Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Post recenti

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10
1
Rispondendo alla domanda sul prossimo lancio Atlas, Tory Bruno ha indirettamente dichiarato che il volo del CST-100 non avverrà prima di ottobre  :sad: :sad: :sad:

https://twitter.com/torybruno/status/1007971477444952065
2
Dragon / Falcon 9 - Dragon CRS-15
« Ultimo post da robmastri il Oggi alle 18:34 »
Si avvicina il lancio della missione Dragon CRS-15, al momento fissato per venerdì 29 giugno, alle 11.42 (ora italiana) dal LC 40 della CCAFS. Il primo stadio non sarà un nuovo block 5, ma un usato B1045 (quello impiegato per TESS) e quindi (presumibilmente) a perdere.

Anche la Dragon dovrebbe essere usata, ma non risulta ancora il numero di serie.

Lo static fire è previsto per sabato 23 giugno.

Tra gli esperimenti a bordo, per ora la NASA ha evidenziato questi:

Investigating the Physiology and Fitness of an Exoelectrogenic Organism Under Microgravity Conditions (Micro-12) è un'indagine per comprendere gli effetti del volo spaziale sulla fisiologia di un microrganismo esoelettrogenico (Shewanella oneidensis MR-1). I microbi esoelettrogenici possono far passare gli elettroni attraverso le loro membrane cellulari, e quindi possono essere usati nelle celle a combustibile per produrre elettricità da rifiuti di materiale organico.

ECOsystem Spaceborne Thermal Radiometer Experiment on Space Station (ECOSTRESS) fornirà le prime misurazioni infrarosse termiche ad alta risoluzione spazio-temporale della superficie della Terra, che, prese in vari momenti durante il giorno, consentiranno di rispondere a diverse domande scientifiche relative allo stress idrico nelle piante e al modo in cui le regioni esaminate potranno far fronte ai futuri cambiamenti climatici.

Lo strumento, che sarà trasportato nel trunk, è questo:






 
Altre info su ECOSTRESS qui: https://ecostress.jpl.nasa.gov/

Domesticating Algae for Sustainable Production of Feedstocks in Space (Space Algae) esplorerà le basi della coltivazione di alghe che, in microgravità, possono produrre sostanze utili dal punto di vista medico e della nutrizione.

Mobile Companion è un'indagine ESA (di cui abbiamo già parlato da qualche parte) che esplorerà l'uso dell'intelligenza artificiale come mezzo per mitigare lo stress dell'equipaggio e il carico di lavoro durante il volo spaziale a lungo termine. Ecco il "compagno":



Effects of Spaceflight on Gastrointestinal Microbiota in Mice: Mechanisms and Impact on Multi-System Physiology, or Rodent Research-7 studierà gli effetti della microgravità sulla flora intestinale dei topi.

Endothelial Cells in Microgravity as a Model System for Evaluation of Cancer Therapy Toxicity (Angiex Cancer Therapy) studierà lo sviluppo di farmaci per le malattie cardiovascolari e il cancro.

Understanding the Physics of Nanotube Growth in Chemical Gardens (Chemical Gardens) indagherà, in microgravità, la formazione dei giardini chimici.

Altre info: https://www.nasa.gov/mission_pages/station/research/news/SpX-15_Resupply
3
Expedition 55/56 / Re:Soyuz MS-09 / Expedition 56 MISSION LOG
« Ultimo post da robmastri il Oggi alle 16:16 »
Ritorno ancora sull'EVA 51 di una settimana fa, perché Artemyev ha pubblicato sul suo blog alcune immagini interessanti relative all'inizio della spacewalk (click per HD)

I Russi hanno una buona veduta sull'airlock americano. (AstronautiQUIZ: da quale modulo sono state fatte queste foto?)





Ecco far capolino Drew Feustel



Si riconosce benissimo  :happy: (dalla striscia rossa in alto a destra sul PLSS)



Arriva  Ricky Arnold (gambe) con un po' di materiale...



Eccolo di spalle



Galleria completa: https://artemjew.ru/en/2018/06/14/eva-140618/
4
E' sicuramente vero che Musk ha sparigliato il mercato con la forza delle sue innovazioni tecnologiche, ma ricordo che i "conti" non li ha visti ancora nessuno. Non essendo SpaceX quotata in borsa, non e' tenuta a divulgare i suoi bilanci. Per quel che ne sappiamo Musk potrebbe aver operato, e potrebbe operare ancora oggi, in regime di perdita.
Non voglio sottointendere nulla con questo, solo sottolineare che Musk non ha per forza vinto la partita, che secondo me lo vede decisamente in vantaggio ma in una competizione ancora aperta.

E per restare in tema, ricordo che il rapporto che stiamo discutendo ha gia' ragionato con un ipotetico calo dei costi di lancio pari al 66-75% del costo attuale (cioe' a ben meno della meta', per intenderci).

Verissimo.
Noterai però che Musk ha ottenuto un risultato investendo su qualcosa di innovativo.  Ripeto, non lo glorifico, però vedo il risultato.
Chi come me all'inizio degli anni '90 avesse sentito le dichiarazioni di un Musk si sarebbe messo a ridere. Oggi non c'è molto da ridere, almeno se restiamo in LEO.
 
Inizio OT. Non avremo stazioni spaziali commerciali fino al 2025? Bisogna farsene una ragione. Avremmo potuto averle prima se, forse, non si fosse perso tempo inseguendo la Luna, prima, e con la navetta spaziale poi. E so che questo mi tirerà degli  strali addosso, ma aprirò un altro post appena imposterò meglio il discorso, per non sporcare questo. Fine OT.
5
Area studenti - spazio accademico / Progetto di un’Elica
« Ultimo post da DirecToMars il Oggi alle 14:39 »
Salve a tutti,

Recentemente, per scopi applicativi, mi è stato assegnato il progetto in toto di un’elica propulsiva da abbinare ad un dato motore elettrico (aeromodello).
Il progetto deve essere interamente realizzato partendo da zero, quindi CAD delle stesse pale.
Avete consigli o conoscete testi e/o risorse online che guidino al progetto di un’elica?
(A partire dalla scelta dei profili, leggi di corda, svergolamento, accoppiamento al motore, variazione di passo etc.).

Grazie in anticipo.
7
Space-X ha comunque dimostrato che ci sono margini di manovra. Ha puntato sull'innovazione ed al momento, dal punto di vista commerciale, la sua strategia si è rivelata vincente. Sul perché le altre imprese del settore non abbiano saputo intraprendere una politica di sviluppo così incisiva, ci sarebbe da discutere.
Non voglio fare il ruffiano di Musk, ma l'evidenza è sotto gli occhi di tutti.
E' sicuramente vero che Musk ha sparigliato il mercato con la forza delle sue innovazioni tecnologiche, ma ricordo che i "conti" non li ha visti ancora nessuno. Non essendo SpaceX quotata in borsa, non e' tenuta a divulgare i suoi bilanci. Per quel che ne sappiamo Musk potrebbe aver operato, e potrebbe operare ancora oggi, in regime di perdita.
Non voglio sottointendere nulla con questo, solo sottolineare che Musk non ha per forza vinto la partita, che secondo me lo vede decisamente in vantaggio ma in una competizione ancora aperta.

E per restare in tema, ricordo che il rapporto che stiamo discutendo ha gia' ragionato con un ipotetico calo dei costi di lancio pari al 66-75% del costo attuale (cioe' a ben meno della meta', per intenderci).
8
Proprio per questo, non essendo del campo come specificato nel mio precedente post e non avendo quindi idea di tante delle problematiche di questo settore, chiedo spiegazioni.

Per me, ma penso sia la stessa cosa per tante altre persone non del settore, i lunghi tempi del settore aerospaziale risultano abbastanza astratti e difficili da capire.

Para quasi che per un progetto ci siano solo un paio di ingegneri a progettare ed un paio di tecnici ad assemblare in seguito.
So che non è cosí, e che in realtá ci sono team enormi dietro al lavoro fatto.

Per esempio a volte si parla di scudi termici che vengono assemblati in un anno o piú, o pezzi in un'unica fusione di alluminio per cui ci vogliono mesi, le difficoltá tecniche che portano a questi tempi saranno importanti sicuramente, ma per chi non le conosce sono difficilmente immaginabili!

Aggiungo: è il livello di complicazione raggiunto a crearne altra. Pensiamo al sistema operativo dell'Apollo e a quello dello Shuttle: ordini di grandezza uno dall'altro. Se voglio cambiare una riga all'Apollo, magari cambio anche le 10 contiguee e qualcuna qua e là. Se cambio qualcosa allo Shuttle, MIGLIAIA altre righe mi vanno a pallino, e magari perdo mesi a ricordare quale interagisce in quale modo..
Distribuire le ore/uomo funziona in catena e in un certo modo anche in laboratorio, ma quando si ha a che fare con la progettazione di macchine con qualche migliaio di parti mobili interagenti non funziona più, proprio perchè la mano sinistra non sa bene cosa fa quella destra, e se anche lo sa non è detto che quello che hanno fatto lavori bene insieme.

Programma Apollo: mandiamo uomini a una settimana di viaggio nello spazio profondo, su due capsule collegate insieme, una ha il filtro dell'aria tondo e la seconda quadrato. se la prima si guasta il secondo filtro non basta per tutti.
Qualcuno ci aveva pensato? no
Qualcuno ci avrebbe pesato se avessero aggiunto persone al progetto? Non è detto, forse avrebbero pensato ad altro.
E se ne avessero aggiunte molte? Probabilmente starebbero ancora discutendo su quale architettura usare.
E questo con la tecnologia anni '60.

Ogni modifica crea altre modifiche a cascata, e non tutte sono prevedibili. Per questo dico che 10 anni per costruire una stazione vanno bene pour parler, o per mandare su un guscio vuoto.
Ma qualcosa che funzioni bene e a lungo, oggi, richiede più tempo.
9
Hayabusa 2 / Re:Hayabusa 2: la sonda in diretta
« Ultimo post da mcgyver il Oggi alle 09:09 »
Hayabusa 2 è stata catturata dall'attrazione gravitazionale di Ryugu!
Citazione
The distance to Ryugu from Hayabusa2 at the time of the TCM was about 110km and the relative speed after TCM06 was about 0.4m/s. We are now entering the region dominated by the gravity of the asteroid (the Hill sphere: within about 90km from the asteroid).
https://twitter.com/haya2e_jaxa/status/1009380110426779650

Questo significa che per Habauysa adesso Ryugu non è più "lassù" ma "là sotto". ;-)

Slide della conferenza stampa di ieri (per ora disponibili solo in giapponese):
http://fanfun.jaxa.jp/jaxatv/files/20180621_hayabusa2.pdf
10
Ricordo a tutti che la campagna di beta testing e' aperta. Chi volesse farsi avanti mi contatti via PM. :)
Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10