Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #20 il: Dom 05/09/2010, 18:43 »
L'idea è interessante, sia per i risvolti scientifici che per quelli tecnici, ma...
non riesco proprio a capire, perchè utilizzare due capsule Orion (una come CM, l'altra come modulo abitativo/supporto, suppongo(?))?
Non sarebbe più logico e conveniente collegare la capsula "CM" a un modulo abitativo vero e proprio, visto che la seconda capsula non deve rientrare?
Se il problema è il dover progettare e costruire queta sezione da 0 (fattore economico/tempo(?)) si potrebbe utilizzarne uno di quelli esistenti (per es. i moduli della ISS, l'OM Soyuz ecc...).
Oltre ad essere (secondo me) un approccio più logico, consentirebbe di testare e sviluppare eventuali veicoli basati su Orion per le future esplorazioni oltre l'orbita lunere... (?)
 

Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #21 il: Dom 05/09/2010, 19:03 »
Hops... domanda e risposta già fatte nel mentre...

Sarebbe forse una bella missione però...aspettiamo di vedere cosa effettivamente verrà fuori dalle decisioni degli Americani.

Quello che poi mi chiedo: perchè utilizzare due capsule Orion quando, per aver maggior volume disponibile e spazio per convivere, per due e forse più astronauti, basterebbe agganciarci anteriormente un modulo derivato dagli PLM o MPLM? Non ci sarebbe più spazio a disposizione e più materiale da trasportare e riportare?

Perchè sarebbe necessario agganciarci un modulo di servizio per il lancio e non avrebbe il necessario deltaV, supporto vitale e risorse per la missione.



però, dalla seconda immagine postata, mi pare di vedere che non si tratterebbe di una capsula Orion completa;
sembra pesantemente modificata(?)
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.032
  • Ringraziato: 10 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #22 il: Dom 05/09/2010, 19:06 »
però, dalla seconda immagine postata, mi pare di vedere che non si tratterebbe di una capsula Orion completa;
sembra pesantemente modificata(?)

Mantiene il modulo di servizio originale e gran parte dei sistemi ed è modificata la struttura del SM che è derivata da quella di Orion e realizzata con i segmenti della sezione pressurizzata della stessa.
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #23 il: Dom 05/09/2010, 19:28 »
Mantiene il modulo di servizio originale e gran parte dei sistemi ed è modificata la struttura del SM che è derivata da quella di Orion e realizzata con i segmenti della sezione pressurizzata della stessa.

Quindi viene utilizzata la struttura "interna" della capsula Orion, che diviene pertanto un modulo abitativo a tutti gli effetti e con tutti gli altri blocchi non modificati;
in quest'ottica, il progetto mi pare allora molto razionale e ottimizzato!  :clap:

P.S.
...presumendo che tu intendessi scrivere CM non SM (?)
 

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.561
    • EDRS Space Data Highway
Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #24 il: Dom 05/09/2010, 19:36 »
Grazie per i dettagli alby. A leggere lo studio considerano proprio il grafico che ho postato io (figura 5 del pdf), anche se mi sembra che lo approssimino un pochino verso il basso: loro dicono 9-10 m3, mentre dal diagramma questo numero è più vicino a 11 che a 10. Questo problema si risolverebbe però con la "stretched cabin".

Per il rientro però, considerano che per il viaggio una capsula sola sarebbe entro il tolerable limit, considerando che il rientro dura 3 mesi. Questo non so quanto sia corretto: il diagramma dà i valori di volume abitabile per missioni di una certa durata, considerando appunto la durataa della missione dall'inizio alla fine (l'astronauta prima e dopo l'inizio del periodo considerato sta sulla terra). In questo caso, per il rientro, andrebbe considerato che la crew inizierebbe quei 3 mesi dopo averne già fatti altri 3 in uno spazio comunque ristretto.

Altro punto: quando parlano di safety, dicono che il fatto di usare due Orion permette di avere ridondanza piena in caso di aborto missione per qualche malfunzionamento. Questo è in contraddizione con quanto scritto prima a proposito della "stretched capsule" la cui struttura si potrebbe alleggerire visto che non deve rientrare. Mi sembra di capire che non siano riusciti per adesso a rispettare sia il requisito di volume che quello di ridodanza in caso di aborto missione (come dice il documento, in "stile apollo 13").

In ogni caso lo studio è interessante, come interessante è la conclusione sui tempi di sviluppo:
Citazione
The Plymouth Rock study shows that the first visits to asteroids can be easier and earlier than
we have previously thought. The United States does not need to wait for more advanced
technologies or develop expensive dedicated deep space vehicles. We can explore the
asteroids within a decade, using spacecraft already being developed and tested.
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.032
  • Ringraziato: 10 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #25 il: Dom 05/09/2010, 19:51 »
...presumendo che tu intendessi scrivere CM non SM (?)

Ehmmm.... si.... ;)
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #26 il: Lun 06/09/2010, 09:26 »
Ho letto l'interessante documento e anche a me è venuto lo stesso dubbio: per il ritorno rimane comunque una sola capsula e sono 3 mesi di viaggio....
 

Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #27 il: Lun 06/09/2010, 17:13 »
Ho letto l'interessante documento e anche a me è venuto lo stesso dubbio: per il ritorno rimane comunque una sola capsula e sono 3 mesi di viaggio....

Teniamo conto che si tratta comunque di un equipaggio ridotto a due, anche se effettivamente 3 mesi in 12 mq scarsi...
si potrebbe supporre di mantenere il Transfer Module collegato distaccandolo dal proprio SM... delta V permettendo, ovviamente!
 

Offline paolo_a

  • *
  • 830
Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #28 il: Lun 06/09/2010, 17:56 »
Sarebbe una missione da manuale per dispiegare un bel modulo gonfiabile, posizionato fra le due capsule o in altro loco.. :nerd:
Holy shit
man walks on fucking moon!!
 

Offline topopesto

  • *
  • 7.088
Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #29 il: Lun 06/09/2010, 18:16 »
Mi piacerebbe sapere come sono in grado di sviluppare in meno di 8 anni una MMU che soddisfi i criteri di safety attuali... è vero che all'epoca l'avevano fatta ora, ma riprendere un progetto abbandonato da 20 anni almeno è come iniziarlo da capo

Concordo appieno! Bisogna comunque tenere presente che un eventuale MMU, come era stato concepito in origine, non aveva tanto la funzione di sistema di salvataggio quanto quella di mezzo di locomozione per gli astronauti in EVA.
Nel caso di una ipotetica missione su asteroide quest'ultimo verrebbe utilizzato come mezzo di locomozione.

Non capisco. Intendi dire che i criteri di safety sarebbero più laschi?

Visto che attualmente il MMU è stato completamente abbandonato e, da quanto mi risulta non c'è niente in "pentola", bisognerebbe riprogettarlo ex novo quindi..materiali nuovi, tecniche nuove ecc; sono dell'idea che il tutto avrebbe bisogno di anni di studio e, dopo la sua realizzazione, almeno un paio di anni per testarlo adeguatamente.
Fare tutto di fretta, per riuscire a stare nei tempi, potrebbe comportare problemi non individuabili subito e quindi si opererebbe a rischio.
 

Offline topopesto

  • *
  • 7.088
Re:Doppia missione Orion verso un asteroide nel 2019
« Risposta #30 il: Lun 06/09/2010, 18:26 »

Sarebbe forse una bella missione però...aspettiamo di vedere cosa effettivamente verrà fuori dalle decisioni degli Americani.

Quello che poi mi chiedo: perchè utilizzare due capsule Orion quando, per aver maggior volume disponibile e spazio per convivere, per due e forse più astronauti, basterebbe agganciarci anteriormente un modulo derivato dagli PLM o MPLM? Non ci sarebbe più spazio a disposizione e più materiale da trasportare e riportare?

Perchè sarebbe necessario agganciarci un modulo di servizio per il lancio e non avrebbe il necessario deltaV, supporto vitale e risorse per la missione.


Rimango dell'idea che sarebbe sicuramente più fattibile adeguandolo in base alla missione e dotandolo quindi, se la capsula ORION non fosse in grado, dei sistemi necessari a renderlo un modulo autonomo almeno in parte.
Logicamente per la sua messa in orbita bisognerebbe adeguarlo come attualmente si sta studiando per l'eventuale NODO 4.

Lo stesso discorso vale per il presunto ORION HAB MODULE; anche in questo caso, pur se derivante dalla capsula ORION, dovrebbe essere modificato, provato e testato per il nuovo utilizzo, non basta attaccargli qualche nuovo pezzo per renderlo idoneo ad un nuovo impiego.
Questi nuovi progetti o meglio, derivati ORION, mi ricordano tanto il progetto AAP dove si studiarono infinite varianti del LEM e della capsula APOLLO senza mai giungere a niente (purtroppo).