ForumAstronautico.it

Buzz Aldrin conquista il sistema solare.

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« il: Dom 07/09/2014, 16:16 »
 :yes: :clap:




« Ultima modifica: Dom 07/09/2014, 19:17 da fil0 »

Offline Smiley1081

  • Chief Bosun mate, RMN
  • *
  • 2.796
  • Chi va al KSC si intuta...
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #1 il: Lun 08/09/2014, 20:47 »
Oh, Signore Onnipotente...
The Earth is just too small and fragile a basket for the human race to keep all its eggs in. -- Robert A. Heinlein

Una navetta costruita in serie: €1000000000. Un Cilindro di O'Neill: €300000000000000. La sopravvivenza della Razza Umana: non ha prezzo.

Offline corgius

  • comfortably numb
  • *
  • 1.804
  • per aspera ad astra
    • @corgius
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #2 il: Lun 08/09/2014, 20:54 »
^
giuseppe corleo

...The Gods Themselves...

Offline Dave

  • Teorico
  • *
  • 381
    • https://plus.google.com/u/0/113378792003137765333
    • @dave_azzi
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #3 il: Lun 08/09/2014, 20:57 »
Simpaticissimo e ben girato! Io ne avrei fatto un video anti-complottistico anche più lungo (10 min)

Offline Lupin

  • *
  • 8.266
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #4 il: Lun 08/09/2014, 23:06 »
Il pugno all'alieno ricorda quello vero che Aldrin diede a Sibrel nel 2002.

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.491
    • EDRS Space Data Highway
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #5 il: Mar 09/09/2014, 00:23 »
bellissimo :mrgreen:
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Offline henry

  • *
  • 2.352
    • http://www.facebook.com/profile.php?id=100003280403374&sk=wall
    • henry festa site
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #6 il: Mar 09/09/2014, 01:40 »
fantastico
"I fear the day that technology will surpass our human interaction. The world will have a generation of idiots" - Albert Einstein -

Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #7 il: Mer 10/09/2014, 14:56 »
...ma dai !!! ahahaha bellissimo :-)

Offline silvano

  • Kudrjavka
  • *
  • 338
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #8 il: Mer 10/09/2014, 17:03 »
Il pugno all'alieno ricorda quello vero che Aldrin diede a Sibrel nel 2002.
In questo caso per quel mondo è Aldrin l'alieno! :yes:

Offline Michael

  • *
  • 6.509
  • Amministratore olografico d'emergenza
    • @signaleleven
    • Signal Eleven
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #9 il: Mer 10/09/2014, 18:09 »
Ognuno è libero di fare quello che vuole, ma se Buzz Aldrin a 84 anni deve fare la pubblicità delle mutande...

Datemi dell'iconoclasta, ma per me Aldrin e' un pallone gonfiato, indipendentemente dall'essere stato protagonista di un momento storico.
« Ultima modifica: Mer 10/09/2014, 18:13 da Michael »
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com

Offline amoroso

  • *
  • 11.165
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #10 il: Mer 10/09/2014, 18:59 »
Ognuno è libero di fare quello che vuole, ma se Buzz Aldrin a 84 anni deve fare la pubblicità delle mutande...
A posteriori, la scelta di Armstrong come primo uomo sulla Luna si rivela sempre più saggia.

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #11 il: Mer 10/09/2014, 19:37 »
Datemi dell'iconoclasta, ma per me Aldrin e' un pallone gonfiato, indipendentemente dall'essere stato protagonista di un momento storico.

Sempre meglio di Armstrong che ha sempre rifiutato di portare il messaggio dell'esplorazione spaziale alle masse; aveva una grande responsabilita' verso il mondo, evidentemente si sentiva troppo "elite" per dare una intervista.

Offline marcozambi

  • *
  • 11.948
    • @marcozambi
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #12 il: Mer 10/09/2014, 20:26 »
Sempre meglio di Armstrong che ha sempre rifiutato di portare il messaggio dell'esplorazione spaziale alle masse; aveva una grande responsabilita' verso il mondo, evidentemente si sentiva troppo "elite" per dare una intervista.
Avendo chiuso la sua carriera in nasa tornando a fare il professore universitario, direi che invece si e' prestato proprio alle masse, solo dai "banchi di scuola".
Ad Aldrin, con i grossi problemi che ha avuto con alcool, depressione (e con la voragine finanziaria creata dagli interventi di plastica sua e della moglie :mrgreen:) si puo' perdonare una mania di protagonismo che gli serve a fare il "personaggio" e a fare cassa. Onestamente Aldrin non mi ha mai particolarmente "ispirato" come divulgatore o motivatore: troppo caciarone e tanto commerciale.
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA

Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #13 il: Mer 10/09/2014, 20:43 »
Ognuno è libero di fare quello che vuole, ma se Buzz Aldrin a 84 anni deve fare la pubblicità delle mutande...

Datemi dell'iconoclasta, ma per me Aldrin e' un pallone gonfiato, indipendentemente dall'essere stato protagonista di un momento storico.

Sicuramente è un tipo "particolare".
Insieme a Ed Mitchell è il "lunauta" più anomalo che ci sia stato (aggiungerei alla lista anche la buonanima di James Irwin e la sua arca di Noè).
Credo che Buzz non abbia mai superato il complesso del secondo uomo sulla luna; tutte queste iniziative più che il suo portafoglio solleticano il suo ego (per la serie,Neil,tu sei stato il primo,ma io oggi sono più famoso di te").



Sempre meglio di Armstrong che ha sempre rifiutato di portare il messaggio dell'esplorazione spaziale alle masse; aveva una grande responsabilita' verso il mondo, evidentemente si sentiva troppo "elite" per dare una intervista.

Mah!
Sulla capacità di Armstrong di influenzare le masse su un tema come il volo spaziale (tema sul quale ,specie negli anni 70,le masse non avevano alcuna  intenzione di essere "influenzate"),mi permetto di essere scettico.
Inoltre ognuno ha il carattere che ha,e non si può certo imputare ad Armstrong di essere un introverso.

Diciamo piuttosto che a questo proposito c'è stata una sottovalutazione grave della NASA,che ha privilegiato aspetti tecnici rispetto ad altrettanto importanti aspetti pubblicitario-propagandistici,che avrebbero potuto dare un qualche ritorno in termini di consenso al programma e di propaganda nazionale.
Se si voleva questo,come primo uomo sulla luna bisognava scegliere un tipo alla John Glenn (o magari propio lui) o alla Scott Carpenter (la cui capacità di comunicazione era superiore a qualunque "stoffa giusta")...certo non il laconico Armstrong.
Forse persino Pete Conrad sarebbe stato meglio (certo,non quanto Glenn,li siamo davvero al top).
Forse valeva anche la pena di svluppare una telecamera a colori di buona qualità per le riprese della storica prima passeggiata
Forse valeva la pena di affidare la propia immagine ad un agenzia pubblicitaria di Madison Avenue
Insomma parliamoci chiaro..la NASA da questopunto di vista è stata piuttosto deficitaria.

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #14 il: Mer 10/09/2014, 21:22 »
Inoltre ognuno ha il carattere che ha,e non si può certo imputare ad Armstrong di essere un introverso.

Ma nemmeno ad Aldrin di essere estroverso.

Citazione
Diciamo piuttosto che a questo proposito c'è stata una sottovalutazione grave della NASA,che ha privilegiato aspetti tecnici rispetto ad altrettanto importanti aspetti pubblicitario-propagandistici,che avrebbero potuto dare un qualche ritorno in termini di consenso al programma e di propaganda nazionale.
Se si voleva questo,come primo uomo sulla luna bisognava scegliere un tipo alla John Glenn (o magari propio lui) o alla Scott Carpenter (la cui capacità di comunicazione era superiore a qualunque "stoffa giusta")...certo non il laconico Armstrong.

Ah, non ci avevo mai pensato, mi sembra una cosa che col senno di poi e' molto ragionevole. A meno che Armstrong fosse ritenuto cosi' superiore a tuttli gli altri dal punto di vista tecnico?

Offline blitzed

  • *
  • 1.724
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #15 il: Mer 10/09/2014, 21:28 »
Diciamo piuttosto che a questo proposito c'è stata una sottovalutazione grave della NASA,che ha privilegiato aspetti tecnici rispetto ad altrettanto importanti aspetti pubblicitario-propagandistici,che avrebbero potuto dare un qualche ritorno in termini di consenso al programma e di propaganda nazionale.

....meeeh, non sono certo che il tuo post fosse scevro da ironie, ma ingenuamente tu rispondo interpretandone il senso letterale: per la prima assoluta non potevano che scegliere i migliori. Tecnicamente. Chissenefrega dell'immagine, del personaggio, della propaganda...se poi al momento giusto le cose prendono una brutta piega, è meglio affidarsi all'impeccabile e laconico Armstrong piuttosto che a un personaggio estroverso ma tecnicamente meno affidabile.


Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #16 il: Mer 10/09/2014, 21:55 »
se poi al momento giusto le cose prendono una brutta piega, è meglio affidarsi all'impeccabile e laconico Armstrong piuttosto che a un personaggio estroverso ma tecnicamente meno affidabile.

A parte i geologi, chi fra i membri che hanno volato sulla Luna non aveva i requisiti tecnici per tale impresa? Non e' che hanno scelto gente a caso da mandare su... Erano tutti uomini straordinari selezionati come i migliori fra centinaia di milioni di persone! Ci sono elementi specifici per dire che Armstrong era davvero superiore agli altri mi chiedo???

Offline marcozambi

  • *
  • 11.948
    • @marcozambi
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #17 il: Mer 10/09/2014, 22:59 »
Ci sono elementi specifici per dire che Armstrong era davvero superiore agli altri mi chiedo???
Agli occhi dei suoi selezionatori sicuramente si. Succede sempre di avere, a parita' di uno standard di base comune a tutto un team, personalita' che emergono rispetto a particolari caratteristiche di carattere, o formative, che rendono alcuni piu' adatti di altri (le c.d. prime scelte) per un particolare compito.
Evidentemente per i soggettivi criteri adottati dall'ufficio astronauti, le caratteristiche di Armstrong ne hanno fatto il candidato ideale a comandare il primo tentativo di allunaggio, cosi come Buzz "Doctor Rendez-Vouz" Aldrin era il candidato quasi naturale per avere a bordo il miglior conoscitore di manovre di aggancio orbitale (ci ha scritto i libri).

L'eventualita' che uno qualunque dei due fosse un buon comunicatore/pr e' stata imhhhho semplicemente non messa nella griglia di valutazione, e vorrei anche vedere.
Per le PR ci sono... gli addetti alle PR, e anche oggi il fatto che un astronauta sia *anche* un affabulatore resta un plus da non dare affatto per scontato.
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA

Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #18 il: Gio 11/09/2014, 01:23 »
se poi al momento giusto le cose prendono una brutta piega, è meglio affidarsi all'impeccabile e laconico Armstrong piuttosto che a un personaggio estroverso ma tecnicamente meno affidabile.

A parte i geologi, chi fra i membri che hanno volato sulla Luna non aveva i requisiti tecnici per tale impresa? Non e' che hanno scelto gente a caso da mandare su... Erano tutti uomini straordinari selezionati come i migliori fra centinaia di milioni di persone! Ci sono elementi specifici per dire che Armstrong era davvero superiore agli altri mi chiedo???

Esatto.
Parliamo comunque di personale qualificatissimo.
Tutti loro sarebbero stati perfettamente in grado di compiere la prima missione di sbarco se gli fosse stata affidata;a maggior ragione i veterani che avevano acquisito esperienza in altri voli precedenti..

Inoltre sappiamo bene che il meccanismo di selezione non era perfetto e che oltre ad essere largamente basato sulle simpatie del duo Slayton/Shepard,contemplava anche una buona dose di casualità,dipendente da ritardi tecnici,o da sostituzioni di membri di equipaggi precedenti (a causa di decessi o di problemi vari) ,che potevano sconvolgere la scaletta di designazione dei voli futuri.
Sembra che l'equipaggio originale che Slayton aveva in testa per il primo sbarco fosse Grissom-Lovell-McDivitt,ed è certo che se non fosse stato invertito l'ordine dei voli tra Apollo 8 ed Apollo 9,a causa dei ritardi del modulo lunare,su Apollo 11 ci sarebbero stati Conrad-Gordon-Bean (riserve di McDivitt-Scott-Schweickart).
Premesso questo, la scelta di essere un buon comunicatore come requisito supplementare per il primo uomo sulla luna poteva essere contemplata (e sarebbe stato saggio che lo fosse).

Purtroppo però (anche a causa dello strapotere concesso all'allora ufficio Astronauti nelle persone di Slayton e Shepard) certi requisiti non erano ben visti.
Quasi tutti gli Astronauti con quelle doti ebbero dei problemi; Glenn non era molto ben veduto (inoltre la decisione del Presidente Kennedy di preservarlo dal rischio di altri voli impedì che potesse continuare nel programma).
Carpenter è stato calunniato per decenni (i problemi riscontrati durante il suo volo erano causati principalmente da un malfunzionamento che si sarebbe verificato anche se a bordo ci fosse stato,come originariamente previsto, Slayton).
Ad Ed White non fu assegnato nessun comando Gemini,ed era destinato dopo Apollo 1 al programma applicazioni Apollo (che poi divenne Skylab).
Rusty Schweickart fu crocifisso per la "nausa spaziale" (già sperimentata in maniera severa da Borman su Apollo 8) e malgrado fosse stato poi assegnato all'equipaggio di riserva di Skylab-2,non volò mai più (Rusty racconta anche che era visto come "uno strano" perchè socio di una biblioteca ed interessato negli esperimenti scientifici...probabilmente senza la "protezione" di McDivitt non avrebbe mai volato su Apollo 9, come Pete Conrad riuscì a farsi assegnare l'amico Alan Bean,altro "paria" destinato ad AAP).
Con il senno di poi un carismatico comunicatore alla John Glenn avrebbe potuto far molto per influenzare le giovani generazioni e colpirne l'immaginazione...anche se all'inizio degli anni 70 entusiasmare il grande pubblico su questi temi sarebbe stata un impresa superiore alle forze pure di un Glenn.
« Ultima modifica: Gio 11/09/2014, 01:40 da carmelo pugliatti »

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #19 il: Gio 11/09/2014, 03:02 »
A posteriori, la scelta di Armstrong come primo uomo sulla Luna si rivela sempre più saggia.

Amoroso, questo pero' mi sorprende. Credevo che, complotti a parte, la ragione per cui fosse stato scelto Armstrong fosse la disposizione della porta, che semplicemente impediva ad Aldrin di scendere per primo. Dici che invece c'era stata una scelta "politica"?

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.491
    • EDRS Space Data Highway
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #20 il: Gio 11/09/2014, 06:42 »
Amoroso, questo pero' mi sorprende. Credevo che, complotti a parte, la ragione per cui fosse stato scelto Armstrong fosse la disposizione della porta, che semplicemente impediva ad Aldrin di scendere per primo. Dici che invece c'era stata una scelta "politica"?
Scusate, ma non era stato chiarito più volte che la scelta di Armstrong come primo uomo  è stata anche un po' fortuita, visto il cambio di assegnamenti in seguito ad Apollo 1 e poi la decisione di affrettare lo sbarco anticipando di una o due missioni?
Se non sbaglio quando Armstrong è stato assegnato per comandare Apollo 11, non era ancora nei piani che Apollo 11 sarebbe atterrato...

Dopodichè, una volta che si è deciso che Apollo 11 sarebbe stata la prima missione sulla Luna, mi sembra quasi scontato che fosse il comandante a scendere per primo. L'unica cosa che forse si può rimproverare ad Armstrong è che avrebbe dovuto lasciare ad Aldrin il famoso "Eagle has landed", visto che il pilota del LM era lui.

Detto questo, personalmente non mi dispiace che sia stato Armstrong il primo (seppure Aldrin mi piaccia, abbiamo anche lo stesso soprannome :) ).
Il primo passerà alla storia, rimarrà un'icona nei secoli a venire, imho meglio che lo si ricordi per quello e solo esclusivamente per quello, piuttosto che per le sue storie di alcolismo post-volo, per le pubblicitá che fa alle mutande, per la sua carriera politica da senatore o altro
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Offline amoroso

  • *
  • 11.165
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #21 il: Gio 11/09/2014, 08:56 »
A posteriori, la scelta di Armstrong come primo uomo sulla Luna si rivela sempre più saggia.

Amoroso, questo pero' mi sorprende. Credevo che, complotti a parte, la ragione per cui fosse stato scelto Armstrong fosse la disposizione della porta, che semplicemente impediva ad Aldrin di scendere per primo. Dici che invece c'era stata una scelta "politica"?
Mi sono spiegato male. Intendevo il complesso di circostanze che hanno portato Armstrong a essere il primo, non una scelta deliberata di farlo uscire per primo fra una serie di alternative.

Offline Giulione

  • *
  • 1.326
  • Benedetto S. Leibowitz, continua a farli sognare..
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #22 il: Gio 11/09/2014, 12:11 »
Per quanto normalmente io cerchi di non essere troppo tranchant, in questo caso mi trovo ad essere perfettamente d'accordo con Michael.
Se voi andate a leggervi le memorie non solo degli astronauti, ma anche dei flight controller, vi accorgerete che l'unica persona della quale si fa sempre e solo un commento negativo è proprio Aldrin. Proprio Chris Kraft, primo controllore di volo e poi dirigente Nasa scrisse nel suo libro che la scelta di far scendere per primo Amstrong è stata deliberata, proprio perchè la personalità di Aldrin suscitava notevoli dubbi. Aldrin si trovò su Apollo 11 per una fortuita serie di circostanze, che parte dalla morte di See e Basset, e rivoluzionò tutta la rotazione dei voli. E' doveroso ricordare che quando Apollo 8 era ancora in orbita lunare, ed a quel punto si aveva la relativa sicurezza che Apollo 11 avrebbe tentato il primo allunaggio, Slayton avvicinò Amstrong, già comandante del prime crew, e gli confidò che, volendo, avrebbe potuto sostituire Aldrin con Lovell. Amstrong, che poteva anche essere un introverso ma era comunque un professionista ed un signore, decise di tenere Aldrin, sopratutto per non inibire a Lovell il comando di quello che allora era Apollo 14...
Aldrin si era già fatto una pessima nomea tra gli altri astronauti di persona ambiziosa (e fin qui non ci sarebbe problema), petulante ai limiti della scorrettezza. Borman arrivò a farlo tacere durante una riunione preparativa di Apollo 8 informandolo che non gli avrebbe lasciato sputtanare (parole sue) il suo volo. Arrivò al punto di girare per gli uffici dei colleghi con le blueprints del LEM per mostrargli come sarebbe dovuto essere lui e non Armstrong a scendere per primo, parlando così alle spalle del suo comandante. Cito, una tra tutte, la reazione di Gene Cernan praticamente lo sbattè fuori. Non mi dilungo troppo sul fatto che una volta sulla Luna Aldrin, povera stella, affaticato dai tanti impegni si "dimenticò" di scattare una, dico una foto di Armstrong, che invece glie ne scattò diverse. Finita la missione, Aldrin era l'unico che avrebbe potuto verosimilimente sperare in un comando per una missione lunare: Armstrong era considerato ormai un pezzo di gloria nazionale, e non si voleva esporlo ai rischi di una nuova missione, Collins, al quale Slayton aveva detto in via ufficiale che avrebbe potuto avere il comando di una delle missioni J (quindi 16 o 17) declinò, per dedicarsi ad un matrimonio che cominciava a soffrire per il suo impegno nella NASA. Aldrin non ebbe nessun'altra missione, i successivi incarichi presso l'USAF (comandante di Edwards) risultarono un fallimento. Da allora si è venduto come personaggio, senza pudore, senza misura, senza un briciolo di discrezione. A distanza di oltre quarant'anni la scelta di Kraft, Slayton e soci si rivela del tutto provvidenziale.
In questi anni credo di essermi letto tutte le memorie/biografie degli astronauti dell'epoca d'oro dell'Apollo, credo mi manchino solo quelle di Irwin e di un'altro membro secondario delle ultime missioni. Ebbene, non leggerò *mai* un libro scritto da Aldrin, l'idea di legitttimare anche in maniera infinitesimale l'ego di quest'uomo pagandogli anche i diritti d'autore mi disturba troppo.
Fuggi lontano da questi miasmi ammorbanti...

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.491
    • EDRS Space Data Highway
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #23 il: Gio 11/09/2014, 12:44 »
Ebbene, non leggerò *mai* un libro scritto da Aldrin, l'idea di legitttimare anche in maniera infinitesimale l'ego di quest'uomo pagandogli anche i diritti d'autore mi disturba troppo.
Sono d'accordo su quasi tutto quello che hai scritto Giulione. Solo non credo che l'ego di ALdrin fosse diverso o piú grande di quello di Armstrong o di nessun altro degli astronauti dell'epoca. Diverso era il modo di manifestarlo.

E se è verissimo che Aldrin non ha scattato neanche una foto ad Armstrong, forse si è preso una "piccola" rivincita del fatto che Armstrong ha chiamato terra per primo dopo che il lunar module è atterrato. Armstrong avrebbe avuto l'onore del primo passo, e anche l'onore di recitare poche parole prima di esso. Per che motivo "togliere" al suo compagno di missione l'onore di annunciare il landing avvenuto, considerando che era Aldrin il responsabile del LM?

(Dico questo pur essendo d'accordo che Armstrong si sia rivelato imho la persona perfetta a portare il peso del "primo uomo")
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Offline Giulione

  • *
  • 1.326
  • Benedetto S. Leibowitz, continua a farli sognare..
Re:Buzz Aldrin conquista il sistema solare.
« Risposta #24 il: Gio 11/09/2014, 13:32 »

Solo non credo che l'ego di ALdrin fosse diverso o piú grande di quello di Armstrong o di nessun altro degli astronauti dell'epoca. Diverso era il modo di manifestarlo.

Per che motivo "togliere" al suo compagno di missione l'onore di annunciare il landing avvenuto, considerando che era Aldrin il responsabile del LM?


Rispondo brevemente, spero non ti dispiaccia, non è per contraddire ma per contestualizzare :) :
A proposito dell'ego: certo all'epoca per diventare degli astronauti si doveva essere a tutti gli effetti dei "Maschi Alfa", e Buzz non faceva eccezzione. Quello su cui mi permetto di insistere è che Aldrin - a differenza degli altri - non riuscì a contenere la sua ambizione in un contesto di rispetto reciproco e personale. Ti ho citato l'esempio della foto sulla Luna, o della campagna presso gli astronauti per sostenere la sua idea alle spalle di Armstrong. Lasciami aggiungere l'idea che ebbe durante Gemini 9A, quando arrivò a consigliare di tagliare una fascia metallica in tensione che teneva bloccato il fairing dell'ATDA. Tutti dissero che era da folli anche solo l'idea di proporre una cosa del genere, e tutti si convinsero che Aldrin avrebbe fatto qualsiasi cosa, corretta o non, pur di mettersi in mostra.

A proposito dell'annuncio e la gerarchia interna nel LEM: è vero che - tecnicamente - Aldrin era classificato come pilota del modulo lunare. Di fatto tradotto dalle procedure il LM Pilot era più un operatore di sistema, un back up che affiancava il Comandante nelle situazioni più intense e critiche. Furono sempre e solo i comandanti ad operare il LM, con una sola eccezione (l'unica che io conosca) di Apollo 12. Pete Conrad, aprofittando del black out dietro la luna, lasciò i comandi a Bean, un episodio perfetto per ricordare quello che forse è stato l'equipaggio più affiatato e "felice" del programma apollo. *What if mode on*: Immaginatevi un Pete Conrad primo uomo sulla Luna!  :happy: *what if mode off*
Fuggi lontano da questi miasmi ammorbanti...