Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #20 il: Mer 30/09/2009, 19:22 »
Alcune immagini del lancio.
Credits: nasa hq photos. Su Flickr potete scaricarle anche con risoluzione maggiore.
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline Saimoncis

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #21 il: Gio 01/10/2009, 17:39 »
Ma in questi 2 giorni di volo prima del docking, cosa succede a bordo della Soyuz? cosa fanno i cosmonauti? Perchè non ci sono foto e video della vita a bordo?

Ogni volta è come se il mondo si dimenticasse di loro per poi ritrovarli in prossimità della ISS...
Qualcuno conosce qualche sito a proposito?
Grazie
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

Offline moky

  • *
  • 1.834
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #22 il: Gio 01/10/2009, 18:13 »
http://space.gs/news/?p=2774

Io ho trovato informazioni qua. A 2/3 della pag.trovi il flight plan che se ho capito bene riguarda ciò che succede a bordo della Soyuz nei 3 giorni di viaggio.
« Ultima modifica: Gio 01/10/2009, 18:19 da moky »
"Se le stelle,anzichè brillare continuamente sul nostro capo,non si potessero vedere che da un solo punto della terra, gli uomini non cesserebbero dal recarvisi per contemplare le meraviglie dei cieli".SENECA
 

Offline RikyUnreal

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #23 il: Ven 02/10/2009, 10:17 »
Le procedure di docking sono in corso: potere seguirle su NASA TV
« Ultima modifica: Ven 02/10/2009, 10:33 da RikyUnreal »
  
 

Offline RikyUnreal

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #24 il: Ven 02/10/2009, 10:36 »
L'avvicinamento procede nominalmente in automatic-mode.
  
 

Offline RikyUnreal

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #25 il: Ven 02/10/2009, 10:38 »
Docking avvenuto con successo!
« Ultima modifica: Ven 02/10/2009, 10:51 da RikyUnreal »
  
 

Offline idany

  • *
  • 583
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #26 il: Ven 02/10/2009, 11:50 »
Però! Tre Soyuz attraccate contemporaneamente sono proprio una bella Flotta Spaziale!   :ok_hand:
 

Offline faustod

  • *
  • 4.285
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #27 il: Ven 02/10/2009, 13:09 »
Un breve video del docking:
 

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #28 il: Ven 02/10/2009, 14:27 »
Hanno seguito il docking della Soyuz TMA-16, dal Mission Control Center Moscow, Korolev; l'amministratore della NASA, Charles Bolden e il direttore della Russian Federal Space Agency, Anatoly Perminov.
Photo Credit: (NASA/Bill Ingalls)
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline faustod

  • *
  • 4.285
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #29 il: Ven 02/10/2009, 21:01 »
Immagine NASA-TV dei nove a bordo della ISS.
 

Offline topopesto

  • *
  • 7.086
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #30 il: Sab 03/10/2009, 08:59 »
Però! Tre Soyuz attraccate contemporaneamente sono proprio una bella Flotta Spaziale!   :ok_hand:

Sono un evento storico indimenticabile!!!
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #31 il: Dom 04/10/2009, 22:49 »
ISS Daily Report  Sabato 03 Ottobre 2009

Giornata piena per i 9 occupanti della Stazione. Qui di seguito, un piccolo riepilogo sulle singole mansioni di Expedition 21 che si è creata con l'arrivo degli astronauti a bordo di TMA-16:

CDR - Frank DeWinne
FE-1 - Maxim Suraev
FE-2 - Nicole Stott
FE-3 - Roman Romanenko
FE-4 - Robert Thirsk
FE-5 - Jeff Williams

Padalka, Barratt e l'ospite civile canadese Guy Lalibertè, rientreranno a breve con TMA-14.

Suraev e Padalka hanno lavorato alla TMA-16:
* attivando la ricarica delle batterie del Soyuz EPS (Electrical Power System).
* installando il kit sensore di temperatura per la telemetria di bordo.
* configurando la toilette per l'uso da parte di una donna (alla TMA-16 è infatti assegnata Nicole Stott).
* più altre attività accessorie.

In TMA-14 Padalka ha settato il sistema KURS e relativa antenna per allinearlo con le operazioni da DC-1.

Romanenko e Suraev hanno lavorato alle attività di preparazione e calibrazione dei nuovi payload scientifici, come ad esempio, KONYUGATSIYA per la "coniugazione" batterica e tecnologie mobilitazione plasmide, nello spazio.

Jeff Williams ha assistito Lalibertè cone delle riprese video che poi sono state trasmesse al Cirque du Soleil. Si fa notare che questa "assistenza" da parte di membri dell'equipaggio non russi, era stata formalizzata con un agreement tra NASA e lo stesso fondatore del Cirque du Soleil, che è appunto Lalibertè.

Nicole e Thirsk si sono ritagliati altre 3 ore di trasferimento rifornimenti da HTV, e da oggi anche in direzione opposta, iniziando a inserire nel cargo materiale da gettare.
Williams & Suraev come da programma per i nuovi arrivati, si sono ritagliati del tempo con le procedure di ambientazione e familiarizzazione con la Stazione.
 

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #32 il: Lun 05/10/2009, 22:19 »
Video dell'ingresso dell'equipaggio della Soyuz TMA-16 nella ISS:
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #33 il: Lun 05/10/2009, 22:27 »
ISS Daily Report  Domenica 04 Ottobre 2009

Alle 5:45 am, l'equipaggio si è riunito per un collegamento di 20 min con gli specialisti. L'argomento trattato era relativo alla sicurezza di bordo. Ne è seguita una riunione "interna" per i passaggi di consegne, la revisione delle procedure e la familiarizzazione con le stesse per l'uso delle navette in caso di emergenza e abbandono rapido della Stazione nonche per le modalità di atterraggio nei siti preposti.

Alcuni aspetti chiave ad esempio sono stati:
* supporto vitale delle Soyuz che possono sostenere 3 astronauti per poco più di 5 giorni per le operazioni autonome + 18 ore di risorse in caso di problemi alla apertura del portello una volta atterrati.
* tuttavia, un rendezvous e l'attracco alla ISS porta via circa 2.2 giorni. Pertanto le Soyuz ormeggiate hanno solo 3 giorni di autonomia. Un aspetto positivo è che le Soyuz possono lasciare la Stazione quando occorre con i soli tempi tecnici per avere tutti i sistemi in linea. Ovviamente, se possibile è meglio avere del tempo a disposizione per pianificare meglio il rientro, sia per una maggiore sicurezza che per una più rapida risposta delle squadre di recupero.

Mike Barratt, un vero meccanico tuttofare, ha spostato il CEVIS (Cycle Ergometer with Vibration Isolation) all'interno di Destiny per realizzare l'area di lavoro con l'attrezzatura PPFS (Portable Pulmonary Function System). Entrambi serviranno per le attività dell'esperimento VO2Max.

Maxim Saraev, ha svolto il periodico aggiornamento Antivirus per tutti i laptop ausiliari russi. Poi con l'aiuto di Romanenko ha continuato nella sistemazione dei nuovi payload scientifici.

DeWinne ha assistito Lalibertè con il suo programma, che tra l'altro prevedeva per oggi delle riprese video per una trentina di minuti. Poi dal segmento Russo, insieme a Suraev e Romanenko ha condotto un collegamento PAO TV in conferenza con il suo team di supporto a Mosca.
 

Offline faustod

  • *
  • 4.285
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #34 il: Mar 06/10/2009, 14:07 »
Qui immagini della Progress M-03M in preparazione, lancio previsto per il  15 Ottobre.
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #35 il: Mar 06/10/2009, 23:33 »
ISS Daily Report  Lunedì 05 Ottobre 2009

L'equipaggio della Stazione ha salutato il controllo di Mosca in occasione del 45° anniversario del lancio dello Sputnik, 52 anni fa.

Prima della colazione DeWinne si è dedicato ai rilevamenti acustici degli strumenti/dosimetri che indossano gli astronauti e che permettono di seguire e registrare il livello sonoro che genera la Stazione, nei vari ambienti in cui si muove il singolo astronauta.

Nicole ha assistito Jeff Williams che è rimasto bloccato alcune ore nel tentativo si rimuovere e sostiture il gruppo frenante di CEVIS (spostato ieri da Barratt) che ha richiesto lo smontaggio del ciclo dal suo telaio di fissaggio per avere lo spazio necessario per operare. L'intervento si era però reso necessario perchè gli ingegneri avevano visto una deriva dei parametri abbastanza elevata e nonostante un primo intervento di correzione eseguito nel corso dell'anno (con una profonda pulizia delle parti), il problema si è ripresentato con maggiore rilievo. E sapevano anche che non sarebbe stato un lavoraccio metterci le mani.

I tre cosmonauti russi hanno eseguito controlli multipli in VHF riguardo le trasmissioni di bordo tra le tre navicelle Soyuz e il modulo SM (Zvezda). Poi Padalka e Suraev hanno eseguito un'ispezione dell'unità che processa l'acqua di condensa, controllando l'inserto filtrante dei sedimenti. L'unità, raccoglie e converte l'acqua di condensa in acqua potabile da bere.

Gennady Padalka e Maxim Suraev si sono riservati un paio d'ore per le attività di passaggio delle consegne, stessa cosa fatta tra Mike Barratt e Jeff Williams.

Gli stessi Barratt e  Williams hanno continuato poi la sistemazione del WHC (Waste & Hygiene Compartment) iniziata ieri.  Hanno quindi connesso, per la prima volta, il sistema Russo EDV-U all'UPA (Urine Processor Assembly, presente all'interno di US-Lab Destiny) eseguendo così il processo delle urine anche del segmento Russo. La nuova impostazione permette di operare in sicurezza senza dover scollegare ogni volta WHC da UPA per eseguire i by-pass, si intende così fornire una maggiore flessibilità rendendo il tutto più integrato.

DeWinne e Thirsk nel frattempo hanno lavorato dentro e fuori HTV, a cui ha fatto seguito un debriefing in collegamento con gli specialisti.
DeWinne si è successivamente impegnato nella familiarizzazione con le attrezzature e le istruzioni di MSRR-1 (Materials Science Research Rack 1). L'equipaggiamento era stato installato in Destiny dallo stesso DeWinne e Fuglesang ed è in grado di ospitare molteplici Moduli sperimentali fornendo loro il supporto necessario. Si ha così un banco sperimentale estremamente versatile per le ricerche in microgravità (diversi tipi di materiali come; metalli, leghe, polimeri, semiconduttori, ceramica, cristalli e vetri, possono essere studiate per scoprire nuove applicazioni).

Alle 10:10 am, Mike, Nicole e Jeff hanno avuto un collegamento PAO TV (circa 9 min.) con le NEWS di ABC (conduttore Gina Sunseri) e con WTVT-TV di Tampa, Florida (con Warren Ely).

Guy Lalibertè con i tre cosmonauiti ha impegnato circa 2 ore per le programmate attività commemorative (stampa e autografi delle fotografie, etc etc). Inoltre il "Naso Rosso orbitale" ha in programma per il 9/10 due ore di diretta in broadcast con il Cirque du Soleil. Il collegamento sarà live su molti siti in tutto il mondo. NASA si è impegnata a partecipare a questo evento supportando ampiamente la trasmissione, dato il ritorno pubblicitario che ci si aspetta.
Informazioni sul webcast a questo LINK
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #36 il: Mer 07/10/2009, 23:31 »
ISS Daily Report  Martedì 06 Ottobre 2009

Nicole Stott  ha iniziato la sua seconda sessione ICV (Integrated Cardiovascular), assistita da DeWinne (in qualità di Crew Medical Officer). Le attività ICV consistono i due separate, ma correlate, parti spalmate su un periodo di una settimana, in cui si prevedono scansioni ecografiche e controllo ambulatoriale. Queste attività si relazionano inoltre con CCISS, che vuole analizzare gli effetti che i voli di lunga durata hanno sulle funzioni cardiache e dei vasi sanguigni che portano sangue al cervello.

Romanenko e Maxim si sono dedicati al periodico trasferimento di acqua da condensa per il riempimento del sistema Elektron per la produzione di Ossigeno.
Jeff Williams è ancora alle prese con CEVIS e si è ripassato lo studio del sistema meccanico e relative procedure. Successivamente ha dovuto staccare CEVIS dalla sua base di fissaggio per fare spazio ai lavori di allestimento di MSRR-1 (Materials Science Research Rack 1) che è in grado di ospitare e sostenere svariati EM (Moduli Sperimentali).

Williams ha pure lavorato alla messa a punto del nuovo collegamento tra il sistema EDV-U e l'UPA americano per processare le urine. L'idea è di trasferire per 5 minuti al giorno urine (pre-trattate) dal sistema Russo a quello americano per la lavorazione finale.

Nicole ha speso un po' di tempo nell'US Airlock per una serie di ispezioni alle connessioni elettriche ombelicali di tre EMU. L'ispezione si deve al fatto che dopo l'ultimo controllo post-flight si sono riscontrate alcune anomalie alle guarnizioni Oring di due connettori. Un Oring era leggermente danneggiato mentre su uno l'Oring è scomparso (oppure era stato perso durante le fasi di preparazione). Il problema sembra sia dovuto alla forma dei connettori che potrebbero causare i danni. Gli Oring impediscono all'umidità di penetrare nel connettore elettrico in caso perdite di acqua del circuito interno, che ha le flange di connessione praticamente adiacenti a quelle elettriche. Nicole ha quindi verificato la presenza di sbavature di lavorazione che potrebbero danneggiare gli Oring.

- alle 8:15 am, DeWinne ha eseguito EPO-3  (Education Program Operation 3) per un evento ESA in cui erano presenti circa 350 studenti con età compresa tra i 10 e 12 anni, a Brussels. Uno speciale riconoscimento è andato a Benedetto Lui, un ragazzo di 14 anni italiano che ha vinto l'ESA-UNICEF water competition.
- alle 2:10 pm, DeWinne ha chiuso le protezioni degli oblò in preparazione dei test di accensione della Soyuz TMA-14/18S
- alle 9:55 tutto l'equipaggio si è riunito in Nodo-2 per partecipare a ben tre eventi PAO TV con interviste (10 min per ciascuna) con i media US, con quelli canadesi di CSA in Quebec con i conduttori presenti negli studi ZDF a Mainz in Germania.

Evento nell'attività scientifica di bordo:
per la prima volta a bordo della Stazione ci sono 7 racks di payloads scientifici, attivi simultaneamente. Numero che salirà a 11 e forse anche a 12 entro la fine di questa settimana. Pertanto a parte le fasi iniziali di vita della ISS, in 9 anni sono stati condotti (in totale) più di 400 esperimenti orientati alla ricerca.
 

Offline faustod

  • *
  • 4.285
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #37 il: Gio 08/10/2009, 18:37 »
Immagini da Roskosmos della Progress M-03M in preparazione.
 

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #38 il: Ven 09/10/2009, 14:49 »
La Progress M-03M è stata inserita nel fairing. Il lancio è previsto per il 15 Ottobre.
Photo credit: S.Sergeev (Yuzhny Space Center)

Qui altre immagini.
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.052
  • Ringraziato: 21 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it