Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Didattica del radioscolto amatoriale

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #100 il: Mer 25/05/2016, 23:47 »
il diametro del tubo in PVC ha una misura precisa o va bene anche da 20 o 30?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Tessera n° 223
 

Offline IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #101 il: Gio 26/05/2016, 07:54 »
Può essere un tubo, un pieno, un manico di scopa, basta che sia un supporto isolante. La funzione è esclusivamente di supporto. Io ho usato un tubo che avevo (un pultruso in resina poliestere/vetro, per fare il figo) ma solo perchè era la prima cosa che avevo in laboratorio.
Per i 137 MHz tagliala un pò più corta, se la fai con bacchette da 4 mm come i rinforzi Ikea dovresti avere 105 cm da punta a punta.
Poi se la metti all'esterno aggiungi un pò di silicone al giunto del cavo coassiale, in modo che l'acqua non entri nella calza. E se la fai ex-novo e non hai i problemi di connettori di Isa allora fai anche la bobinetta (common mode choke), direi 4 spire su diametro 50 mm dovrebbero bastare. Per ascoltare in banda satelliti puoi fare tutto in cavo TV, attenua sicuramente meno delle porcherie di cosidetto RG58 che trovi in giro.

Lo step dopo è fare una turnstile, come quella in http://www.astrosurf.com/luxorion/qsl-satellites-reception.htm ma non si fa in venti minuti come il mio dipolo Ikea :)
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #102 il: Gio 26/05/2016, 08:37 »
Stasera guardo in soffitta cosa ho... dovrei  avere gia diversi metri di cavo da antenna (non mi ricordo di che tipo)
Per le stecche potrebbe andare un tondino  filettato? Vedi foto
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #103 il: Gio 26/05/2016, 09:06 »
Isa, potrebbe anche andare, ma pesa un sacco, e devi tenerlo in piedi. Piuttosto vai in un Brico-coso a prendere due tubi di alluminio, da 5 mm o giù di lì. Si trovano anche quadri, più facili da fissare. Il pezzo di plastica può essere più lungo, e metti due viti per ogni semidipolo, così è più stabile.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #104 il: Gio 26/05/2016, 09:25 »
Confesso che pur essendo un "teorico" privo di capacità manuali (se cerco di cambiare una spina sicuramente mi faccio male e rompo qualcosa) questa discussione mi sta facendo venir voglia di provare.

Perciò faccio anch'io la mia domanda da profano: volendo mettere l'antenna fai-da-te in terrazzo, quanto è prudente stare lontani dalla ringhiera (tutta rigorosamente mentallica) per evitare disturbi? La soluzione più facile sarebbe fissare il "palo" verticale direttamente alla ringhiera. Ma ciò può creare problemi?
« Ultima modifica: Gio 26/05/2016, 11:02 da robmastri »
  Socio I.S.A.A.
 

Offline IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #105 il: Gio 26/05/2016, 09:56 »
Come regola generale, un'antenna del genere dovrebbe stare ad almeno una lunghezza d'onda dagli ostacoli, quindi un paio di metri. Poi si fa quel che si può - l'antenna del telefonino lavora a 30 cm di lambda, e non è certo a 30 cm dall tua testa. L'antenna del radiocomando della macchina lavora a 70 cm, e immagina dove sta il pollice rispetto al telecomando. Ma le antenne TV vengono montate sui tetti, a ragionevole distanza dal tetto medesimo.

Quindi se la metti sul terrazzo alzala, in modo che l'estremità bassa del dipolo sia ad almeno mezzo metro dalla ringhiera. Il palo verticale in un dipolo del genere dev'essere isolante, quindi puoi benissimo attaccarlo alla ringhiera.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline sinucep

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #106 il: Gio 26/05/2016, 13:23 »
Ciao a tutti, giacché parlate di antenne autocostruite voglio dare anche io il mio contributo a questa bellissima discussione.
Vi allego le foto di alcune antenne che ho costruito:

 - Rettangolo di Moxon per i 2 metri (144 Mhz) smontabile per le gite in montagna
 - Disconica (multibanda)
 - Turnstile per i 70 cm (430 Mhz)

Quest'utima (costruita sotto consiglio di Marco, tra l'altro) mi ha aiutato nella caccia al satellite giapponese FITSAT1 e mi è valsa una bella cartolina dallo spazio!

Se siete interessati a costruirne una non esitate a chiedere, ho anche varie foto della costruzione.
Empty space is scale-invariant.
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #107 il: Gio 26/05/2016, 13:34 »
Fra gli avanzi della cucina ho questo...
Che ne dite?
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline sinucep

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #108 il: Gio 26/05/2016, 13:41 »
Un piccolo approfondimento riguardo al post precedente:

Il rettangolo di Moxon lo si puo' dimensionare per risuonare alla frequenza voluta in modo molto facile grazie ad un programmino. Ne troverete a bizzeffe se cercate su Google: Moxon calculator.

Se vi piace l'idea di progettare antenne (come è capitato a me) allora vi consiglio il programma 4NEC2. Le antenne del post precedente le ho modellizzate e perfezionate con questo software freeware. Anche qui non esitate a chiedere.

Vi allego un altro paio di foto:

 - Gita sul monte corno per partecipare ad un contest veneto (siamo arrivati noni se non sbaglio), si puo' vedere la Moxon e un'altra antenna che forse qualcuno di voi riconoscerà  :whistle: (beh, metà dell'antenna!)

 - Il diagramma di radiazione dell'antenna disconica (come si può vedere è omnidirezionale) ottenuto con 4NEC2

 - Le ottime risonanze che sono riuscito ad ottenere per la disconica sempre con 4NEC2 (il ROS è molto vicino ad 1 nelle bande radioamatoriali)

 - La cartolina dal FITSAT 1 !!!

« Ultima modifica: Gio 26/05/2016, 13:49 da sinucep »
Empty space is scale-invariant.
 

Offline IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #109 il: Gio 26/05/2016, 14:14 »
Fra gli avanzi della cucina ho questo...
Che ne dite?

Se sono abbastanza lunghi, se riesci a forarli bene, se riesci a fare un decente contatto elettrico allora vanno benissimo.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #110 il: Gio 26/05/2016, 14:32 »
Allora ho trovato 6 metri di cavo da antenna ( c'è scritto sopra 3C2V 75 Ohm) lo stendino Ikea e un manico di scopa di  quelle retrattili ( è in metallo ma coperto di pellicola plastica e cmq non entra in contatto con le stecche (vedi disegnino)
Ho anch evisto su Amazon un adattatore da "presa tv" a "presa chiavetta" a pochi euro

Che dite? L'accendiamo?
  :stuck_out_tongue_winking_eye:
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #111 il: Gio 26/05/2016, 14:58 »
Allora ho trovato 6 metri di cavo da antenna ( c'è scritto sopra 3C2V 75 Ohm) lo stendino Ikea e un manico di scopa di  quelle retrattili ( è in metallo ma coperto di pellicola plastica e cmq non entra in contatto con le stecche (vedi disegnino)
Ho anch evisto su Amazon un adattatore da "presa tv" a "presa chiavetta" a pochi euro

Che dite? L'accendiamo?
  :stuck_out_tongue_winking_eye:

NEIN!

Il supporto dell'antenna deve essere "isolante" ma il termine esatto sarebbe "dielettrico", ovvero trasparente al campo elettromagnetico. Il manico di scopa metallico non lo è, è isolato ma è un conduttore. Esci un attimo, passa dal primo Brico-coso, prendi un listello di legno quadro 25x25, 2 metri. Prendilo di legno tenero, che se poi Simone te lo dà in testa mi sento responsabile  :stuck_out_tongue_winking_eye: e non vorrei che il listello si rovinasse troppo!

L'adattatore di Amazon è perfetto.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #112 il: Gio 26/05/2016, 15:32 »
Uffa Zio !!   :stuck_out_tongue_winking_eye:  :stuck_out_tongue_winking_eye:
Poi prendo un listello ma siccome oggi lavoro da casa era per iniziare a fare qualcosa  :rtfm: :rtfm:
Vabbeh, intanto taglio in due pezzi lo stendino e li avvito al pezzetto di legno.
Poi vedo come attaccarci i fili SENZA saldatore poi domani vado al Brico coso e tiro su il tutto
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #113 il: Gio 26/05/2016, 19:16 »
Step 1
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline Salvo70

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #114 il: Gio 26/05/2016, 19:32 »
Complimenti!! Bel lavoro. spero di riuscire, già domani, a fare qualcosa anche io.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Tessera n° 223
 

Offline IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #115 il: Gio 26/05/2016, 20:56 »
Step 1

Beh, beh. Ho visto di peggio, poche volte ma ho visto di peggio. Riky, Francisco, Michael, che ne dite? E' il primo esempio al mondo di dipolo ripegato non ripiegato :D un simil-piùomen-quasi-fat-dipole-ripiegatomaancheno. Bellissimo. Da brevettare.

Continua così, Isa, vai benone.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline RikyUnreal

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #116 il: Gio 26/05/2016, 23:28 »
Per me è GO. :)
Mi sembra che quei cosi siano verniciati? Magari scartavetra dove andrai a saldare gli estremi del coassiale.
« Ultima modifica: Gio 26/05/2016, 23:31 da RikyUnreal »
  
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #117 il: Ven 27/05/2016, 09:24 »

un simil-piùomen-quasi-fat-dipole-ripiegatomaancheno
E' il primo esemplare al mondo di antenna fatta con la tecnica del  sonasecchiaiomettiamoinsiemedurobe    :stuck_out_tongue_winking_eye:  :stuck_out_tongue_winking_eye:
POI vediamo se funzia, peggio dell'antenna attuale non pò fa
Per me è GO. :)
Mi sembra che quei cosi siano verniciati? Magari scartavetra dove andrai a saldare gli estremi del coassiale.
Si si sto anche cercando un coso, come si chiama, quelle fascette metalliche che ci metti il filo dentro e poi avviti, per evitare di saldare.
La parte manuale cmq è opera di Simone, io ho solo recuperato i pezzi, li ha messi insieme lui. Non so perchè ma non si fida a darmi i suoi attrezzi   :stuck_out_tongue_winking_eye:  :stuck_out_tongue_winking_eye:
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Offline IK1ODO

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #118 il: Ven 27/05/2016, 09:49 »
fascetta serratubi

(Simone, fai bene)
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline isapinza

Re:Didattica del radioscolto amatoriale
« Risposta #119 il: Ven 27/05/2016, 09:59 »
fascetta serratubi

(Simone, fai bene)
Na le fascette serratubo so queste

Io parlavo di queste
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*