ForumAstronautico.it

[2013-02] Febbraio 2013 I.S.S. Mission Log

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.033
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
[2013-02] Febbraio 2013 I.S.S. Mission Log
« il: Dom 20/10/2013, 17:01 »
Il primo giorno di Febbraio, Ford ed Hadfield hanno preparato i kits per i tests con l'Ultrasonic Background Noise Apparatus all'interno del laboratorio Destiny. Romanenko ha lavorato con l'esperimento Seiner ed i suoi colleghi russi hanno svolto manutenzioni sul sistema di supporto vitale all'interno del Segmento Russo.

Il weekend del 2/3 febbraio è stato come di norma sono il Sabato e la Domenica sull'ISS, un periodo di lavoro leggero per gli uomini a bordo che in questa occasione hanno potuto guardarsi la finale dell'American Football Superbowl. Ford e Marshburn hanno svolto dei lavori idraulici sul Waste and Hygiene Compartment il 4 Febbraio ed Hadfield ha scattato delle fotografie di campioni per l'esperimento BCAT-1. Romanenko ha sostituito dei filtri per la polvere e dei condotti per l'aerazione nel Segmento Russo mentre Novitskiy è tornato all'esperimento Seiner ed aiutato da Tarelkin, ha riparato alcuni pannelli del modulo Zvezda.

L'evento principale della giornata del 5 Febbraio è stata la conversazione tenuta dall'equipaggio con il Comandante dell'apollo 17 Gene Cernan. Il veterano e moonwalker ha detto a Ford di essere “invidioso, voi avete una grande eredità da costruire” e che “comparata alla capsula Gemini, la Stazione Spaziale è un'hotel...quanto lontano siamo andati.”
Nel corso di un altro Public Affairs Event,Marshburn ha parlato con gli studenti dal suo stato nativo, la North Carolina, ammettendo che gli esperimenti scientifici erano le cose più interessanti che l'equipaggio faceva a bordo dell'ISS.

Il 6 Febbraio, il braccio robotico di Kibo è stato usato per ispezionare degli elementi situati all'esterno del modulo, sull'exposed pallet. Ford ha continuato con altri due giorni di lavoro manutentivo sul Waste and Hygiene Compartment, iniziato due giorni prima ed Hadfield ha lavorato con InSpace3. I cosmonauti russi hanno continuato il loro lavoro con BAR, Matryoshka, Seiner e Vzaimodeistviye.
Il 7 Febbraio, il Capitano della Star Ship Enterprise,  Capitano Kirk (aka William Shatner), ha parlato a lungo con Chris Hadfield che ha detto al suo compagno canadese che “i rischi valgono infinitamente la pena, quando guardi fuori dal finestrino”. Hadfiled ha ripreso le sue ricerche con Marshburn, concentrandosi sull'esperimento Neurospat che osserva i processi cerebrali e la cognizione spaziale del soggetto. Ford ha caricato del nuovo software nell'EXPRESS rack e Tarelkin ha continuato il Relaxation ed ha ripreso i suoi compagni di viaggio per un documentario televisivo russo.

Il giorno seguente l'equipaggio ha raccolto degli articoli da spedire sulla Terra a bordo del prossimo veicolo Dragon della SpaceX ed Hadfield ha ripreso il lavoro con InSpace3. Il Comandante Ford ha  steso altri cavi per l'High Rate Communication System nel laboratorio Destiny e Romanenko ha svolto ulteriori pulizie di filtri e fans nei moduli russi.

Scambio
Alle 13:15 GMT del 9 Febbraio, La Progress M-16M/48P si è staccata dal modulo Pirs, i suoi motori sono stati azionati per 3 minuti e 29 secondi per la deorbit burn alle 16:19 GMT. La Progress M-17M/49P è stata prontamente lanciata da Baikonur alle 14:41 GMT dell'11 Febbraio agganciandosi al boccaporto del modulo Pirs quattro orbite più tardi, alle 20:35 GMT. Questa è stata la terza dimostrazione coronata dal successo, di un profilo di ascesa diretto di un giorno, per un veicolo automatico.  La Progress ha portato sull'ISS 706 kg di propellente, 44 kg di ossigeno, 370 kg di acqua, e 1200 kg di hardware. L'equipaggio ha aperto i portelli verso la Progress il giorno seguente ed ha dedicato gran parte della settimana a scaricarne il contenuto.

Ford ha lavorato con il Capillary l'11 Febbraio ed Hadfield ha trascorso alcuni giorni continuando a lavorare con lo studio InSpace-3. L'equipaggio ha continuato a confezionare gli articoli da caricare sulla capsula Dragon, mentre nel Segmento Russo Tarelkin ha ripreso il lavoro con l'esperimento Typology mentre Romanenko si è dedicato all'hardware Identification.

Il 12 Febbraio, Ford ha incominciato il primo di una serie di giorni dedicati al rabbocco dei circuiti di raffreddamento del modulo Destiny e Marshburn ha calibrato il sistema di gestione del gas del Pulmonary Functioning System. Si tratta  di una collaborazione congiunta NASA/ESA che mira ad acquisire una serie di misurazioni respiratorie e cardiovascolari per il monitoraggio della fisiologia polmonare degli astronauti durante le missioni spaziali a lunga durata. Ford ha quindi trascorso due giorni rabboccando anche i circuiti di raffreddamento del modulo Tranquility. Egli ha anche trasferito il Field Servicing System all'interno di Columbus per due giorni di manutenzioni. Marshburn ha lavorato con CIR ed Hadfield ha lavorato su diversi esperimenti di fisica mentre Novitskiy ha svolto delle manutenzioni di routine sul generatore di ossigeno Elektron all'interno del modulo Zvezda.

Il 14 Febbraio, Marshburn ha aggiornato il software del Water Processing Assembly. Hadfield ha passato buona parte della sua giornata lavorativa attivando R2 per una ulteriore serie di tests mentre i suoi compagni russi hanno lavorato ancora con l'esperimento BAR.
Tutti e sei gli astronauti hanno partecipato ad una prova di emergenza, simulando una perdita di ammoniaca all'interno dell'ISS. Il giorno seguente l'Asteroide 2012 DA14 ha avuto un incontro ravvicinato con la Terra alle 19:25 GMT. Hadfield ha postato sul suo profilo Twitter di aver tentato invano invano di fotografare l'oggetto del diametro di una cinquantina di metri.

L'equipaggio ha dedicato il weekend del 16/17 Febbraio alle consuete operazioni di riassetto degli ambienti della Stazione, ai colloqui famigliari ed alla pulizia dei filtri. Hadfield, che nel frattempo è diventato una celebrità mediatica mondiale, il 18 Febbraio ha postato ai suoi quasi 500.000 follower su Twitter, il suo pensiero del mattino relativo al prelievo sanguigno da lui effettuato per il controllo della demineralizzazione delle sue ossa: “E' un buon modo per iniziare un Lunedì”. Egli ha anche illustrato ai suoi spettatori televisivi la sua “cucina spaziale”, spiegando che gli astronauti preferiscono le tortillas al pane per via del fatto che le prime fanno molte meno briciole e preparandosi un un sandwich con burro di arachidi e miele.

Problemi in banda Ku ed S

Alle 14:45 GMT del 19 Febbraio, la Stazione ha perso le comunicazioni in banda Ku e S con la Terra. I controllori del volo stavano aggiornando il software di controllo e comando R12 e stavano passando dai computers primari a quelli di backup, quando è avvenuta l'avaria. Ripetendo quanto successe nei giorni dei programmi Gemini e Skylab, l'equipaggio è riuscito lo stesso a comunicare con il suolo usando le frequenze VHF mentre l'ISS transitava sulle stazioni russe.
Le comunicazioni voce sono state ripristinate circa tre ore dopo, alle 17:34 GMT. Marshburn ha commentato su Twitter: “E' grande essere tornati di nuovo in contatto. Abbiamo pensato che la perdita delle comunicazioni facesse parte di una grossa esercitazione, che grande simulazione!”. In qualche modo Hadfield aveva avuto una premonizione del guasto quando poco prima aveva postato su Twitter: “Oggi trasferiremo i computers principali della Stazione su di un nuovo software. Cosa potrebbe andare storto?” Scherzando, l'astronauta canadese ha addossato la colpa del problema al loro capcom, il cui nome era Hal (come il computer di “2001 Odissea nello spazio”).
La NASA più tardi ha spiegato che la causa del glitch risiedeva in uno specifico codice e che l'aggiornamento del software è stato terminato il 23 Febbraio.

Il 20 Febbraio, Ford ha lavorato con l'esperimento InSpace 3, che studia i fluidi ed i colloidi. Marshburn ha svolto dei lavori di manutenzione nel laboratorio Destiny, mentre Romanenko ha disimballato il materiale giunto in orbita con la Progress 50 ed ha lavorato con due studi russi di osservazione della Terra. L'apice della giornata è stato raggiunto quando il mission control ha ricevuto la visita del noto cantautore inglese Peter Gabriel, che ha potuto parlare con l'equipaggio mentre Hadfield suonava la sua chitarra.

Il 21 febbraio, Ford ha preparato il Combustion Integration Rack (CIR) per una sere imminente di esperimenti. Assieme a Novitskiy e Tarelkin, il Comandante dell'ISS ha controllato i seggiolini della  Soyuz in vista del loro ritorno sulla Terra. Hadfield e Marsbhrn hanno svolto dei controlli ambientali e Romanenko ha lavorato con l'esperimento di monitoraggio delle radiazioni Matryoshka.

Re-boost
I propulsori della Progress 49 sono stati accesi per 4 minuti e 37,7 secondi alle 10:34 GMT del 22 Febbraio per innalzare il perigeo di circa 2 km, collocando l'ISS su di  un'orbita di 414 x 406 km in vista della partenza e dell'arrivo dei veicoli Soyuz. Ford ed i suoi colleghi russi hanno svolto delle manutenzioni sul sui due tappeti rotanti, mentre Hadfield ha preparato dei campioni per l'esperimento della NASA Binary Colloidal AlloyTest per lo studio del comportamento a lungo termine dei colloidi nello spazio.
Marshburn ha sottoposto i propri occhi ad un esame ecografico ed i cosmonauti russi hanno lavorato con l'esperimento GFI-1 Relaksatsiya, uno studio che osserva gli effetti degli esausti dei jet e del plasma creato dagli oggetti che penetrano nell'atmosfera terrestre. Essi hanno anche lavorato con l'hardware fotografico Uragan per documentare e predire gli effetti dei disastri naturali e causati dall'uomo sulla Terra.

G+ Hangout

Sempre il 22 Febbraio, la NASA ha condotto il primo Hangout su Google plus, con l'equipaggio dell'ISS. L'audience presso il quartier generale della NASA a Washinghton e quello sparso per il mondo collegato con il social media, ha potuto fare delle domande relative alla loro missione a Ford, Marshburn ed Hadfield.
Una delle domande più interessanti è stata: “Quale scienziato vi sarebbe piaciuto avere a bordo?” Marshburn ha risposto Sir Isaac Newton, “perché noi vediamo quello che lui a solamente potuto immaginare.”
L'equipaggio ha dedicato il weekend del 23/24 Febbraio alle pulizie di casa, sintetizzate così da Marshburn su Twitter: “Il weekend è il momento delle pulizie. Le prese di aspirazione del sistema di ventilazione sono il nostro pavimento. E' qui che troviamo gli oggetti perduti”.

Il 25 Febbraio, Hadfield ha dato inizio ad una serie di preparativi in vista dell'arrivo della capsula Dragon, lavorando con i flight controllers della SpaceX, preso il centro di controllo di Hawthorne, California, controllando la Commercial UHFCommunication Unit (CUCU). Il giorno dopo, egli ha installato il Centerline Berthing Camera System nel nodo Harmony. Marshburn ha installato una videocamera all'interno del modulo Destiny per la ripresa di filmati durante la fase di approccio e docking di Dragon ed assieme a Ford, i tre hanno fatto pratica con le operazioni di presa della capsula con il Canadarm2, operando dalla robotics workstation della Cupola.
Il 26 Febbraio, seguito Marshburn ha lavorato con Synchronised Position Hold, Engage, Reorient Experimental Satellites (SPHERES); i satelliti delle dimensioni di una palla da bowling in grado di volare da soli, per dare inizio all'esperimento SPHERES VERTIGO. L'obiettivo di questo esperimento è quello di dimostrare la capacità di creare un modello tridimensionale di un oggetto nello spazio usando le unità di SPHERES.

Falso allarme!

Nelle prime ore del 27 Febbraio, si è attivato un falso allarme anti incendio nel freezer Microgravity Experiment Research Locker/Incubator 2 (MERLIN 2) del laboratorio Destiny. A seguito dell'ispezione effettuata da Hadfield, i controllori del POCC hanno deciso di spegnere il dispositivo per analizzarne i dati.
Marshburn ha lavorato con l'esperimento medico Integrated Cardiovascular che tiene sotto controllo l'atrofia del cuore nello spazio mentre Ford ha proseguito con il CIR nel Destiny.
Novitskiy e Tarelkin hanno passato tre giorni raccogliendo il materiale per l'esperimento russo sulle onde di plasma Obstanovka che verrà installato all'esterno del complesso nel corso di un'EVA che si terrà in Aprile. L'apparato mira a misurare il campo elettromagnetico attorno alla Stazione

Ford, Marshburn e Hadfield hanno potuto godere di un po' di riposo durante il weekend del 28 Febbraio/1 Marzo, alla vigilia dell'arrivo di Dragon. Romanenko ha lavorato con un esperimento per lo studio della microflora fungina e batterica sulle superfici dell'ISS usando un sensore per i gas portabile. I controllori giapponesi di Tsukuba nel frattempo, stavano rivedendo i dati dopo aver dovuto abbreviare una manovra da parte del braccio robotico Small Fine Arm (SFA) del modulo Kibo. L'obiettivo dell'operazione era quello di controllare gli angoli delle giunture e la sensibilità dell'SFA.


Fonte: Spaceflight Magazine/British Interplanetary Society

Foto (C) di NASA/JSC/KSC

1) (01/02/13) Chris Hadfield installa sul retro di un rack, dei sensori per il rilevamento di livelli di rumore ad altra frequenza generati dall'hardware e dagli equipaggiamenti all'interno dell'ISS.

2) (11/02/13) Oleg Novitskiy (sx) e Roman Romanenko, controllano i dati del sistema manuale di docking TORU, durante la manovra di attracco della Progress 50.

3) (26/02/13) All'interno di Kibo, Tom Marshburn svolge una sessione con l'esperimento SPHERES-VERTIGO.
« Ultima modifica: Ven 03/01/2014, 19:32 da Luca »
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter