Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Di che diavolo si tratta???

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #20 il: Mer 25/07/2007, 21:40 »
Usando il rasoio di Occam e Google si ottiene che:
l'immagine è questa http://ida.wr.usgs.gov/html/m08046/m0804688.html
Latitudine -82.02 ovvero quasi polo sud, per cui si tratta della calotta sud che si sta sciogliendo/sublimando come qualcuno aveva già proposto.
Anche perchè con la risoluzione dell'immagine di 6.76 m/pixel che razza di dimensioni avrebbero questi alberi?

Sarebbe come dire che nella parte in basso dx di questa immagine http://www.msss.com/moc_gallery/m07_m12/images/M10/M1000907.html
si nota la crosta del pack del mare australe marziano e nella parte centrale le zone della foresta siberiana innevata.  :roll: :roll:

Ciao ciao,
Star
« Ultima modifica: Mer 25/07/2007, 21:44 da Starline »
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #21 il: Mer 25/07/2007, 23:33 »
No, non credo proprio si tratti di vegetazione... purtroppo.
L'aspetto, che ricorda il cristallo, fa pensare decisamente ad un fenomeno geologico... sempre che non si tratti di una forma di vita a base silicio !!! (Ok, ovviamente è solo fantasia sfrenata).

   Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
 

Offline ArTaX

  • *
  • 1.523
  • Socio ISAA n13
Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #22 il: Gio 26/07/2007, 10:34 »
Io propendo per il ghiaccio, è stata la prima cosa che ho pensato quando ho visto alcune formazioni della foto.
Un esperto è un uomo che ha fatto tutti gli errori che è possibile compiere in un campo molto ristretto. Niels Bohr

 

Offline Maxi

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #23 il: Gio 26/07/2007, 12:47 »
Anche io metto qui la mia scelta... come altri hanno già detto mi pare proprio un tipo di crescita cristallina che potrebbe essere dovuta al ghiaccio o a qualcosa di simile. Per quanto riguarda gli alberi...  :-k mi pare un'ipotesi MOLTO azzardata visto che al momento non abbiamo neanche individuato un batterio sulla superficie di Marte...  :sad: Certo che sarebbe un posto interessante per andare a dare un'occhiata (umana o robotica) da vicino...  ;-)
Collabora con : www.aliveuniverse.today
Socio del Gruppo Astrofili Viareggio- www.astrogav.eu
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #24 il: Gio 26/07/2007, 13:51 »
Certo che sarebbe un posto interessante per andare a dare un'occhiata (umana o robotica) da vicino...  ;-)
A questo è poco ma sicuro
 

Offline Monzi

  • AstronautiCASTer
  • *
  • 3.183
  • Absit iniuria verbis.
    • Astrogation
Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #25 il: Gio 26/07/2007, 15:00 »
Non fosse per la latitudine proibitiva per le celle fotovoltaiche, si potrebbe andare lì con i rover...
In 130-140 anni si potrebbe arrivare in zona... :D
Luigi Morielli

Socio e Consigliere ISAA.
...raise your sight... Astrogation
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #26 il: Ven 27/07/2007, 00:22 »
Ho controllato se sul sito Hirise(MRO HIGH RESOLUTION CAMERA) ci fossero immagini della medesima zona  ma per ora non ne sono  pubblicate.

Ho trovato  questa immagine (nella versione non a colori -Browse version) con un fenomeno abbastanza  simile alla stessa latitudine ma con longitudine diversa.
http://hirise.lpl.arizona.edu/PSP_003734_0950

C'è anche una spiegazione del fenomeno.
"Pensare confonde le idee"
 

RoverDriver

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #27 il: Ven 27/07/2007, 00:52 »
Ho controllato se sul sito Hirise(MRO HIGH RESOLUTION CAMERA) ci fossero immagini della medesima zona  ma per ora non ne sono  pubblicate.

Ho trovato  questa immagine (nella versione non a colori -Browse version) con un fenomeno abbastanza  simile alla stessa latitudine ma con longitudine diversa.
http://hirise.lpl.arizona.edu/PSP_003734_0950

C'è anche una spiegazione del fenomeno.


In assoluto l'immagine che mi ha colpito di piu' e' questa:

http://hirise.lpl.arizona.edu/PSP_003647_1745

Paolo
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #28 il: Ven 27/07/2007, 02:26 »


In assoluto l'immagine che mi ha colpito di piu' e' questa:

http://hirise.lpl.arizona.edu/PSP_003647_1745

Paolo

 Si, se ne è parlato tempo fà in un altro thread. Un altro mistero marziano...

  Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #29 il: Ven 27/07/2007, 02:30 »
Ho controllato se sul sito Hirise(MRO HIGH RESOLUTION CAMERA) ci fossero immagini della medesima zona  ma per ora non ne sono  pubblicate.

Ho trovato  questa immagine (nella versione non a colori -Browse version) con un fenomeno abbastanza  simile alla stessa latitudine ma con longitudine diversa.
http://hirise.lpl.arizona.edu/PSP_003734_0950

C'è anche una spiegazione del fenomeno.


 Confesso che non so metterle in relazione.
 Ho letto l'articolo e mi sembrano due cose molto diverse.

   Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
 

RoverDriver

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #30 il: Ven 27/07/2007, 02:51 »


In assoluto l'immagine che mi ha colpito di piu' e' questa:

http://hirise.lpl.arizona.edu/PSP_003647_1745

Paolo

 Si, se ne è parlato tempo fà in un altro thread. Un altro mistero marziano...

  Salute e Latinum per tutti !

La spiegazione che mi ha dato un noto geologo planetario, questa sembra essere una apertura nella volta di una cavita' di origine vulcanica.  Apparentemente queste sono abbastanza comuni sulla terra, e mentre il diametro dell'apertura e' sull'ordine di un centinaio do metri, il geologo in questione indicava che probabilmente la dimensione della cavita' e' molto piu' grande. 

Paolo
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #31 il: Ven 27/07/2007, 11:28 »
RoverDriver ma sulla fotografia  M08-04688 che cosa sai o puoi dire???Non vorrei sembrare logoroico  ma trovo veramente enigmatica quella foto ...
 

RoverDriver

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #32 il: Ven 27/07/2007, 15:48 »
RoverDriver ma sulla fotografia  M08-04688 che cosa sai o puoi dire???Non vorrei sembrare logoroico  ma trovo veramente enigmatica quella foto ...

Prima che venise segnalata su questo forum, non l'avevo mai vista.  La prossima volta che parlo con il "mio" geologo provero' a chiedergli.

Paolo
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #33 il: Ven 27/07/2007, 16:07 »
Aspetto
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #34 il: Sab 28/07/2007, 17:04 »
Il "mio" geologo invece ha dato buca... neanche un indizio... :P
"La sera mi incantavo a guardare la Luna, e mi ripetevo quanto fosse vicina, vicina..." - Wernher von Braun
 

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #35 il: Sab 28/07/2007, 18:49 »
cioè brancola nel buio anche lui?
 

Offline korolev

Re: Di che diavolo si tratta???
« Risposta #36 il: Lun 30/07/2007, 23:06 »
In effetti appassionante questo mistero della foto....
Vorrei farvi notare che nella seconda foto ci sono tutta una serie di puntini neri dispersi su superficie bianca, che potrebbero essere gli "ejecta" di una specie di geyser che potrebbe nascere dalla degassificazione di ghiaccio....
Daltronde si sa che il polo sud marziano è composto da diversi tipi di ghiaccio, ghiaccio secco e ghiaccio d'acqua con mix magari anche esotici date le condizioni di temperatura e pressione particolari....esiste inoltre una stagionalità che coinvolge le calotte polari, che si ritirano o espandono a seconda della stagione e questo movimento di calotta è molto più evidente ovviamente nelle regioni circumpolari (leggi tra i 75° e gli 80° Sud, zona da cui proviene la foto).
Potrebbe darsi (ma ovviamente la butto lì non essendo planetologo) che con la primavera australe parte del ghiaccio sublimi, generando dei veri e propri geyser che libererebbero materiale (la cosa nerastra che si vede nelle foto) che ricadendo per gravità si disporrebbe a raggiera intorno al punto centrale generando quella specie di struttura a chioma d'albero che si vede nella foto...
Certo un'immagine di Mars Express o di MRO risolverebbe la questione....
Avrei tanto preferito che fossero alberi ma come ha detto qualcuno il rasoio di occam non perdona....

EDIT: ecco qua il link che spiega meglio di me....
http://themis.asu.edu/news-polarjets
« Ultima modifica: Lun 30/07/2007, 23:31 da korolev »