ForumAstronautico.it

Progetto ISAA per la didattica

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline felottina

  • *
  • 2.070
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #50 il: Lun 29/06/2015, 09:25 »
cavolo Phoenix, questa è al di là del bene e del male!! mi consolo.

Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #51 il: Lun 29/06/2015, 20:46 »
Ciao Felottina,
        scusa il ritardo nella risposta.
        I miei amici insegnano alle medie ed al liceo scientifico.
       In entrambi i livelli scolastici i presidi hanno sconsigliato progetti in merito allo sbufalamento do teorie complottiste sull'Apollo ( alcuni genitori ci credono quindi eviriamo rogne ), sui vaccini, sull'astronomia.
     In tutti i casi la motivazione era di non cercare rogne.
     Per ora sono riusciti a farlo, avendo effettivamente proteste, in futuro dubito ci proveranno.

Ciao
   Francesco

Offline Lupin

  • *
  • 8.021
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #52 il: Lun 29/06/2015, 21:32 »

Ciao Felottina,
        scusa il ritardo nella risposta.
        I miei amici insegnano alle medie ed al liceo scientifico.
       In entrambi i livelli scolastici i presidi hanno sconsigliato progetti in merito allo sbufalamento do teorie complottiste sull'Apollo ( alcuni genitori ci credono quindi eviriamo rogne ), sui vaccini, sull'astronomia.
     In tutti i casi la motivazione era di non cercare rogne.
     Per ora sono riusciti a farlo, avendo effettivamente proteste, in futuro dubito ci proveranno.

Ciao
   Francesco

Speriamo che i genitori non diano fuoco alle scuole altrimenti per evitare rogne dovremo lasciarli fare.

L'umanità è in declino!

Offline felottina

  • *
  • 2.070
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #53 il: Lun 29/06/2015, 23:01 »
Francesco, sono molto colpita da ciò che racconti, dalla piccolezza di quei presidi che fuggono le "rogne" anzichè vivere la ricchezza di un confronto. La scuola così diventa "on demand"..che cavolo ci mandano i figli a fare? Una specie di baby-sitting gratuito.
Che fine fa la libertà d'insegnamento delle scienze sancita dalla Costituzione?
Paradossalmente è meglio la trascuratezza che percepisco io, perchè mi permette di fare ciò che voglio. Io non presento le mie attività come "progetti" in ore extra perchè non ci sono i fondi per pagarci, ma mi muovo con uan didattica " spaziale" intrecciata a quella corrente, poi con la LIM leggiamo il forum, Attivissimo, segnalo le attviità di musei e planetario..si smontano bufale, si guarda più in là..
Per adesso non ho ricevuto lamentele o non mi sono arrivate-non su questo, su molti altri punti sì: troppo cattiva, troppe verifiche anche estemporanee ecc ecc...ma cavolo se ci lasciassero lavorare in pace e con fiducia saremmo tutti più contenti.
Poi ci sono anche i presidi illuminati che organizzano attiivtà con gli astrofili..speriamo che, dato che la mia va in pensione, ce ne arrivi uno così (è un salto nel buio e siamo un po' preoccupati).

Lupin: è un pessimo segno dei tempi! Abbiamo avuto anche nella mia scuola genitori infuriati che hanno aggredito insegnanti.
« Ultima modifica: Lun 29/06/2015, 23:10 da felottina »

Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #54 il: Mar 30/06/2015, 08:58 »
Ciao Felottina,
     purtroppo i Presidi sono diventati Dirigenti scolastici e il credo di un medio Dirigente è evitare le rogne non indispensabili.

Dalla mia, limitata, esperienza un Dirigente giovane è il peggio da questo punto di vista!!!

Un episodio che mi ha colpito è questo: lezione a scuola di figlio di amico sulle Scie Chimiche nell'ora di Scienze della Terra tenuta da un meteorologo. Genitori, tre per la precisione, infuriati dal Dirigente con minacce di denuncia: attività successive cancellate con il seguente monito:" portare avanti le lezioni curricolari e non perdete tempo che è meglio ".

       Il mio timore nasce da questo ma forse siam sfigati noi....

Ciao

Offline felottina

  • *
  • 2.070
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #55 il: Mar 30/06/2015, 09:22 »
Il danno di una gestione di questo tipo è che porta ad una "didattica del paraculo", cioè in primo luogo cautelarsi da rogne e il resto è secondario.. Anche per voti e bocciature ci sono tutta una serie di procedure e lettere in modo da mettersi al riparo dai ricorsi, come se non bastasse la trasparenza del libretto delle valutazioni ed il registro elettronico consultabile da parte dei genitori in qualunque momento.
Non saprei dire sui dirigenti giovani: ho sempre avuto a che fare con persone alle soglie della pensione.
Quell'episodio  che racconti è davvero tremendo, quel preside che non sa gestire i genitori! Noi insegnanti siamo soli se presidi e genitori si alleano. Sfugge il concetto più ampio di alleanza educativa dove tutti si concorre insieme alla formazione dei giovani.

Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #56 il: Mar 30/06/2015, 14:35 »
Mi viene da piangere pensando quanta poca considerazione abbia l'insegnamento. Poi rimango allibito quando i genitori se la prendono con gli insegnanti.

Offline felottina

  • *
  • 2.070
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #57 il: Mar 30/06/2015, 21:21 »
Ah Mark! Io sono mamma di prole abbastanza numerosa e ti assicuro che le interferenze dei genitori sono allucinanti, pensa che io evito di andare al bar con le altre signore perchè non voglio sentire certi discorsi. Ma che i presidi si lascino manipolare dalle famiglie è vergognoso e deprimente. Poi ci sono certamente insegnanti disgraziati, io al liceo ne avevo uno che dormiva in classe..ma si tratta di eccezioni e allora lì sì che bisogna agire. Schierarsi contro la scuola non è produttivo. Il punto centrale dovrebbe essere stare dalla parte della relazione educativa e collaborare.
Come insegnante ho trovato valorizzazione in ISAA e in poche altre situazioni.

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #58 il: Mar 30/06/2015, 23:10 »
Mark, quindi quando uno ha un'insegnante somara secondo te non dovrebbe dire nulla? Quando io ho fatto il prof alle scuole superiori ho visto cose fra gli "insegnanti" (ed il resto del personale scolastico) che i genitori non possono nemmeno immaginare (gli studenti secondo me lo sanno ma non hanno l'esperienza di capire quanto sia grave). Poi ce ne sono di bravissimi ed altri di mediocri, che dire, purtroppo in Italia licenziare uno statale non e' facile, i presidi hanno le mani legate.

felottina: adesso che deve venire il nuovo preside, gli insegnanti faranno colloqui ai candidati per poi decidere chi prendere, oppure il tutto viene imposto dall'alto?

Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #59 il: Mer 01/07/2015, 07:11 »
@Manoweb Certo che se mia figlia avesse un'insegnante somara avrei il diritto/dovere di dire lq mia. Però avrai sentito anche tu di genitori andare a scuola a mettere le mani addosso ai docenti per un voto più basso al figlio o comunque difenderlo a spada tratta quando fa danni a scuola. Il mio discorso si limita a quei genitori i cui figli  più che altro sono animali scappati dallo zoo, che ai tempi dei miei genitori li avrebbero presi a pedate.

Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #60 il: Mer 01/07/2015, 08:19 »
@Manoweb sicuro di aver insegnato?

Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #61 il: Mer 01/07/2015, 08:22 »
@Manoweb scusa il post è stato tagliato. Il Dirigente Scolastico, con il vecchio Preside ha sempre meno da spartire, viene nominato tra gli idonei in base alla graduatoria ed alle domande.
Nessuno dal basso ha voce in capitolo.
Francesco

Offline felottina

  • *
  • 2.070
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #62 il: Mer 01/07/2015, 10:23 »
felottina: adesso che deve venire il nuovo preside, gli insegnanti faranno colloqui ai candidati per poi decidere chi prendere, oppure il tutto viene imposto dall'alto?

Sarebbe fantastico!! Manoweb, è un'idea sorprendente, la scuola vivrebbe una nuova era.
No il preside viene nominato come dice moriz, il problema è che il nuovo preside potrà scegliere i suoi insegnanti e qui si teme la poca trasparenza, i criteri discutibili (i parenti? le varie amanti?)  e la mancanza di controllo sul preside. Premiare il merito è cosa da fare, ma bisogna stare molto attenti alla correttezza delle procedure e ai piccoli giochetti sporchi che ci sono già senza posta in gioco, figuriamoci con.
Noi insegnanti siamo le pedine, i soldati semplici, gli operai nel sistema scuola.

Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #63 il: Mer 01/07/2015, 12:25 »
In Australia e in Portogallo ci sono scuole (pochissime) in cui sono gli studenti a scegliere i propri insegnanti: con colloqui pre-assunzione o con votazioni durante l'anno.
http://it.euronews.com/2015/05/15/il-potere-dello-studente/
Leonard from Quirm:"I need 60 apprentices from the Guild of Cunning Artificers"
Lord Vetinari:"What? Apprentices? I can see to it that the finest craftmen..."
Leonard:"No craftmen, sir, I have no use for people who have learned the limits of the possible"

Offline felottina

  • *
  • 2.070
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #64 il: Mer 01/07/2015, 12:35 »
Alle medie non credo avrebbero gli strumenti per farlo: bravo insegnante per loro è chi mette tutti 10, non dà compiti, lascia chiacchierare in classe..:-) alle medie sono ancora tanto irresponsabili..alle superiori invece perchè no? Qualche progettino in via sperimentale sarebbe da provare. La valutazione ci sta, in ogni struttura pubblica è chiesto un parere indicativo agli utenti.

Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #65 il: Mer 01/07/2015, 13:36 »
La valutazione ci sta, in ogni struttura pubblica è chiesto un parere indicativo agli utenti.
Anche nella mia università verso la fine di ogni corso fanno compilare un questionario in cui ti chiedono come hai trovato le lezioni, com'è stato il docente nelle spiegazioni, se le conoscenze iniziali erano sufficienti, se hai consigli per migliorare il corso...

Offline isapinza

  • *
  • 1.922
  • DO NOT trust me, I'm an engineer
    • https://www.facebook.com/isapinza
    • https://plus.google.com/+IsabellaPinzauti
    • @isapinza
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #66 il: Mer 01/07/2015, 13:46 »
Anche nella mia università verso la fine di ogni corso fanno compilare un questionario in cui ti chiedono come hai trovato le lezioni, com'è stato il docente nelle spiegazioni, se le conoscenze iniziali erano sufficienti, se hai consigli per migliorare il corso...
Non vorrei dire cavolate ma il questionario di valutazione credo sia obbligatorio in tutte le Università
Cosa poi ci facciano non è dato saperlo a meno che tra i lettori di FAIT non ci sia un rettore  :mrgreen:
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #67 il: Gio 02/07/2015, 02:23 »
Sarebbe fantastico!! Manoweb, è un'idea sorprendente, la scuola vivrebbe una nuova era.

E' la norma in California nelle scuole pubbliche. Non sono tutte rose e fiori pero'. Presidi e insegnanti possono essere sostituiti se i punteggi degli alunni non sono sufficientemente elevati per la zona ed il contesto razziale, per cui mi pare di capire che l'insegnamento tende ad essere nozionistico e/o rivolto al passare i test con voti ottimali, invece di favorire il libero pensiero...

Offline mcarpe

  • *
  • 1.413
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #68 il: Gio 02/07/2015, 11:56 »
Anche nella mia università verso la fine di ogni corso fanno compilare un questionario in cui ti chiedono come hai trovato le lezioni, com'è stato il docente nelle spiegazioni, se le conoscenze iniziali erano sufficienti, se hai consigli per migliorare il corso...
Non vorrei dire cavolate ma il questionario di valutazione credo sia obbligatorio in tutte le Università
Cosa poi ci facciano non è dato saperlo a meno che tra i lettori di FAIT non ci sia un rettore  :mrgreen:

Sì, il questionario è obbligatorio. Per il breve periodo in cui ho tenuto un corso in una università italiana (ormai 10 anni fa...) mi ricordo che il questionario veniva fatto compilare agli studenti, ma sinceramente non ho mai avuto il privilegio di vedere i risultati... non so cosa ci abbiano fatto, magari li hanno usati per il riscaldamento :mrgreen:

Qui in inghilterra ti fanno dei c**i tanti se il tuo voto alla fine del corso non è più che positivo (pensa che nella mia università il target è un voto medio di almeno 4,2 su 5....).
Detto questo, e premesso che spesso ci sono indicazioni molto utili su come modificare il tuo modo di insegnare e di gestire il corso, io credo fortemente che basare il giudizio di un insegnante solo su questo questionario non sia solo sbagliato, ma anche molto dannoso alla qualità dell'insegnamento stesso... non sempre i desideri degli studenti sono allineati alle necessità della didattica.
« Ultima modifica: Gio 02/07/2015, 11:58 da mcarpe »
Matteo Carpentieri

Offline Biduum

  • *
  • 6.249
  • MiniMe
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #69 il: Gio 02/07/2015, 12:22 »
Detto questo, e premesso che spesso ci sono indicazioni molto utili su come modificare il tuo modo di insegnare e di gestire il corso, io credo fortemente che basare il giudizio di un insegnante solo su questo questionario non sia solo sbagliato, ma anche molto dannoso alla qualità dell'insegnamento stesso... non sempre i desideri degli studenti sono allineati alle necessità della didattica.


Come non quotarti!
Da esperienza come studente ho spesso sentito valutazioni negative su insegnanti che avevano l'unico difetto di essere severi o pretendere un po' di applicazione in più, senza considerare minimamente la loro preparazione e capacità di coinvolgere (che comunque è soggettiva, un buon motivatore per me, non è detto che lo sia per tutti...)

Offline McHammer

  • *
  • 1.159
    • @iw2kwd
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #70 il: Gio 02/07/2015, 13:27 »
Come non quotarti!
Da esperienza come studente ho spesso sentito valutazioni negative su insegnanti che avevano l'unico difetto di essere severi o pretendere un po' di applicazione in più, senza considerare minimamente la loro preparazione e capacità di coinvolgere (che comunque è soggettiva, un buon motivatore per me, non è detto che lo sia per tutti...)


E' che sono proprio cambiati i tempi. Un era geologica fa, ovvero ai miei tempi, se si portava a casa un voto negativo, i genitori si "arrabbiavano".
Oggi se uno studente viene valutato negativamente, il genitore pensa che sia colpa dell'insegnante, della scuola, dei mezzi pubblici che sono perennemente in ritardo, dei politici, dei mafiosi, etc. etc. e trova 1000 scuse per giustificare il proprio figlio.
Non deve "sorprendere" se poi si vedono genitori infuriati a scuola...
Socio ISAA n° 094 - Utente ForumAstronautico n° 1000

Offline DDD

  • *
  • 568
  • orbiter addicted
    • https://www.facebook.com/davide.perani.1
    • contattami su FOI
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #71 il: Gio 02/07/2015, 13:30 »
Per la cronaca, i miei genitori quando porto a casa un voto negativo si arrabbiano ancora. Molto

Offline felottina

  • *
  • 2.070
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #72 il: Ven 31/07/2015, 11:19 »
Mercoledì ho ricevuto mail di risposta alla mia sulla didattica spaziale. Non so se e cosa salterà fuori..ma ogni cammino inizia dal primo passo. Ecco qui:
"Gentile Micol, mi ha trasmesso tutto l'entusiasmo per il suo lavoro e per lo studio, e questo mi fa pensare alle grandi potenzialità che abbiamo come Italia di guardare al presente con curiosità e al futuro con speranza. La
ringrazio per avermi scritto. Terrò presente la sua mail e spero che rimarremo in contatto. Un caro saluto, Matteo Renzi "

Offline amoroso

  • *
  • 11.129
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #73 il: Ven 31/07/2015, 13:33 »
Complimenti Micol, il tuo entusiasmo è una risorsa.

Offline felottina

  • *
  • 2.070
Re:Progetto ISAA per la didattica
« Risposta #74 il: Ven 31/07/2015, 13:39 »
Grazie Paolo!