ForumAstronautico.it

Guida al Whatiffing produttivo

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline marcozambi

  • *
  • 11.944
    • @marcozambi
Guida al Whatiffing produttivo
« il: Dom 29/11/2015, 18:00 »
Prendendo spunto da quanto ideato nel  forum nostro corrispettivo tedesco "raumfahrer.net", viste le numerose discussioni finite in "caciara" o in chiacchere da bar della specie meno produttiva (cioe' che tratta argomenti senza nessun attaccamento alla realta') vogliamo introdurre un modo semplice e chiaro per incoraggiare le discussioni piu' interessanti e scoraggiare, per quanto possibile, la creazione di ulteriore rumore di fondo.
I thread di Whatiffing dovrebbero essere aperti rispettando una categorizzazione TRL non inferiore a 3.
Le TRL, cioe' Technology Readiness Level, sono uno standard ISO (ISO 16290:2013) e consentono di esprimere, in modo oggettivo, il grado di sviluppo di una certa tecnologia (si veda anche  https://it.wikipedia.org/wiki/Technology_Readiness_Level)

Tutte le discussioni assimilabili a TRL >= 3 sono OK e molto incoraggiate. Tutte le discussioni con TRL = 2 sono probabilmente accettabili. Discussioni con TRL inferiore a 2 sono molto scoraggiate e andrebbero evitate.

TRL1 indica un'informazione, appresa da ricerche scientifiche di base, che sta per intraprendere il primo passo per passare da semplice idea a prima applicazione pratica. Per esempio, dopo aver comporeso che idrogeno e ossigeno possono essere combinati per generare elettricita', si potrebbe suggerire di costruire una macchina per sfruttare tale fenomeno.
Una tecnologia raggiunge TRL9 quando viene incorporata in un sistema piu' grande, ha dimostrato di funzionare correttamente e puo' essere considerata pienamente operativa. Un esempio di TRL 9, riprendendo l'esempio fatto poco sopra, sono le celle a combustibile ad ossigeno e idrogeno, che generavano elettricita' a bordo dello Space Shuttle della NASA.
La "distanza" tra TRL1 e TRL9 racchiude anni di studi teorici, creazione di prototipi, costruzione e test di componenti, integrazione dei componenti testati in altri sistemi, ed infine ulteriori test in laboratorio e nel mondo reale.

Questa e' una traduzione/adattamento dei 9 livelli di TRL, che vuole aiutare a capire di cosa sia utile discutere.

TRL 1 - Il principio di base viene osservato e descritto - Le potenziali applicazioni sono identificate seguendo osservazioni di base.
TRL 2 - La definizione del concetto o dell'applicezione viene pienamente formulata. - Si definiscono le potenziali applicazioni e degli elementi preliminari del concept, sebbene non ancora dimostrati concretamente.
TRL 3 - Dimostrazione analitica e funzionale delle caratteristiche del concept. - Il concept e' ben descritto e le performance attese sono dimostrate attraverso modelli analitici supportati da dati sperimentali.
TRL 4 - Verifica in laboratorio del prototipo e/o del componente. - Le performance funzionali dell'elemento sono dimostrate con un prototipo in ambiente di laboratorio.
TRL 5 - Le funzioni critiche del componente e/o del prototipo vengono verificate in ambiente controllato. - Le funzionalita' critiche dell'elemento e il relativo ambiente funzionale vengono identificati. Prototipi in scala ridotta sono costriuti per testare le performance in ambiente controllato.
TRL 6 - Costruzione di un modello per la dimostrazione delle funzioni critiche del componente e/o del prototipo in ambiente controllato. -  Le funzionalita' critiche dell'elemento sono verificate e le performance dimostrate, in ambiente controllato, usando modelli accurati per forma e funzioni.
TRL 7 - Costruzione di un modello per la dimostrazione delle funzioni critiche del componente e/o del prototipo in ambiente analogo a quello operativo. - Le performance sono dimostrate in ambiente operativo, a terra o se necessario nello spazio. Un modello pienamente rappresentativo, in tutti gli aspetti, del modello di volo, viene costruito con margini adeguati per dimostrare le performance in ambiente operativo.
TRL 8 - Il sistema vero e proprio viene costruito e accettato come pronto per il volo (“flight qualified”). - Il modello di volo viene costruito ed eventualmente integrato nel sistema finale, pronto a volare.
TRL 9 - Il sistema vero e proprio viene lanciato e operato con successo.-  La tecnologia e' matura, l'elemento e' in servizio per la missione assegnata e funziona nell'ambiente reale. Inizia la fase di commissioning.

Buone (e proficue) discussioni.
« Ultima modifica: Dom 29/11/2015, 18:02 da marcozambi »
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA