ForumAstronautico.it

Una partita di titanio sospetto potrebbe impedire il lancio di Kepler

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.029
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
La NASA è alle prese con un considerevole grattacapo, infatti essa sta indagando sulla possibilità che alcuni pezzi di supporto meccanico impiegati nel fotometro-sonda Kepler del costo di 450 milioni di dollari, possano essere stati costruiti utilizzando una partita di titanio corredata da una certificazione fasulla. Questo potrebbe addirittura portare a delle “catastrophic failures” di questi componenti meccanici.

La sonda Kepler ha lo scopo principale di scovare nuovi pianeti extrasolari, e dovrebbe essere lanciata dal Kennedy Space Centre con un Delta II nel prossimo nel Marzo 2009.

L'indagine dell'ente spaziale americano è scattata dopo l'incriminazione da parte dell'US Attorney's Office di San Diego, California, avvenuta il 4 Dicembre scorso, dell'azienda fornitrice del titanio; la Western Titanium di San Diego. L'incriminazione ha colpito anche quattro dirigenti di questa azienda.

L'incriminazione è decisamente pesante. La Western Titanium è accusata di aver fornito al Governo USA dei componenti meccanici in titanio con certificazione falsa, per i velivoli F-15, F-22 e C-17, e per la sonda Kepler.
Secondo l'US Attorney Office, la WT ha dichiarato di aver testato il titanio in questione, e che i risultati di tali tests sarebbero rientrati negli strettissimi ranges richiesti, ma esistono forti dubbi in merito. Di fatto, gli acquirenti delle forniture della WT, hanno inconsapevolmente utilizzato queste parti in titanio non conforme nella costruzione dei propri velivoli.

Purtroppo, uno di questi inconsapevoli acquirenti è proprio il primo appaltatore per la costruzione della sonda Kepler, la Ball Aerospace, che ha utilizzato il titanio della Western Titanium per la costruzione di una parte primaria della struttura di Kepler.

Ovviamente, fra i dirigenti della NASA responsabili della missione Kepler, la preoccupazione sta raggiungendo livelli di guardia, pertanto l'ente spaziale americano ha richiesto l'assistenza dell'Office of Inspector, per ottenere la documentazione necessaria a determinare le reali proprietà materiali del titanio, in modo da poter decidere se trasferire il veicolo al KSC oppure no.

La NASA comunque svolgerà delle analisi per determinare le caratteristiche del materiale in questione, nell'attesa dello sviluppo della situazione.


« Ultima modifica: Ven 12/12/2008, 13:39 da Luca »
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter

Offline dvd

  • *
  • 314
Mesi fa avevo letto della messa a terra di diversi F15 perchè in volo si scoperchiava il cupolino.. roba che neanche gli amx! Chissà che la causa fosse questa.. gravissimo comunque..

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 15.982
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Mesi fa avevo letto della messa a terra di diversi F15 perchè in volo si scoperchiava il cupolino..

Ma sei sicuro?
A me risulta che la messa a terra (parziale) sia avvenuta per la scoperta di cricche su un longherone non conforme a seguito di un incidente con cedimento strutturale in volo manovrato...
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it

Offline dvd

  • *
  • 314
http://en.wikipedia.org/wiki/F-15_Eagle#Structural_defects
Citazione
The U.S. Air Force reported on November 28, 2007 that a critical location in the upper longerons on the F-15C model was suspected of causing the failure, causing the fuselage forward of the air intakes, including the cockpit and radome, to separate from the airframe.

http://www.acc.af.mil/news/story.asp?id=123077340
Citazione
These findings, based on a metallurgical analysis of the mishap aircraft, have drawn attention to the F-15's upper longerons near the canopy of the aircraft that appear to have cracked and failed.

Beh, quasi.. più che scoperchiarsi uno si è spezzato in due.. Però non credo ci sia un collegamento perchè erano aerei di vecchia costruzione. A meno che questa azienda non venda titanio fallato da 20 anni..

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 15.982
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Si appunto... ma non centra nulla il cupolino che non si è mai "scoperchiato"... questo volevo dire... :mrgreen:
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it

Che roba... :mad:  Ma allora non esistono solo da noi questi furbetti...

Offline Lory62

  • *
  • 3.520
  • "mio Dio!... è pieno di stelle!" -Arthur C. Clarke
Purtroppo no!

Tutto il mondo è paese!
« Ultima modifica: Dom 14/12/2008, 17:44 da Lory62 »
Lorenzo Ferrando

Offline Giulione

  • *
  • 1.326
  • Benedetto S. Leibowitz, continua a farli sognare..
Non ho parole, per guadagnare qualche migliaio di dollari in più si mette a rischio la vita dei piloti dell'USAF e la riuscita di una missione da centinaia di milioni...
A parziale consolazione c'é da dire che di solito negli USA quando si scoperchia uno scandalo del genere si va fino in fondo!
Fuggi lontano da questi miasmi ammorbanti...

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.029
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
A parziale consolazione c'é da dire che di solito negli USA quando si scoperchia uno scandalo del genere si va fino in fondo!
Di solito è proprio cosi!

Alcuni dirigenti della Western Titanium sono già stati incriminati, quindi ... :spank: :police:

Certo che per Kepler è proprio un bel guaio... :pray:
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter

Offline Lory62

  • *
  • 3.520
  • "mio Dio!... è pieno di stelle!" -Arthur C. Clarke
Speriamo bene! :pray:
Lorenzo Ferrando