Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo
« il: Dom 15/03/2015, 18:01 »
L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo

Rappresentazione artistica di un satellite di Galileo in orbita Credits: ESA
Galileo 6 inizierà a breve la campagna di testing per verificarne l'operatività.
Articolo completo: L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo
 

Re:L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo
« Risposta #1 il: Lun 16/03/2015, 00:13 »
Il recupero anche del sesto satellite non può che essere una buona notizia per il programma.
Ora attendiamo i prossimi lanci per completare la costellazione.
 

Offline Buzz

Re:L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo
« Risposta #2 il: Sab 21/03/2015, 21:15 »
Citazione
Anche il sesto satellite della costellazione Galileo ha raggiunto la sua orbita corretta.
Però a leggere il resto dell'articolo, mi sembra che l'orbita raggiunta non si  proprio quella desiderata prima del lancio. Forse sono riusciti a recuperare un'orbita possibilmente utilizzabile, che certamente è meglio che buttare via del tutto i due satelliti. Ma non la chiamerei comunque la "sua orbita corretta"...
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)
 

Offline Luca

Re:L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo
« Risposta #3 il: Sab 21/03/2015, 23:04 »
In effetti ci ho pensato anche io, anche se del resto lo schema riportato in fondo all'articolo, se da un lato evidenzia come l'orbita dei galileo 5 e 6 (in azzurro) non sia sovrapponibile a quella degli altri quattro satelliti (in verde), dall'altro definisce la nuova orbita dei satelliti 5 e 6 come "Corrected orbit". Forse con il termine "corretta" si intende l'orbita che ha subito una correzione, sebbene non sia ancora quella nominale.
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter
 

Re:L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo
« Risposta #4 il: Dom 22/03/2015, 00:03 »
Leggendo sul sito ESA qualche tempo fa, spiegavano che era proprio impossibile con il carburante disponibile raggiungere l'orbita prefissata inizialmente. A questo punto è stato deciso, fra le opzioni disponibili, di raggiungere un orbita "compatibile" nel senso che ha un tempo di ripassaggio (passatemi il termine) multiplo o  sottomultiplo non ricordo così da essere compatibile con il resto della costellazione anche se non ottimale.
Forse per "corretta" intendono che ha correttamente raggiunto la prefissata orbita di ripiego e non ci sono stati problemi.
 

Re:L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo
« Risposta #5 il: Dom 22/03/2015, 09:29 »
In effetti ci ho pensato anche io, anche se del resto lo schema riportato in fondo all'articolo, se da un lato evidenzia come l'orbita dei galileo 5 e 6 (in azzurro) non sia sovrapponibile a quella degli altri quattro satelliti (in verde), dall'altro definisce la nuova orbita dei satelliti 5 e 6 come "Corrected orbit". Forse con il termine "corretta" si intende l'orbita che ha subito una correzione, sebbene non sia ancora quella nominale.

Esatto.
http://heavens-above.com/Satellites.aspx?lat=0&lng=0&loc=Unspecified&alt=0&tz=UCT
(cercate Galileo*, il link non mantiene la ricerca)
« Ultima modifica: Dom 22/03/2015, 09:34 da Michael »
Michael
ISAA - Stratospera - AstronautiCAST
http://www.astronauticast.com
http://www.signal-eleven.com
 

Offline Buzz

Re:L’ESA recupera anche il sesto satellite Galileo
« Risposta #6 il: Dom 22/03/2015, 11:38 »
Ah ok, era un "corrected" e non "correct". L'ho sempre detto che l'inglese è una lingua molto più precisa dell'italiano :)
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)