ForumAstronautico.it

L'uomo di Marte - Andy Weir

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #25 il: Sab 25/04/2015, 11:16 »
Permettetemi l'OT per condividere una risata.
Questa è la parodia di Zelig di Bear Grylls:

 http://m.youtube.com/?#/watch?v=jJWh2u9UKys

Immaginate lo stesso personaggio vestito da astronauta che inizia "Sono Mark Watney, sono sopravvissuto alle peggiori sfide su Marte mangiando patate e ascoltando disco music" :D

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #26 il: Sab 25/04/2015, 15:19 »
Hanno proiettato il trailer del film e sembra bellissimo.

 http://io9.com/sorry-interstellar-we-just-saw-some-of-the-martian-an-1699793860

Offline felottina

  • *
  • 2.071
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #27 il: Sab 25/04/2015, 15:34 »
Ah simpatico questo Bear!
Bene per il film..magari organizzeremo una cinemata tutti insieme

Offline blitzed

  • *
  • 1.724
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #28 il: Sab 25/04/2015, 16:30 »
OT
blitzed, hai dei riferimenti specifici per le tue accuse piuttosto gravi? Il curriculum di Bear e' eccezionale.

Le mie accuse gravi? Ma se lo stesso Grylls e la produzione hanno più volte nel corso degli anni chiesto scusa per aver millantato che lo show fosse in qualche modo "reale", e Channel 4 dovette sospendere per un periodo di tempo...per poi tornare con alcuni cambiamenti per fare capire bene che si tratta di situazioni "simulate" e "staged"/"scripted", oltre ad aver reso praticamente introvabile (e mai più trasmessa) la prima stagione che conteneva ambientazioni che erano ormai state ridicolizzate dal pubblico (vedi video in fondo)...pensavo la cosa peraltro fosse abbastanza ovvia, ma evidentemente mi sbagliavo.
Alcuni articoli:
Deacon, Michael, "How a 19th-century Scot conquered the Outback" Telegraph.co.uk, 30 May 2008
Greenhill, Sam (2007-07-23). "How Bear Grylls the Born Survivor roughed it – in hotels". Mail Online (London)
"‘Coal tipped into volcano’ for fake Grylls film" TimesOnline.co.uk, 12 August 2007
"Bear Grylls 'faked toxic volcanic fumes with a smoke machine' in new Born Survivor fake row" DailyMail.co.uk, 12 August 2007

E qui un vecchio video di un utente youtube che ha avuto l'ardimento di imitare le gesta eroiche di Bear Grylls attraversando un "ponte di lava solidificato" a strapiombo su un canyon profondissimo che in teoria si trovava a qualche giorno di cammino dal più vicino segno di civiltà...fatto salvo per la statale sullo sfondo.


Comunque, a chi piace Grylls, a chi piacciono i falsi cercatori d'oro (a me), a chi piacciono i mafiosi amish (sì, è un programma che esiste davvero)...non voglio rovinare il divertimento a nessuno, per me ognuno può credere/pensare quello che vuole  ;) :beer:

Chiedo scusa e chiudo OT


Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #29 il: Mar 19/05/2015, 11:54 »
Quest'uomo è un genio :-)

Bellissima la parte sul software fatto da lui per calcolare la rotta dell'astronave Hermes.

 

Online Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.021
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #30 il: Mar 19/05/2015, 13:41 »
Ho finito il libro.

Non so perché ma mi aspettavo qualcosa di più anche se tutto sommato si lascia leggere in maniera scorrevole e devo dire che l'ho letto con piacere.
Credo che il traduttore non masticasse di astronautica, visto che IMHO, in alcune occasioni la traduzione di alcune terminologie astronautiche è letterale e imprecisa.

Ora sono davvero curioso di vedere il film!
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #31 il: Mar 19/05/2015, 14:26 »
@Luca
Beh, aggiungi che si è preso più di una licenza nel tradurre. Prima di tutto: perchè il libro non si intitola "Il Marziano"? Da quello che ho visto, solo in italiano viene modificato il titolo.Avrà pensato che il lettore avrebbe capito "L'omino verde con le antenne".
Poi, l'incipit del primo capitolo: in inglese non dice "sono spacciato di brutto" ma l'equivalente di "sono nella m..."

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #32 il: Mar 19/05/2015, 16:05 »
In fondo questo film è stato già fatto.....


Offline paolo137

  • *
  • 2.759
  • I'm just here so I don't get fined
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #33 il: Mar 19/05/2015, 16:20 »
visto! C'era Batman!
non era neanche male come film. "realistico" (con virgolette...)
Death Wears Bunny Slippers
Il tenente Ripley non era sul LM

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #34 il: Mar 19/05/2015, 20:03 »
Ma scusate - io consiglio di leggere la versione in Inglese, certo si fa un po' piu' fatica ma le traduzioni di qualsiasi cosa meglio lasciarle perdere. Se interessati contattatemi

Offline silvano

  • Kudrjavka
  • *
  • 336
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #35 il: Mar 19/05/2015, 23:49 »
Ma scusate - io consiglio di leggere la versione in Inglese, certo si fa un po' piu' fatica ma le traduzioni di qualsiasi cosa meglio lasciarle perdere. Se interessati contattatemi
E in più  aiuta a migliorare il tuo inglese :yes:

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #36 il: Lun 08/06/2015, 15:09 »
Presentazione del veicolo Hermes e dell'equipaggio di Ares3:

 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #37 il: Lun 08/06/2015, 15:25 »
Mi sarebbe piaciuto un design degli interni della nave spaziale un pò più stile ISS, peccato perché non mi piace così fantasy, mi coinvolge di meno.
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #38 il: Lun 08/06/2015, 17:48 »
Fantasy?
E' un modulo rotante con gravità artificiale,e probabilmente siamo tra trenta anni nel futuro,quindi ci sta.

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #39 il: Lun 08/06/2015, 19:03 »
habemus official trailer....ragazzi è meraviglioso!!!

 

Offline Lupin

  • *
  • 8.031
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #40 il: Lun 08/06/2015, 20:48 »
Bellissimo. Certamente un film che non mi voglio perdere.

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #41 il: Lun 08/06/2015, 21:43 »
Da fare vedere ai ragazzi di Mars One.....

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #42 il: Lun 08/06/2015, 22:53 »
Fantasy?
E' un modulo rotante con gravità artificiale,e probabilmente siamo tra trenta anni nel futuro,quindi ci sta.
Ho specificato: design degli interni  :P
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #43 il: Mar 09/06/2015, 01:09 »
Si,intendevo anche quelli.
Dov'e' il fantasy?
Hanno quello stile perchè essendo gli interni di un modulo a gravità artificiale,non hanno la necessità d essere strutturati come quelli della ISS progettati per la gravità zero (quindi con la possibilità di utilizzare tute le pareti).
Inoltre siamo in un prossimo futuro;logico quindi che gli ambienti siano più "puliti" e tecnologicamente avanzati.
Non scordiamo poi che è un astronave,non una stazione visitata più volte,quindi ci sta che tutto sembri nuovo di pacca.

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #44 il: Mar 09/06/2015, 06:40 »
Carmelo  :P, non é che nei 30 anni precedenti io abbia visto il design dei moduli spaziali cambiare un granché; abbiamo visto i pannelli di pulsanti a levetta sostituiti dai touchscreen solo da pochissimo,  i dispositivi meccanici sostituiti da quelli elettronici, modifiche peraltro ancora in corso, e tante cosette, ma lo "stile spaziale NASA" rimane sempre simile. Quella nave del film sarebbe stata portata in orbita a pezzi da vettori stile Saturn (Angara 6-7-8?), e quindi vincolata a dei moduli cilindrici stile ISS, esternamente okk, ma ho visto ambienti troppo grandi dentro; sarebbe sempre un ambiente strettamente vincolato alla efficienza e praticità quotidiana, risultato di una pluridecennale certosina sperimentazione e ricerca NASA, e dipendente dal modus operandi acquisiti, quindi avrebbe conservato dei tratti fondamentali caratteristici. Tu dici che su questa nave c'é una gravità e che quindi il design non può essere quello della ISS... ma allora io preferisco il design alla star trek, va bene tutto. E poi la gravità può anche cessare, se la ruota si ferma, e allora che si fa?
Abbiamo ambienti enormi, l'assenza di qualsiasi oggetto fuori posto, tutto bianco candido (guarda il colore marroncino di qualsiasi sacco o contenitore bianco sulla ISS), tutto che non ha l'aria di ambienti unici come sono tutti quelli realizzati per l'ambito spaziale, che sono sempre molto artigianali, perché non sono pezzi di serie. Guarda curiosity, é tozzo come se fosse stato assemblato da un fabbro, non elegante come se fosse un'auto di serie della BMW. Per esempio.
"Europa Report" era più stile NASA, a mio avviso, e la cosa mi é molto piaciuta.
Attenzione: con questo non voglio dire che il film non é bello e ingenerare una polemica, dico solo la mia a livello di design sull'ambientazione che ho visto nel trailer. Il film lo andrò a vedere sicuramente, ho letto pure il libro; se non sono state imposte modifiche eccessive per motivi di botteghino, la trama é davvero ottima.
« Ultima modifica: Mar 09/06/2015, 06:46 da Astro_Livio »
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline sinucep

  • IZ3VJQ
  • *
  • 1.160
  • IZ3VJQ
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #45 il: Mar 09/06/2015, 07:11 »
yeee! Sicuramente meglio dell'ultimo film su Marte che ho smesso di guardare perche' sono comparsi gli zombie. Sembra sia la volta buona che riesca a riprendermi dalla quell'infausta delusione.

Offline blitzed

  • *
  • 1.724
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #46 il: Mar 09/06/2015, 07:28 »


ho visto ambienti troppo grandi dentro; sarebbe sempre un ambiente strettamente vincolato alla efficienza e praticità quotidiana

...tipo Skylab? :mrgreen:

Scherzi a parte, concordo, dal poco che ho visto, sulla mancanza di alcuni dettagli e sulla sensazione generale di "troppo pulito", anche se noi ora siamo abituati a un ambiente (la ISS) molto vissuto, in una missione in partenza su un veicolo nuovo non mi aspetto cianfrusaglie appiccicate con il velcro su tutte le pareti se non dopo parecchi mesi, eventualmente.

La gravità artificiale giustifica la mancanza di strutture analoghe su tutte e 4 le pareti, mi chiedo invece se sarebbe comunque chiesto gli astronauti di vincolare gli oggetti alle superfici per evitare di avere tutto per aria in caso di improvvisa perdita di forza centrifuga. Ma sto già fantasticando troppo...:;-)

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #47 il: Mar 09/06/2015, 08:14 »
Yess! In effetti, piglia lo skylab e moltiplicalo per i 4 elementi della ruota...  :grin:
O sarà che sono, come voi, talmente appassionato di ISS apollo e dintorni, che verrei coinvolto di più da qualcosa che riconosco.
Avete visto la "sala riunioni spaziale" del fotogramma...?
Poi per carità, va tutto bene per un film...
« Ultima modifica: Mar 09/06/2015, 08:18 da Astro_Livio »
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #48 il: Mar 09/06/2015, 08:17 »
Un elemento imprescindibile è che Watney ha sempre una soluzione per tutto, o quasi, e che affronta l'incidente con autoironia.Dal primo trailer, quello della presentazione della crew, sembra che faccia "il simpaticone", vediamo per il resto quanto Scott ha seguito il libro.

se non sono state imposte modifiche eccessive per motivi di botteghino, la trama é davvero ottima.

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #49 il: Mar 09/06/2015, 16:07 »
Livio,capisco il tuo punto di vista,ma allora forse sarebbe meglio usare il termine "troppo leccato",o "non abbastanza realistico" per la tua critica.
Se dici "fantasy",io penso alle astronavi di Flash Gordon o almeno a quelle di "Guerre Stellari".
Detto questo,oggi anche gli interni delle capsule Dragon e CTS-100  sembrano (per lo meno da come ce le hanno mostrate) molto più pulite e leccate rispetto,non dico all'Apollo o alla Soyuz,ma addirittura allo Space Shuttle.
Forse l'errore maggiore è quello di mostrare la gente sulla terra vestita  come oggi,quando un approccio realistico dovrebbe ambientare il film non prima del 2045 (se non dopo).
Poi magari nel 2045 la moda non sarà troppo cambiata..ma questo è un altro discorso.