ForumAstronautico.it

Germania, ESA?

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Germania, ESA?
« il: Lun 20/07/2015, 20:34 »
Salve a tutti, sto organizzando con la mia compagna di passare qualche giorno in Germania, a Settembre, per visitare il museo di Spira, del quale ho apprezzato le foto nell'altro thread. Mi chiedevo, se ci fosse una zona aperta ai turisti anche a Colonia, nella sede dell'ESA, o se sapete consigliarmi qualche altro museo di interesse nella zona. :help:

Grazie mille a tutti e buona serata.
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.019
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
Re:Germania, ESA?
« Risposta #1 il: Lun 20/07/2015, 23:19 »
Dunque, chi mi conosce sa che nutro un "moderato" interesse per il Technik Museum di Speyer e per il suo gemello di Sinsheim (che dista meno di un'ora di auto dal primo).
Quindi ti consiglio caldamente di visitare entrambi questi bellissimi musei e di goderti gli spettacoli IMAX (Speyer) e IMAX 3D (Sinsheim).

Con la mia famiglia ho preso il pacchetto biglietti combinato per tutti e due i musei che ha incluso il pernottamento nell’Hotel Speyer am Technik Museum, che si trova nell'area museale. A conti fatti, si risparmia.
Il padiglione spaziale di Speyer è davvero entusiasmante! Ogni volta che ci vado lo trovo sempre più ricco ed aggiornato. Oltre al Buran potrai vedere la Soyuz TM-19 di Ulf Merbold ed una vera roccia lunare!  :mrgreen:

A Sinsheim ti bastano il Concorde ed il Tupolev TU-144?  :stica:

Relativamente all'EAC di Colonia, se non ricordo male è aperto al pubblico al Venerdì pomeriggio (come per gli altri centri ESA), ma non so se la visita sia da prenotare con anticipo.
All'EAC si possono ammirare i vari simulatori impiegati per l'addestramento degli astronauti, la piscina per l'addestramento alle EVA e le varie sale di controllo.
Il centro è ospitato nell'area in cui sorge il centro spaziale della DLR, in cui, per esempio, è ubicata la sala di controllo del lander Philae.  :nerd:

Buon divertimento!
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #2 il: Mar 21/07/2015, 00:20 »
Grande Luca, grazie mille della risposta. Parlavi dei simulatori dell'EAC... Si possono solo vedere, o...??? :help:
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.019
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
Re:Germania, ESA?
« Risposta #3 il: Mar 21/07/2015, 13:57 »
Ciao, come puoi vedere qui, assieme ad un gruppo di amici qualche hanno fa ho avuto la fortuna di visitare l'EAC, su invito di un'Amica di ISAA e di FA.it  :mrgreen:.
Abbiamo potuto visitare tutto il visitabile ma non so dirti se la nostra sia stata una visita "standard".

Facendo due conti, quest'anno a Settembre potrebbe esserci il TweetUp all'EAC. Chi avrà la fortuna di parteciparvi potrà usufruire di un trattamento da super VIP!  :surprise:
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #4 il: Mar 21/07/2015, 14:11 »
Ottima notizia, speriamo di poterci andare nel momento giusto!

Grazie mille e buona giornata
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline amoroso

  • *
  • 11.130
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Re:Germania, ESA?
« Risposta #5 il: Mar 21/07/2015, 14:41 »
E anche se non si riesce a partecipare al tweetup dell'ESA, in quegli stessi giorni ci sarà il German Aerospace Day presso DLR/EAC, con molte iniziative pubbliche e laboratori visitabili.

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #6 il: Mar 21/07/2015, 15:17 »
 :stica:

Ottimo!!!
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #7 il: Mer 14/10/2015, 20:04 »
Sono stato nel bel museo di Speyer e nell altro di Sinhsein. Se siete interessati carico alcune foto, sono posti davvero interessanti.  :stica:
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline DDD

  • *
  • 568
  • orbiter addicted
    • https://www.facebook.com/davide.perani.1
    • contattami su FOI
Re:Germania, ESA?
« Risposta #8 il: Mer 14/10/2015, 20:10 »
E lo chiedi anche? Posta posta :mrgreen:

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.019
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
Re:Germania, ESA?
« Risposta #9 il: Gio 15/10/2015, 08:25 »
Sono stato nel bel museo di Speyer e nell altro di Sinhsein. Se siete interessati carico alcune foto, sono posti davvero interessanti.  :stica:
Bene, ti sono piaciuti?
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter

Re:Germania, ESA?
« Risposta #10 il: Gio 15/10/2015, 10:20 »
Posta i posti!!
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #11 il: Mar 27/10/2015, 13:07 »
Eccomi qua, scusate il ritardo ma ho avuto qualche problema di connessione.

Dunque, seguendo i vostri consigli, ho acquistato uno dei pacchetti per visitare entrambi i musei ed ho alloggiato all'hotel Speyer, sito all'interno dell'area del museo. Arrivarci dall'aeroposto di Baden-Baden (vicino Kalsruhe) non è stata propriamente una passeggiata, ma anche se un po' tardi, ci sono arrivato. Alla fine per impegni lavorativi della mia compagna ho fatto il viaggio da solo, e me lo sono davvero goduto. Il museo anche di sera suscita un certa impressione, con un bellissimo Boing 747 sospeso a decine di metri di altezza e completamente illuminato. L'albergo è carino, pulito con personale educatissimo.
Compreso nel pacchetto, oltre il pernotto, la prima colazione e l'ingresso al museo, c'è anche la visione di uno dei vari film nel cinema Imax sito nel museo. Io ne ho visto uno (completamente in tedesco), che mostrava scene di una missione Shuttle miste a splendidi panorami terrestri oltre che dallo spazio. L'impianto del cinema è un po' "vetusto", la qualità è buona ma c'è anche uno strappo nel telo dello schermo abbastanza fastidioso.  :spank:
Il museo è fantastico, il primo padiglione a cui si ha accesso è pieno di automobili di ogni genere, età ed epoca, aerei, locomotive e carri armati. Praticamente ogni metro di spazio disponibile è riempito con stupendi modelli perfettamente mantenuti, il sogno di ogni appassionato. Uscendo, c'è una grande area aperta in cui sono esposti altri aerei militari ed il famoso Boeing 747, visitabile salendo le scale. Il vecchio Jumbo è perfettamente tenuto, anche se messo in una strana angolazione, e completamente visitabile, rendendo così possibile scoprire parti di questo splendido veicolo che erano altrimenti celate al pubblico, come la stiva di carico, la Business Class e la cabina di pilotaggio.
Dopo questa passeggiata rinfrescante, si può accedere al secondo padiglione, dedicato ai veicoli ed alle missioni spaziali (quello che mi interessava insomma). All'esterno sono posti alcuni segmenti di Solid Rocket Booster provenienti dal razzo Ariane dell'Esa. All'interno, appena si entra, si viene accolti da una bellissima Vostok. proseguendo c'è un angolo completamente dedicato ai primordi del volo spaziale umano, con informazioni su tutte le prime missioni del programma spaziale russo ed americano, completi di cimeli, come parti di heatshield, checklist, tute e parti delle varie capsule.
Sono esposte repliche delle missioni lunari della NASA, con tanto di finto suolo lunare, replica del LEM e di rover lunari, con precise descrizioni di ogni rover portato dagli americani sulla Luna. Ci sono anche replice del modulo Columbus della Esa e dello Spacelab.
In questo padiglione però, almeno a mio parere, la fa da padrone il Buran. Non so per quale ragione (probabilmente ignoranza), ma ero convinto che gli spazioplani fossero piccoli, mentre il Buran ha spazzato via questa convinzione. E' grande, ma davvero grande e meraviglioso all'occhio. Il modello esposto era un modello di test per il volo atmosferico per Roscosmos (l'equivalente dell'Enterprise per la NASA), perfettamente tenuto, fino all'ultima mattonella di scudo termico. Da l'impressione di poter essere montato sul vettore Energia e lanciato in orbita da un momento all'altro. Due apposite rampe permettono ai visitatori di accedere alla parte inferiore dello spazioplano, oltre che alla stiva di carico, da cui si può assistere ad una spettacolare vista sulla cabina di pilotaggio (che ad occhio mi sembra meno complicata rispetto a STS).
Personalmente sono rimasto talmente colpito da questo veicolo russo dal triste destino, che non sono riuscito ad assaporare come avrei dovuto la collezione di tute spaziali americane e russe, i vari tipi di cibo mangiato dagli astronauti nelle varie missioni e di tanti gadget presenti in questo padiglione.
Comunque, dopo aver mangiato al ristorante del museo (ottimo ed a prezzi niente affatto malvagi), ed aver ammirato per ore il Buran da ogni angolazione (vietato toccare c'era scritto, ma si sà che gli italiani devono mettere mano dappertutto, ed una carezzina allo scudo termico sono riuscito a farla), ho lasciato il museo ed ho approfittato dell'ora non troppo tarda per fare una passeggiatina in centro a Speyer. La cittadina è molto carina e tranquilla. Dal museo in 10 minuti a piedi si arriva al centro, principalmente composto da un lungo vialone (area pedonale ovviamente) dove fare shopping o gustare un buon caffè/birra, oltre che ammirare un paio di chiese in stile gotico che fanno sempre effetto. Praticamente assente la vita notturna, ci sono solo un paio di locali aperti la sera, raggiungibili solo in auto, per chi fosse interessato. Personalmente, dopo aver camminato per tutto il giorno, ho preferito andare a letto, visto che il giorno dopo mi aspettava il museo di Sinsheim ed il relativo viaggio.

Un consiglio a chi fosse interessato a visitare i due musei: se decidete di usare i mezzi pubblici, partite presto e preparatevi a chiedere informazioni per sapere quale treno/autobus prendere. I mezzi sono sempre disponibili e con orari buoni, ma il fatto che sia tutto completamente scritto in tedesco, non è particolarmente di aiuto per chi tale lingua non la conosce affatto e fà affidamento sul buon vecchio inglese.
Comunque dopo un lungo viaggio, sono riuscito ad arrivare al museo di Sinsheim. Dalla stazione del treno, basta camminare meno di un chilometro per entrare nel museo. Si viene accolti da un modello di Concorde e da un Tupolev 144 esposti in alto, sulla falsariga del Boeing di Speyer, ed anche l'interno del museo è sviluppato in maniera analoga. Non c'è un settore spaziale, ma una collezione sterminata di automobili, locomotive, carri armati, aerei da far venire la pelle d'oca. Ci sono anche una ventina di automobilida Formula 1 più motociclette di tutti i tipi, comprese quelle della MotoGP o della vecchia 500, con tato di tuta e dedica del pilota del momento.
Per me questa visita è stata meno interessante di quella del museo Speyer (manca il settore spaziale), ma è sicuramente avvincente poter vedere da vicino e spesso anche da dentro, veicoli antichi o moderni tenuti così bene.
Così come per il museo di Speyer, nel pacchetto di Sinsheim è compreso anche uno spettacolo al cinema Imax 3D presente nel museo. Qui ho assistito ad un film sul telescopio spaziale Hubble, con tutte le varie missioni Shuttle che hanno contribuito a portare in orbita e sistemare il grande telescopio, più una gran quatità di immagini di stelle e galassie lontane riprese dal famoso telescopio. Sinceramente il cinema Imax 3D è da urlo, ottima la qualità delle immagini come del 3D, tanto che mi sono chiesto come mai non ne avessi mai visto uno in giro. Il prossimo anno poi, il museo ha annunciato che avrebbe ristrutturato il cinema, rendendolo un ancora più moderno spazio Imax 4D.
Terminata anche questa visita sono tornato a Speyer per riposare (ormai era sera). Il giorno dopo mi sono spostato a Colonia, trovando un albergo molto carino a non più di 20 km dalla sede dell'Esa.
Ora, il sito Internet dell'Esa non è molto chiaro (soprattutto se letto in inglese sembra) circa le possibilità di visitare la sede, quindi contavo di andare direttamente sul posto e vedere cosa si poteva fare.
Purtroppo, per colpa della mia ignoranza (e per il fatto che ho dovuto alla fine organizzare tutto il viaggio abbastanza in fretta senza informarmi come avrei dovuto), ho scoperto il mattino dopo (domenica), che erano in corso visite all'Esa da parte di gruppi che avevano prenotato (e pagato) già da tempo.
Quindi niente visita, in cambio ho girato in lungo e largo la bellissima città di Colonia, che merita davvero una giornata, per vedere la meravigliosa cattedrale gotica, le gare di canoa che di domenica si svolgono sul fiume che divide la città, e le tante iniziative volte a bambini e famiglie.
E con questo concludo il mio resoconto. Scusate se non ho approfondito certi punti o ne ho saltati altri. Di seguito trovate un album Imgur con alcune delle foto fatte nei musei. Buona visione

http://imgur.com/a/ygMRR
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Re:Germania, ESA?
« Risposta #12 il: Mar 27/10/2015, 13:49 »
Nansuchao che chicca! Grazie per il bellissimo resoconto, e per la raccolta di fotine.
Una domanda: ma cos'é questo (apparente) spazioplano così messo male?


Ho visto che c'era persino la Delorean  :grin:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #13 il: Mar 27/10/2015, 14:01 »
Beh, la Delorean non potevo non mettercela, visto che siamo comunque vicini al famoso 21/10/2015...  :mrgreen:

Quel piccolo spazioplano, è stato il primo prototipo del Buran. E' ridotto così male perchè veniva usato per simulare rientri in atmosfera. Ne sono stati fatti vari, pesano 2 tonnellate e venivano lanciati per verificare la tenuta dell'attitudine, l'efficacia della forma ecc ecc.
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline amoroso

  • *
  • 11.130
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Re:Germania, ESA?
« Risposta #14 il: Mar 27/10/2015, 14:45 »
Una domanda: ma cos'é questo (apparente) spazioplano così messo male?
Uno spazioplano sovietico sperimentale BOR-5.

Re:Germania, ESA?
« Risposta #15 il: Mar 27/10/2015, 17:49 »
 :nerd:
Sapete tutto! Interessante

Nasu, almeno sulla Delorean ti "batto": ecco l'originale del film, fotografata ad Orlando nel 2013:  :happy:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #16 il: Mar 27/10/2015, 18:28 »
Bella prova, quella macchina era uno dei miei sogni da bambino, insieme a Kitt di Supercar. L'originale poi immagino sia da sogno... Ti invidio.
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline Vittorio

  • Apollo Program Addict
  • *
  • 2.749
  • Apollo Program's fanatic
    • @VittorioDA
Re:Germania, ESA?
« Risposta #17 il: Mar 27/10/2015, 21:28 »
...
Nasu, almeno sulla Delorean ti "batto": ecco l'originale del film, fotografata ad Orlando nel 2013:  :happy:
:P Fotografata nel 2003 agli "Universal Studios" di Los Angeles (sì, la signora con "Doc Emmet Brown" è mia moglie  :mrgreen: )
Vittorio

Whoopee! Man, that may have been a small one for Neil, but that's a long one for me.

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #18 il: Mar 27/10/2015, 21:30 »
Ma, ma... Era davvero lui????? :agree:
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline Vittorio

  • Apollo Program Addict
  • *
  • 2.749
  • Apollo Program's fanatic
    • @VittorioDA
Re:Germania, ESA?
« Risposta #19 il: Mar 27/10/2015, 21:38 »
Ma, ma... Era davvero lui????? :agree:
Ma logico che no, era un sosia figurante, così come c'erano quelli dei Blues Brothers con tanto di Oldsmobile e quello di Kevin Kostner in mezzo alla vasca di Waterworld. Purtroppo al posto dei sosia qui invece (vedi allegato) c'erano tre figure stampate ad altezza naturale.
Vittorio

Whoopee! Man, that may have been a small one for Neil, but that's a long one for me.

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #20 il: Mar 27/10/2015, 21:42 »
Dalla foto non si capiva, ma fisicamente sembrava lui...
Per gli astronauti forse meglio così, più rispettoso. Che Apollo era quello?
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.478
    • EDRS Space Data Highway
Re:Germania, ESA?
« Risposta #21 il: Mar 27/10/2015, 21:53 »
Wow, bellissime foto, grazie per la condivisione! :clap:
Chissà come ma ancora a 'sto museo non ci sono andato...
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Offline amoroso

  • *
  • 11.130
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Re:Germania, ESA?
« Risposta #22 il: Mar 27/10/2015, 21:54 »
Per gli astronauti forse meglio così, più rispettoso. Che Apollo era quello?
Sembra la versione cinematografica dell'equipaggio di Apollo 13.

Offline Nansuchao

  • *
  • 169
Re:Germania, ESA?
« Risposta #23 il: Mar 27/10/2015, 22:04 »
Ho pensato la stessa cosa, ma non ho mai visto il film...

Grazie del complimento Buzz, è una visita che mi sono davvero goduto.
Mi dispiace solo che, quando nel 2010 sono stato per l'ultima volta a New York, non era ancora presente l'Enterprise sulla Intrepid. Credo che se mai riuscirò a vedere uno Shuttle da vicino, potrei morire per l'emozione...
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline Vittorio

  • Apollo Program Addict
  • *
  • 2.749
  • Apollo Program's fanatic
    • @VittorioDA
Re:Germania, ESA?
« Risposta #24 il: Mar 27/10/2015, 22:28 »
Per gli astronauti forse meglio così, più rispettoso. Che Apollo era quello?
Sembra la versione cinematografica dell'equipaggio di Apollo 13.
Esattamente, come quella era la DeLorean del film "Ritorno al Futuro" (e che probabilmente poi è stata portata ad Orlando) così quella che era in esposizione era la "capsula" (tra virgolette, ovviamente, in quanto non vera) utilizzata per le scene finali quelle dell'ammaraggio. I tre rappresentati nelle immagini ad altezza reale sono da sinistra Kevin Bacon (Swigert), Tom Hanks (Lovell) e Bill Paxton (Haise). Non so che fine abbia fatto la "capsula", se sia ancora a Los Angeles o in altro parco di intrattenimento.
Vittorio

Whoopee! Man, that may have been a small one for Neil, but that's a long one for me.