Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Post recenti

Pagine: 1 2 [3] 4 5 6 7 ... 10
21
e poi hanno il nome in cirillico diverso

 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
22
Nuovi iscritti / Re:Primo Topic!
« Ultimo post da Mike65 il Oggi alle 15:33 »
Benvenuto!

Inviato dal mio GT-I9515 utilizzando Tapatalk

23
Discussioni tecniche varie / Re:Propulsione a microonde?
« Ultimo post da Peter Pan il Oggi alle 14:46 »
A questo punto, puntiamo su un solenoide di materiale superconduttore. Diventerebbe l'ennesima vela, ma magnetica.
24
Bel problema. Strano che una heat pipe non funzioni, è roba stra-collaudata.
25
Discussioni tecniche varie / Re:Propulsione a microonde?
« Ultimo post da Biduum il Oggi alle 14:04 »
In effetti questo uso, dando per scontato di avere energia in surplus, potrebbe far risparmiare un po' di carburante su missioni molto  lunghe.
26
Discussioni tecniche varie / Re:Propulsione a microonde?
« Ultimo post da IK1ODO il Oggi alle 14:01 »
No, non ti leggo nel pensiero, almeno non sempre :D
Il punto di ars-technica è che l'EM-drive non funziona, punto. E che la spinta ottenuta dipende dalla reazione tra il campo terrestre e quello generato dalle correnti continue che scorrono nell'apparato.
Però, e andiamo OT, sto pensando che, almeno in LEO, un sistema che commuta periodicamente la corrente dentro delle bobine, in modo da reagire al campo terrestre secondo un certo vettore, potrebbe effettivamente esercitare una spinta controllata su un satellite. Di solito le bobine del magnetorquing sono alimentate in controfase, in modo da avere una coppia di torsione che mi permette di orientare il satellite. Ma se le alimentassi in fase, non avrei una spinta? Non certo a costo zero, l'energia elettrica deve venire da qualche parte, ma credo proprio che possa funzionare. Non so se mi sono spiegato...
27
Ecco appunto Marco!  :ok:
28
Grazie Paolo! Un altro dettaglio, non sempre visibile dalle foto scattate dalla ISS, ma abbastanza evidente, e'  la mancanza del periscopio esterno sulla Progress.
Ho evidenziato il periscopio con un cerchio verde, per meglio mostrare dove c'e'  (Soyuz) e dove non c'e' (Progress).
29
Inoltre la Soyuz ha il periscopio, ovvero quell'aggeggio verde che si vede sotto la parte cerchiata in rosso.
Mi pare che la Progress non ce l'abbia...
30
La capsula con equipaggio Soyuz e la Progress, la sua versione cargo automatica, sono molto simili. Come possiamo distinguerle?

La Soyuz ha il “collo” stretto, la Progress il collo largo.

Quella che chiamo informalmente collo, evidenziata nell’immagine allegata, è la parte del veicolo in cui la sezione centrale si unisce a quella che si aggancia alla ISS. Nella Soyuz la parte centrale è il modulo di discesa che, dovendo rientrare integro nell’atmosfera, ha una forma aerodinamica. La parte che si aggancia alla ISS è il modulo orbitale.

Nella Progress il collo può essere più largo e fornire più spazio per il carico perché, dovendo rientrare distruttivamente nell’atmosfera, i componenti del veicolo non devono separarsi e la forma aerodinamica non è necessaria.

Foto originale: iss049e042858. Credits: NASA
Pagine: 1 2 [3] 4 5 6 7 ... 10