ForumAstronautico.it

I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #50 il: Mer 28/09/2016, 14:34 »
ma l'asticella è stata troppo alta

Buon metodo per rimanere fermi, quello di "limitarsi" sempre e dire "tanto è impossibile".



I sognatori non sapevano che la cosa fosse impossibile, per cui la fecero.

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #51 il: Mer 28/09/2016, 14:56 »
Eh già, anche quel buffone di Kennedy nel 1962 diceva di voler far atterrare un umano sulla Luna in meno di 10 anni  !!111!!1   perzona falza e mentecatto ....

Ah no, aspè ...


Con una differenza sostanziale che Kennedy disponeva di ingenti fondi e personale, quelli che furono destinati alle missioni Apollo.


Citazione
  magari le stesse persone che ora ridacchiano, lo facevano 3 anni fà davanti ai suoi annunci di voler far riatterare i primi stadi dei Falcon ...

Imparagonabili le due cose.

Citazione
Insomma, questa è una vision, un progetto preliminare ... e direi che per la tipologia, l'unico che può presentare una cosa simile con un minimo di serietà e concretezza è proprio Musk; non vedo molte altre figure che possano attirare l'interesse e gli investimenti su una cosa simile ... nemmeno Bezos, se non ad un livello un pò inferiore ...

Tentare non nuoce ottimo.

Citazione
Pare che abbia bestemmiato chissà cosa contro vostra madre, a leggere certi commenti.
Oppure vi ha bullati da piccoli, il buon Elon ?

 Ma io vedo battute scherzose che anche Musk le fa, e sicuramente non è uno che se la prende (a differenza di tanti fanboy che partono in 4°) , poi opinioni personali scettiche su modi e tempi da lui presentati per questa missione .

Citazione
Se ascoltaste bene il video, lui dice chiaramente che l'eventuale colonizzazione "seria" avverà di sicuro non prima di qualche bel decennio; le eventuali missioni fra 10-12 anni saranno ovviamente solo dei test con poche persone, dai su ... mica vuole mandare 100 colonizzatori alla cieca fra 10 anni ...

Ma la colonizzazione manco la sto prendendo minimamente in considerazione, cambia poco se ci viaggiano 10-100 persone, la sfida è :


Trovare i finanziamenti.

Costruirlo funzionante.

Farlo atterrare su Marte

Farlo ripartire da Marte

Costruire un benzinaio Marziano.  :mrgreen:

Risolvere i problemi vitali per gli occupanti di una simile missione.

Allora un serbatoio e un test motore, perdonami ma mi sembrano ben poca cosa.

Come mi sovviene difficile partire da tutto questo, e saltare delle pre-missioni che possano in seguito portare a tutto questo, quello che avrei voluto vedere e dove doveva secondo me puntare forte, tutto qua faccio il tifo per tutti compreso SpaceX dal primo giorno che fu fondata.


ma l'asticella è stata troppo alta

Buon metodo per rimanere fermi, quello di "limitarsi" sempre e dire "tanto è impossibile".

Veramente dico altro, che assolutamente non è: "stare fermi tutto è impossibile." 



 ;)
« Ultima modifica: Mer 28/09/2016, 15:17 da KOSLINE »

Offline mcarpe

  • *
  • 1.390
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #52 il: Mer 28/09/2016, 15:08 »
Dico la mia, anche se cerco di rimanere fuori da queste discussioni, che mi interessano il giusto.

Sinceramente non capisco le due fazioni: ne' quelli che gridano al miracolo "domani su Marte!" ne' quelli che ogni volta che Musk se ne esce fuori con le sue pubblicità progresso lo attaccano come nemico dell'umanità e imbonitore. Cerchiamo di vedere i fatti:

I piani che presenta Musk non si realizzeranno mai, almeno nel modo in cui lui li presenta. Come dice Albyz sono studi di fattibilità e progetti di architetture di missione come ce ne sono stati tanti dai tempi di Tsiolkovsky in poi (o come cavolo si scrive :mrgreen:). Bisogna esserne consapevoli. Hanno la stessa valenza che avevano i piani per le missioni marziane di Korolev o Von Braun, o anche i piani per le stazioni spaziali da 100 uomini della NASA degli anni '70: tecnicamente, forse, fattibili, ma mancano le risorse e una motivazione valida per farli. Quindi no: molto probabilmente non andremo su Marte nel 2023.

Però: c'è una piccola differenza. Contrariamente a quegli studi che ho citato e a tanti altri, è innegabile che personaggi come Musk, Bezos, Branson e Bigelow stiano cercando veramente di portarli a termine, e abbiano le risorse almeno per completare i primi passi. Il che non vuol dire che li faranno, però è anche scorretto metterli sullo stesso piano dei disegnini delle stazioni orbitali di O'Neill... Quindi sì, sono sognatori come ce ne sono stati tanti, ma almeno, al contrario ad esempio di O'Neill che al massimo ci ha scritto un libro, grazie a loro abbiamo visto volare alcune cose interessanti, dai primi stadi rientranti ai moduli espandibili. Che per carità erano tutti già studi di fattibilità della NASA prima che ci lavorassero loro, ma nessuno ci aveva mai messo le risorse per farli veramente. Ed è innegabile che, negli ultimi 10 anni abbiano dato una certa sferzata ad un'industria aerospaziale iperconservatrice (probabilmente a ragione, viste le difficoltà intrinseche che ci sono) ma anche decisamente stagnante.

Quindi cosa succederà? Boh, nessuno ha la sfera di cristallo. Secondo me sbagliano sia quelli che dicono che andremo su Marte su un astronave da crociera negli anni '20, sia quelli che dicono che questo non succederà mai. Quello che è sicuro è che se nessuno ci prova, nessuno ce la fa.

Dall'altro lato, Matteo, il paragone con Kennedy non regge molto. Kennedy era il presidente degli Stati Uniti in un periodo di guerra fredda totale. Le risorse che aveva a disposizione lui non ce le hanno neanche Musk+Bezos+Branson+Bigelow messi insieme. Se poi ci aggiungi la mitizzazione che in USA è avvenuta alla sua morte, vedi che le condizioni erano ben diverse.
Matteo Carpentieri

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #53 il: Mer 28/09/2016, 15:19 »
Eh già, anche quel buffone di Kennedy nel 1962 diceva di voler far atterrare un umano sulla Luna in meno di 10 anni  !!111!!1   perzona falza e mentecatto ....



Appunto.
Ha detto che voleva portare un uomo sulla luna,non un astronave su alfa centauri.



Offline Mike65

  • *
  • 316
  • Seventyseven
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #54 il: Mer 28/09/2016, 15:20 »
In un altra slide dicono 6 per il booster, 5 per il serbatoio e 1 per la navetta...

ma effettivamente nella globale danno i numeri da te citati...

il problema dell'usare il tuo computer sono i vasi di petunie e le megattere da gestire però...
Già,  l'improbabilità tende all'infinito!

Offline mcarpe

  • *
  • 1.390
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #55 il: Mer 28/09/2016, 15:21 »
...ok, come non detto, continuate pure :D :D
Matteo Carpentieri

Offline IK1ODO

  • *
  • 5.327
  • Don't Panic
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #56 il: Mer 28/09/2016, 15:26 »
...ok, come non detto, continuate pure :D :D

come si fa a smettere di seguire un topic?
Reality is frequently inaccurate

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #57 il: Mer 28/09/2016, 15:27 »
Dico la mia, anche se cerco di rimanere fuori da queste discussioni, che mi interessano il giusto.

Sinceramente non capisco le due fazioni: ne' quelli che gridano al miracolo "domani su Marte!" ne' quelli che ogni volta che Musk se ne esce fuori con le sue pubblicità progresso lo attaccano come nemico dell'umanità e imbonitore. Cerchiamo di vedere i fatti:

I piani che presenta Musk non si realizzeranno mai, almeno nel modo in cui lui li presenta. Come dice Albyz sono studi di fattibilità e progetti di architetture di missione come ce ne sono stati tanti dai tempi di Tsiolkovsky in poi (o come cavolo si scrive :mrgreen:). Bisogna esserne consapevoli. Hanno la stessa valenza che avevano i piani per le missioni marziane di Korolev o Von Braun, o anche i piani per le stazioni spaziali da 100 uomini della NASA degli anni '70: tecnicamente, forse, fattibili, ma mancano le risorse e una motivazione valida per farli. Quindi no: molto probabilmente non andremo su Marte nel 2023.

Però: c'è una piccola differenza. Contrariamente a quegli studi che ho citato e a tanti altri, è innegabile che personaggi come Musk, Bezos, Branson e Bigelow stiano cercando veramente di portarli a termine, e abbiano le risorse almeno per completare i primi passi. Il che non vuol dire che li faranno, però è anche scorretto metterli sullo stesso piano dei disegnini delle stazioni orbitali di O'Neill... Quindi sì, sono sognatori come ce ne sono stati tanti, ma almeno, al contrario ad esempio di O'Neill che al massimo ci ha scritto un libro, grazie a loro abbiamo visto volare alcune cose interessanti, dai primi stadi rientranti ai moduli espandibili. Che per carità erano tutti già studi di fattibilità della NASA prima che ci lavorassero loro, ma nessuno ci aveva mai messo le risorse per farli veramente. Ed è innegabile che, negli ultimi 10 anni abbiano dato una certa sferzata ad un'industria aerospaziale iperconservatrice (probabilmente a ragione, viste le difficoltà intrinseche che ci sono) ma anche decisamente stagnante.

Quindi cosa succederà? Boh, nessuno ha la sfera di cristallo. Secondo me sbagliano sia quelli che dicono che andremo su Marte su un astronave da crociera negli anni '20, sia quelli che dicono che questo non succederà mai. Quello che è sicuro è che se nessuno ci prova, nessuno ce la fa.

Dall'altro lato, Matteo, il paragone con Kennedy non regge molto. Kennedy era il presidente degli Stati Uniti in un periodo di guerra fredda totale. Le risorse che aveva a disposizione lui non ce le hanno neanche Musk+Bezos+Branson+Bigelow messi insieme. Se poi ci aggiungi la mitizzazione che in USA è avvenuta alla sua morte, vedi che le condizioni erano ben diverse.

Grazie per avermi tolto le parole di bocca!

Leggo su queste pagine un disfattismo a tratti davvero deprimente; insomma è evidente che Musk non sarà in grado di mandare centinaia/migliaia di persone su Marte tra 7 anni, ma almeno lo sforzo che lui sta facendo in tal senso è concreto e reale. Sta portando una ventata d'aria fresca nel settore e un'attenzione mediatica che non si vedeva da tempo. Io intanto inizierei ad essere contento di questo: maggiore sarà l'attenzione che il progetto riceve, maggiori saranno fondi, aiuti e simili. Lo stesso Musk ha detto che allo stato attuale delle cose siamo lontani dall'obiettivo, ma che spera in un effetto "snowball" una volta partiti; quindi c'è solo da sperare che le cose vadano per il meglio.

E d'altro canto ben vengano i sognatori come lui, che provano a realizzare le proprie visioni. Del resto il co-fondatore di Paypal e CEO di Tesla e SpaceX qualcosa di buono l'avrà pure fatto nella sua vita e può meritare un pò di fiducia da parte nostra. Per quanto mi riguarda, io non posso che guardarlo con grande ammirazione e sperare che riesca a realizzare il suo (ma anche un pò nostro) sogno.

Offline DOOOOD

  • *
  • 147
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #58 il: Mer 28/09/2016, 15:36 »
Ma ad oggi, seriamente, qual'è la spinta che porterebbe i governi ed i privati ad investire ingenti quantità di denaro per una missione umana su marte?

Il turismo? se è così non vedremo uno sbarco umano su marte per almeno altri 50 anni

la ricerca di materiale raro? se è così affineranno piuttosto tecnologie di prelievo materiale e rientro sulla terra, che potrebbero portare a successi in una quindicina d'anni, ad oggi i costi stimabili sono immensamente superiori dei guadagni prevedibili

la ricerca scientifica? non ci schioderemo dai finanziamenti propri di NASA/ESA, che hanno tanti altri obbiettivi sensibili in lista, con qualche tiepida aspettativa sul programma spaziale cinese che però potrebbe convergere benissimo verso altri obbiettivi. Comunque si tratta sempre di decine d'anni.

Ho il massimo rispetto per E Musk e seguo con grandissimo interesse i progressi di SpaceX con le tecnologie necessarie, ma questo non mi impedisce di valutare con calma lo stato attuale delle nostre possibilità e fare stime sugli sviluppi futuri.
« A parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire »

Offline marcozambi

  • *
  • 11.744
    • @marcozambi
    • http://www.forumastronautico.it
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #59 il: Mer 28/09/2016, 15:58 »
Innegabilmente la timeline dei test e dei voli di questa architettura sono molto azzardati anche per me, ma questo non vuol dire che sia tutto fuffa e che il tutto non avverrà invece fra 10-12 anni invece di 4-7 anni.

Polemica :mrgreen:
Si sogna di esplorare Marte con una vision ben piu' concreta di quella di Elon Musk fin dai tempi delle spedizioni Apollo (anche da *molto prima*, ma parlo di piani concreti supportati da TRL degni e qualche calcolo). Musk ha fatto bene a presentare la sua visione, ma considerarla piu' innovativa o rivoluzionaria di altre e' sbagliato perche' sono 60 anni almeno che se ne scrive e se ne parla prima di ieri sera, ed in modo molto piu' documentato e completo.

Un tale Vehrner Von Braun, per esempio scrisse "The Mars Project" per dirne una (https://en.wikipedia.org/wiki/The_Mars_Project - il PDF si trova "in giro" o puoi acquistare il libro). Gli scaffali NASA traboccano letteralmente di grandiosi sistemi di trasporto interplanetario, bellissimi e mai realizzati, di svariati ordini di grandezza piu' credibili e dettagliati (anche in cosinedel razzo a finestroni presentato ieri sera.

Vogliamo dire che e' bellissimo e fattibilissimo perche' e' uscito dalla bocca di Elon Musk e perche' hanno provato a costruire un tank da 12 metri di diametro? Perche' questa e' al momento la sola ragione fattuale.

In separata sede mi si faceva notare che e' facile fare i disfattisti e darsi di gomito dicendo "ve lo avevo detto che non gliela faceva". Ni. Non voglio essere un cinico vecchio scoreggione, ma sfido chiunque a farmi vedere UN concetto davvero unico e innovativo presentato ieri sera.
Ho l'impressione che qui si discuta del mezzo per andare su Marte come se in realta' fosse il fine. Costruiamo il razzone, poi prima o poi qualcosa ci si fara'. Sicuri? Cosa dovrebbe stimolare e portare avanti un programma di colonizzazione marziana? Cosa ha aggiunto Elon al sogno di migliaia di sognatori spaziali vissuti prima di lui?

Musk o chiunque altro oggi propugni un caso per la colonizzazione di marte, a parte le sfide tecnologiche che imhhho sono vincibili, dovrebbe spiegare:
- un motivo per andarci
- la ragionevole certezza di non arrivare gia' malati di cancro
- la sicurezza di sopravviverci, compresa la messa in cantiere di generazioni future

Roba seria
Secondo me Musk ieri sera ha anche raccontato una cosa fattuale, interessante e credibile: il suo piano di rendere routine l'invio di una Red Dragon con del carico utile fino a 2 tonnellate ad ogni opposizione marziana.
Poter offrire a dei clienti paganti (universita', centri ricerca, ecc) un accesso al pianeta rosso alternativo alle lunghissime attese imposte dalla scarsita' di lanci interplanetari delle agenzie spaziali, magari imbarcando uno strumento che altrimenti dovrebbe apsettare 6/8 anni per andare su Marte con il "next big rover" o "next big lander" e' imho estremamente interessante e potenzialmente un piccolo ma redditizio business da affiancare ad altri lanci governativi. Il resto e' fumo.

Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder & Co-Admin
Presidente Associazione ISAA
==> Ricordatevi il regolamento! <==

Offline marcozambi

  • *
  • 11.744
    • @marcozambi
    • http://www.forumastronautico.it
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #60 il: Mer 28/09/2016, 16:01 »
come si fa a smettere di seguire un topic?
Sai che nel nostro nuovo motore di forum sara' possibile? ;)
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder & Co-Admin
Presidente Associazione ISAA
==> Ricordatevi il regolamento! <==

Offline IK1ODO

  • *
  • 5.327
  • Don't Panic
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #61 il: Mer 28/09/2016, 16:26 »
Sai che nel nostro nuovo motore di forum sara' possibile? ;)

thumbs up
Reality is frequently inaccurate

Offline amoroso

  • *
  • 10.972
    • http://google.com/+PaoloAmoroso
    • @amoroso
    • Paolo Amoroso
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #62 il: Mer 28/09/2016, 16:40 »
- la ragionevole certezza di non arrivare gia' malati di cancro
Musk ne ha accennato molto brevemente rispondendo a una domanda. Ha detto che secondo lui le radiazioni non sono un problema così grande, senza però precisare perché o aggiungere dettagli tecnici.

Offline IK1ODO

  • *
  • 5.327
  • Don't Panic
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #63 il: Mer 28/09/2016, 16:48 »
- la ragionevole certezza di non arrivare gia' malati di cancro
Musk ne ha accennato molto brevemente rispondendo a una domanda. Ha detto che secondo lui le radiazioni non sono un problema così grande, senza però precisare perché o aggiungere dettagli tecnici.

Come già discusso più volte, dipende dal profilo di missione, dai tempi di volo e dall'accettabilità del rischio. Se ha in mente una missione rapida e un equipaggio di volontari, probabilmente non sono il problema maggiore.
Reality is frequently inaccurate

Offline paolo137

  • *
  • 2.755
  • I'm just here so I don't get fined
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #64 il: Mer 28/09/2016, 17:22 »
Paolo Attivissimo sul suo blog ha toccato un argomento che mi pare, sin qui, non sia venuto fuori. Ovvero: se cominciamo a mandare su Marte centinaia di persone, con l'obiettivo di terraformarlo o quantomeno di renderlo più ospitale per noi, stiamo decidendo che attualmente il pianeta è privo di vita, oppure (ipotesi più inquietante) che della vita che c'è non ci frega nulla, ed asfalteremo tutto.
Mi sembra una questione su cui riflettere prima ancora di passare alla fattibilità tecnica.
Un'altra cosa interessante che passa tra le righe  è che la "navetta", priva del mostruoso primo stadio, sarebbe comunque in grado di raggiungere l'orbita autonomamente, con un carico pagante esiguo: il primo SSTO!
Death Wears Bunny Slippers
Il tenente Ripley non era sul LM

Offline Nansuchao

  • *
  • 162
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #65 il: Mer 28/09/2016, 17:50 »
Se la vita su Marte ci fosse, a livello batterico magari, varrebbe la pena darsi tanta pena per salvaguardarla al punto da evitare di colonizzare quella che "potenzialmente" potrebbe essere una nuova Casa vicino Casa?

Il dilemma etico indubbiamente esiste. Fosse per me cercherei di salvare "eventuale" vita autoctona, ma cercherei di colonizzare il pianeta rosso il prima possibile. Le altre opzioni quali sono? :help:
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Offline IK1ODO

  • *
  • 5.327
  • Don't Panic
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #66 il: Mer 28/09/2016, 17:55 »
Fosse per me cercherei di salvare "eventuale" vita autoctona, ma cercherei di colonizzare il pianeta rosso il prima possibile. Le altre opzioni quali sono? :help:

Forse conviene evitare di distruggere l'unico pianeta abitabile che conosciamo, e sul quale abbiamo una certa esperienza di prima mano.
Reality is frequently inaccurate

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #67 il: Mer 28/09/2016, 17:59 »
Se su Marte ci sono batteri, sono in profondità nel terreno forse anche per km, come sulla Terra; ci hanno già pensato le radiazioni cosmiche a distruggerli in superficie. Quindi non li vedo a rischio
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.444
    • EDRS Space Data Highway
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #68 il: Mer 28/09/2016, 18:00 »
Ed è innegabile che, negli ultimi 10 anni abbiano dato una certa sferzata ad un'industria aerospaziale iperconservatrice (probabilmente a ragione, viste le difficoltà intrinseche che ci sono) ma anche decisamente stagnante.
Sta portando una ventata d'aria fresca nel settore
E invece io questo lo nego fortemente!
Ed è per questo che sono sempre negativo verso Musk & Co, perché hanno messo in giro un'ideologia secondo cui l'industria aerospaziale è iperconservatrice e stagnante!

Ma che ca**o, queste son le cose che mi fanno imbestialire... Un po' di rispetto per le migliaia di persone che lavorano in questo settore, compreso il sottoscritto. Lavoriamo con la tecnologia più avanzata che ci sia nel mondo, in una situazione letteralmente di frontiera, teniamo l'uomo nello spazio continuamente da 16 anni, facciamo scoperte scientifiche incredibili, atterriamo sulle comete, mettiamo a disposizione di tutti ogni santo giorno telecomunicazioni satellitari, e chi più ne ha più ne metta; e in più dobbiamo sopportare di essere considerati iperconservatori e stagnanti solo perché non scriviamo su twitter e non presentiamo rendering fantascientifici?

Perdonatemi, ma io non ci sto. E quindi quando vedo presentare fuffa, lo dico apertamente.

Cosa ha fatto il grande innovatore Musk? Quale sferzata ha dato? Dov'è questa ventata d'aria fresca? Cosa ha fatto finora di concreto che nessuna delle aziende competitrici ha fatto?
Ha mandato l'uomo nello spazio? NO
Ha ridotto i costi dell'accesso allo spazio in maniera esorbitante? NO
Ha ridotto i tempi di sviluppo di un nuovo veicolo? NO
Ha aumentato l'affidabilità dei veicoli spaziali? NO
« Ultima modifica: Mer 28/09/2016, 18:48 da Buzz »
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)

Offline astronautinews

  • *
  • 1.562
  • Il portale di notizie dell'associazione ISAA
    • http://www.facebook.it/astronautinews
    • https://plus.google.com/u/0/110521588293795504129
    • @astronautinews
    • AstronautiNEWS
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #69 il: Mer 28/09/2016, 18:01 »
I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte

Elon Musk durante la presentazione all'IAC. Credit: SpaceX
In una seguitissima presentazione all'International Astronautical Conference a Guadalajara, Messico, martedì 27 settembre Elon Musk ha illustrato i piani di SpaceX per permettere la colonizzazione umana di Marte
Articolo completo: I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #70 il: Mer 28/09/2016, 18:07 »
Ora ho capito il legame tra F9 H/Red Dragon e quello che ha presentato ieri sera.
Grazie.
Leonard from Quirm:"I need 60 apprentices from the Guild of Cunning Artificers"
Lord Vetinari:"What? Apprentices? I can see to it that the finest craftmen..."
Leonard:"No craftmen, sir, I have no use for people who have learned the limits of the possible"

Offline Nansuchao

  • *
  • 162
Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #71 il: Mer 28/09/2016, 18:14 »
Fosse per me cercherei di salvare "eventuale" vita autoctona, ma cercherei di colonizzare il pianeta rosso il prima possibile. Le altre opzioni quali sono? :help:

Forse conviene evitare di distruggere l'unico pianeta abitabile che conosciamo, e sul quale abbiamo una certa esperienza di prima mano.

Sacrosanto, ma partivo dal concetto che difficilmente ci riusciremo. Lo spero, ma imho è più probabile mandare un equipaggio su Marte entro il 2030 piuttosto che vedere i governi di tutto il mondo uniti nella lotta all'inquinamento.
Una Mercury chiude i portelli a Terra Argon, un Kestrel scompare a Seizewell

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #72 il: Mer 28/09/2016, 18:20 »
Le nuove frontiere dell'Esplorazione Spaziale: il rendering  :mrgreen:
Vabbé, stiamo a vedé...
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #73 il: Mer 28/09/2016, 18:25 »
 :stica: Grandissimo piano quanto il razzo  :stica: In caso che il razzo e la capsula vengano costruiti mi trasferirò su Marte :happy: :P :yes: Mi sembra che se spacex annuncerà la costruzione fra qualche anno ci sarà il replay della corsa allo spazio. Chissà come andrà a finire!

Re:I piani di Elon Musk per la colonizzazione di Marte
« Risposta #74 il: Mer 28/09/2016, 19:00 »

Un'altra cosa interessante che passa tra le righe  è che la "navetta", priva del mostruoso primo stadio, sarebbe comunque in grado di raggiungere l'orbita autonomamente, con un carico pagante esiguo: il primo SSTO!

Il che sarebbe già da sola una delle tappe più importanti nell'intera storia dell'astronautica; una rivoluzione epocale che cambierebbe per sempre  il volo spaziale,un risultato perseguito invano (dati i costi e le enormi difficoltà tecniche) negli ultimi decenni.
..sarebbe..appunto..sarebbe..