Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Propulsione Nucleare Spaziale

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.020
  • Ringraziato: 12 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #20 il: Mar 25/06/2013, 09:57 »
Esatto Ritberger, se si analizza la questione meramente dal punto di vista tecnico e ingegneristico, togliendosi per un attimo i paraocchi ideologici o della fantascienza ci si accorge subito degli enormi ostacoli che hanno bloccato e bloccheranno sempre questo tipo di tecnologia. ;)
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Offline Ares Cosmos

Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #21 il: Mer 26/06/2013, 07:35 »
Solo per precisare, Orion, il mio riferimento alle moratorie internazionali è fermo al nucleare in atmosfera.
Gli USA firmarono un protocollo per la cessazione di esperimenti nucleari in atmosfera.
Nello spazio fai un pò quello che vuoi, dal momento che reattori nucleari a scopo energetico hanno volato e volano ancora.
Quanto alle armi, c'è un divieto ma è buon viso a cattivo gioco. Se ne è già discusso.
Resto dell'opinione di Ritberger ed Albyz.
Visti e toccati di persona: A4, Apollo 10, Mir (mock up), Soyuz TM 34
Ares Cosmos, alias Starcruiser, alias PCC
 

Offline quaoar

  • 0
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #22 il: Dom 29/12/2013, 13:15 »
Io sinceramente tutti i vantaggi di un nucleare termico per una missione Manned non li vedo. Da una parte abbiamo il sicuro vantaggio di livelli alti di spina con un impulso specifico circa doppio. Dall'altra abbiamo radiazioni difficili da schermare poiché la reazione nucleare deve essere molto sostenuta e quindi i neutroni liberi sono abbastanza, c'è il grande problema della non dispersione in atmosfera ( dagli schemi che ho trovato io non mi sembra un problema completamente risolto), resta inoltre il grande rischio in caso di failure.
Oltre che per il momento un viaggio al di fuori della magnetosfera per più di un mese resta tecnicamente impossibile. Almeno che non si voglia aggiungere ai vari esperimenti anche quello di vedere come si comporta il corpo umano in caso di fallout nucleare... (tra raggi cosmici e propulsore nucleare gli astronauti diventerebbero glowing in the dark :)  )

Dipende da dove si vuole andare: su Marte è probabilmente più economica una buona propulsione chimica LOX-LCH4 associata alla produzione di propellente in situ, dalla CO2 atmosferica. Se vogliamo esplorare le lune di Giove o di Saturno, magari una buona propulsione nucleare ci vuole: la Copernicus della NASA è uno studio molto interessante di propulsione nucleare bimodale (termica per la propulsione e con un generatore elettrico per i servizi), che risolve molti problemi: la schermatura è ottenuta con una struttura lunga a traliccio, che distanzia l'habitat dal reattore e dai serbatoi di idrogeno liquido inseriti nel traliccio, che danno un'ottima schermatura per i neutroni. La struttura allungata è anche sfruttata per generare gravità artificiale mediante tumbling.

http://ntrs.nasa.gov/archive/nasa/casi.ntrs.nasa.gov/20120003776_2012004085.pdf

I viaggi fuori della magnetosfera non sono poi così irrealizzabili come pensi, perché sono allo studio apparati leggeri e compatti capaci di ricreare attorno alla nave una magnetosfera artificiale.

http://earthweb.ess.washington.edu/space/M2P2/rad.shielding.pdf

Ovviamente al momento nessuno ha in programma missioni umane nel sistema gioviano, ma anche quelle volendo si possono fare, perché la tecnologia per farle esiste.
« Ultima modifica: Dom 29/12/2013, 14:23 da quaoar »
 

Offline Aldrin

  • *
  • 44
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #23 il: Ven 10/10/2014, 01:03 »
Wow ,una missione manned verso Europa ? Sarebbe il mio grande sogno, altro che Marte , che è un pianeta morto.
 

Offline Vittorio

Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #24 il: Ven 10/10/2014, 13:48 »
... altro che Marte , che è un pianeta morto.
Ah beh, perché invece Europa ... :confused:
Vittorio

Whoopee! Man, that may have been a small one for Neil, but that's a long one for me.
 

Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #25 il: Ven 10/10/2014, 15:00 »
be l'Europa ha centinaia di milioni di abitanti più animali e organismi vari
 

Offline blitzed

  • *
  • 1.730
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #26 il: Ven 10/10/2014, 23:33 »
Wow ,una missione manned verso Europa ? Sarebbe il mio grande sogno, altro che Marte , che è un pianeta morto.
...per quanto ne sappiamo l'intero universo è, come dici, morto, con la sola eccezione del nostro pianeta. Se in Marte vediamo solo un sasso desolato possiamo anche tirare i remi in barca e restarcene a casa: non meritiamo di esplorare ciò che non comprendiamo.
 

Offline Aldrin

  • *
  • 44
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #27 il: Sab 11/10/2014, 01:19 »
Intendevo che su Europa c'è un oceano sotto la crosta di ghiacci, in cui potrebbero esserci forme di vita OGGI. Su Marte l'ipotetica vita ed una ancora più ipotetica civiltà marziana si è estinta da milioni di anni. Un volo umano verso Marte sarebbe comunque un importantissimo test per vedere se l'uomo può andare così lontano, Marte in se è un pianeta morto da tempo immemorabile !
 

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #28 il: Sab 11/10/2014, 01:59 »
Beh sono assolutamente d'accordo, onestamente mi da fastidio sentire di nuove missioni e miliardi di dollari usati per esplorare ANCORA Marte, ... e non abbiamo nemmeno una sonda in orbita intorno a Io, Ganimede, Europa, Titano...........
 

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.561
    • EDRS Space Data Highway
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #29 il: Sab 11/10/2014, 05:11 »
Quant'e' la percentuale di superficie di Marte che abbiamo esplorato? Perche' da come ne parlate sembra che abbiamo esplorato il 90% del pianeta...
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)
 

Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #30 il: Sab 11/10/2014, 06:18 »
certo ancora molto è da scoprire
una idea per quanto superficiale  però ce la si è fatta ,e questa influirà sul futuro
 

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #31 il: Sab 11/10/2014, 09:23 »
Buzz, non credo che la metrica di percentuale di esplorazione sia interessante. Quale percentuale del fondale oceanico abbiamo esplorato? Non si dovrebbe finire con quello prima di andare nello spazio?

Guardavo oggi le foto della Venera. E' dagli anni 80 nche non atterra nulla su Venere, pianeta MOLTO piu' simile alla Terra che ne' Marte. Perche' non ci andiamo ancora? Basta con queste missioni miliardarie sempre su Marte!
 

Offline Paolo

  • *
  • 2.298
    • http://utenti.lycos.it/paoloulivi
 

Offline manoweb

  • *
  • 1.716
  • Ciao!
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #33 il: Sab 11/10/2014, 10:01 »
Si, chissa' come mai anche "Bill Nye" che ricordiamolo, e' il presidente della Planetary Society, sta spingendo per Europa...
 

Offline Paolo

  • *
  • 2.298
    • http://utenti.lycos.it/paoloulivi
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #34 il: Sab 11/10/2014, 10:14 »
certo che spinge per Europa, ma se leggi bene da nessuna parte dice "andiamo su Europa invece che su Marte". tant'e' che spinge per un aumento di fondi alle scienze planetarie, non certo a una ridistribuzione di fondi.

http://news.nationalgeographic.com/news/2014/06/140618-europa-bill-nye-jupiter-extraterrestrial-life-nasa/
http://www.planetary.org/blogs/bill-nye/20140618-europa-clipper.html
 

Offline HAL_9000

  • *
  • 122
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #35 il: Ven 17/10/2014, 15:27 »
posto qui perchè come argomento è il più vicino ,  inoltre le tecnologie e le ricadute potranno ben essere spaziali

grandissimo annuncio da parte del più importante laboratorio di tecnologia avanzata usa : gli skunk works (Lockheed Martin : u-2, sr71, f-117 ,corona ,key-hole 11, Dio solo sa quant'altro)  hanno in cantiere un reattore a fusione calda controllata .

la novità è che grazie a nuove tecnologie sarebbe pronto in 5 anni con una possibile industrializzazione in 10 anni ., interessante è anche la compattezza del reattore : quanto un rimorchio di un camion, a misura di nimitz

se mantengono le premesse alla fine dovremo trovare il modo di recuperare l He-4 dal vento solare , senza contare che prima o poi potrebbe essere realizzato un reattore per la propulsione


imho stento a crederci però Lockheed Martinè un azienda seria e si sta parlando di tecnologia i cui fondamenti fisici sono conosciuti

qui i link con qualche info in più

http://www.bloomberg.com/news/2014-10-15/lockheed-skunk-works-team-tackling-nuclear-fusion-reactor.html


http://en.wikipedia.org/wiki/High_beta_fusion_reactor



 

Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #36 il: Ven 17/10/2014, 15:49 »
Sono perplesso.....


I migliori team di ricerca frutto di cooperazione internazionale (e finanziamenti spaventosi) devono ancora riuscire a realizzare la fusione con guadagno di energia in laboratori/centri di ricerca grossi come piccole città e questi se ne escono con un container perfettamente funzionante.


A primo impatto la bollerei come una burla ma si tratta di un comunicato ufficiale sul sito dell'azienda....  :surprise:  non so cosa pensare....


http://www.lockheedmartin.com/us/news/press-releases/2014/october/141015ae_lockheed-martin-pursuing-compact-nuclear-fusion.html
 

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.561
    • EDRS Space Data Highway
Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #37 il: Ven 17/10/2014, 16:31 »
non so cosa pensare....
IMHO tutto è possibile quando ci sono i fondi, abbiamo sempre dimostrato che investendoci adeguatamente tempo e risorse siamo riusciti a risolvere i problemi scientifici e tecnologici... e quando si lavora per i militari la dimensione dei fondi da investire è di ordini di grandezza più alta rispetto agli altri centri di ricerca  ;)
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)
 

Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #38 il: Ven 17/10/2014, 16:39 »
L'opinione di Yonatan Zunger, un googler che è anche un fisico, sul lavoro di Lockeed-Martin. In effetti, proprio ieri sera un ex ricercatore del CISE ha detto a una conferenza che la fusione è essenzialmente un "engineering problem".
 

Re:Propulsione Nucleare Spaziale
« Risposta #39 il: Ven 17/10/2014, 16:54 »
IMHO tutto è possibile quando ci sono i fondi, abbiamo sempre dimostrato che investendoci adeguatamente tempo e risorse siamo riusciti a risolvere i problemi scientifici e tecnologici... e quando si lavora per i militari la dimensione dei fondi da investire è di ordini di grandezza più alta rispetto agli altri centri di ricerca  ;)


Si ci ho pensato, ma progetti come ITER hanno a disposizione fondi enormi....non credevo che il Pentagono potesse investire in un singolo progetto cifre di questi ordini!!