ForumAstronautico.it

Il JWST apre le “ali”

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Paky

Re:Il JWST apre le “ali”
« Risposta #200 il: Sab 28/01/2017, 15:34 »
Però confido che se mai Kepler, Gaia e JWST trovassero concrete evidenze di pianeti davvero "Eath-like"

Trovare un pianeta Earth-like per Gaia e' praticamente impossibile. Gaia trovera' molti pianeti di tipo gioviano attraverso l'astrometria, e forse qualcuno con il metodo di occultazione. Ma Eart-like, no, non ha la precisione necessaria...

Offline Lupin

  • *
  • 6.440
Re:Il JWST apre le “ali”
« Risposta #201 il: Mar 07/02/2017, 20:06 »
Il 2 febbraio scorso il telescopio ha completato la seconda sessione di vibrazioni, che ha interessato l'asse orizzontale. Ora JWST effettuerà la terza e ultima sessione, quella sull'asse verticale.

Re:Il JWST apre le “ali”
« Risposta #202 il: Mar 07/02/2017, 21:15 »
Paolo che tu sappia... usano varie frequenze di oscillazione o una fissa? Nel senso: le vibrazioni specifiche del tipo di lanciatore o una gamma delle possibili? Magari come domanda é irrispondibile...
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline amoroso

  • *
  • 10.970
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Re:Il JWST apre le “ali”
« Risposta #203 il: Mar 07/02/2017, 21:40 »
Eseguiranno anche test di vibrazione simultanea su più assi? O non sono necessari?

Offline IK1ODO

  • *
  • 5.322
  • Don't Panic
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:Il JWST apre le “ali”
« Risposta #204 il: Mar 07/02/2017, 23:06 »
Livio, penso faranno uno spettro di frequenze, prima con eccitazione sinusoidale e poi rumore random, per simulare le condizioni reali del lancio.
Paolo, non credo proprio che possano fare più assi insieme. Il vibratore è unico, data la massa del satellite, e dubito si possa immaginare di vincolarlo con più gradi di libertà.
Reality is frequently inaccurate

Offline Lupin

  • *
  • 6.440
Re:Il JWST apre le “ali”
« Risposta #205 il: Lun 13/02/2017, 20:31 »
Per chi vuole approfondire un po' (in inglese) la pedana vibrante.

https://www.nasa.gov/feature/goddard/2017/nasa-gives-the-webb-telescope-a-shakedown