Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

A proposito di Progress...

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.029
  • Ringraziato: 13 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
A proposito di Progress...
« il: Mer 26/04/2006, 17:09 »
Mi è venuto questo dubbio qualche giorno fa...
Come mai non è mai stato fatto rientrare un Progress a Terra conservando il carico e non facendolo disintegrare in atmosfera? Ho ipotizzato che non siano disponibili i comandi automatici oppure lo scudo termico... mi piacerebbe avere una conferma... visto che a mia vista non sarebbe inutile far arrivare a terra magari un solo modulo all'anno ma con esperimenti e materiale da riportare "sano" a terra... anche se visto che non è mai stato fatto... probabilmente non è possibile...
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Offline Maxi

A proposito di Progress...
« Risposta #1 il: Mer 26/04/2006, 21:48 »
Probabilmente Albyz85 il tipo di rientro del Progress (come la Soyuz da cui deriva) non è particolarmente "adatto" a far rientrare risultati di esperimenti sulla Terra come è invece possibile fare con lo shuttle che ha un rientro molto più "morbido". E poi suprattutto il Progress non ha una parte di rientro come per la Soyuz e quindi niente scudo termico...
E poi non dimentichiamoci che il Progress viene utilizzato per scaricare la stazione dalle tonnellate di riiuti che vengono prodotti a bordo e l'incenerimento nell'atmosfera è un ottimo tipo di smaltimento...  :wink:
Collabora con : www.aliveuniverse.today
Socio del Gruppo Astrofili Viareggio- www.astrogav.eu
 

Offline Luca

A proposito di Progress...
« Risposta #2 il: Mer 26/04/2006, 22:12 »
E sicuramente è una procedura relativamente economica... :wink:
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.029
  • Ringraziato: 13 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
A proposito di Progress...
« Risposta #3 il: Mer 26/04/2006, 22:40 »
Certo per smaltire è il metodo migliore, quello che mi faceva pensare era che mi sembrava strano che in questi anni senza shuttle, non ci sia stato mai niente da portare a terra integro... e quindi mi chiedeve quali fossero i motivi che impedivano il rientro controllato ad un progress...
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Offline Luca

A proposito di Progress...
« Risposta #4 il: Gio 27/04/2006, 14:01 »
Per quel che ne so, quel poco che è stato riportato a terra, è stato caricato in parte sulle varie Soyuz Taxi, e in parte sul Discovery, lo scorso Luglio. Il resto è stipato nei più disparati meandri dell'ISS in attesa di essere riportato giù...
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter
 

A proposito di Progress...
« Risposta #5 il: Gio 27/04/2006, 16:47 »
La Progress non è stata progettata per effettuare un rientro controllato sulla terra, se così fosse non differirebbe molto dalla Soyuz.
Il risparmio di peso ottenuto dalla sostituzione del modulo di rientro (con il suo scudo termico, paracadute, sistemi di supporto vitale ecc.) ha consentito di aumentare considerevolmente il payload della Progress.

Se si devono far tornare piccoli carichi sulla Terra (in termini di peso e di volume) i russi utilizzano la Soyuz.

La Progress, così come l'ATV, è nata come sistema di supporto logistico a perdere e quindi priva di qualsiasi capacità di rientro a terra.
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.029
  • Ringraziato: 13 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
A proposito di Progress...
« Risposta #6 il: Gio 27/04/2006, 22:26 »
Ok, come immaginavo archipeppe, grazie mille.  :D
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it