Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Atomi, orologi e satelliti

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Salvo70

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #20 il: Lun 04/06/2018, 07:59 »
Marco una domanda.
Se io lanciassi una ipotetica sonda verso Marte, Giove o oltre con a bordo un semplice orologio al quarzo per sincronizzare il tempo,
L’errore del mio orologio quanto influisce sulla precisione dell’orbita?
Cioè l’errore è tale da far incrociare le orbite prima o dopo il passaggio del pianeta dal punto previsto o addirittura di mancarla e andare alla deriva, o come hai detto sopra bisogna mettere in conto altri fattori oltre la precisione dell’orologio?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Tessera n° 223
 

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #21 il: Lun 04/06/2018, 08:10 »
Gli errori dei sistemi di navigazione non dipendono solo dallo scarto degli orologi, ma da un sacco di altri parametri. Mi sa che fare un prossimo approfondimento sulle tecnologie di navigazione potrebbe essere una buona idea... eh?
Ma veramente non so cosa aspetti!   :stuck_out_tongue_winking_eye:  :stuck_out_tongue_winking_eye:   :P :P


Anche perché se non ricordo male dovresti avere un "nipote" che può darti delle dritte   :ok_hand:
 

Offline IK1ODO

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #22 il: Lun 04/06/2018, 09:18 »
Salvo, l'USO di bordo deriva probabilmente di qualche parte in 10^9, ovvero qualche secondo in trent'anni. Andrebbe bene così, anche senza correzioni.
In ditta ho un oscillatore a quarzo di alta qualità, con doppio termostato, che è agganciato al GPS per darmi la frequenza precisa di 10 MHz che ci serve in laboratorio per le tarature. Il software stima l'errore di tempo che avrei se venisse a mancare il segnale GPS, ed è tipicamente di 1 microsecondo al giorno o meno, quindi 3 millisecondi in 10 anni. Su un satellite le condizioni sono peggiori, ci sono i raggi cosmici che inducono danni nel reticolo cristallino del quarzo e lo fanno cambiare di frequenza, ma se anche l'errore fosse 1000 volte superiore sarebbero 3 secondi in 10 anni.

Biduum, vabbè... messo in coda!
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline Salvo70

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #23 il: Lun 04/06/2018, 09:31 »
Grazie per la delucidazione.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Tessera n° 223
 

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #24 il: Lun 04/06/2018, 13:19 »
Letto un po' a razzo nei giorni scorsi, riletto ora: davvero complimenti, è esauriente  e chiaro. Ma..non ti salvi zio! Si aprono infiniti argomenti correlati..e siamo tutti assetati di conoscenza!
 

Offline IK1ODO

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #25 il: Lun 04/06/2018, 14:06 »
Eh, lo so. Inizio a preparare un pò di teoria di GPS e associati. Se penso che il primo paper sul GPS l'ho letto nel 1982... uuuuhhhh.... :D
Il problema è che spiegare la modulazione a spettro allargato a sequenza diretta (DS-Spread Spectrum) 'un è miha banale, come direbbe Isa.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 
Questo messaggio ha ricevuto 1 ringraziamenti.

Offline isapinza

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #26 il: Lun 04/06/2018, 14:38 »
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #27 il: Mar 05/06/2018, 12:18 »
lo devi solo tradurre
Posso dare una mano. ;)
 

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #28 il: Mar 05/06/2018, 14:19 »
Eh, lo so. Inizio a preparare un pò di teoria di GPS e associati. Se penso che il primo paper sul GPS l'ho letto nel 1982... uuuuhhhh.... :D
Il problema è che spiegare la modulazione a spettro allargato a sequenza diretta (DS-Spread Spectrum) 'un è miha banale, come direbbe Isa.

Oh, boy, come lo so bene.
Usiamo (Galileo) DSSS non solo per il payload, ma anche per le comunicazioni TTC normali per la gestione della piattaforma. Spiegare DSSS ai colleghi nuovi arrivati è sempre una sofferenza (se non sono ingegneri delle telecomunicazioni).
Da un lato: operativamente non serve capire la cosa dal punto di vista della teoria dei segnali, ma solo le conseguenze sulle operazioni (nel mio lavoro, almeno).
Dall'altro, se si capisce il concetto, le conseguenze operative non sono da "sapere", ma sono conseguenza naturale dello stato delle cose.

Sono due AstronautiCON che mi dico di fare un piccolo talk sui GNSS (per cui il mio lavoro non mi rende la vita più facile. Mi sono solo occupato fino ad oggi delle ground operations per la gestione della costellazione Galileo, che non è dissimile da gestire qualsiasi altro gruppo di satelliti. Payload e messaggi di navigazione sono competenza di altri ingegneri).
Ho accumulato materiale, e non ho mai avuto il coraggio di cominciare a preparare le conferenza, perché mi sono reso conto che vi ripeterei solo cose che ho imparato pochi giorni prima :)

...e dopo l'articolo dello Zio, non reggerei il confronto. Quindi aspetto la sua conferenza :P
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com
 
Questo messaggio ha ricevuto 1 ringraziamenti.

Offline IK1ODO

Re:Atomi, orologi e satelliti
« Risposta #29 il: Mar 05/06/2018, 15:29 »
Sì, ma io volerò basso, mica in HEO! :D comunque ci sto lavorando, qualcosa uscirà. Phoenix, il problema è spiegare facendosi capire dai non addetti (o almeno provarci), mica tradurre wiki. E poi, come giustamente dice Mike, la comprensione del tipo di modulazione usato non è essenziale per comprendere il sistema, solo utile. E per ultimo, devo capire se l'ho capito io, non è mica scontato.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein