ForumAstronautico.it

"You're on your way, José!"

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

"You're on your way, José!"
« il: Sab 05/05/2007, 01:03 »
E sono quarantasei anni. :wink:

"You're on your way, José!"
« Risposta #1 il: Sab 05/05/2007, 12:39 »
Il mio piccolo, e personalissimo, contributo.

Godspeed José Jimenez!!!!
admin: alcuni allegati sono stati eliminati in quanto corrotti

Offline mac

  • *
  • 1.267
"You're on your way, José!"
« Risposta #2 il: Sab 05/05/2007, 12:42 »
Ottimo come sempre!

Offline Spacewalker

  • "Se sale, prima o poi scende"
  • *
  • 5.796
    • spacewalker.it
"You're on your way, José!"
« Risposta #3 il: Sab 05/05/2007, 13:29 »
Godurioso come sempre Peppe!  :D
Dario Frigerio
Astrofili Deep Space Lecco - Member
ISAA Member
"It's called life support gear remember, you are NOT supposed to die in it"

Offline marcozambi

  • *
  • 11.998
    • @marcozambi
"You're on your way, José!"
« Risposta #4 il: Sab 05/05/2007, 15:35 »
Peppe, sempre MAGNIFICO :D
Grazie per questo ennesimo regalo.
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA

"You're on your way, José!"
« Risposta #5 il: Sab 05/05/2007, 16:01 »
Meraviglioso come sempre,Archipeppe! P.S. Ragazzi,ma quanto era piccola la Mercury! Praticamente un sedile con dietro lo scudo termico!! Mi fa pensare a quei concept di salvataggio con l'Astronauta sdraiato dietro lo scudo.

Offline Spacewalker

  • "Se sale, prima o poi scende"
  • *
  • 5.796
    • spacewalker.it
"You're on your way, José!"
« Risposta #6 il: Sab 05/05/2007, 16:12 »
Citazione da: "carmelo pugliatti"
Meraviglioso come sempre,Archipeppe! P.S. Ragazzi,ma quanto era piccola la Mercury! Praticamente un sedile con dietro lo scudo termico!! Mi fa pensare a quei concept di salvataggio con l'Astronauta sdraiato dietro lo scudo.

Sarà per questo che era conosciuta come "A Man in a can" ...
Dario Frigerio
Astrofili Deep Space Lecco - Member
ISAA Member
"It's called life support gear remember, you are NOT supposed to die in it"

"You're on your way, José!"
« Risposta #7 il: Sab 05/05/2007, 16:23 »
Ragazzi,che coraggio a volare in quella specie di lambretta spaziale!

LoRez

"You're on your way, José!"
« Risposta #8 il: Sab 05/05/2007, 16:31 »
Importante l'anniversario, veramente interessanti le slides..grazie!

Offline amoroso

  • *
  • 11.218
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
"You're on your way, José!"
« Risposta #9 il: Sab 05/05/2007, 17:52 »
Citazione da: "carmelo pugliatti"
Ragazzi,ma quanto era piccola la Mercury!

Infatti gli astronauti dicevano che in una Mercury non si entrava, la si indossava.


Paolo

sivodave

"You're on your way, José!"
« Risposta #10 il: Dom 06/05/2007, 07:28 »
Importantissima data davvero!! e si ci voleva veramente  qualcosa fuori dal comune per poter "indossare" una di quelle capsule e farsi sparare lassù!! non a caso erano chiamati i magnifici  /, no? A proposito di spazio, le Vostok erano decisamente più grandi, nella bolla in cui il cosmonauta veniva alloggiato c'era sufficiente spazio per potersi muovere un po' in assenza di peso, e infatti in tutte le missioni, almeno un paio di volte i cosmonauti si slacciarono le cinture per provare a muoversi in quel nuovo ambiente.

Come mai gli Americani, preferirono costruire capsule very very small? Per ragioni di peso e disponibilità di vettori non troppo potenti? Tra l'altro in un ambiente così ristretto come quello della Mercury, l'astronauta poteva avere una reale percezione di cosa significava stare a 0g?

"You're on your way, José!"
« Risposta #11 il: Dom 06/05/2007, 23:05 »
Citazione da: "sivodave"


Come mai gli Americani, preferirono costruire capsule very very small? Per ragioni di peso e disponibilità di vettori non troppo potenti?
Perchè i primi missili "manned" erano derivati da quelli militari che portavano le atomiche.Ora negli anni 50 gli Americani avevano preferito puntare sui bombardieri strategici,mentre i Russi avevano,per ragioni geografiche ,industriali ed  economiche avevano scelto di ricorrere ai missili.L'Unione Sovietica aveva la capacità di lanciare in orbita carichi così grossi perchè i loro razzi erano disegnati per portare il  grosso carico atomico dalla Russia fino all'America,mentre i missili Americani erano più piccoli perchè dovevano essere lanciati dalla Turchia o dall'Europa occidentale.Malgrado fosse molto più grande della Mercury la Vostok era tuttavia un veicolo molto meno sofisticato.Basti pensare che il Cosmonauta non poteva rientrare nella Capsula,ma doveva eiettarsi prima di toccare terra.
Citazione
Tra l'altro in un ambiente così ristretto come quello della Mercury, l'astronauta poteva avere una reale percezione di cosa significava stare a 0g?
No. Vedeva dei bulloni o una penna galleggiare davanti agli occhi,e questo era tutto.Anche sulla Gemini non c'era una netta percezione di stare a zero G, (per lo meno finchè l'Astronauta stava dentro alla capsula).Questo spiega perchè i primi casi di mal di spazio Americani risalgono al Programma Apollo,cioè ad un veicolo in cui muoversi e fluttuare a zero G era finalmente possibile.