ForumAstronautico.it

[2012-06] Giugno 2012 I.S.S. Mission Log

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.031
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
[2012-06] Giugno 2012 I.S.S. Mission Log
« il: Sab 29/06/2013, 23:00 »
Il primo giorno di Giugno, Acaba si è sottoposto ad un'analisi biomeccanica con il Treadmill Kinetics Experiment, che studia le differenze esistenti fra l'attività fisica sulla Terra e nello spazio e Revin ha tenuto la sua prima sessione con l'hardware russo MB1-21 PNEVMOKARD che è durata 1 ora e 15 minuti. Esso indaga sul comportamento del sistema cardiovascolare in microgravità. All'interno del modulo giapponese Kibo, Kuipers ha lavorato con il JAXA Ryutai Multipurpose Payload Rack e Pettit ha misurato la velocità dei flussi d'aria all'interno del modulo stesso.
Dopo il weekend del 2/3 Giugno, Padalka ha dedicato una buona parte della settimana entrante all'esperimento russo KPT-10 Kulonovsky Kristall per lo studio delle caratteristiche dinamiche e strutturali delle particelle elettricamente cariche e Kuipers ha continuato a lavorare con il rack Ryutai. Per l'8 Giugno egli ha completato le riparazioni e l'installazione di una nuova unità.
All'interno del modulo Quest Acaba ha svolto delle manutenzioni sulle tute americane mentre Pettit si è sottoposto alla sua sesta ed ultima sessione con il dispositivo VO2max, sul quale ha poi iniziato a lavorare Kuipers. Il 5 Giugno Pettit e Kuipers hanno trasferito altro materiale sull?ATV-3. Revin, all'interno di Zarya ha trascorso altre quattro ore e mezza svolgendo ulteriore lavoro con l'esperimento Relaxation.
Pettit è stato alzato fino a tardi, le sere del 5 e 6 Giugno per fotografare il transito di Venere davanti al disco solare, all'interno della Cupola. Questo raro fenomeno astronomico non succederà più fino al 2117, anche se Pettit ha scherzato con il mission control affermando di stare programmando di “essere qua anche per la prossima volta.” Il giorno dopo Kononenko e Revin hanno lavorato con l'esperimento BAR che testa dei metodi per il rilevamento delle perdite di pressione all'interno della Stazione. Il 7 Giugno, Pettit ha iniziato un lavoro di manutenzione di due giorni sull'Amine Swingbed, inviato in orbita con l'equipaggio dell'ultima missione dello Space Shuttle, sostituendone un fusibile ed il motore di una valvola. L'Amine Swingbed dovrebbe rappresentare un più efficiente sistema per la rimozione dell'anidride carbonica dall'atmosfera di bordo. Akaba ha lavorato con la dieta ProK, che è una contromisura dietetica verso il fenomeno della perdita del tessuto osseo che si manifesta negli astronauti durante i voli spaziali a lunga durata. Kuipers ha parlato con dei network di Amsterdam rivelando di avere con sé la maglia arancio della nazionale di calcio olandese e di volerla indossare durante i Campionati Europei di Calcio del 2012.

Un altro giorno, un'altra targa
Il 7 Giugno all'interno del mission control di Houston si è tenuta la tradizionale apposizione dell'insegna dell'ultimo equipaggio tornato dall'ISS. Il Comandante dell'Expedition 30 Dan Burbank  ha svolto la cerimonia assieme ai direttori del volo ed ai tecnici del centro di controllo, apponendo la placca sulla parete assieme a quelle delle passate missioni.
L'8 Giugno Pettit ha lavorato con l'esperimento SPRINT per la misurazione dell'efficacia dell'attività fisica a basso volume ed alta intensità, per il contenimento della riduzione della massa muscolare e della perdita di densità ossea durante i voli spaziali a lunga durata. Kuipers ha spostato l'hardware Anomalous Long Term Effects on Astronauts (ALTEA) dal modulo Destiny al Columbus. ALTEA caratterizza l'ambiente dell'ISS dal punto di vista delle radiazioni. Kononenko e Revin hanno continuato con l'esperimento BAR, mentre Acaba e Kuipers si sono reciprocamente sottoposti ad un esame degli occhi con l'esperimento PanOptic.
L'equipaggio ha trascorso il weekend del 9/10 Giugno con le regolari attività di riordino degli ambienti dell'ISS e sostenendo dei colloqui con le proprie famiglie. I cosmonauti russi hanno incominciato la loro settimana lavorativa con altri due giorni di riposo in commemorazione del Russia Day il 12 Giugno. Il giorno prima, Acaba ha svolto l'ispezione quadrimestrale di routine del tappeto rotante T2/COLBERT ed ha trasferito altro materiale nell'ATV-3. Egli ha anche svolto della manutenzione sul Combustion Integration Rack (CIR), una camera di combustione per esperimenti controllati da remoto.All'interno di Kibo, Kuipers ha lavorato con il sistema di ventilazione del  modulo inviando a terra delle immagini del suo lavoro per ulteriore verifica. Pettit ha continuato con un esperimento statunitense in corso, il Burning and Suppression of Solids (BASS), che studia le caratteristiche di combustione e di estinzione di vari campioni di combustibili in microgravità.
Il 12 Giugno, nel modulo Destiny, si è guastato il Carbon Dioxide Removal Assembly (CDRA) primario, pertanto Acaba e Pettit si sono dovuti attivare per la riparazione d'emergenza, mentre l'equipaggio ha utilizzato il dispositivo di backup del modulo Tranquility. Il CDRA serve a rimuovere il biossido di carbonio dall'aria della Stazione, ed aveva un sensore della temperatura in avaria. Vi è stato un ulteriore intervento di contingenza quando il finestrino 2 della Cupola è stato colpito da un micrometeorite. I controllori del volo hanno quindi deciso di far chiudere agli astronauti la serranda di protezione a scopo precauzionale. Tutto l'equipaggio ha svolto il 13 Giugno una regolare esercitazione antincendio ripassandone le procedure con il ground control. Kononenko, Kuipers e Pettit hanno anche vestito le proprie tute Sokol da lancio/rientro ed hanno controllato i seggiolini anatomici Kazbek-U posti all'interno della Soyuz che li riporterà a casa. Acaba ha svolto dell'ulteriore lavoro con l'Amine Swingbed, Revin ha condotto un esperimento educativo russo e Padalka è ritornato sull'esperimento Kulonvskiy Kristall.
Il giorno seguente, Kononenko ha iniziato a caricare il materiale sulla Soyuz, mentre Revin ha trasferito dell'ossigeno dalla Progress 47. Padalka ha svolto delle manutenzioni sul sistema russo Elektron di generazione dell'ossigeno, Acaba ha aggiornato il software di uno dei computers della Stazione e Pettit ha prelevato dei campioni dall'attrezzatura per lo studio della fisica dei fluidi all'interno del modulo Kibo. Nell'ambito del programma Crew Earth Observation, sono stati fotografati dall'orbita: l'Argentina, il Burundi e Singapore.
Il 15 Giugno, Kononenko è ritornato all'esperimento Relaksatsiya, Revin ha continuato il carico della Progress e Acaba ha continuato a lavorare con il Swingbed. Pettit ha condotto una determinazione della pulizia generale del Complesso e Kuipers ha caricato del software su di un computer portatile. Padalka ha assistito Kononenko con il dispositivo Lower Body Negative Pressure, che serve ad attirare i fluidi corporei degli astronauti verso la parte inferiore del torso e verso le gambe. I'LBNP viene usato dall'equipaggio qualche giorno prima del rientro sulla Terra.

Un saluto agli acquanauti
Nel corso del weekend del 16/17 Giugno, l'equipaggio ha parlato con gli acquanauti dell'habitat sottomarino della NASA NEEMO (NASA's Extreme Environment Mission Operations) 16, una struttura ideata per simulare la vita nello spazio situata a cinque km al largo di Key Largo, Florida.

La settimana del 18 Giugno ha visto Acaba al lavoro con l'esperimento Burning and Suppression of Solids (BASS), per lo studio delle caratteristiche di accensione e spegnimento di campioni di combustibili in condizioni di microgravità.
Kuipers ha eseguito sulla propria persona e su Pettit un esame ecografico nell'ambito dell'esperimento Integrated Cardiovascular, che serve a rilevare l'atrofizzazione cardiaca durante i voli spaziali. Kononenko e Revin hanno lavorato con l'esperimento russo BAR per la determinazione di nuove modalità di rilevamento delle perdite di pressione. All'interno del modulo Poisk, Padalka ha trascorso buona parte di questa settimana con l'esperimento KPT-21 PK-3+ Plazmenny-Kristall-3 plus (Plasma Crystal-3 plus) per lo studio del comportamento delle particelle di polvere nello spazio. Il giorno seguente, Acaba e Padalka hanno proseguito con i loro rispettivi esparimenti, mentre Revin ha lavorato con il MBI-21 TIPOLOGIA per la verifica delle reazioni dell'equipaggio nel tempo.
Nel modulo Destiny, il Carbon Dioxide Removal Assembly (CDRA) ha continuato a dare problemi ed è stato spento in attesa di alcune indagini da parte dei controllori di terra. Il 22 Giugno il sistema è stato riattivato con del nuovo software.

RRM tests

Nell'ambito della missione Robotic Refuelling Mission (RRM) i controllori di Houston e di St Hubert in Canada, hanno incominciato una sessione di tre giorni di operazioni in remoto, il 19 Giugno, con il Canadarm2 e con la sua estensione a due braccia, lo Special Purpose Dexterous Manipulator (SPDM), Dextre. La RRM mira a spianare la strada alle tecniche robotiche e allo sviluppo dei relativi accessori che potrebbero essere usate con l'hardware e con le interfacce esistenti in orbita, per condurre in futuro il servicing dei satelliti. Due delle quattro prove hanno previsto la rimozione e lo stoccaggio di una valvola a T. Un altro test eseguito il 21 Giugno ha riguardato lo spostamento di un altro articolo sul modulo RRM.

Alle 13:55 GMT del 20 Giugno, i propulsori dell'ATV-3 Edoardo Amaldi sono stati accesi per 9 minuti e 20 secondi, per innalzare l'orbita del complesso spaziale in vista del distacco della Soyuz. Kononenko ha controllato le tute da lancio e rientro Sokol ed assieme a Pettit e Kuipers, due giorni dopo, ha effettuato una prova di rientro nella Soyuz. Pettit ha lavorato con l'Amine Swingbed per un periodo di due giorni, controllandone l'hardware prima che venisse installato nell'EXPRESS Rack. L'Amine Swingbed è un dispositivo progettato per testare una modalità più efficace per la rimozione del biossido di carbonio dall'atmosfera di bordo.

Happy birthday!

Il 21 Giugno sono stati festeggiati ben due compleanni; Kononenko e Padalka hanno compiuto rispettivamente 48 e 54 anni. Padalka ha lavorato con l'esperimento russo sulla fisiologia MBI-12 Sonokard, mentre Acaba ha rimosso diverse coperture isolanti da alcune zone dell'ISS.Kuipers ha passato il secondo di tre giorni all'interno del modulo giapponese Kibo preparando l'esperimento Marangoni della JAXA, per lo studio del flusso dei liquidi causato dalla tensione superficiale.
Il 22 Giugno, Revin ha lavorato con l'esperimento biotecnologico russo BTKh-26 KASKAD, mentre Pettit è tornato a fare delle prove con i tre satelliti Synchronised Position, Hold, Engage and Reorient Experimental Satellite (SPHERES), all'interno di Kibo. L'esperimento SPHERES serve a dimostrare le tecniche che potrebbero portare ad avanzamenti nelle tecniche di docking automatico, di servicing ai satelliti, di assemblaggio dei veicoli spaziali e di riparazioni di emergenza.

Ad un'intervista a NASA TV, del 25 Giugno, Marc Micire, il il project engineering manager ha previsto che SPHERES potrebbero condurre numerosi compiti, pericolosi e di routine, svolti oggi dagli astronauti, lasciando all'equipaggio più tempo per gli sperimenti scientifici.

Pianificare un nuovo arrivo

Nell'ambito delle attività legate al weekend, l'equipaggio ha completato il questionario settimanale personalizzato sulla dieta, Food Frequency Questionnaire (FFQ) il 23/24 Giugno. Kononenko, Pettit e Kuipers hanno continuato con i preparativi per il loro rientro sulla Terra caricando gli effetti personali sulla Soyuz e sottoponendosi a turno al Lower Body Negative Pressure (LBNP). Acaba ha aggiornato il software del braccio robotico di Kibo effettuando le opportune verifiche in vista dell'arrivo, previsto per la fine di Luglio, del veicolo giapponese HTV-3. Il braccio verrà impiegato per spostare il materiale dal pallet esterno di HTV a quello di Kibo. Assieme ai controllori giapponesi di Tsukuba, egli ha testato la tenuta dell'airlock di Kibo quando esposto al vuoto orbitale. L'airlock, permette agli esperimenti scientifici di venire trasferiti alla piattaforma esterna.
Acaba ha anche dedicato due giorni alla manutenzione dell'Advanced Resistive Exercise Device (ARED), mentre Revin e Padalka sono tornati agli esperimenti KASKAD e BAR. Utilizzando l'esperimento americano Sprint, Pettit ha svolto uno studio agli ultrasuoni sulla sua gamba . Il 25 Giugno Pettit ha compiuto il suo 365esimo giorno nello spazio con tre differenti missioni, diventando così la 28esima persona ed il quarto astronauta statunitense a varcare questa soglia. Egli ha anche risposto al questionario sugli odori di bordo ed ha pulito diversi filtri del sistema di controllo termico, mentre Padalka e Revin hanno proseguito il loro lavoro con il dispositivo BAR ed hanno lavorato con l'esperimento BTKh-35 Membrana all'interno del modulo Poisk. Kononenko, Pettit e Kuipers hanno svolto un'esercitazione obbligatoria delle operazioni di rientro, nella capsula Soyuz, durata tre ore.
Il 29 Giugno, Don ha lavorato con il dispositivo BASS per l'ultima volta, Kuipers ha raccolto dei campioni di aria dall'interno del complesso per delle analisi, mentre Acaba ha lavorato sull'installazione del Torque Analyser Kit sul Pistol Grip Tool usato nelle attività extraveicolari, preparando anche altro harware per l'EVA prevista dal lato americano per la fine di Agosto.

Expedition 32
Kononenko ha passato il comando dell'ISS a Padalka nel corso di una cerimonia tenuta all'interno di Kibo il 30 Giugno. L'ex Comandante, Pettit e Kuipers hanno salutato l'equipaggio di Padalka ed hanno chiuso i portelli fra la Soyuz TMA-03M e l'ISS alle 01:32 GMT del primo giorno di Luglio.


Fonte: Spaceflight Magazine/British Interplanetary Society

Foto (C) di NASA/JSC/KSC

1) (06/06/12) Il Sole gioca con i pannelli solari dell'ISS.

2) (10/06/13) Don Pettit al lavoro con l'equipaggiamento fotografico all'interno del modulo Quest.

3) (24/06/13) L'astronauta olandese dell'ESA Andrè Kuipers gioca con delle bolle d'acqua.
« Ultima modifica: Mer 24/07/2013, 23:12 da Luca »
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter