ForumAstronautico.it

[2012-03] Marzo 2012 I.S.S. Mission Log

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.031
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
[2012-03] Marzo 2012 I.S.S. Mission Log
« il: Dom 30/12/2012, 01:32 »
Riparazioni
Il primo giorno di Marzo Burbank ha lavorato con l'esperimento CFE, mentre Shkaplerov si è dedicato allo studio Seiner e Ivanishin ha tenuto la sua quinta sessione con l'esperimento russo MBI-20 TIPOLOGIA. Kuipers ha svolto la manutenzione del Waste and Hygiene Compartment, sostituendo un tubo ed un filtro. Il giorno seguente Burbank ha ha lavorato con il VO2max, che monitora l'adattamento del sistema respiratorio ai voli spaziali a lunga durata; Pettit ha usato la radio ARISS di bordo per parlare con degli studenti negli Stati Uniti e in Grecia.
Il convertitore catalitico  del Water Processing Assembly (WPA) ha avuto una perdita che ne ha causato lo spegnimento. Il WPA produce acqua potabile processando condensa, urina e sottoprodotti provenienti dall'Oxygen Generation Assembly. L'acqua è impiegata dall'equipaggio per dissetarsi, per la preparazione del cibo, per i bisogni igienici e per i payloads.
Burbank ha trascorso la maggior parte della seguente settimana assistito da Pettit e Kuipers ed installando ed ispezionando un nuovo reattore catalitico. Il pezzo sostituito è stato stivato per un suo possibile futuro utilizzo. Il 10 di Marzo l'equipaggio ha riferito che il nuovo reattore aveva incominciato a processare la condensa.

Il rinvio dell'ATV-3

Il 2 Marzo l'ESA ha annunciato che il lancio dell'Automated Transfer Vehicle “Edoardo Amaldi”, era stato rinviato di due settimane. ATV-3 sarebbe dovuto decollare il 9 Marzo, ma i tecnici avevano scoperto che due sacche contenente del materiale per l'ISS, erano state caricate sul veicolo cargo europeo in modo improprio, preoccupando non poco in quanto avrebbero potuto muoversi e cadere durante il lancio. L'ATV mission manager, Massimo Cislaghi ha quindi dichiarato il rinvio del lancio al 23 Marzo.   

Elezioni russe e lavoro scientifico
Il 4 Marzo i cosmonauti russi hanno avuto la possibilità di votare per le elezioni presidenziali russe, con Dmitry Zhukov situato presso il Gagarin Cosmonaut Training Centre a raccogliere le loro preferenze. Il giorno seguente Burbank e Pettit hanno continuato il loro lavoro con gli esperimenti CFE-2 e SLICE mentre Kuipers ha testato l'hardware del pannello di controllo che verrà utilizzato per monitorare l'arrivo di HTV-3 la prossima estate. Alle 18:15 GMT egli ha parlato con il Cancelliere tedesco Angela merkel e con il Presidente brasiliano Dilma Rousseff che erano in visita ad una fiera informatica presso Hannover, Germania.
Il 6 Marzo Burbank si è dedicato alla riparazione di un computer portatile associato al dispositivo Agricultural Camera (ISAAC) prima di fare ritorno ad un'altra sessione con l'esperimento CFE-2. Kuipers ha svolto dell'ulteriore lavoro con l'esperimento VO2max mentre Kononenko ha svolto la sua terza sessione con PNEVMOKARD. I suoi colleghi russi hanno svolto l'inventario dell'equipaggiamento video e fotografico e dei kits medici di bordo.

Rifornimento robotico
Il 7 Marzo la NASA ha dato inizio alla Robot Refuelling Mission (RRM), caratterizzata dalle operazioni svolte all'esterno dell'ISS con il manipolatore robotico Dextre attaccato al Canadarm2. Si tratta di un progetto congiunto intrapreso dalla NASA e dalla Canadian Space Agency (CSA) coordinato da Houston, dal Goddard Space Flight Center in Maryland e dal centro di controllo della CSA di St. Hubert, in Quebec. L'obiettivo di questo progetto era quello di dimostrare l'abilità di un dispositivo robotico di eseguire il complesso compito di rifornire un satellite, includendo anche l'apertura e la chiusura di coperchi e valvole di sicurezza, tagliare cavi con tolleranze millimetriche, e la rimozione dell'isolante ed il trasferimento del propellente. L'RRM era stata portata sull'ISS con la missione STS-135 ed era stata trasferita temporaneamente su di una piattaforma esterna da Fossum e Garan. Il 12 Marzo, Canadarm2 e Dextre sono stati riposizionati sul Mobile Base System da dove Dextre è stato ulteriormente spostato sul Power Data and Grapple Fixture 2.

Attività varie
Nel frattempo, all'interno del complesso Burbank ha proseguito il suo lavoro con l'esperimento VO2max, Kuipers ha svolto la verifica dei sensori antincendio, degli estintori e degli apparati di respirazione portatili. Ivanishin ha eseguito la manutenzione del sistema russo di generazione dell'ossigeno Elektron e Shkaplerov ha sostituito dei pannelli all'interno del modulo Poisk.
L'8 Marzo, Kuipers ha iniziato una sessione di due giorni con l'esperimento Integrated Cardiovascular e il 9 Marzo Shkaplerov ha dedicato due ore all'esperimento BAR, che testa dei nuovi metodi per la rilevazione delle perdite di pressione. Ivanishin e Kononenko hanno utilizzato 1 ora e 25 minuti del loro tempo girando un filmato per un documentario per una TV russa.

Dopo il consueto weekend di riposo, il 12 Marzo Pettit è ritornato sull'esperimento SLICE e Kuipers ha incominciato un'altra sessione di due giorni con l'Integrated Cardiovascular e Burbank ha rifornito le riserve di combustibile del Multi-user Droplet Combustion Apparatus (MDCA), costruito per ospitare diversi esperimenti sulla combustione in gocce.
Kononenko ha lavorato con l'esperimento Plasma Crystal-3 Plus che indaga il comportamento delle strutture di plasma e polvere nello spazio, Ivanishin, assistito da Shkaplerov, ha proseguito per altri due giorni con l'esperimento BAR. Il 13 Marzo, Burbank ha svolto la manutenzione di routine sulle tute da EVA americane all'interno del modulo Quest mentre Ivanishin e Kononenko hanno portato a termine l'ispezione periodica delle superfici degli elementi strutturali della Segmento Russo. Il giorno seguente, Pettit si è dedicato a varie attività scientifiche, Kuipers ed Ivanishin hanno svolto della manutenzione preventiva mentre Kononenko ha continuato le riprese fotografiche per l'esperimento russo GFI-8 Uragan, che ha lo scopo di aiutare gli scienziati nella previsione dei disastri sia naturali che causati dall'azione dell'uomo.
Pettit ha anche tenuto un'altra sessione con l'esperimento SLICE, il 15 Marzo, mentre i cosmonauti russi hanno riordinato il modulo Rassvet. L'equipaggio ha terminato la giornata con una conferenza di planning con i controlli di missione statunitense, russo, tedesco e giapponese, ed infine, prima di coricarsi, ha dedicato del tempo alle e-mail personali.
L'equipaggio ha concluso la settimana del 16 Marzo svolgendo esperimenti biomedici, pulendo e riordinando il Multipurpose Logistics Module (MPLM) Leonardo e stendendo un cavo per le comunicazioni all'interno del modulo Destiny.

La seguente settimana è incominciata con Burbank a campionare l'acqua potabile e a registrare i dati provenienti dal Total Organic Analyser (TOCA). Pettit ha continuato l'esperimento Structure and Liftoff in Combustion Experiment (SLICE), che indaga la natura delle fiamme in microgravità e Kuipers ha sostituito un Recycle Filter Tank Assembly nel Water Recovery System. Shkaplerov ha condotto della manutenzione sul sistema di controllo ambientale e di supporto vitale SOZh del modulo Zvezda ed al solito, come tutti i giorni, l'equipaggio ha svolto la normale sessione di due ore di attività fisica.

Attendendo Edoardo Amaldi
Burbank ha installato un pannello di connessione High Rate Communications System all'interno del Destiny, il 20 Marzo, mentre Pettit e Kuipers hanno svolto vicendevolmente fra di loro una ricognizione medica. Ivanishin ha eseguito la sua sesta sessione con l'esperimento russo MB1-20 TIPOLOGIA per il monitoraggio delle sue condizioni psicofisiche e Shkaplerov ha trascorso due giorni con l'esperimento BAR che mira a testare delle nuove tecniche per il rilevamento di perdite di pressione all'interno dei moduli della Stazione.
Il giorno seguente, è stata la volta di Kononenko prendere parte all'esperimento TIPOLOGIA ed i suoi colleghi russi hanno misurato i livelli di radiazioni con un dosimetro Pille. Pettit ha riconfigurato dei computers portatili all'interno dei moduli Destiny e Kibo, mentre Burbank ha scattato delle fotografie ad alta risoluzione dei campioni di cristalli del Binary Colloidal Alloy Test 5 (BCAT-5) ed ha svolto delle riparazioni sul Waste and Hygiene Compartment nel modulo Destiny.
Il 22 Marzo, Ivanishin ha lavorato con l'MBI-21 PNEVMOKARD, che studia il sistema cardiovascolare di un soggetto, a lui si è aggiunto, il giorno seguente anche Shkaplerov, che ha anche lavorato con lo studio TIPOLOGIA. Nel frattempo, Kuipers e Kononenko hanno svolto ulteriori preparativi in vista dell'arrivo dell'ATV-3 e, nell'ambito del programma CEO (Crew Earth Observation), ha fotografato le isole Seychelles, il Giappone ed il Portogallo il 22 Marzo, San Marino, la Giordania ed Israele il giorno seguente.

Edoardo Amaldi 
Alle 04:34 GMT del 23 Marzo, è stato lanciato l'ATV-3 con un Ariane 5, dallo Spazioporto europeo di Kourou nella Guiana francese. Il terzo Automted Transer Vehicle costruito dall'ESA è stato dedicato al grande fisico italiano Edoardo Amaldi.
Nelle prime ore del 24 Marzo, il direttore del volo di Houston Jerry Jason ha ordinato a tutti e sei gli astronauti di salire sulle rispettive Soyuz come precauzione contro il potenziale impatto di un piccolo detrito orbitale, l'oggetto 36546 proveniente dalla collisione avvenuta nel Febbraio del 2009 fra il satellite russo Cosmos 2251 ed il satellite Iridium 33. Il detrito è passato a circa 11 km dalla Stazione, alle 06:38 GMT ed era stato rilevato troppo tardi per permettere lo svolgimento di una manovra evasiva. Si è trattata della terza volta, nella storia dell'ISS, in cui l'equipaggio di è dovuto rifugiare nelle Soyuz per colpa di un detrito spaziale.

Routine

Il weekend del 24/25 Marzo è stato dedicato dal personale di bordo alle consuete “faccende di casa” ed ai colloqui con le famiglie.
Il 26 Marzo, Kuipers e Kononenko hanno proseguito con il loro training. Kuipers ha lavorato all'interno del modulo Leonardo, che sarà poi impiegato come principale ripostiglio per il carico portato in orbita dall'ATV-3. Burbank e Pettit hanno studiato il fenomeno dell'atrofia cardiaca con l'Integrated Cardiovascular Experiment (ICV) ed hanno preparato l'hardware per l'esperimento Burning and Suppression of Solids (BASS) all'interno del laboratorio Destiny. Questo studio esplora le modalità di combustione di campioni di combustibile nello spazio.
Kononenko, Pettit e Kuipers, il 27 Marzo hanno svolto una prova di rientro d'emergenza trascorrendo tre ore all'interno della propria Soyuz mentre Burbank e Pettit hanno steso dei cavi per l'High Rate Communication System (HRCS) nel Destiny. Quando sarà operativo, questo aggiornamento al sistema in banda Ku della Stazione, aumenterà la velocità delle trasmissioni in uplink e downlink e l'ampiezza di banda, inoltre fornirà altri due circuiti voce extra e due canali video addizionali in downlink. Burbank ha anche svolto delle manutenzioni sull'Advance Resistive Exercise Device (ARED). Shkaplerov ed Ivanishin hanno continuato con l'esperimento BAR, mentre Kononenko ha lavorato con l'hardware per le osservazioni della superficie terrestre GFI-1 Relaksatsiya. Il 28 Marzo, Burbank ha condotto una riparazione all'interno del Waste and Hygiene Compartment (WHC) all'interno del nodo Tranquility e Pettit ha lavorato sul rack Biolab nel laboratorio Columbus.

Arriva l'ATV-3 Edoardo Amaldi

Per accomodare l'arrivo dell'ATV-3, l'equipaggio ha aggiustato il proprio ritmo circadiano e Burbank ha chiuso le coperture della Cupola per proteggere i suoi finestrini da eventuali contaminazioni, inoltre è stato temporaneamente spento il sistema wireless per prevenire interferenze con l'arrivo del veicolo automatico europeo.
Il docking al modulo Zvezda è avvenuto in anticipo di due minuti sul previsto, alle 22:31 GMT del 28 Marzo. A bordo vi erano 7,2 tons di rifornimenti, inclusi 100 kg di ossigeno ed aria, 284 litri di acqua e 862 kg di propellente per il Segmento Russo. Il giorno seguente, dopo i consueti test sulle tenute di pressione, Kuipers e Kononenko, assistiti da Ivanishin, hanno aperto il portello di ATV-3 alle 17:33 GMT indossando i soliti dispositivi di protezione individuale (occhialoni e mascherine) contro eventuali particelle fluttuanti di varia natura e contro la potenziale aria viziata presente all'interno del modulo europeo. Di seguito sono stati prelevati dei campioni di aria e di materiale dalle superfici interne, quindi è stato installato un depuratore di aria per rimuovere le eventuali sostanze tossiche.
Il 30 Marzo ATV-3 ha avuto un problema di alimentazione elettrica, che ha costretto i controllori a farlo alimentare dai sistemi dell'ISS. Gli ingegneri americani, russi e del centro di controllo dell'ATV di Tolosa, in Francia, hanno coordinato con successo una procedura, il 31 Marzo, per la connessione del canale energetico di backup del Russian Equipment Control System (RECS). Essa  è simile all'omologa procedura SSPTS (Station to Shuttle Power Transfer System) utilizzata quando l'Orbiter era agganciato al Pressurized Mating Adapter-2 (PMA-2) durante le missioni di assemblaggio.
A questo punto l'ATV-3 avrebbe potuto ricevere energia elettrica sia dalla ISS che dai suoi stessi pannelli solari.


Fonte: Spaceflight Magazine/British Interplanetary Society

Foto (C) di NASA/JSC/KSC
     
1) (15 Marzo 2012) Dan Burbank utilizza l'hardware Neurospat per l'esperimento europeo PASSAGES, nel laboratorio Columbus, che serve a determinare come gli astronauti interpretano le informazioni visuali in assenza di peso.

2) (28 Marzo 2012) Una splendida ripresa notturna della città di Mosca.

3) (28 Marzo 2012) L'arrivo dell'ATV-3 Edoardo Amaldi.
« Ultima modifica: Dom 24/02/2013, 23:16 da Luca »
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter