Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #40 il: Sab 10/10/2009, 14:36 »
Video della cerimonia del cambio di Comando sulla ISS:
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.051
  • Ringraziato: 21 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #41 il: Sab 10/10/2009, 20:49 »
Questa notte rientrerà la TMA-14 con Padalka, Barratt e Lalibertè.

Questa la timeline di NASATV:
October 10
21:30 UTC - ISS Expedition 20/Spaceflight Participant Farewells and Hatch Closure - JSC (Public and Media Channels)

October 11
00:45 UTC - ISS Expedition 20/Spaceflight Participant Undocking from ISS - JSC (Public and Media Channels)
03:15 UTC - ISS Expedition 20/Spaceflight Participant Deorbit Burn and Landing in Kazakhstan - JSC (Public and Media Channels)

Undocking - October 11, 01:07 UTC
Deorbit burn - October 11, 03:40:43 UTC
Landing - October 11, 04:30:58 UTC
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #42 il: Sab 10/10/2009, 21:57 »
ISS Daily Report  Mercoledì 07 Ottobre 2009

Mike Barratt oggi ha controllato CDM (Carbon Dioxide Monitor) che si trova posizionato vicino all'esperimento italiano MDS (con i topolini) proprio per verificare i livelli di CO2.

Thirsk ha continuato il suo lavoro su FPEF (Fluid Physics Experiment Facility/Marangoni Surface) all'interno di Kibo. Ha eseguito collegamenti e ripulito l'hardware visto che durante il lavoro di ieri si era verificata una perdita di olio siliconico.

Nicole e Jeff da parte loro, hanno proseguito l'istallazione e configurazione del nuovo rack MSRR1 (Materials Science Research Rack 1) intenti a equipaggiarlo con il suo sofisticato ARIS (Active Rack Isolation System) ed eseguire i necessari cablaggi e collegamenti. Comunque non hanno potuto proseguire oltre perchè ad un certo punto si è verificata una anomalia su di un attuatore e si è dovuto sospendere il tutto. Ad ogni modo l'entrata in servizio di MSRR è prevista tra qualche mese.

L'installazione di COLBERT invece è andata a buon fine ed è stata completata. DeWinne oggi si è limitato alle ultime minuterie. L'attivazione e collaudo è previsto  per l'inizio della prossima settimana.

- alle 3:30 pm EDT, Mike, Frank Dewinne e Jeff si sono collegati con gli specialisti discutere una anomalia del PWD (Potable Water Dispenser).
- alle 11:55 am, Mike, Nicole, Frank, Robert e Jeff hanno partecipato ad un evento PAO TV per delle interviste, una con FOX News Radio e l'altra con un collegamento con San Pietroburgo dove era presente Curtis Kreuger.

Nel frattempo a bordo della Soyuz TMA-14 si stanno svolgendo verifiche e training come quello che ha coinvolto Padalka, Barratt e Guy Lalibertè. Hanno speso circa 3 ore all'interno del modulo di discesa della Soyuz per la preparazione standard per il rientro.

Tra l'altro di primo mattino Padalka e Barratt hanno lavorato all'interno della TMA-14 per i programmati test del Motion Control System, ed è stata riscontrata una anomalia quando uno dei motori non ha eseguito l'accensione. Normalmente questo tipo di getto non viene utilizzato per l'accensione retrograda necessaria per l'undocking, però Mosca ha programmato un secondo test per domani. L'anomalia non è catalogata come rischiosa e non dovrebbe interferire con le operazioni di undocking e rientro in atmosfera. Mosca ha inoltre riportato un'altra anomalia all'analizzatore ppCO2 (Carbon Dioxide Partial Pressure) ed è stato richiesto a Padalka di installare per sicurezza una cartuccia LiOH nuova, all'interno del modulo di discesa (l'operazione potrebbe certificare le cartucce LiOH per l'uso all'interno dei moduli di discesa Soyuz, visto che non era mai stato fatto).
 

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #43 il: Sab 10/10/2009, 22:15 »
a che ora,italiana naturalmente,è previsto il rientro della Soyuz? grazie da Lunakhod
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #44 il: Sab 10/10/2009, 22:16 »
ISS Daily Report  Giovedì 08 Ottobre 2009

Lavorando alla strumentazione di Matryoshka-R (il sofisticato manichino simulatore, usato per misurare i livelli radiazione ambientali) sono stati asportati alcuni dosimetri da riportare a Terra con il prossimo rientro.
Padalka ha inoltre riservato più di 3 ore per imballare materiale da far rientrare con loro, nel modulo di discesa e materiale da buttar via, all'interno del modulo orbitale che si distruggerà in atmosfera durante il rientro.

Mike Barratt ha lavorato all'interno di US Airlock eseguendo manutenzioni di routine sulle unità EMU, relativamente ai serbatoi d'acqua. Inoltre Nicole, sempre in US A/L si è dedicata controllo della scarica  e ricarica delle batterie, sempre per le EMU.

Dopo che COLBERT è stato preparato all'uso, Nicole ha piazzato e calibrato un accelerometro con controllo remoto collegato alla rete IWIS (Internal Wireless Instrumentation System - sistema che monitora l'integrità strutturale della stazione). Jeff ha poi iniziato i primi test di funzionamento a vuoto.
Maxim Suraev con l'equipaggiamento ecosfera ha condotto una serie di prelievi di "aria" per l'esperimento SZM-MO e per farlo, è stato momentaneamente spento il sistema di purificazione dell'aria. I campioni sono stati poi inseriti in un contenitore speciale per il rientro con TMA-14

- alle 5:32 am EDT, Mike Barratt ha eseguito un collegamento radioamatoriale con i partecipanti al SintNational Planetarium di Kuala Lampur, Malaysia.
- procedendo con l'attività divulgativa, alle 9:00 am Mike, Nicole, Frank e Jeff hanno partecipato ad un evento PAO TV, collegandosi con la CBS News.

Soyuz TMA-14/18S- aggiornamento:
dopo l'insuccesso di ieri, stamane è stata eseguita una seconda prova del SUDN MCS (Motion Control System) per l'accensione dei motori, ma anche questa volta dalla telemetria è mancato all'appello uno dei motori di controllo. Tuttavia telemetria a parte, tutto sembra indicare che il motore "mancante" possa funzionare normalmente. Le prime investigazioni puntano l'indice su un sensore che avrebbe una anomalia. Ad ogni modo, come già detto, la mancanza di questo specifico motore non comporta problemi per l'undocking e il rientro atmosferico.
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #45 il: Sab 10/10/2009, 22:47 »
a che ora,italiana naturalmente,è previsto il rientro della Soyuz? grazie da Lunakhod

Landing 10/11/2009 alle ~00:30am EDT  (EDT vuol dire GMT -4). In Kazakhstan, alle ~10:30am ora locale.

In Italia siamo GMT + 2, pertanto atterrerà alle 06.30 circa, di domani mattina. Salvo problemi, of course.


Spero di non aver fatto qualche "casino" con i conti   :stuck_out_tongue_winking_eye:
 

Offline faustod

  • *
  • 4.285
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #46 il: Dom 11/10/2009, 08:22 »
Il rientro ed il landing della Soyuz TMA-14 è avvenuto regolarmente.
La capsula ha toccato il suolo del Kazahstan alle 6,32 CEST.
 

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #47 il: Dom 11/10/2009, 09:53 »
Farewell And Hatch Closing:


Undocking:


Landing (qualità deplorevole  :rage:):
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #48 il: Dom 11/10/2009, 10:20 »
Due immagini dell'atterraggio.
http://www.flickr.com/photos/nasahqphoto/
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #49 il: Dom 11/10/2009, 13:13 »
Altre due immagini dell'atterraggio.
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline oseo943

  • *
  • 1.097
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #50 il: Dom 11/10/2009, 14:45 »
non finirò mai di stupirmi degli atterraggi della soyuz! l'accoglienza degli astronauti (o cosmonauti, tovarish!) sembra veramente "casalinga" rispetto a quello che vediamo alla NASA ... è proprio vero: quello che funziona, e bene, non si cambia! (anche la vodka)   :stuck_out_tongue_winking_eye:
Daniele
 

Offline Monzi

  • AstronautiCASTer
  • *
  • 3.182
  • Absit iniuria verbis.
    • Astrogation
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #51 il: Dom 11/10/2009, 16:15 »
Compimenti per il rientro "nominale"!

Quel bellissimo campo tutto lavorato lo avranno devastato con le squadre di recupero... :scream:

Io voglio una delle coperte della Roscosmos...  :stuck_out_tongue_winking_eye:
« Ultima modifica: Dom 11/10/2009, 16:17 da Monzi »
Luigi Morielli

Socio e Consigliere ISAA.
...raise your sight... Astrogation
 

Offline oseo943

  • *
  • 1.097
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #52 il: Dom 11/10/2009, 18:26 »

Quel bellissimo campo tutto lavorato lo avranno devastato con le squadre di recupero... :scream:


Per fortuna era stato fatto il raccolto, altrimenti ve lo immaginate il contadino kazako novantenne che rincorre la soyuz con il trespolo e agita il bastone urlando: "figli illegittimi di madre russia!" ci manca solo il vecchio tromboncino della prima guerra mondiale caricato a sale... immagino la faccia del povero Padalka!   :stuck_out_tongue_winking_eye:   :stuck_out_tongue_winking_eye:
Daniele
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #53 il: Dom 11/10/2009, 23:36 »
Non vorrei dire ma in piedi, dietro il seggiolino di Mike Barrat si vede Sunita Williams ... o mi sbaglio?
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #54 il: Dom 11/10/2009, 23:39 »
ISS Daily Report  Venerdì 09 Ottobre 2009

Subito dopo la sveglia, Barratt, Stott, Thirsk, DeWinne e Williams hanno eseguito il loro terzo prelievo di sangue e quello della saliva, per lìesperimento biomedico INTEGRATED IMMUNE. Nicole ha inoltre documentato fotografando le sequenze e poi i campioni sono stati stivati nella Soyuz TMA-14 per il rientro. Alle 4:45 am EDT, Gennady Padalka e Barratt hanno discusso per un'ora, collegati con gli specialisti riguardo gli aspetti più delicati della partenza e atterraggio della Soyuz.

Mike con Jeff  e Romanenko con Suraev si sono affrettati a concludere il passaggio delle consegne.

Padalka ha comunque continuato l'ultimazione del materiale da stivare a bordo della capsula lavorando per altre 5 ore. La maggior parte del carico stivato nella Soyuz per il rientro a Terra è relativo a risultati di payload scientifici e varie campionature, oltre al materiale di Guy Lalibertè (fotocamera, memory cards, video cassette e articoli commemorativi). Il materiale da gettare ovviamente si ferma prima, cioè nel modulo orbitale destinato alla distruzione.

Nella tarda giornata, dopo il suo pisolino del pomeriggio, Nicole ha avuto l'onore di eseguire il primo esercizio con il nuovo COLBERT. Per l'occasione l'attrezzatura è stata monitorata da ben tre telecamere per tutta la fase di uso/test e calibratura. COLBERT è rumoroso e l'equipaggio presente in Nodo-2 deve per regolamento indossare delle protezioni per filtrare un po' il rumore.

Romanenko e Suraev hanno lavorato nel modulo SM, ai sistemi di telemetria e ai vari dispositivi per far si che tutto sia a posto al momento della partenza della Soyuz

Dopo aver predisposto l'attrezzatura video in alta definizione, tutto l'equipaggio si è raccolto per eseguire la tradizionale cerimonia del cambio di comando da Padalka a DeWinne, con il seguito dei nuovi effettivi di Expedition 21. Come al solito, nel segmento russo il passaggio delle consegne avviene firmando in calce un protocollo in due copie, una torna a Terra e l'altra copia resta in archivio sulla ISS.
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #55 il: Dom 11/10/2009, 23:40 »
ISS Daily Report  Sabato 10 Ottobre 2009

Giornata dei preparativi finali per la partenza della Soyuz TMA-14/18S. Per adeguarsi agli orari di undocking e del sito di atterraggio, la sveglia di oggi è stata adattata ed è stata una giornata di lavoro piuttosto impegnativa. L'equipaggio recupererà riposo nella giornata del "Columbus Day".

All'interno del modulo ESA Columbus, Thirsk ha lavorato all'unità del dosimetro per le radiazioni (che misura il flusso dei neutroni), recuperando 8 SBD (Space Bubble Detectors) e rilevando i dati dai medesimi, Bob è stato assistito da Terra e da Romanenko, dato che gli SBD fanno anche parte dell'esperimento Russo Matryoshka.

Mike e Gennady hanno fatto in tempo ad usare COLBERT, aiutando gli specialisti nella messa a punto del nuovo treadmill.

Nicole ha chiuso le protezioni degli oblò per evitare possibili impatti da detriti durante la fase di undocking.
Come già annunciato, con la partenza di TMA-14 il compito di CRV (Crew Return Vehicle) passa a TMA-16 e con esso i relativi Book di emergenza. Che sono gli ultimi oggetti ad essere stati trasferiti dalla Soyuz. 

Dopo che DeWinne ha prelevato un CDMK (Carbon Dioxide Monitor Kit), Padalka è entrato nel modulo di discesa e ha eseguito il controllo sulla situazione atmosferica della cabina con il CDMK (dato che il sensore CO2 della Soyuz presenta delle anomalie).

Alle 4:25 pm, Gennady ha eseguito il controlo standard per le comunicazioni, con Romanenko in SM alla configurazione del sistema STTS. Successivamente, Padalka ha rimosso i ganci di sicurezza e prima della chiusura del portellone è avvenuto il tradizionale saluto di commiato tra chi parte, e chi resta.
Poco prima dell'undocking alle 9:05 pm EDT, Romanenko ha acceso il sistema per ricevere la telemetria da bordo della Soyuz, permettendo alla Stazione (in relay con il centro terrestre) di seguire le varie fasi di separazione della Soyuz (modulo orbitale, di servizio e modulo di discesa).

Dopo la separazione, da bordo della Stazione sono state eseguite alcune attività di post-undocking:
* fotografare l'interfaccia di docking della Soyuz mentre si allontanava (per verificare eventuali anomalie del boccaporto di ormeggio)
* riconfigurare le comunicazioni dati di bordo della ISS
* inviare a Terra la documentazione video e fotografica.
* monitorare il rientro atmosferico della Soyuz
* riconfigurare tutti i sistemi di comunicazione dopo l'atterraggio della Soyuz.
 

Offline faustod

  • *
  • 4.285
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #56 il: Lun 12/10/2009, 17:27 »
Immagini dal sito Roskosmos relative alla preparazione della Progress-MIM-2 (MRM-2).
Lancio previsto per il 10 Novembre.
Foto Credit: S. Sergeev (Yuzhny Space Center).
« Ultima modifica: Lun 12/10/2009, 17:30 da faustod »
 

Offline faustod

  • *
  • 4.285
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #57 il: Lun 12/10/2009, 17:39 »
Immagini dal sito Roskosmos relative alla integrazione della ProgressM-03M col vettore Soyuz-U.
Lancio previsto per il 15 Ottobre.
Foto Credit: S. Sergeev (Yuzhny Space Center).

Qui altre immagini .
« Ultima modifica: Lun 12/10/2009, 18:02 da faustod »
 

Offline fil0

Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #58 il: Lun 12/10/2009, 20:41 »
Altre immagini dell'atterraggio della Soyuz TMA-14.
nasa hq photo
« Ultima modifica: Lun 12/10/2009, 20:43 da quasar »
Filippo Magni
ISAA member: n. 50
 

Offline Argonauta

  • *
  • 1.372
Re:Soyuz TMA-16 / Expedition 21 MISSION LOG
« Risposta #59 il: Lun 12/10/2009, 23:27 »
ISS Daily Report  Domenica 11 Ottobre 2009

Questo è il primo giorno in cui Expedition 21 ha il pieno "possesso" della Stazione con il nuovo comandante DeWinne. Dopo l'intensa giornata di ieri, oggi è stato concesso un periodo di riposo davvero ampio e necessario.

Dopo che la navicella TMA-14/18S è stata nello Spazio per 199 giorni, di cui 196 ormeggiata alla Stazione, l'atterraggio è andato come previsto. Tutte le fasi di rientro, tra cui la separazione dei tre moduli e l'inserimento della capsula nel corridoio di discesa sono state nominali. Come si è visto, le squadre di recupero sono atterrate quasi in contemporanea, con il touchdown del modulo di discesa. L'equipaggio è stato trovato in buone condizioni.

Nel frattempo in questa giornata placida, da bordo viene segnalato la rottura di un tenditore dell'attrezzatura ARED. Da Terra hanno dato istruzioni per la sua sostituzione (se ne è occupato Jeff Williams) e per la conservazione di quello rotto, che voglione riavere indietro per le indagini di rito. Per quanto riguarda COLBERT, l'equipaggio ha commentato positivamente la nuova macchina che dai primi test sembra piacere parecchio e hanno ringraziato il team di Terra che sta pianificando le attività ... dato che non vedono l'ora di iniziare ad usarlo.