Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Astronaut: The Last Push (2013)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Saimoncis

Astronaut: The Last Push (2013)
« il: Lun 17/11/2014, 11:28 »
http://www.thelastpushmovie.com/THE_LAST_PUSH/Home.html

pescato nel fiume questa notte, pomeriggio lo visionerò per voi... :)
speriamo che non sia la solita "дерьмо"...
  :stuck_out_tongue_winking_eye:
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #1 il: Lun 17/11/2014, 17:17 »
attendo con molta curiosità la tua novella :)
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene
 

Offline Saimoncis

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #2 il: Lun 17/11/2014, 23:44 »
e vabbè, lo sappiamo no che la vena creativa di questi film è ormai morta...
metto questo film sul livello di Love, Moon, Gravity, Last days on Mars, ecc ecc...
Bisognerebbe obbligare i registi, prima di iniziare un nuovo film, a visionare TUTTI quelli precedenti.
Allego immagine rappresentativa.
  :stuck_out_tongue_winking_eye:
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #3 il: Mar 18/11/2014, 08:22 »
Ma se Europa ci arrivano? O si vedono solo stelline di natale?
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #4 il: Mar 18/11/2014, 11:43 »
Allego immagine rappresentativa.
  :stuck_out_tongue_winking_eye:

 :stuck_out_tongue_winking_eye: .... ma sarebbe quella, la Last Push?
 :stuck_out_tongue_winking_eye:
Matteo Carpentieri
 

Offline Saimoncis

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #5 il: Mar 18/11/2014, 12:54 »
 :stuck_out_tongue_winking_eye: .... ma sarebbe quella, la Last Push?
  :stuck_out_tongue_winking_eye:
nooo... di quelle ne fa tante!
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

Offline Saimoncis

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #6 il: Mar 18/11/2014, 12:57 »
 :nerd: domanda per i 'gegneri orbitali:
ma per andare su Giove è corretto puntare verso Venere, sfruttare la fionda graviazionale, dopo 6 mesi ripassare dalla Terra, sfruttare anche qui la fionda gravitazionale e dopo 6 anni arrivare su Giove?
  :fearful:
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

Offline isapinza

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #7 il: Mar 18/11/2014, 12:59 »
Moon
A me Moon è piaciutissimo!! Non sarà la quintessenza dell'originalità ma rispetto a Gravity ad esempio,la trama ( e anche la "scienza") era un capolavoro
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #8 il: Mar 18/11/2014, 13:01 »
A me Moon è piaciutissimo!! Non sarà la quintessenza dell'originalità ma rispetto a Gravity ad esempio,la trama ( e anche la "scienza") era un capolavoro

Anche a me! Se mi dici che questo ti ricorda Moon, allora lo guardo :D
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com
 

Offline isapinza

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #9 il: Mar 18/11/2014, 13:02 »
:nerd: domanda per i 'gegneri orbitali:
ma per andare su Giove è corretto puntare verso Venere, sfruttare la fionda graviazionale, dopo 6 mesi ripassare dalla Terra, sfruttare anche qui la fionda gravitazionale e dopo 6 anni arrivare su Giove?
  :fearful:
Venere non so, la terra si:



**EDIT**
Mi so scordata i credits.
L'immagine è presa da qui
http://juno.wisc.edu/mission.html
mica so ingegnere io   :stuck_out_tongue_winking_eye:
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #10 il: Mar 18/11/2014, 13:08 »
http://www.thelastpushmovie.com/THE_LAST_PUSH/Home.html

pescato nel fiume questa notte, pomeriggio lo visionerò per voi... :)
speriamo che non sia la solita "дерьмо"...
  :stuck_out_tongue_winking_eye:

Allora, Saimonics, il film com'é? Io nel fiume non l'ho trovato, forse devo cercare nel lago?

2 cents x il mio pensiero: con tutta la buona letteratura di fantascienza degli anni 60-70-80 a disposizione, gli autori vanno sempre ad inventarsi trame angosciose, senza maggior spessore, come se nulla di brillante fosse già stato scritto. Questa é arroganza intellettuale, ignoranza sul genere fantascientifico, ricalco stereotipi che hanno fatto cassetta, ed é questo, come dici tu, che porta molti film ad assomigliarsi.

Però aspetta: non l'ho ancora guardato   :stuck_out_tongue_winking_eye:  :stuck_out_tongue_winking_eye:  :stuck_out_tongue_winking_eye:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Offline Saimoncis

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #11 il: Mar 18/11/2014, 14:15 »
Venere non so, la terra si:



**EDIT**
Mi so scordata i credits.
L'immagine è presa da qui
http://juno.wisc.edu/mission.html
mica so ingegnere io   :stuck_out_tongue_winking_eye:
SI PUO' FARE!!!
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

Offline sinucep

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #12 il: Mar 18/11/2014, 15:58 »
:nerd: domanda per i 'gegneri orbitali:
ma per andare su Giove è corretto puntare verso Venere, sfruttare la fionda graviazionale, dopo 6 mesi ripassare dalla Terra, sfruttare anche qui la fionda gravitazionale e dopo 6 anni arrivare su Giove?
  :fearful:

Anche a me sembra strano, perché per andare verso Venere devi prendere "l'uscita" che va verso l'interno del sistema solare, che è nella direzione opposta. Rosetta (come ho appena appreso) ha usato una fionda gravitazionale con la Terra, una con Marte e altre due con la Terra, tornando quindi verso l'interno.. ma qui è diverso perché l'orbita della cometa è fortemente ellittica.

Aspettiamo l'opinione di un ingegnere (o anche di un gran giocatore di Kerbal Space Program ;-) )
Empty space is scale-invariant.
 

Offline Micene84

  • *
  • 633
Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #13 il: Mar 18/11/2014, 17:09 »
Anche la sonda Galileo (V-E-E GA) e Cassini (V-V-E-J GA se non sbaglio) fecero il flyby di Venere

http://en.wikipedia.org/wiki/Galileo_(spacecraft)
http://en.wikipedia.org/wiki/Cassini%E2%80%93Huygens

Andare verso l'interno ha un prezzo in termini di deltaV, ma il guadagno di energia dovuta al flyby potrebbe essere sufficiente a compensarlo (e in questi casi sicuramente lo era)
 

Offline sinucep

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #14 il: Mar 18/11/2014, 17:28 »
Grazie Micene84, quindi Rosetta ha utilizzato un E-M-E-E GA. Venere è bello grosso quindi si può rubargli un bel po' di quantità di moto pero' ha una densa atmosfera, per cui non si può andargli troppo vicino presumo.
Empty space is scale-invariant.
 

Offline sinucep

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #15 il: Mar 18/11/2014, 17:36 »
Appena scaricato il film in questione. Trovato nel torrente presso la baia dei pirati.
Empty space is scale-invariant.
 

Offline sinucep

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #16 il: Mar 18/11/2014, 21:43 »
Visto, si, ok. Era molto bello fino al 20mo minuto e poi
(click to show/hide)

Se vuoi incentrare l'ennesimo film sulla sopportazione della solitudine di un astronauta non mi mettere le solite allucinazioni, scatti di rabbia, e sguardi nel vuoto.
Fammi capire per esempio qualcosa del protagonista, magari cosa lo ha spinto a diventare astronauta; usa qualche trucco per farmi sentire il tempo che passa mostrandomi il deterioramento delle nave o del corpo del protagonista.. immagino che in anni uno si inventi qualcosa di straordinario.. una poesia, una teoria sull'umanità, una fantasia qualsiasi e invece
(click to show/hide)

Poi quando
(click to show/hide)
l'umore del protagonista si ripiglia, e anche il tono del film, solo che siamo alla fine ed è troppo tardi!

E nell'ultimo minuto?
(click to show/hide)

L'attore era bravo e per quanto riguarda scientificità devo dire che il film è fatto molto bene ma questo non basta a compensare il fatto che ho dovuto guardarne metà a velocità 2x

Empty space is scale-invariant.
 

Offline Astra

  • The cosmic mind
  • *
  • 1.285
    • @astrastefania
Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #17 il: Mer 19/11/2014, 13:22 »
Dal titolo e da come lo descrivete pare che la visione di questo film sia stato un parto! ;)
The important thing is not to stop questioning; curiosity has its own reason for existing. One cannot help but be in awe when contemplating the mysteries of eternity, of life, of the marvelous structure of reality. — Albert Einstein
 

Offline sinucep

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #18 il: Mer 19/11/2014, 14:19 »
Dal titolo e da come lo descrivete pare che la visione di questo film sia stato un parto! ;)
Sono sicuro che un parto dia infinitamente più soddisfazione :-)
Empty space is scale-invariant.
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #19 il: Gio 20/11/2014, 00:01 »
Visto. Per tutto il tempo mi ha tenuto inchiodato. Si può risultare lento, ma a me che sono appassionato di qualsiasi cosa spaziale é piaciuto stare dentro la nave tutto il tempo. Vi dirò: l'ho trovato molto più bello di interstellar, seppure il budget sia stato sicuramente molto più contenuto.

Grazie sinucep per la segnalazione e per il torrent :)
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Offline Saimoncis

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #20 il: Gio 20/11/2014, 16:55 »
Grazie sinucep per la segnalazione e per il torrent :)
:nerd:
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

"Astronaut: The Last Push". C'è astronauta e astronauta.
« Risposta #21 il: Ven 21/11/2014, 18:10 »

Significativa variazione sul tema di Robinson Crusoe. Ma non siamo nei paraggi di "Cast Away" (2000) o d'altri survival movie in solitario. "All Is Lost" (2013) era già un post-survival grazie al suo finale aperto: Redford si lascia prima annegare (come Laura Linney - "Wake up number 37" - in "The Mothman Prophecies", 2002) e poi ripescare abbandonandosi nelle mani d'un futuro che non c'è dato sapere se provvidenziale o esiziale. Qui il regista Eric Hayden sembra sfidare l'osannato Cuarón di "Gravity" (2013): minimalisticamente spolpato d'epici budget con annessi star ed effetti speciali, ridotto a un Kammerspiel per l'unica claustrofobica location del film frammisto a inserti in stile mockumomentary, la morale della storia è diametralmente opposta. Non la Donna che, con tanto di sacrificio del maschio, riesce a ricongiungersi alla Madre Terra (concetto ch'aveva già cominciato a esprimere nel 2006 con "I figli degli uomini"), bensì l'Uomo il quale, condannato alla mortalità, decide di scegliere fra un decesso banale, il rientro a casa su questo pianeta, e il morire altrove, esplorando, visitando e vivendo territori sconosciuti. "Sono l'essere umano più solo della terra ma anche il più fortunato", dice il protagonista fornendo la chiave interpretativa a cui il mirava il regista. Scelta imprevista che, a mio parere, fa riflettere. E non poco.
« Ultima modifica: Ven 21/11/2014, 18:22 da Mauro Lanari »
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #22 il: Mer 11/03/2015, 17:14 »
Visto. Molto bello e interessante. Al pari degli ottimi Gravity, Moon e Interstellar.
Se a qualcuno, qui, non è piaciuto perchè non è risultato "realistico" (uso apposta le virgolette) dovrebbe capire che questa è fantascienza. Non è un documentario sulla NASA o un film su un fatto storico come Apollo 13 o Uomini Veri, ma semplice fantasscienza, dove si usa un pretesto scientifico (o fatto passare per tale) per raccontare una storia di assoluta fantasia.
Adeguatevi e vi divertirete di piu  :)
Mio Dio! E' pieno di stelle!!
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #23 il: Mer 11/03/2015, 18:40 »
:nerd: domanda per i 'gegneri orbitali:
ma per andare su Giove è corretto puntare verso Venere, sfruttare la fionda graviazionale, dopo 6 mesi ripassare dalla Terra, sfruttare anche qui la fionda gravitazionale e dopo 6 anni arrivare su Giove?
  :fearful:

Si! Il gravity-assist di Venere può essere (e viene) utilizzato per arrivare a pianeti esterni; come già qualcuno ha detto la sonda Cassini per Saturno ha ad esempio utilizzato ben due fly-by di Venere, uno della Terra e uno di Giove per arrivare a Saturno. Anche se inizialmente si spende deltaV per porsi su di un orbita a minor energia (più interna dell'orbita della terra per andare verso Venere) anzichè a maggior energia (dato che si vorrebbe arrivare nel lato esterno del sistema solare) il guadagno che si ottiene dal fly-bye di Venere è tale da giustificare questa scelta (a maggior ragione se si riesce a farne più di 1...), d'altronde l'orbita di Venere è "relativamente" vicina e la sua massa è ben più grande di quella di Marte! Ovviamente tutto ha i suoi pro e contro: i tempi di missione si allungano di molto, le temperature a cui è sottoposto lo spacecraft (da Venere a Giove o Saturno) possono essere molto elevate rispetto a quelle per cui è progettato  (curiosità: il team Cassini risolse utilizzando l'antenna ad alto guadagno come scudo di protezione dai raggi solari in prossimità di Venere!!) etc. A Venere credo che si possa passare molto vicini (certo non entrare in atmosfera...) alla Terra non ci si può avvicinare troppo per problemi di sicurezza (specialmente se si ha un generatore a radioisotopi a bordo :P)
 

Re:Astronaut: The Last Push (2013)
« Risposta #24 il: Mer 11/03/2015, 23:40 »
non saprei... 
personalmente è persin riduttivo se dico "...mi è piaciuto più di Gravity", visto che uscito dalla sala dopo Gravity avevo i crampi allo stomaco -  la visione in 3D della Sandra che striscia fradicia, con i pori della pelle che escono fuori dallo schermo e mi arrivano nell'occhio è la sequenza migliore di tutto quell'orrore galattico.
Si ha un bel dire "è fantascienza, dopotutto...  dovreste averlo capito, a quest'ora", o robe simili.  Diciamo piuttosto che quando non ci sono alieni buoni nascosti sul fondo oceanico o alieni cattivi che usano il raggio disintegratore, è un sotto-tipo di fantascienza prettamente astronautica che si avvierebbe a contenere, per forza di cose (una sua scelta, quasi) meno "fanta" e più "scienza".

Questo spiega, a me perlomeno, il motivo per cui non serve adeguarsi per divertirsi di più..  se poi ti tocca vedere la Sandra che cade in pratica giù dall'orbita dentro un oggetto progettato per incenerirsi al rientro nell'atmosfera, e lei che esce un pò affumicata e con la maglietta ben strizzata sulle tette (si sa che di norma, un indumento ben bagnato tende a restringersi).
Quindi, che "The Last Push" io l'abbia trovato una spanna al di sopra di "Gravity" e "Interstellar" è già un qualcosa? Penso di sì, ma come scrivevo in altra sede per "Interstellar" quando la visione termina e tu arrivi al giorno seguente prima di constatare che qualche forzatura di troppo c'era, significa che la magia del cinema ha funzionato.
Quando invece ti trovi a dover disperatamente tenerti appiccicata la "sospensione dell'incredulità" la quale vorrebbe andarsene via galoppando,  allora non ha funzionato.

Tutto qui, per il resto è fin troppo evidente che un film è sempre un film  -  sennò, andremmo a visionare documentari sul Web e basta con i film. 
Ma ci sono pellicole di fantascienza che stanno a questo filone, come "Top Gun" stava al film d'azione aeronautica tipico degli anni '80. Quella sì, eccome, fantascemenza portata nei cockpit degli F-14 da una torma di pagliacci abbronzati, ululanti, e in eterno conflitto con le maschere ad ossigeno...
Ovviamente il pilota di jet navale (una figura unica per un lavoro unico, per certi versi più estremo e duro di quello del collega-rivale aviatore "terrestre") è anni-luce lontano da tutto quello scempio, ma lo stesso rischio lo trovo ormai presente in più film appartenenti a questa classica variante di S.F.
« Ultima modifica: Ven 13/03/2015, 21:44 da ScullyLover »