ForumAstronautico.it

Da meccatronica ad Aerospaziale

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Da meccatronica ad Aerospaziale
« il: Dom 15/10/2017, 16:56 »
Ciao a tutti,
sono nuovo nel forum e vorrei raccontare la mia esperienza.
Quando dovevo scegliere la facoltà universitaria optai per ingegneria meccatronica perchè cosi non dovevo spostarmi fuori sede o fare il pendolare. Alla fine a me piacciono le materie scentifiche quindi comunque avrei scelto un'ingegneria. Però, dopo aver iniziato sono venuto a conoscenza delle varie tipologie di ingegneria e quella che mi interesserebbe di piu ora è ingegneria aerospaziale.
A settembre ho iniziato il secondo anno di meccatronica (UNIMORE a Reggio Emilia). Me la cavo abbastanza: del primo anno ho finito tutti gli esami con una media di circa 25.
piano di studi primo anno: ANALISI 1 (9 crediti), ANALISI 2 (9), GEOMETRIA E ALGEBRA LINEARE (9), FISICA 1 (9), FISICA 2 (6), MECCANICA RAZIONALE (6), CHIMICA (6), INGLESE B1 (3)
Ho deciso da qualche tempo che vorrei specializzarmi nel campo aerospaziale, quindi la mia domanda è questa, conviene:

1)cambiare facoltà ora e spostarmi nella triennale di aerospaziale (in questo modo potrei farmi convalidare gli esami ma credo dovrei comunque ripartire dal primo anno. Inoltre bisogna tenere in considerazione che lo spostamento per me non può essere immediato, ma almeno fra qualche mese)
2) sfruttare i 12 crediti a scelta dello studente per fare esami di aerospaziale di un'altra università (fondamentali se voglio passare all' aerospaziale magistrale dopo aver finito la triennale di meccatronica) e se sì quali?
3)finire la triennale di meccatronica e spostarsi liberamente alla magistrale di aerospaziale (non so se però si può fare senza dover fare qualche esame importante)
4)meglio fare la magistrale di aerospaziale in italiano (padova, torino) oppure in inglese (forlì, milano)?

Grazie in anticipo per i consigli che mi darete

Re:Da meccatronica ad Aerospaziale
« Risposta #1 il: Mer 15/11/2017, 23:47 »
Ciao,
io ho frequentato ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino (ormai mi manca solo qualche esame e la laurea magistrale) e vengo dalle tue parti , quindi ho amici che hanno frequentato meccatronica a Reggio.
Tra i due, potessi tornare indietro, sceglierei certamente meccatronica ed il motivo è piuttosto semplice: troppa teoria inutile e nessun software commerciale imparato (a parte Matlab), mentre a meccatronica impari programmi CAM e FEM e anche il CAD alla triennale come corso a scelta.
Inoltre terrei sempre in considerazione le possibilità lavorative, che mi sembrano decisamente migliori per meccatronica, soprattutto se hai intenzione di rimanere in Emilia a lavorare, che comunque non esclude di poter lavorare in un’azienda aerospaziale, anzi...
Se sei comunque intenzionato a fare il cambio ti conviene farlo prima di iniziare il 3º anno perché al 99% dovresti recuperare tutti gli esami di quell’anno.
Per la sede dipende da che specializzazione vorresti prendere, ma ti consiglierei Milano o Pisa, che è una delle poche università che ti insegna software commerciali, che alla fine sono quello che cercano le aziende (infatti sono gli unici che la Fiat assume per l’aerodinamica senza esperienze in team studenteschi)