Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

L'uomo di Marte - Andy Weir

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #140 il: Mer 30/09/2015, 11:03 »
@felottina no,ma lei mi apprezza per questo "non essere nella media", semplicemente lo spazio non la affascina neanche lontanamente. De gustibus....
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #141 il: Mer 30/09/2015, 12:02 »
Grazie Livio :-). Comunque anche qui nel forum non siamo poche noi donne. Fra tutte le amiche  che ho sono l'unica con "il pallino dello spazio" ma anche gli amici/parenti/conoscenti maschi mediamente sono interessati ad altro :-). Meno male c'è questo forum per noi appassionati !!! Tornando al libro mi è molto piaciuta l'intervista con l'autore fatta da Adam di Mythbusters anche se qualcosa non ho colto visto quanto parlano veloci :-).
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #142 il: Ven 02/10/2015, 13:27 »
Qualcuno passa dal Bicocca Village questo we?
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #143 il: Ven 02/10/2015, 15:17 »
Ciao, no Mark, ho degli impegni...penso che andrò venerdì 9 sera al Colosseo (a due passi da casa).
Anzi, andrò il 7 per distrarmi dal mancato evento con Samantha.
« Ultima modifica: Ven 02/10/2015, 15:19 da felottina »
 

Offline Giuss

  • *
  • 139
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #144 il: Ven 02/10/2015, 22:11 »
Ho visto il film molto bello, è praticamente una copia del libro anche se per ovvie ragioni è tutto un pò più superficiale e meno tecnico, e con un pizzico di "americanata" che non manca mai.  Comunque lo consiglio mi è piaciuto molto e Matt Damon è come sempre molto bravo.  Ottime anche le ambientazioni e gli effetti speciali.
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #145 il: Sab 03/10/2015, 09:27 »
Qui esce molto più tardi. Andrò domenica prossima.
Le recensioni sono molto positive, quelle negative parlano di "lentezza ed eccessivo focus sulla scienza". Direi che valgono quasi come giudizi positivi...
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #146 il: Sab 03/10/2015, 10:14 »
Le recensioni sono molto positive, quelle negative parlano di "lentezza ed eccessivo focus sulla scienza". Direi che valgono quasi come giudizi positivi...

E' NATO come romanzo tecnico ad uso quasi esclusivo dei Nerd, ed é diventato un'americanata.
Perché la storia era bella e si prestava, in quest'epoca di sterilità in campo cinematografico.
Questo film lo vedo infilato tra Capitan America e l'Uomo Ragno, o lo spara-spara che dura mezzo flm, ovvio che per il cultore marvelliano non regge il confronto.
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #147 il: Sab 03/10/2015, 10:51 »
E' NATO come romanzo tecnico ad uso quasi esclusivo dei Nerd, ed é diventato un'americanata.
Perché la storia era bella e si prestava, in quest'epoca di sterilità in campo cinematografico.
Questo film lo vedo infilato tra Capitan America e l'Uomo Ragno, o lo spara-spara che dura mezzo flm, ovvio che per il cultore marvelliano non regge il confronto.

Ma l'hai già visto? Non capisco se ce l'hai col film o con il "cultore marvelliano". O con tutti e due.
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #148 il: Sab 03/10/2015, 11:48 »

Ma l'hai già visto? Non capisco se ce l'hai col film o con il "cultore marvelliano". O con tutti e due.

Colgo l'occasione per invitare tutti, ora che il film è in circolazione, a usare e abusare del tag SPOILER :D
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #149 il: Sab 03/10/2015, 14:01 »
Ma l'hai già visto? Non capisco se ce l'hai col film o con il "cultore marvelliano". O con tutti e due.

Ce l'ho con il modo attuale del cinema di fare "cassetta" dove il "focus sulla scienza" sembra un difetto.

No, non l'ho ancora visto; però ho appena convinto mia moglie a vederlo, direi che un passo sostanziale l'ho già fatto.

<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #150 il: Sab 03/10/2015, 14:42 »
E' NATO come romanzo tecnico ad uso quasi esclusivo dei Nerd, ed é diventato un'americanata.
Perché la storia era bella e si prestava, in quest'epoca di sterilità in campo cinematografico.
Questo film lo vedo infilato tra Capitan America e l'Uomo Ragno, o lo spara-spara che dura mezzo flm, ovvio che per il cultore marvelliano non regge il confronto.

Aver scelto un buono script per il film e' un primo passo, non lo vedo come una cosa negativa, affatto.
Io aspetterei almeno di andarlo a vedere prima di partire con la filippica.
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA
 

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.561
    • EDRS Space Data Highway
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #151 il: Sab 03/10/2015, 15:41 »
In Germania esce l'8 Ottobre, noi andremo con tutti i colleghi del lavoro, abbiamo prenotato 35 posti!

Una piccola nota amara: NASA ha fatto e si è fatta un sacco di pubblicità con questo film. Video appositi su youtube, sessioni di Q&A con il pubblico dopo la visione del film, e altro ancora. Cosa ha fatto ESA? Nulla di nulla che io sappia...
L'ESA ha un centro di controllo della stazione spaziale a Monaco di Baviera, in cui si lavora tutti i santi giorni con gli astronauti, in preparazione anche delle missioni marziane. E il 99% della popolazione di Monaco non sa neanche che questo centro esiste
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #152 il: Sab 03/10/2015, 15:49 »
Io aspetterei almeno di andarlo a vedere prima di partire con la filippica.

Aspetta, non é una filippica, é il mio pensiero espresso sulla citazione di Michael; io ho letto il libro, e volevo dire (ci riprovo):

Le recensioni sono molto positive, quelle negative parlano di "lentezza ed eccessivo focus sulla scienza". Direi che valgono quasi come giudizi positivi...

E' NATO come romanzo tecnico (notare il maiuscolo. Ho letto l'interessante storia del romanzo) ad uso quasi esclusivo dei Nerd, ma lo hanno trasformato in un'americanata (= un film  per il grande pubblico, pieno di effetti speciali). Perché la storia (anche se é più scientifica che spara-spara) era bella e si prestava (alla grande diffusione), in quest'epoca di sterilità in campo cinematografico.
Questo film lo vedo infilato (in locandina) tra Capitan America e l'Uomo Ragno, o lo spara-spara che dura mezzo flm, (quindi é) ovvio che per il cultore marvelliano (che si aspetta un film similare) non regge il confronto.
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #153 il: Sab 03/10/2015, 16:35 »
Aver scelto un buono script per il film e' un primo passo, non lo vedo come una cosa negativa, affatto.
Io aspetterei almeno di andarlo a vedere prima di partire con la filippica.

Amen.

Beh, ma Livio, lo hai fatto di nuovo. Lo hai chiamato americanata per il grande pubblico senza averlo visto (è un timore che condivido, ma ad ora abbiamo solo recensioni che dicono l'opposto), dunque fallendo, si suppone, il compito di rendere giustizia al libro. Poi però non è buono neanche per quello, visto che non regge il confronto con le altre "americanate". Il tutto senza averlo visto e commentando un riporto di seconda mano di recensioni.
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #154 il: Sab 03/10/2015, 16:40 »
L'ESA ha un centro di controllo della stazione spaziale a Monaco di Baviera, in cui si lavora tutti i santi giorni con gli astronauti, in preparazione anche delle missioni marziane. E il 99% della popolazione di Monaco non sa neanche che questo centro esiste

...senza contare un astronauta tedesco nella missione del film!

(click to show/hide)
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com
 

Online corgius

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #155 il: Sab 03/10/2015, 16:56 »
ho visto il film, il 1 ottobre appena uscito in Italia, e devo dire che mi è piaciuto.

senza spoilerare posso affermare che il film non tradisce il plot del romanzo, pur con le inevitabili semplificazioni ed omissioni (fare entrare tutto il romanzo in circa 140 minuti è oggettivamente impossibile), come inevitabili sono le concessioni ad uso e consumo di un pubblico NON nerd (ovviamente i miei vicini di poltrona non hanno fatto che parlare e commentare che non ci capivano nulla, manco sapevano che esiste un pianeta di nome Marte).

grande soddisfazione essere riuscito a portarci pure mia figlia, studente in ingegneria ma assolutamente non interessata ad argomenti "spaziali", che è uscita contenta, bombandardomi di domande sulla trama del film e chiedendomi di avere subito il romanzo!
giuseppe corleo

...The Gods Themselves...
 

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.561
    • EDRS Space Data Highway
Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #156 il: Sab 03/10/2015, 17:31 »


...senza contare un astronauta tedesco nella missione del film!
Si ma quello era di Brema  :stuck_out_tongue_winking_eye:
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #157 il: Sab 03/10/2015, 17:43 »
Azzz Michael. Sicuro di non avere Alien in albero genealogico, per il sangue acido...?  :P  :grin:

<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Offline DDD

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #158 il: Sab 03/10/2015, 18:39 »
L'ESA ha un centro di controllo della stazione spaziale a Monaco di Baviera, in cui si lavora tutti i santi giorni con gli astronauti, in preparazione anche delle missioni marziane. E il 99% della popolazione di Monaco non sa neanche che questo centro esiste

...senza contare un astronauta tedesco nella missione del film!

(click to show/hide)
(click to show/hide)
 

Re:L'uomo di Marte - Andy Weir
« Risposta #159 il: Sab 03/10/2015, 18:41 »
L'ESA ha un centro di controllo della stazione spaziale a Monaco di Baviera, in cui si lavora tutti i santi giorni con gli astronauti, in preparazione anche delle missioni marziane. E il 99% della popolazione di Monaco non sa neanche che questo centro esiste

Mi chiedo anche però quanto NASA sia responsabile dell'iniziativa di eventi legati al film. E' possibile che siano le case cinematografiche ad avvicinare le PR di NASA per guadagnare hype.
In tal caso, una produzione americana si rivolgerà sempre a NASA in primis, e ESA/DLR probabilmente non possono/vogliono permettersi di prendere l'iniziativa indipendentemente.
Ma è un ragionamento ipotetico, non so come vadano le cose in queste promozioni.
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com