ForumAstronautico.it

L'uomo di Marte - Andy Weir

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline DDD

  • *
  • 568
  • orbiter addicted
    • https://www.facebook.com/davide.perani.1
    • contattami su FOI
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #75 il: Ven 26/06/2015, 13:22 »
Citazione
il modo in cui fanno l'handover in console... vivendo queste cose in prima persona tutti i giorni ho trovato che il libro non le abbia descritte tanto bene.
Ovvero? Puoi essere più preciso? Scusa, ma queste cose mi interessano particolarmente.

Offline mcarpe

  • *
  • 1.413
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #76 il: Ven 26/06/2015, 14:04 »
Vi odio. Ora che mi avete messo tutti quei tasti spoiler, non posso far altro che comprarmi 'sto libro e leggermelo!!!!
Matteo Carpentieri

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.478
    • EDRS Space Data Highway
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #77 il: Ven 26/06/2015, 15:05 »
Citazione
il modo in cui fanno l'handover in console... vivendo queste cose in prima persona tutti i giorni ho trovato che il libro non le abbia descritte tanto bene.
Ovvero? Puoi essere più preciso? Scusa, ma queste cose mi interessano particolarmente.
Beh, ad esempio a un certo punto il Lead Flight Director lascia la console e il nuovo Flight Director arriva, e la sequenza delle cose che dicono sui loop non corrisponde con quello che avviene nella realtà. Nessuno dice "the Flight Director Marco Bianchi is leaving console", così come nessuno dice "Now the Flight Director Paolo Rossi is on console".

Innanzitutto i nomi non si usano mai sui loop, ma semmai si usa la nomenclatura dello shift (Orbit 1, Orbit 2 e Orbit 3). Ogni tanto il nome si usa se si vuole salutare qualcuno, come forma di amicizia, ma non durante le comunicazioni formali come gli shift handover.

Poi, visto che ti interessa vado nel dettaglio del processo di handover:
Devi pensare che non è solo il flight director che cambia turno, ma tutto il team. Ogni posizione, incluso il flight director, arriva in console e riceve un handover dal suo turno precedente (non sui voice loop, ma a voce).  Dopodiché il Fight Director entrante fa una chiamata al team entrante, e tutti a rotazione riportano quello che hanno ricevuto durante l'handover. Quando il Flight Director entrante ha ricevuto l'handover dal team entrante (ad esempio l'Orbit 2), dice a quello uscente che puó rilasciare il suo team (sempre nell'esempio, l'Orbit 1). Quindi la comunicazione standard, è qualcosa del tipo "Orbit 1 team, thanks for your support. When your upcoming team is happy with your handover, you are released".
Questo perché durante l'handover a flight director si dicono solo le cose "ad alto livello", non si va nel dettaglio, quindi l'handover di ogni posizione va avanti ancora per un po' di solito, incluso quello dei Flight Directors. Ed è importante notare che, visto che il Flight Director è il responsabile della sicurezza degli astronauti, finché quello entrante non è soddisfatto e convinto di apere tutto quello che c'è da sapere, non "rilascia" quello uscente, il quale formalmente è ancora il responsabile in carica.

Quindi, tornando al libro: nel libro c'è prima la chiamata di quello che se ne va e poi quella di quello che arriva. Nella realtà avviene il contrario, e comunque il flight director non dice mai sui voice loop che se ne sta andando ma semmai dà il permesso agli altri di andarsene.

Ovviamente questo è un dettaglio che non c'entra niente col libro e che nota solo chi ha fatto lavoro di console, così come ho notato altre piccole cose nel corso del libro. Per questo ho premesso che era proprio per fare una pignoleria... :)

Vi odio. Ora che mi avete messo tutti quei tasti spoiler, non posso far altro che comprarmi 'sto libro e leggermelo!!!!
Lo spoiler più grande è la vignetta di XKCD, il libro è davvero tutto così :mrgreen:
(PS: se vuoi leggere il libro, non guardare il trailer del film, che contiene spoiler di cose che avvengono a metà del libro :spank:)
« Ultima modifica: Ven 26/06/2015, 15:09 da Buzz »
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #78 il: Ven 26/06/2015, 16:38 »
Io volevo già scriverlo giorni fa. Il libro non ha nulla di melenso! Sono perfettamente d'accordo con felottina e Buzz. A me è piaciuto, l'ho trovato un libro senza pretese ma avvincente, letto in due giorni. Per il film: mah potrebbe uscire qualcosa di carino, personalmente mi aspetto un simil-Cast Away ambientato su Marte :)
Socio Ordinario Isaa Tessera n.164

Offline mcarpe

  • *
  • 1.413
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #79 il: Lun 29/06/2015, 10:49 »
Dunque: ho cominciato a leggerlo nel weekend. Sono già a circa un terzo, ma ancora non mi azzardo a cliccare sui vari tasti "spoiler" :D

Devo dire che mi sta piacendo molto. Niente di eccezionale, ma il libro scorre bene e mi sembra anche piuttosto realistico.  Non so perché ma mi aspettavo qualcosa di un po' più "hollywoodiano" (sullo stile di Europa Report, per intendersi, film che mi è piaciuto moltissimo ma certamente più incentrato sul mistero/quasi-horror, che sulla pura avventura astronautica che molti qui nel forum potranno apprezzare invece in "The Martian"... :) ).

Speriamo che il film venga su bene quanto il libro. Il trailer mi era piaciuto abbastanza ma non mi azzardo a riguardarlo visto che Buzz dice che contiene spoiler (per fortuna non mi ricordo molto i dettagli....).

(click to show/hide)

p.s. Astro_Livio: t'ho già sgamato (come si dice a Firenze...). Sapevo che potevo cliccare tranquillamente sul tuo tasto spoiler :mrgreen:

« Ultima modifica: Lun 29/06/2015, 11:04 da mcarpe »
Matteo Carpentieri

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #80 il: Lun 29/06/2015, 11:18 »
p.s. Astro_Livio: t'ho già sgamato (come si dice a Firenze...). Sapevo che potevo cliccare tranquillamente sul tuo tasto spoiler :mrgreen:
:grin: :grin: il mio é uno spoiler dannatamente FALSO per curiosi rosiconi  :grin: :grin:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline DDD

  • *
  • 568
  • orbiter addicted
    • https://www.facebook.com/davide.perani.1
    • contattami su FOI
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #81 il: Lun 29/06/2015, 13:21 »
Se sei ad in terzo NON aprire gli spoiler!

Offline Michael

  • *
  • 6.497
  • Amministratore olografico d'emergenza
    • @signaleleven
    • Signal Eleven
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #82 il: Lun 29/06/2015, 13:32 »
Lo spoiler più grande è la vignetta di XKCD, il libro è davvero tutto così :mrgreen:
(PS: se vuoi leggere il libro, non guardare il trailer del film, che contiene spoiler di cose che avvengono a metà del libro :spank:)

La vignetta me la ero dimenticata, ma più che uno spoiler è una gigantesca pubblicità per la storia. L'avrei letta solo per quello!

Sono ancora al 40%, ma la scimmia è implacabile (devo obbligarmi a spegnere la luce ad una certa ora, per essere "funzionante" di giorno) e la febbre per il film sale.
Ho iniziato a guardare il trailer e poi il mio senso di ragno-spoiler ha pizzicato, e ho deciso che lo guardo alla fine del libro.

(click to show/hide)

Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #83 il: Gio 02/07/2015, 15:16 »
Letto tutto.... direi molto ma molto bello, a parte qualche ingenuità sparsa quà e là nei capitoli e giustamente sottolineata anche da altri.

Devo dire che in un paio di passaggi mi ha ricordato Clarke (spoiler 1) e c'è pure un bel richiamo all'era Apollo (spoiler 2) che magari a tanti è sfuggito ma che è spiegato bene nel celeberrimo libro di Jim Lovell...

Che dire? Aspetto il film!!!!

(click to show/hide)

(click to show/hide)

« Ultima modifica: Gio 02/07/2015, 15:17 da FabioBS »
Whoopie! Man, that may have been a small one for Neil, but that's a long one for me..

Offline mcarpe

  • *
  • 1.413
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #84 il: Ven 03/07/2015, 17:02 »
OK, finito. Non ho molto altro da aggiungere rispetto a quanto detto da Buzz, felottina e gli altri.

Mi è piaciuto molto, pur non essendo certo un capolavoro della letteratura. Un romanzo di avventura (e del genere che piace a noi, vedi vignetta di XKCD) che ti tiene incollato dall'inizio alla fine.

Dal punto di vista del dibattito sul "realismo", devo dire la verità: non ci faccio molto caso nei romanzi che leggo, a meno che non ci sia la tavanata galattica o qualcosa di talmente sbagliato che non puoi fare a meno di notarlo. E in questo romanzo non ce ne sono. Tutto sembra realistico e ha una spiegazione logica, se non gli fai troppo le pulci. Poi ovvio che, se fai attenzione a tutte le minuzie si possono trovare mille errori... ma questo è vero per qualunque romanzo, non solo quelli di fantascienza: gli scrittori non sono mica onniscienti!

(click to show/hide)
« Ultima modifica: Ven 03/07/2015, 17:04 da mcarpe »
Matteo Carpentieri

Offline Michael

  • *
  • 6.497
  • Amministratore olografico d'emergenza
    • @signaleleven
    • Signal Eleven
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #85 il: Sab 04/07/2015, 15:39 »
Finito!

(click to show/hide)

Il trailer mi ha fatto un po' preoccupare, non so se questo libro puo' diventare un bel film (bello per tutti, intendo, non per noi).

Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com

Offline Michael

  • *
  • 6.497
  • Amministratore olografico d'emergenza
    • @signaleleven
    • Signal Eleven
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #86 il: Dom 05/07/2015, 15:43 »
E per chi vuole vedere il percorso di Watney su una mappa, c'è questo link
(spoiler alert: la mappa fa intuire la storia. E' una mappa di marte. Oddio adesso sapete che il libro è a proposito di marte. Scusate, ve l'ho rovinato)
http://www.cannonade.net/mars.php
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.478
    • EDRS Space Data Highway
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #87 il: Dom 05/07/2015, 17:12 »
(click to show/hide)
Sì, questo è quello che intendevo quando ho scritto che
(click to show/hide)
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Offline lovell

  • *
  • 1.096
  • Ex luna scientia!
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #88 il: Sab 11/07/2015, 18:41 »
Finito anch'io. Molto carino, aspetto con ansia il film. Ma in che anno è ambientato? Si è trovato il modo di spendere così tanti soldi per andare e venire da Marte in un mondo che pare simile al nostro? Mah...

(click to show/hide)
"Ci siamo ragazzi. Qualche scossa e andiamo a consegnare la posta!" ("Apollo 13")


Stratospera team member

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #89 il: Sab 11/07/2015, 19:41 »
Finito anch'io. Molto carino, aspetto con ansia il film. Ma in che anno è ambientato? Si è trovato il modo di spendere così tanti soldi per andare e venire da Marte in un mondo che pare simile al nostro? Mah...

Beh, se non avessero avuto i soldi, la storia non si sarebbe verificata ed Andy Weir non avrebbe potuto scrivere il libro.

(click to show/hide)
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline mcarpe

  • *
  • 1.413
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #90 il: Sab 11/07/2015, 20:12 »
Livio, tanto ormai l'ho finito :ppppp
Matteo Carpentieri

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #91 il: Lun 13/07/2015, 11:44 »
Una curiosità un po' OT: quali problemi tecnici ci sarebbero allo sveltimento delle procedure di EVA? È così necessario stare ore nell'airlock, tranne che per motivi di controllo della tenuta delle tute?
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline Acris

  • *
  • 2.647
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #92 il: Lun 13/07/2015, 12:02 »
anche per problemi di emboli... pensa alle procedure che usano oggi i subacquei...
Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima

A.Einstein

Offline DDD

  • *
  • 568
  • orbiter addicted
    • https://www.facebook.com/davide.perani.1
    • contattami su FOI
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #93 il: Lun 13/07/2015, 12:15 »
non si potrebbe risolvere tenendo le tute a pressione atmosferica?

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.478
    • EDRS Space Data Highway
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #94 il: Lun 13/07/2015, 12:27 »
Certo che sì, dovresti avere stessa pressione e composizione atmosferica.
(click to show/hide)
« Ultima modifica: Lun 13/07/2015, 12:46 da Buzz »
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #95 il: Lun 13/07/2015, 12:39 »
Ecco, alle embolie non avevo pensato. Ignorantemente, credevo nelle tute venisse mantenuta la pressione presente nel veicolo/stazione/base.
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline DDD

  • *
  • 568
  • orbiter addicted
    • https://www.facebook.com/davide.perani.1
    • contattami su FOI
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #96 il: Lun 13/07/2015, 13:06 »
Oppure mantenere nell'hab la stessa pressione della tuta.

Offline Michael

  • *
  • 6.497
  • Amministratore olografico d'emergenza
    • @signaleleven
    • Signal Eleven
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #97 il: Lun 13/07/2015, 19:31 »
In effetti (e non credo sia uno spoiler) mi ha sorpreso che l'hab fosse a 1 Atm. Ridurre quella pressione sarebbe stata la prima cosa per rendere credibile la "disinvoltura" nelle EVA.
Ma probabilmente scendendo di pressione si deve aumentare la pressione parziale di ossigeno...e diventa ovviamente pericoloso.
E' anche possibile che i tempi di decompressione che si usano in realtà siano (come le tabelle per le risalite subacquee) molto conservativi.
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.478
    • EDRS Space Data Highway
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #98 il: Lun 13/07/2015, 19:38 »
Ma probabilmente scendendo di pressione si deve aumentare la pressione parziale di ossigeno...e diventa ovviamente pericoloso.
E' anche possibile che i tempi di decompressione che si usano in realtà siano (come le tabelle per le risalite subacquee) molto conservativi.
Già hanno ridotto di molto i tempi con il campout e il prebreathing, non credo che NASA si diletti a "sprecare" del costosissimo crew time tenendo dei tempi molto conservativi. E comunque, anche se sono un po' conservativi, presuppongo che anche in una missione su Marte si terrebbero gli stessi margini di sicurezza.

Ai tempi in cui ho fatto qualche studio di fattibilità per missioni su Marte, tutta la bibliografia parlava appunto di ridurre la pressione dell'Habitat. È vero che bisogna aumentare la concentrazione di ossigeno, ma non più di tanto. Si tratta solo di certificare i materiali a 30% di Ossigeno invece che al 20%, sicuramente è fattibile, è praticamente la stessa cosa che si fa per i normali aerei di linea. Tra l'altro una pressione minore richiede anche una struttra meno resistente (quindi più leggera) e riduce anche le perdite fisiologiche di atmosfera.

Però non so se negli ultimi 10 anni sono cambiate le cose, magari studi più recenti hanno trovato soluzioni più pratiche.
« Ultima modifica: Lun 13/07/2015, 19:42 da Buzz »
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Offline Acris

  • *
  • 2.647
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #99 il: Mar 14/07/2015, 11:12 »
A quale pressione serve il 30% negli aerei di linea che pressione e che percentuale di ossigeno si tiene? io ricordo 0,5 bar, ma non sono certo
« Ultima modifica: Mar 14/07/2015, 11:18 da Acris »
Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima

A.Einstein