ForumAstronautico.it

Disegni del sistema di salvataggio dello shuttle di von Braun (anni '50)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline amoroso

  • *
  • 11.278
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Il blog Paleo-Future ha pubblicato due disegni dello space shuttle immaginato da von Braun negli anni '50. Illustrano un sistema di salvataggio in cui ogni membro dell'equipaggio può abbandonare il veicolo in una capsula.


Paolo Amoroso

 Affascinante. Anche il sito. Adoro il 'paleo-futuro'.

   Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov

Offline Monzi

  • AstronautiCASTer
  • *
  • 3.183
  • Absit iniuria verbis.
    • Astrogation
In effetti è curiosissimo questo sito...

Grazie della segnalazione!
Luigi Morielli

Socio e Consigliere ISAA.
...raise your sight... Astrogation

Il blog Paleo-Future ha pubblicato due disegni dello space shuttle immaginato da von Braun negli anni '50. Illustrano un sistema di salvataggio in cui ogni membro dell'equipaggio può abbandonare il veicolo in una capsula.


Paolo Amoroso

Ho il volume di Ordway, un classico. Credo che sia lo stesso veicolo illustrato nel corso dei programmi di Disney della serie Disneyland, curati da von Braun negli anni 50 e ora disponibili in un DVD della serie Walt Disney Treasures.

Lo "Shuttle di von Braun", nasce come "Ferry Rocket" nell'ambito dello studio sull'esplorazione dello Spazio voluto, e pubblicato, agli inizi degli anni '50 dalla (allora) famosa e diffusa rivista Collier's, avvalendosi della collaborazione di Willy Ley ed autentici giganti dell'illustrazione come il celeberrimo Chesley Bonestell, Fred Freeman e Rolf Klep.
In realtà già a partire dagli studi di von Braun degli anni '40 (con i progetti A4b ed A9/A10) il grandissimo genio tedesco aveva proposto una serie di aerospazioplani.

Come giustamente dice Tryphon, Walt Disney rimase affascinato dalle pubblicazioni di Collier's e decise di produrre una serie televisiva, per l'epoca davvero all'avanguardia, chiamata "Man in Space" dove von Braun ebbe modo di "rifinire" il suo Shuttle, lasciando immutati il primo ed il secondo stadio del sistema di lancio mentre per il terzo (lo spazioplano) passò da una configurazione con ala a freccia e canard ad una con un'ala a delta.

In ogni caso questo post mi ha letteralmente "battuto sul tempo" dato che, come strenna natalizia, sto preparando un dossier sui "sogni spaziali di von Braun" che ricostruirà, in dettaglio, proprio il suo affascinante lavoro in tema di aereospazioplani.

Stay tuned.... ;-)

sivodave

Archipeppe ha scritto.
Citazione
In ogni caso questo post mi ha letteralmente "battuto sul tempo" dato che, come strenna natalizia, sto preparando un dossier sui "sogni spaziali di von Braun" che ricostruirà, in dettaglio, proprio il suo affascinante lavoro in tema di aereospazioplani.

bene bene...ancora un mesetto allora...speriamo che passi in fretta...

comunque ritornando alla soluzione proposta da Von Braun, in fondo in fondo non penso che sia troppo malvagia...in fondo aerei come l'XB-70 e l'F111 come sistema di eiezione hanno proprio un sedile che sia richiude sul pilota, diventando così una vera e propria scialuppa di salvataggio

artemiit

Aspetto anche io la strenna natalizia con i sogni di Von Braun e ne approfitto per porre una domando : esiste un libro che sia l'equivalente per l'astronautica americana del libro " Challenge to Apollo " ? Quest ultimo é' un libro che mi sto leggendo , con enorme soddisfazione , sopratutto per come illumina un periodo dal 1945 allo Sputnik di cui si sapeva pochissimo . e per i tantisdsimi particolari che ha portato alla luce