ForumAstronautico.it

GAIA e le onde gravitazionali

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Lupin

  • *
  • 8.725
GAIA e le onde gravitazionali
« il: Ven 05/01/2018, 00:58 »
Grazie ai dati raccolti da GAIA si potranno rilevare le onde gravitazionali a bassa frequenza.

E Marco non ci ha detto nulla.

https://www.kicc.cam.ac.uk/news/using-gaia-to-detect-low-frequency-gravitational-waves

Re:GAIA e le onde gravitazionali
« Risposta #1 il: Ven 05/01/2018, 04:20 »
Ma certo! Le onde gravitazionali provocano una perturbazione degli oggetti e alcuni parametri (es. orbita e velocità) variano di poco. Confrontando le perturbazioni rilevate e i precisissimi dati raccolti da GAIA si potranno rilevare le onde gravitazionali.
« Ultima modifica: Ven 05/01/2018, 21:32 da phoenix 1994 »

Offline IK1ODO

  • *
  • 5.922
  • S = -k log (W)
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:GAIA e le onde gravitazionali
« Risposta #2 il: Ven 05/01/2018, 08:38 »
"the sensitivity of GAIA could be comparable to that of current or near-future pulsar timing arrays over a slightly wider frequency band"

Questo è straordinario. Lunga vita a Gaia, allora :mrgreen: e non ho idea della vita utile, dato che la fine missione primaria si avvicina, credo.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein

Offline robmastri

  • Lunatico
  • *
  • 2.290
    • @@RobertoMastri
    • SpaceStuff
Re:GAIA e le onde gravitazionali
« Risposta #3 il: Ven 05/01/2018, 09:46 »
I cinque anni di Gaia scadevano nel 2019, ma è già stata approvata una (prima) proroga fino alla fine del 2020  :happy:

https://www.astronautinews.it/2017/12/10/esa-approva-lestensione-fino-al-2020-di-otto-missioni-scientifiche/
  Socio I.S.A.A.

Offline IK1ODO

  • *
  • 5.922
  • S = -k log (W)
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:GAIA e le onde gravitazionali
« Risposta #4 il: Ven 05/01/2018, 09:59 »
Sì, ma non ho idea della vita utile. Marcozambi, idrazina fresca, ne abbiamo?
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein

Offline marcozambi

  • *
  • 11.997
    • @marcozambi
Re:GAIA e le onde gravitazionali
« Risposta #5 il: Ven 05/01/2018, 10:14 »
Il fattore limitante per la vita di Gaia è il "cold gas", il gas che alimenta il sistema a microthrusters (il Micro Propulsion System - MPS) che è fondamentale per il controllo fine dell'assetto del satellite necessario per implementare i movimenti di scansione della volta celeste (c.d. scanning law). Secondo le stime più aggiornate si parla di 2022-2023. Quando questo gas sarà terminato, Gaia avrà comunque ancora parecchio propellente (idrazina) per il sistema RCS primario, quello tradizionalmente usato da tutti gli altri satelliti. Con il controllo di assetto governato solo via RCS non sarà più possibile garantire i livelli di stabilità e precisione necessari per raccogliere dati come facciamo oggi, ma teoricamente strumento e modulo di servizio potrebbero essere ancor abbastanza in salute da pensare ad una nuova missione, capace di fare buon uso dell'hardware ancora funzionante. Le idee non mancano... ;)
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA

Offline IK1ODO

  • *
  • 5.922
  • S = -k log (W)
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:GAIA e le onde gravitazionali
« Risposta #6 il: Ven 05/01/2018, 11:33 »
ottimo... so we stay tuned :)
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein

Re:GAIA e le onde gravitazionali
« Risposta #7 il: Ven 05/01/2018, 21:53 »
Ah!! Ho capito solo ora, il cappello di Marco. Non ci ero ancora arrivato.  :happy:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)