ForumAstronautico.it

Falcon 9 (usato!) - SES-10

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline topopesto

  • *
  • 7.088
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #25 il: Dom 12/03/2017, 15:41 »
Se può servire nella nostra analisi dei costi, la presidente di SpaceX ha dichiarato che ci sono voluti quattro mesi per riportare questo primo stadio nelle condizioni di poter rivolare. Nel breve termine contano di ridurre sotto i due mesi questa tempistica.

Ah ma non era pronto dopo 10 giorni e 400k dollari??
https://twitter.com/elonmusk/status/682717803166695425
Elon Musk‏ @elonmusk  31 Dec 2015
Citazione
Falcon 9 back in the hangar at Cape Canaveral. No damage found, ready to fire again.

... pensare che abbiamo discusso per centinaia di post su quel tweet e su quanto fossero stati bravi in SpaceX... QUATTRO MESI...
https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=24421.msg263857#msg263857
https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=24421.msg264230#msg264230

Che siano quattro mesi o dieci giorni, io penso che sia meglio iniziare a testare il riutilizzo di un 1° stadio e con il tempo cercare di migliorare questo "servizio" fino ad arrivare a dei tempi di utilizzo dello stesso.

E' inutile criticare aspramente la Space X perchè non mantiene quanto promesso nei suoi progetti iniziali, ma non bisogna dimenticare che anche la NASA, in merito allo Space Shuttle, aveva stimato un riutilizzo più veloce e voli regolari al lunedì.

Si sa che tra il dire e il fare c'è il mare!

Offline Lupin

  • *
  • 8.113
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #26 il: Ven 17/03/2017, 06:38 »
Il 27 marzo la finestra di lancio si aprirà alle 16:58 e si chiuderà alle 20:58 ora locale.

Offline blitzed

  • *
  • 1.724
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #27 il: Ven 17/03/2017, 06:46 »


non bisogna dimenticare che anche la NASA, in merito allo Space Shuttle, aveva stimato un riutilizzo più veloce e voli regolari al lunedì.

Eh appunto, non è che poi sia andata esattamente così...anche sul piano dei costi.
Con tutto che si trattava di un sistema rivoluzionario e dalle straordinarie capacità...



Inviato da Huawei P8 via Tapatalk


Offline Lupin

  • *
  • 8.113
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #28 il: Ven 17/03/2017, 19:50 »
Uno sguardo ravvicinato al satellite.


Offline topopesto

  • *
  • 7.088
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #29 il: Sab 18/03/2017, 09:58 »


non bisogna dimenticare che anche la NASA, in merito allo Space Shuttle, aveva stimato un riutilizzo più veloce e voli regolari al lunedì.

Eh appunto, non è che poi sia andata esattamente così...anche sul piano dei costi.
Con tutto che si trattava di un sistema rivoluzionario e dalle straordinarie capacità...



Inviato da Huawei P8 via Tapatalk



Se tutto procederà come da loro sstabilito, ben presto si avrà un sistema di recupero funzionale ed affidabile e alla fine, si riusciranno ada avere dei tempi di riutilizzo più corretti e reali.  Intanto, leggendo un po da tutte le parti, semvbra che in molti stiano  optando al recupero del primostadio o dei motori del primo stadio.  Una buona cosa sia per ammortizzare i costi, sia per avere un impatto ambientale più leggero.

Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #30 il: Sab 18/03/2017, 10:49 »
Il recupero dei motori tramite paracadute, se garantisce il 100% dei recuperi, potrebbe essere una cosa più "furba".
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline Hal

  • *
  • 570
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #31 il: Sab 18/03/2017, 11:51 »
Se tutto procederà come da loro sstabilito, ben presto si avrà un sistema di recupero funzionale ed affidabile e alla fine, si riusciranno ada avere dei tempi di riutilizzo più corretti e reali.  Intanto, leggendo un po da tutte le parti, semvbra che in molti stiano  optando al recupero del primostadio o dei motori del primo stadio.  Una buona cosa sia per ammortizzare i costi, sia per avere un impatto ambientale più leggero.
Sono d'accordo.
Persino la cina ormai ci proverà. In un articolo di ieri della cnbc.com (riportato anche dal sito astronautica.us) i ricercatori cinesi affermano che "l'atterraggio verticale è estremamente difficile da realizzare", e pensano di ripiegare su un riutilizzo dei motori tramite paracaduti e airbag. A parte l'incertezza e la rozzezza di questo sistema, questo fa capire quanto SpaceX sia avanti in questa elegante e spettacolare tecnologia che altri scartano per l'estrema difficoltà di realizzazione. Tecnologia che adesso diamo tutti per scontata, ma se andiamo a rileggere qualche post in questo forum di solo qualche anno fa e vediamo cosa scrivevano i soliti criticoni viene da ridere (o da piangere).
Personalmente per il momento tifo SpaceX principalmente per la spettacolarità dei suoi metodi e anche perché semplicemente penso che in ottica futura non si può pensare di vedere utilizzati sempre gli stessi metodi di 60 anni fa come quello di buttare rozzamente a mare hardware da milioni di dollari con lanci che costano centinai di milioni di dollari. E se la Nasa ha toppato con lo Space Shuttle non significa che falliranno per sempre tutti gli altri.

Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #32 il: Sab 18/03/2017, 12:46 »
Che si continui a criticare i risultati preliminari ottenuti da chi sta sperimentando soluzioni nuove a proprie spese (ma forse anche  dei clienti), mi pare privo di senso. Se non sperimenti non hai innovazione né progresso, ed il solo fatto di averci provato anche senza esserci riuscito è degno di merito e di rispetto.
SpaceX is a game changer !
Cold Fusion is real!

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 15.978
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #33 il: Sab 18/03/2017, 13:01 »
Se tutto procederà come da loro sstabilito, ben presto si avrà un sistema di recupero funzionale ed affidabile e alla fine, si riusciranno ada avere dei tempi di riutilizzo più corretti e reali.  Intanto, leggendo un po da tutte le parti, semvbra che in molti stiano  optando al recupero del primostadio o dei motori del primo stadio.  Una buona cosa sia per ammortizzare i costi, sia per avere un impatto ambientale più leggero.
Sono d'accordo.
Persino la cina ormai ci proverà. In un articolo di ieri della cnbc.com (riportato anche dal sito astronautica.us) i ricercatori cinesi affermano che "l'atterraggio verticale è estremamente difficile da realizzare", e pensano di ripiegare su un riutilizzo dei motori tramite paracaduti e airbag. A parte l'incertezza e la rozzezza di questo sistema, questo fa capire quanto SpaceX sia avanti in questa elegante e spettacolare tecnologia che altri scartano per l'estrema difficoltà di realizzazione. Tecnologia che adesso diamo tutti per scontata, ma se andiamo a rileggere qualche post in questo forum di solo qualche anno fa e vediamo cosa scrivevano i soliti criticoni viene da ridere (o da piangere).
Personalmente per il momento tifo SpaceX principalmente per la spettacolarità dei suoi metodi e anche perché semplicemente penso che in ottica futura non si può pensare di vedere utilizzati sempre gli stessi metodi di 60 anni fa come quello di buttare rozzamente a mare hardware da milioni di dollari con lanci che costano centinai di milioni di dollari. E se la Nasa ha toppato con lo Space Shuttle non significa che falliranno per sempre tutti gli altri.

Ma quando finirà questa favola dei geni incompresi? Incredibile quanto potere riescano ad avere oggi un utilizzo strategico dei social e quanto rapidamente affermazioni fatte oggi siano domani già dimenticate a favore di altre affermazioni ancora più stucchevoli che dopodomani saranno anch'esse dimenticate...
A leggere certi commenti sembra che l'evoluzione dell'intero settore aerospaziale degli ultimi 50 anni non sia mai avvenuta e solo grazie ad un illuminato twittatore sia magicamente ripresa, io consiglio di studiare a approfondire la storia e la tecnica di questo settore perché di grandi imprese e grandi scoperte (quelle vere, quelle che hanno fatto progredire il settore oggettivamente) sono avvenute in continuazione, anche prima che si inventassero gli hashtag... 
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it

Online Aran Benjo

  • Professional Lurker
  • *
  • 389
  • Ho delle opinioni che non condivido
    • @Enrico_kine
    • Astrofilimestre
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #34 il: Sab 18/03/2017, 13:39 »
Opinioni. Compresa la tua.
« Ultima modifica: Dom 19/03/2017, 09:54 da marcozambi »
...ed ora, con l'aiuto del sole vincerò... Attacco solare.... ENERGIAAA!!!..

Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #35 il: Sab 18/03/2017, 16:00 »
Avete i postumi acidi del venerdì 17?  :tease:

Se non ricordo male, NASA stessa aveva testato il paracadute per il recupero dei motori del primo stadio dell'ARES; e se ancora non ricordo male, allora si diceva che i motori costituiscono l'85% del costo dell'intero primo stadio. Mettici il fatto che se opti per questa soluzione, a differenza di SpaceX non devi avere 3 chiatte supertecnologiche + non devi trasportare il peso di carburante aggiuntivo e di zampe e di grid fins + non hai bisogno di maxigru al porto e di un trasporto speciale per riportare il vettore nella sua fabbrica + non vai a perdere tutto il primo stadio quando il carico é troppo pesante + non devi spendere milioni di dollari per lo sviluppo dell'atterraggio verticale perdendo pure vari vettori e chiatte nel tentativo come ha fatto SpaceX ... hai bisogno di un aereo adatto e di un gancio (si forse semplifico troppo  :grin:). Insomma, é interessante sapere cosa sceglieranno i competitors, e chi vincerà il confronto su base economica. Il discorso dell'innovazione per un'azienza privata é giusto solo se poi le porta un ritorno economico
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 15.978
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #36 il: Sab 18/03/2017, 16:09 »
Se non ricordo male, NASA stessa aveva testato il paracadute per il recupero dei motori del primo stadio dell'ARES...

Più che altro NASA ha recuperato per 30 anni gli SRB (che alla fine erano parte del primo stadio) degli Space Shuttle... ma faceva meno figo allora...
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it

Offline Biduum

  • *
  • 6.263
  • MiniMe
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #37 il: Sab 18/03/2017, 16:17 »

Se non ricordo male, NASA stessa aveva testato il paracadute per il recupero dei motori del primo stadio dell'ARES...

Più che altro NASA ha recuperato per 30 anni gli SRB (che alla fine erano parte del primo stadio) degli Space Shuttle... ma faceva meno figo allora...
....e per 30 anni ha recuperato anche l'upper stage a dire il vero

Offline marcozambi

  • *
  • 11.933
    • @marcozambi
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #38 il: Dom 19/03/2017, 09:58 »
Ribadendo che SpaceX ha fatto e continua a fare cose estremamente interessanti, e che per prima ha realizzato il recupero di un primo stadio dopo una missione orbitale, ricordo che:
a) per 30 anni la NASA ha recuperato SRB e Space Shuttle, buttando a mare solo l'ET,
b) Blue Origin tallona SpaceX da vicino, e sono ragionevolmente convinto riuscira' a raggiungere gli stessi risultati in tempi relativamente brevi, portando ad un regime di concorrenza utile a tutto il settore.

Albyz potra' anche essere acido, ma i commenti cheerleader/tifoso che ignorano l'altra meta' del cielo nun ze reggono piu' :)
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA

Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #39 il: Dom 19/03/2017, 12:48 »
Ribadendo che SpaceX ha fatto e continua a fare cose estremamente interessanti, e che per prima ha realizzato il recupero di un primo stadio dopo una missione orbitale, ricordo che:
a) per 30 anni la NASA ha recuperato SRB e Space Shuttle, buttando a mare solo l'ET,
b) Blue Origin tallona SpaceX da vicino, e sono ragionevolmente convinto riuscira' a raggiungere gli stessi risultati in tempi relativamente brevi, portando ad un regime di concorrenza utile a tutto il settore.

Albyz potra' anche essere acido, ma i commenti cheerleader/tifoso che ignorano l'altra meta' del cielo nun ze reggono piu' :)

D'accordo su tutto.

La vera rivoluzione sarebbe una propulsione con impulsi specifici da motori elettrici e spinte da chimici, il resto è affinare quello che è già stato scoperto.

Se si va in un museo come quello di Monaco si può ben vedere come le vere rivoluzioni in campo tecnologico siano una netta discontinuità con quello fatto precedentemente.

Offline topopesto

  • *
  • 7.088
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #40 il: Dom 19/03/2017, 15:11 »
Se non ricordo male, NASA stessa aveva testato il paracadute per il recupero dei motori del primo stadio dell'ARES...

Più che altro NASA ha recuperato per 30 anni gli SRB (che alla fine erano parte del primo stadio) degli Space Shuttle... ma faceva meno figo allora...

La NASa ha si recuperato gli SRB per anni però facendo uso di un sistema diverso da quello attualmente utilizzato dalla Space X;  una cosa è poi recuperare qualcosa nell'oceano, dove c'è uno spazio illimitato, un'altra è riuscire a recuperare lo stadio di un vettore facendolo atterrare nel punto preciso prescelto; un vero abisso tra le due soluzioni! Per B.O. , speriamo che riesca nel suo progetto ma fino ad ora...

Tornando alla NASA bisogna ricordare che per il nuovo vettore ha deciso di non utilizzare più il sistema di recupero degli SRB ma soprattutto di non ideare niente di nuovo per il futuro primo stadio dello SLS. Ognuno dica la sua, ma a parer mio, trattandosi di un vettore in fase di studio, avrebbe pur potuto cercare di sviluppare qualcosa di simile. Questo è un chiaro segno di non voler spendere più soldi e voler scegliere la strada più semplice; speriamo che in futuro non se ne debba pentire! Che poi accmpino la scusa che non sarebbe conveniente visto il basso numero di voli annui che farà...

Lo SLS sarà un bel vettore e sicuramente una vera forza però, spero di sbagliarmi, farà la fine del Saturn 5; pochi voli e verrà poi accantonato a causa degli alti costi e della mancanza dei finanziamenti adeguati a sostenere un programma del genere ma, soprattutto, mancanza di missioni da affidargli.

Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #41 il: Dom 19/03/2017, 16:29 »
La NASa ha si recuperato gli SRB per anni però facendo uso di un sistema diverso da quello attualmente utilizzato dalla Space X;  una cosa è poi recuperare qualcosa nell'oceano, dove c'è uno spazio illimitato, un'altra è riuscire a recuperare lo stadio di un vettore facendolo atterrare nel punto preciso prescelto; un vero abisso tra le due soluzioni! Per B.O. , speriamo che riesca nel suo progetto ma fino ad ora...

Tornando alla NASA bisogna ricordare che per il nuovo vettore ha deciso di non utilizzare più il sistema di recupero degli SRB ma soprattutto di non ideare niente di nuovo per il futuro primo stadio dello SLS. Ognuno dica la sua, ma a parer mio, trattandosi di un vettore in fase di studio, avrebbe pur potuto cercare di sviluppare qualcosa di simile. Questo è un chiaro segno di non voler spendere più soldi e voler scegliere la strada più semplice; speriamo che in futuro non se ne debba pentire! Che poi accmpino la scusa che non sarebbe conveniente visto il basso numero di voli annui che farà...

Lo SLS sarà un bel vettore e sicuramente una vera forza però, spero di sbagliarmi, farà la fine del Saturn 5; pochi voli e verrà poi accantonato a causa degli alti costi e della mancanza dei finanziamenti adeguati a sostenere un programma del genere ma, soprattutto, mancanza di missioni da affidargli.


A me Topo pare che SLS sia un metodo per non abbandonare una tecnologia, quella di un vettore per lo spazio profondo. Mi spiego: se il tutto venisse fermato, NASA perderebbe competenze e attrezzature e si fermerebbe in un segmento di sviluppo che invece mi pare potenzialmente strategico per il futuro (non si sa quando, ma prima o poi succederà...). Invece, facendo così, prendendosi un tempo lungo, senza spendere troppo e senza complicare troppo con i fronzoli, gli USA non perdono troppo terreno.
Un pò come la pizza da infornare che tieni nel frizer per quando arrivano gli amici all'improvviso.  ;)
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline marcozambi

  • *
  • 11.933
    • @marcozambi
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #42 il: Dom 19/03/2017, 17:05 »
Lo SLS sarà un bel vettore e sicuramente una vera forza però, spero di sbagliarmi, farà la fine del Saturn 5; pochi voli e verrà poi accantonato a causa degli alti costi e della mancanza dei finanziamenti adeguati a sostenere un programma del genere ma, soprattutto, mancanza di missioni da affidargli.
Secondo me comparare SpaceX a NASA (ma anche qualsiasi attore privato a NASA) e' improprio per due motivi:
1) la NASA non fa scelte di politica spaziale "di testa sua" ma si limita a realizzare quanto gli viene ordinato dall'ammnistrazione USA in carica. NASA e' di fatto un'agenzia pubblica fatta da tecnici che attuano decisioni prese altrove. I rimproveri di poca innovazione e mancanza di obiettivi (la prima cosa e' discutibile e va sempre verificata imvho) e' da fare al Congresso, non all'ente spaziale, che comunque fa anche un sacco di ricerca di base (e' un suo compito istituzionale) non pagata dalle aziende private che ne giovano...
2) NASA non ha bisogno di fare utili, quindi viene a mancare uno degli stimoli piu' grandi alla ricerca del miglioramento dell'efficienza volto alla massimizzazione dei profitti.
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA

Offline Lupin

  • *
  • 8.113
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #43 il: Dom 19/03/2017, 17:18 »

Offline henry

  • *
  • 2.345
    • http://www.facebook.com/profile.php?id=100003280403374&sk=wall
    • henry festa site
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #44 il: Lun 20/03/2017, 19:33 »
Lo SLS sarà un bel vettore e sicuramente una vera forza però, spero di sbagliarmi, farà la fine del Saturn 5; pochi voli e verrà poi accantonato a causa degli alti costi e della mancanza dei finanziamenti adeguati a sostenere un programma del genere ma, soprattutto, mancanza di missioni da affidargli.
Secondo me comparare SpaceX a NASA (ma anche qualsiasi attore privato a NASA) e' improprio per due motivi:
1) la NASA non fa scelte di politica spaziale "di testa sua" ma si limita a realizzare quanto gli viene ordinato dall'ammnistrazione USA in carica. NASA e' di fatto un'agenzia pubblica fatta da tecnici che attuano decisioni prese altrove. I rimproveri di poca innovazione e mancanza di obiettivi (la prima cosa e' discutibile e va sempre verificata imvho) e' da fare al Congresso, non all'ente spaziale, che comunque fa anche un sacco di ricerca di base (e' un suo compito istituzionale) non pagata dalle aziende private che ne giovano...
2) NASA non ha bisogno di fare utili, quindi viene a mancare uno degli stimoli piu' grandi alla ricerca del miglioramento dell'efficienza volto alla massimizzazione dei profitti.

se non si riesce ad assimilare neanche questa elementare differenza di base tutte le discussioni derivanti saranno sempre errate
"I fear the day that technology will surpass our human interaction. The world will have a generation of idiots" - Albert Einstein -

Offline topopesto

  • *
  • 7.088
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #45 il: Lun 20/03/2017, 22:42 »
Lo SLS sarà un bel vettore e sicuramente una vera forza però, spero di sbagliarmi, farà la fine del Saturn 5; pochi voli e verrà poi accantonato a causa degli alti costi e della mancanza dei finanziamenti adeguati a sostenere un programma del genere ma, soprattutto, mancanza di missioni da affidargli.
Secondo me comparare SpaceX a NASA (ma anche qualsiasi attore privato a NASA) e' improprio per due motivi:
1) la NASA non fa scelte di politica spaziale "di testa sua" ma si limita a realizzare quanto gli viene ordinato dall'ammnistrazione USA in carica. NASA e' di fatto un'agenzia pubblica fatta da tecnici che attuano decisioni prese altrove. I rimproveri di poca innovazione e mancanza di obiettivi (la prima cosa e' discutibile e va sempre verificata imvho) e' da fare al Congresso, non all'ente spaziale, che comunque fa anche un sacco di ricerca di base (e' un suo compito istituzionale) non pagata dalle aziende private che ne giovano...
2) NASA non ha bisogno di fare utili, quindi viene a mancare uno degli stimoli piu' grandi alla ricerca del miglioramento dell'efficienza volto alla massimizzazione dei profitti.

Infatti per la NASA il problema è proprio questo, sono altri che prendono le decisioni mentre, a parer mio, dovrebbe essere la NASA stessa a decidere come e cosa fare.

Giusto quel che dici che NASA non fa utili però,  vedendo cosa stanno facendo i privati, potrebbe adeguarsi per migliorarsi e avere così più fondi a disposizione.

Offline blitzed

  • *
  • 1.724
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #46 il: Mar 21/03/2017, 12:00 »

Infatti per la NASA il problema è proprio questo, sono altri che prendono le decisioni mentre, a parer mio, dovrebbe essere la NASA stessa a decidere come e cosa fare.

Si ma i soldi comunque arrivano dal Congresso...

Citazione
Giusto quel che dici che NASA non fa utili però,  vedendo cosa stanno facendo i privati, potrebbe adeguarsi per migliorarsi e avere così più fondi a disposizione.

I privati fanno quello che fanno anche perché NASA li finanzia...quello è l'obbiettivo, i fondi l'Agenzia non può usarli a suo piacimento a seconda dei risparmi che riesce a portare...

Inviato da Huawei P8 via Tapatalk

« Ultima modifica: Mer 22/03/2017, 07:41 da marcozambi »

Offline henry

  • *
  • 2.345
    • http://www.facebook.com/profile.php?id=100003280403374&sk=wall
    • henry festa site
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #47 il: Mar 21/03/2017, 14:51 »

Citazione
Citazione
Infatti per la NASA il problema è proprio questo, sono altri che prendono le decisioni mentre, a parer mio, dovrebbe essere la NASA stessa a decidere come e cosa fare.

Si ma i soldi comunque arrivano dal Congresso...

Giusto quel che dici che NASA non fa utili però,  vedendo cosa stanno facendo i privati, potrebbe adeguarsi per migliorarsi e avere così più fondi a disposizione.

I privati fanno quello che fanno anche perché NASA li finanzia...quello è l'obbiettivo, i fondi l'Agenzia non può usarli a suo piacimento a seconda dei risparmi che riesce a portare...

Inviato da Huawei P8 via Tapatalk






E' facile immaginare la scena: /Un bel giorno i dirigenti Nasa si barricano nei loro uffici dichiarando ai mass media che non eseguiranno più
nessuna direttiva del Congresso ma agiranno in totale autonomia, magari avendo come unico limite i fondi di bilancio destinati alla Nasa.
E il Congresso non potrà fare niente, nè licenziare in tronco i dirigenti ribelli sostituendoli con altri di loro scelta ma soprattutto
totali esecutori dei loro ordini nè tantomeno avrebbe il potere di inviare Polizia o FBI negli uffici Nasa per mettere fine alla "rivolta"./
« Ultima modifica: Mer 22/03/2017, 07:42 da marcozambi »
"I fear the day that technology will surpass our human interaction. The world will have a generation of idiots" - Albert Einstein -

Offline topopesto

  • *
  • 7.088
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #48 il: Mar 21/03/2017, 20:16 »

Citazione
Citazione
Infatti per la NASA il problema è proprio questo, sono altri che prendono le decisioni mentre, a parer mio, dovrebbe essere la NASA stessa a decidere come e cosa fare.

Si ma i soldi comunque arrivano dal Congresso...

Giusto quel che dici che NASA non fa utili però,  vedendo cosa stanno facendo i privati, potrebbe adeguarsi per migliorarsi e avere così più fondi a disposizione.

I privati fanno quello che fanno anche perché NASA li finanzia...quello è l'obbiettivo, i fondi l'Agenzia non può usarli a suo piacimento a seconda dei risparmi che riesce a portare...

Inviato da Huawei P8 via Tapatalk


Beh, NASA finanzia solo per le missioni destinate alla ISS, il resto è tutto quello che le società guadagnano con i loro servizi.
« Ultima modifica: Mer 22/03/2017, 07:43 da marcozambi »

Offline henry

  • *
  • 2.345
    • http://www.facebook.com/profile.php?id=100003280403374&sk=wall
    • henry festa site
Re:Falcon 9 (usato!) - SES-10
« Risposta #49 il: Mar 21/03/2017, 20:52 »
magari spiegando cos' è un' agenzia governativa forse le idee saranno più chiare:

https://it.wikipedia.org/wiki/Agenzia_(diritto_pubblico)

"Di solito l'agenzia nello svolgimento delle sue funzioni è soggetta agli indirizzi e al controllo di un dicastero: questa formula organizzativa è finalizzata a separare le funzioni di indirizzo e controllo, che rimangono al dicastero, da quelle operative, per le quali si ritiene più adeguato un organismo, l'agenzia, con caratteristiche organizzative e operative meno rigide di quelle ministeriali e più vicine a quelle delle aziende private (ad esempio, riguardo al reclutamento e alla gestione del personale, ai processi di spesa ecc.); inoltre, si accentua in questo modo la separazione tra politica e amministrazione.
Sebbene il termine venga nella pratica usato con una certa variabilità di significato, di solito le agenzie si differenziano dalle altre pubbliche amministrazioni, e in particolare dai dicasteri, perché svolgono funzioni eminentemente operative. L'agenzia, così intesa, si distingue nettamente dall'autorità amministrativa indipendente che pure riceve, talvolta, la denominazione di agenzia (nell'ordinamento statunitense, ad esempio, si parla, rispettivamente, di indipendent agency within the executive branch e di indipendent regulatory agency). Infatti, mentre l'autorità amministrativa indipendente gode di una pressoché completa autonomia dal governo, l'autonomia dell'agenzia, per quanto variabile, è assai più limitata; inoltre, l'autorità amministrativa indipendente, a differenza dell'agenzia, può avere anche poteri normativi o paragiurisdizionali."
"I fear the day that technology will surpass our human interaction. The world will have a generation of idiots" - Albert Einstein -