Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Didattica del radioscolto amatoriale

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #40 il: Ven 20/05/2016, 14:15 »
Ha un MCX. La cosa più facile è tagliare il cavo e reintestarlo...
Basta appicciare i fili? No perchè l'ultima volta che ho usato un saldatore in casa abbiamo rischiato la sindrome cinese
ma se hai qualche giorno di pazienza (nel weekend sono via) cerco un cavetto terminato in BNC femmina e te lo mando.
Avoglia!!
Giorni... settimane... tanto ancora non ci ho capito un H  :mrgreen:
Nel week end vedo se riesco a sintonizzarlo sulle frequenze dell'aeroporto, dovrei farcela anche con la mia non antenna vista la vicinanza.
E poi mi studio ben bene il link di Micheal
Micheal, Zio, lo sapete che non dovevate darmi spago vero?  :mrgreen: :mrgreen:

---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Online IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #41 il: Ven 20/05/2016, 14:21 »
Micheal, Zio, lo sapete che non dovevate darmi spago vero?  :mrgreen: :mrgreen:


Che manco gli aquiloni... :)
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #42 il: Ven 20/05/2016, 15:26 »
Brava Isa, ma lo screenshot le prossime volte fallo a risoluzioni un pò più alte. :) ;)
 

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #43 il: Ven 20/05/2016, 16:29 »
Seguo con interesse questo post e come dice Isa ho comprato il "coso" l'ho adattato per funzionare con SDR# e mi sto attrezzando per il radiascolto, ma senza una "signora" antenna non si riceve nulla, a parte le stazioni radiofoniche terrestri.

Per ricevere segnali dai satelliti mi sa che devo costruirmi una quadrifilare, solo che non so come giustificare la presenza  del cavo per casa alla moglie. :mrgreen:

@isa con l' antenna in  dotazione al "coso" ricevo decentemente la TWR e APP dell'aeroportoallego immagine del test.

Spero di aver fatto bene,  devo rileggermi come fare per inserire immagini nei post. :embarrassed:

Tessera n° 223
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #44 il: Sab 21/05/2016, 15:00 »
Io invece quel beep di aeroporto non lo trovo :(
Ho cercato su Internet le frequenze:
http://www.aeroporto.firenze.it/it/corporate/adf/aeroporto/aviazione-generale.html
ma nulla di nulla -_-
Evidentemente sbaglio qualcosa  :rtfm: :rtfm: :rtfm:
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline Salvo70

Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #45 il: Sab 21/05/2016, 15:23 »
FIRENZE:
Peretola 126.075 APP Pisa avvicinamento

"Amerigo Vespucci" 118.300 TWR - su questa hai più possibilità di sentire qualcosa.
Ricordati di mettere su AM.

Mi sto informando/documentando perché alcune frequenze sono ovviamente off limits e si rischia il penale per altre, come forse quelle aeroportuali, è necessario avere la "patente" da radioamatore anche per il solo ascolto.

Edit: io sono a circa 2Km, in linea d'aria, dall'aeroporto.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
« Ultima modifica: Sab 21/05/2016, 15:27 da Salvo70 »
Tessera n° 223
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #46 il: Sab 21/05/2016, 15:45 »
Non so se per ascoltare e basta (con qualcosa che può ascoltare e basta) ci voglia la licenza... ma tanto io non sono capace  :mrgreen: :mrgreen:
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #47 il: Sab 21/05/2016, 18:46 »
Non so se per ascoltare e basta (con qualcosa che può ascoltare e basta) ci voglia la licenza... ma tanto io non sono capace  :mrgreen: :mrgreen:
Credo che con qualunque cosa che possa ascoltare quelle frequenze lo dice la legge, sono libere ma fino ad un certo punto.
Appena arrivo ti mando degli screenshot di come ho impostato io SDR#.
Tessera n° 223
 

Online IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #48 il: Sab 21/05/2016, 19:06 »
Secondo la legge italiana non puoi ascoltare nulla che non sia radiodiffusione o un servizio per cui hai licenza. Quindi un radioamatore può ascoltare solo i radioamatori e la radio diffusione (broadcasting).
Non so se siano cambiate le cose, ma anni fa la cosa (e soprattutto la divulgazione di cose ascoltate, o il loro uso a qualunque scopo) erano penali.
Tanti anni fa (1970) la GdF trasmetteva i propri cablo in chiaro in telescrivente in piena banda amatoriale degli 80 metri. L'ascoltavamo tutti, e per anni ho tenuto i messaggi ricevuti. Poi un amico mi ha consigliato caldamente di distruggerli.
Che poi le frequenze di aereoporto siano pefettamente note a chiunque è un altro paio di maniche; ma in teoria possono ascoltarle solo gli aventi diritto per motivi legati al volo.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #49 il: Sab 21/05/2016, 21:16 »
Secondo la legge italiana non puoi ascoltare nulla che non sia radiodiffusione o un servizio per cui hai licenza. Quindi un radioamatore può ascoltare solo i radioamatori e la radio diffusione (broadcasting).
Non so se siano cambiate le cose, ma anni fa la cosa (e soprattutto la divulgazione di cose ascoltate, o il loro uso a qualunque scopo) erano penali.
Tanti anni fa (1970) la GdF trasmetteva i propri cablo in chiaro in telescrivente in piena banda amatoriale degli 80 metri. L'ascoltavamo tutti, e per anni ho tenuto i messaggi ricevuti. Poi un amico mi ha consigliato caldamente di distruggerli.
Che poi le frequenze di aereoporto siano pefettamente note a chiunque è un altro paio di maniche; ma in teoria possono ascoltarle solo gli aventi diritto per motivi legati al volo.

Da quel poco che ho letto e capito credo sia ancora cosi. :agree:
Tessera n° 223
 

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #50 il: Sab 21/05/2016, 22:14 »
Non so se per ascoltare e basta (con qualcosa che può ascoltare e basta) ci voglia la licenza... ma tanto io non sono capace  :mrgreen: :mrgreen:

Io uso le impostazioni che trovi quadrettate di rosso nell'immagine allegata.
Lo zoom lo uso per avere quella zona grigia, che è la Bandwidth, un pò più ampia visivamente.

Mi sono trovato un pò in difficolta anche io perchè sono passato da SDR# v1.0.0.1333 a SDR# v1.0.0.1444 e alcune voci sono diverse però funziona lo stesso.

E' un "mestiere" dove ci va tanta pazienza e non sempre si raggiunge lo scopo al primo colpo, oggi non ho sentito quasi niente anche io.

Per tornare in topic credo che quanto prima mi autocostruirò la mia QFH per provare a ricevere le immagini satellitari.
Tessera n° 223
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #51 il: Sab 21/05/2016, 22:21 »
Stesse impostazioni che avevo io oggi...
Domani riprovo.. ora sto dando la caccia a Giove, per quello non ci vuole licenza ;)
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #52 il: Sab 21/05/2016, 22:23 »
Per chi è gia Radioamatore, potreste "illuminarmi" su prassi, costi (a spanne), strumentazione (se necessaria) per prendere eventualmente la licenza? :help:
Grazie
Tessera n° 223
 

Offline Acris

  • *
  • 2.735
Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #53 il: Dom 22/05/2016, 07:12 »
Per quel che riguarda i costi, come per tutti gli hobby, da poche decine di euro a centinaia di migliaia...
Direi ad occhio per fare una stazione discreta con 2000 fai già delle gran belle cose, il problema è il posto per le antenne... E non devi soffrire di vertigini...
Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima

A.Einstein
 

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #54 il: Dom 22/05/2016, 09:20 »
Credo che in Italia la legislazione attualmente in vigore sia il cosidetto Codice delle comunicazioni elettroniche (Decreto Legislativo 1 agosto 2003, n. 259), in cui all'art. 162 si richiede un'abilitazione ministeriale anche per la sola ricezione del servizio mobile marittimo o aeronautico.

Per la chiavetta, l'ho ordinata pure io :yes: insieme ad un cavetto adattatore mcx-antenna (così almeno all'inizio gioco senza altri cavi nel corrugato e passeggiate in quota :roll:)
 

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #55 il: Dom 22/05/2016, 10:54 »
Per quel che riguarda i costi, come per tutti gli hobby, da poche decine di euro a centinaia di migliaia...
Direi ad occhio per fare una stazione discreta con 2000 fai già delle gran belle cose, il problema è il posto per le antenne... E non devi soffrire di vertigini...
Grazie.
Per i costi potrei iniziare accontentandomi con poco tipo la chiavetta RDS per poi andare su qualcosa di più professionale.

Il problema è proprio dove mettere le antenne/cavi, per le vertigini cercherò di conviverci.

Ma per prendere la licenza dove si va?
Tessera n° 223
 

Offline Salvo70

Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #56 il: Dom 22/05/2016, 11:29 »

Ma per prendere la licenza dove si va?
Ho letto qualcosa sul sito del ministero e devo dare l'esame, richiedere il nominativo e altre autorizzazioni per l'impianto (che io non ho).
quindi per il momento non posso fare altro che fare esperienza ascoltando le frequenze radio amatoriali, che se non ho capito male è possibile fare senza autorizzazione, spero non sia sotto inteso avere dato l'esame è essere in attesa del resto.
Tessera n° 223
 

Online IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #57 il: Dom 22/05/2016, 13:57 »
Una volta per ascoltare le emissioni radioamatoriali dovevi avre una licenza di ascolto (SWL, Short Wave Listener). Non credo esista più.
Iscriviti ad una sezione ARI, normalmente le sezioni fanno i corsi (teoria e regolamenti, una volta anche telegrafia) per la patente.
La licenza puoi benissimo richiederla senza avere alcun "impianto". Un portatile FM bibanda oggi costa 70-80 euro. E' così facile prenderla che lo fanno anche tante persone che non c'entrano molto col mondo del radiantismo, solo per avere una radio che poi usano per altro (caccia, pesca...)
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #58 il: Dom 22/05/2016, 14:56 »
Ok ci provo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Tessera n° 223
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #59 il: Dom 22/05/2016, 16:24 »
Niente neanche oggi su quella frequenza...
Ma come faccio a sapere se sto ascoltando qualcosa che non dovrei?
Non sto parlando del caso specifico ma se spippolo con sto coso e becco qualcosa che non so che è come faccio a sapere se potrei ascoltarlo o meno?
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*