Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Proton: altro fallimento

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline astronautinews

Proton: altro fallimento
« il: Dom 17/05/2015, 01:00 »
Proton: altro fallimento

14/05/2015. Il vettore Proton M/MexSat 1 viene issato sulla rampa del Pad 39 del Cosmodromo di Baikonur. (C) Khrunichev space Center.
Ennesimo fallimento per il lanciatore pesante russo. Ora i due principali vettori della Roscosmos sono sospesi dal servizio in attesa della conclusione delle indagini.
Articolo completo: Proton: altro fallimento
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #1 il: Dom 17/05/2015, 01:10 »
Stanno propio messi male.
Senza la ISS e i sedili a pagamentodelle Soyuz potrebbero quasi chiudere baracca.
Devono cambiare registro,magari tagliare qualcosa.
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #2 il: Dom 17/05/2015, 06:59 »
Credo che le prime cose che taglieranno saranno alcune teste....
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #3 il: Dom 17/05/2015, 13:44 »
il vettore trasportava un satellite per telecomunicazioni messicano. In casi come questo, come vengono divise le spese dovute alla perdita del carico e della successiva ricostruzione di un altro satellite analogo?
Forse si fanno contratti (in questo caso con Boeing, costruttore del satellite), che prevedono un "all inclusive" con tutte le possibili variabili durante il lancio o "paga" chi ha costruito il vettore che non ha funzionato a dovere?
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #4 il: Dom 17/05/2015, 14:12 »
C'è un contratto di assicurazione di solito, ma le clausole variano e sono a discrezione di quanto vuoi pagare il vettore e il contratto di assicurazione
Per cui dipende da molti fattori
 

Offline Andrew

  • *
  • 503
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #5 il: Lun 18/05/2015, 13:12 »
Su Orbiter-Forum commentano che il rateo di fallimenti dal 2012 è di oltre il 15%. Cioè che in pratica, in termini probabilistici, lanciare un carico col Proton è all'incirca sicuro come giocare alla roulette russa con un revolver a sei colpi.

E pensionatelo 'sto razzo... non ce la fa più...
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #6 il: Lun 18/05/2015, 13:24 »
Non credo sia il razzo. Mi spiego non utilizzano scorte di Proton vecchie di decenni. Ogni volta mettono su un lanciatore nuovo di cui viene a mancare la fase di certificazione per carenze economiche dirette sulla certificazione o sulla preparazione dei tecnici/assemblatori
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene
 

Offline blitzed

  • *
  • 1.730
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #7 il: Lun 18/05/2015, 13:58 »



E pensionatelo 'sto razzo... non ce la fa più...

Come scriveva robmastro in un'altra discussione, Proton non è mai stato il vettore più affidabile del mondo. Tuttavia io ho la sensazione (forse sbagliata, dati alla mano, dovrei verificare) che negli ultimi anni anche questo sistema russo abbia subito un peggioramento delle casistiche. In ogni caso, l'hardware che  vola non è certo vetusto: se ci sono nuovi problemi di affidabilità,  essi sono dovuti agli scarsi controlli, alla scarsa preparazione del personale, alle procedure, agli aggiornamenti mal prpgettati etc....e temo sia proprio questo il caso, se davvero stiamo assistendo a un trend peggiorativo.

 

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.114
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #8 il: Lun 18/05/2015, 14:08 »
E' indubbio che ci sia anche un problema di un ricambio generazionale che è a dir poco carente.
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter
 

Offline Andrew

  • *
  • 503
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #9 il: Lun 18/05/2015, 16:27 »
Non credo sia il razzo. Mi spiego non utilizzano scorte di Proton vecchie di decenni.

Ovviamente.
E' comunque un vettore di concezione superata, molto inquinante (ipergolico) e il cui vecchissimo progetto di base, forse, non tiene conto degli aspetti gestionali della macchina come potrebbe fare un modello moderno. E' ora di premere sull'acceleratore con Angara...
 

Offline Saimoncis

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #10 il: Mar 19/05/2015, 19:58 »
D. Rogozin oggi si è pronunciato sull'incidente:
"La causa del fallimento è da imputare ad un vecchio problema di costruzione dei motori, quello che è accaduto è molto simile ai fallimenti del 1988 e 2014, quando la commissione statale di inchiesta non individuò la causa specifica. E' giunto il momento di individuare questo difetto.
Un altro aspetto che potrebbe aver contribuito è il basso livello degli stipendi del settore industriale".


« Ultima modifica: Mar 19/05/2015, 20:01 da Saimoncis »
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #11 il: Mer 20/05/2015, 14:21 »
Un altro aspetto che potrebbe aver contribuito è il basso livello degli stipendi del settore industriale".
E' riuscito ad infilarci una rivendicazione salariale? Un mito...  :grin:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Offline Astra

  • The cosmic mind
  • *
  • 1.285
    • @astrastefania
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #12 il: Gio 21/05/2015, 02:00 »
Peccato, sarà che con quel nome ha così tanta carica positiva che non demorde.
The important thing is not to stop questioning; curiosity has its own reason for existing. One cannot help but be in awe when contemplating the mysteries of eternity, of life, of the marvelous structure of reality. — Albert Einstein
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #13 il: Gio 21/05/2015, 13:20 »
Peccato, sarà che con quel nome ha così tanta carica positiva che non demorde.
Bellissima questa!   :stuck_out_tongue_winking_eye:  :stuck_out_tongue_winking_eye:  :stuck_out_tongue_winking_eye:
 

Offline paolo137

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #14 il: Gio 21/05/2015, 15:40 »
Purtroppo, rispetto alla sua controparte subatomica, questo Proton manifesta una netta tendenza a (de)cadere spontaneamente (e fragorosamente).  :nerd:
Death Wears Bunny Slippers
Il tenente Ripley non era sul LM
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #15 il: Gio 21/05/2015, 16:28 »
Purtroppo, rispetto alla sua controparte subatomica, questo Proton manifesta una netta tendenza a (de)cadere spontaneamente (e fragorosamente).  :nerd:
Una battuta in perfetto stile British!!  :ok:  :grin:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Offline Saimoncis

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #16 il: Lun 25/05/2015, 21:22 »
TASS:
"Venerdi 29 verrà rilasciato il comunicato ufficiale del governo sulle cause dell'incidente, ma ufficiosamente già si sa che molte violazioni sono state riscontrate sulla linea di assemblaggio principalmente errori umani."

'spettiamo...
Cènt cò, cènt cràp, cènt cùl, dusènt ciàp!
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #17 il: Lun 25/05/2015, 22:13 »
TASS:
"Venerdi 29 verrà rilasciato il comunicato ufficiale del governo sulle cause dell'incidente, ma ufficiosamente già si sa che molte violazioni sono state riscontrate sulla linea di assemblaggio principalmente errori umani."

'spettiamo...

Si aprirà  una nuova linea di assemblaggio in siberia
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene
 

Offline blitzed

  • *
  • 1.730
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #18 il: Mar 26/05/2015, 07:22 »


già si sa che molte violazioni sono state riscontrate sulla linea di assemblaggio principalmente errori umani."

Non sono sorpreso. Temo che se vedessimo come viene assemblato ci meraviglieremmo della sua affidabilità.
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #19 il: Mar 26/05/2015, 14:58 »
Non sono sorpreso. Temo che se vedessimo come viene assemblato ci meraviglieremmo della sua affidabilità.
A uno che si intrufolasse a tradimento negli stabilimenti, credo sparerebbero senza pietà. Quella zona, con le ultime tensioni, credo sia più segreta di una base militare...   :fearful: :secret:
 

Offline tommym

  • 0
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #20 il: Mar 26/05/2015, 20:28 »
anche se vedeste chi costruisce e assembla in campo aeronautico vi cachereste addosso ad ogni decollo!  :-p
 

Online isapinza

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #21 il: Mar 26/05/2015, 20:31 »
anche se vedeste chi costruisce e assembla in campo aeronautico vi cachereste addosso ad ogni decollo!  :-p
Concordo ;)
Per non parlare dei PM e PE che coordinano l'assemblaggio    :stuck_out_tongue_winking_eye:
---> Se quello che dico può essere interpretato in due modi ed uno dei due ti fa arrabbiare...intendevo il terzo *grin*
 

Proton: altro fallimento
« Risposta #22 il: Sab 30/05/2015, 04:40 »
TASS:
"Venerdi 29 verrà rilasciato il comunicato ufficiale del governo sulle cause dell'incidente, ma ufficiosamente già si sa che molte violazioni sono state riscontrate sulla linea di assemblaggio principalmente errori umani."

'spettiamo...

Colpo di scena. Nessuna violazione sulle linee di montaggio, ma un difetto di progettazione che riesce a spiegare anche altri due incidenti (nel 1988 e nel 2014) per i quali furono tratte delle conclusioni erronee.

Grazie a dei sensori di vibrazione montati solo recentemente sul razzo, si è appurato che il motore per la correzione di assetto del terzo stadio si è guastato a causa di un eccessivo carico di vibrazioni indotte dal rotore della turbopompa. Queste vibrazioni eccessive sono state a loro volta causate dal degrado del materiale di cui è costituito l'albero del rotore causato a sua volta da alte temperature e dall'inefficacia del sistema di bilanciamento.

Le azioni correttive saranno tre: cambiare il materiale di cui è costituito l'albero del rotore della turbopompa; migliorare le procedure per il bilanciamento del rotore; migliorare l'attacco fra la turbopompa del motore di assetto e la struttura del motore principale.

Nell'indagine della commissione d'inchiesta sono comunque emersi anche dei problemi nella gestione dei controlli qualitativi a livello industriale per risolvere i quali verrà elaborato un piano d'azione entro un mese. Sempre entro un mese verrà comunicata la data del prossimo lancio Proton.

http://www.russianspaceweb.com/mexsat1.html#outcome
« Ultima modifica: Sab 30/05/2015, 04:42 da Lupin »
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #23 il: Sab 30/05/2015, 09:57 »
La miglior notizia che potessimo aspettarci, la scoperta di un difetto e quindi il miglioramento definitivo (si spera) dell'affidabilità del vettore.
E' l'era dei sensori, ce ne sono a decine in un cellulare, non si capisce perché non ne siano stati pieni finora tutti i dispositivi importanti. Fondamentali.
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #24 il: Lun 01/06/2015, 09:34 »
Paolo ma... il problema coinvolge anche le Soyuz?
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Offline blitzed

  • *
  • 1.730
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #25 il: Lun 01/06/2015, 09:37 »
Paolo ma... il problema coinvolge anche le Soyuz?
Perché dovrebbe? Non mi sembra sia mai stata presa in considerazione questa possibilità
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #26 il: Lun 01/06/2015, 09:44 »

Paolo ma... il problema coinvolge anche le Soyuz?

Assolutamente no. Sono due veicoli che non hanno parti in comune.
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #27 il: Lun 01/06/2015, 09:47 »
Allora non ho capito il ritardo per il rientro di Sam!   :point_up:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #28 il: Lun 01/06/2015, 09:53 »
Allora non ho capito il ritardo per il rientro di Sam!   :point_up:


E' dovuto al fallimento del lancio della Progress, non del Proton. Sono due incidenti diversi
 

Offline Buzz

  • Beam me down, EDRS!
  • *
  • 7.561
    • EDRS Space Data Highway
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #29 il: Lun 01/06/2015, 10:48 »
Nell'indagine della commissione d'inchiesta sono comunque emersi anche dei problemi nella gestione dei controlli qualitativi a livello industriale per risolvere i quali verrà elaborato un piano d'azione entro un mese. Sempre entro un mese verrà comunicata la data del prossimo lancio Proton.

Appunto...
Errore umano non significa niente. Se l'operatore fa un errore non è colpa dell'operatore, ma dei processi che hanno portato quell'operatore a fare una cosa in modo sbagliato... purtroppo troppo spesso si pensa di risolvere "sostituendo" l'operatore, strategia non solo inutile ma anche dannosa
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.026
  • Ringraziato: 12 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #30 il: Lun 01/06/2015, 11:07 »
Errore umano non significa niente. Se l'operatore fa un errore non è colpa dell'operatore, ma dei processi che hanno portato quell'operatore a fare una cosa in modo sbagliato... purtroppo troppo spesso si pensa di risolvere "sostituendo" l'operatore, strategia non solo inutile ma anche dannosa

Assolutamente... è esattamente così...
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #31 il: Mar 02/06/2015, 01:50 »
E' dovuto al fallimento del lancio della Progress, non del Proton. Sono due incidenti diversi
In effetti... ho sbagliato topic, ero convinto di essere in quello del fallimento della Progress.
Cavoli avrò pure l'Alzaimer, ma Pro...gress, Pro...ton, entrambi falliti, 2 topic in corso... uff
 :surprise:
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #32 il: Mar 02/06/2015, 07:50 »
Nell'indagine della commissione d'inchiesta sono comunque emersi anche dei problemi nella gestione dei controlli qualitativi a livello industriale per risolvere i quali verrà elaborato un piano d'azione entro un mese. Sempre entro un mese verrà comunicata la data del prossimo lancio Proton.

Appunto...
Errore umano non significa niente. Se l'operatore fa un errore non è colpa dell'operatore, ma dei processi che hanno portato quell'operatore a fare una cosa in modo sbagliato... purtroppo troppo spesso si pensa di risolvere "sostituendo" l'operatore, strategia non solo inutile ma anche dannosa
Non ritengo giusto considerare l'attività di un operatore priva di responsabilità perché è sempre colpa di "chi gli ha detto cosa fare". Secondo me dipende sempre dal tipo di errore.  In ogni caso un errore di un operatore dovrebbe essere intercettato da un controllo a valle.
 

Offline blitzed

  • *
  • 1.730
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #33 il: Mar 02/06/2015, 08:28 »
E' dovuto al fallimento del lancio della Progress, non del Proton. Sono due incidenti diversi
In effetti... ho sbagliato topic, ero convinto di essere in quello del fallimento della Progress.
Cavoli avrò pure l'Alzaimer, ma Pro...gress, Pro...ton, entrambi falliti, 2 topic in corso... uff
 :surprise:
:stuck_out_tongue_winking_eye: ehhh l'età! ;-)
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.026
  • Ringraziato: 12 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #34 il: Mar 02/06/2015, 08:58 »
Non ritengo giusto considerare l'attività di un operatore priva di responsabilità perché è sempre colpa di "chi gli ha detto cosa fare". Secondo me dipende sempre dal tipo di errore.  In ogni caso un errore di un operatore dovrebbe essere intercettato da un controllo a valle.

Ma non colpevolizzare non significa assolutamente de-responsabilizzare, escludendo ovviamente il dolo, per tutti gli altri casi, se qualcuno commette un errore, il sistema, nel suo complesso (procedure, qualità, sicurezza, progettazione ecc...) non era sicuro e su questo ci sarà da intervenire. L'errore, come giustamente dici, deve essere intercettabile a valle se è possibile commetterlo (ad esempio con un doppio controllo, un test funzionale ecc.) oppure il sistema deve essere progettato perché quell'errore non possa avvenire (ad esempio con scelte di design, procedure differenti ecc.). La possibilità che un errore possa essere commesso senza che nessuno se ne accorga è un problema di progettazione, oppure di stesura di procedure, oppure di qualità, ma difficilmente è colpa dell'operatore che fisicamente lo ha commesso.
Nessun rapporto di sicurezza andrà comunque mai a additare qualcuno o a trovare un colpevole, questo è semmai compito della magistratura.

 
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #35 il: Mar 02/06/2015, 11:08 »
Tutto giusto quello che dici. Il ragionamento funziona così bene che si applica in tutte le aziende e alla fine la "colpa" è sempre del progettista... Lo vivo tutti i giorni... :(
Sent from my lumia
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.026
  • Ringraziato: 12 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #36 il: Mar 02/06/2015, 11:27 »
Tutto giusto quello che dici. Il ragionamento funziona così bene che si applica in tutte le aziende e alla fine la "colpa" è sempre del progettista... Lo vivo tutti i giorni... :(

Beh no, non è sempre del progettista, ci mancherebbe, le figure coinvolte sono anche molte altre ...
Non so in che settore lavori, ma in campo aeronautico/spaziale è la norma, te lo posso garantire, sia a alti livelli (inchieste delle varie autorità investigative nazionali a seguito di incidenti/inconvenienti) sia a livello delle singole aziende a seguito di audit/rilievi... e anche se in Italia siamo sempre un "po' indietro" come cultura su questo, la consapevolezza e i processi che l'autorità di porta a mettere in atto fanno si che questo tipo di mentalità sia comunque diffusa...
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #37 il: Mar 02/06/2015, 11:30 »
In Italia (campo sanitario) l'audit è  una utopia
Si vive col terrore della colpa e non del comprendere dove vi sia stata la falla e migliorarsi.
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.026
  • Ringraziato: 12 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #38 il: Mar 02/06/2015, 11:41 »
In Italia (campo sanitario) l'audit è  una utopia
Si vive col terrore della colpa e non del comprendere dove vi sia stata la falla e migliorarsi.

Beh non solo sanitario... chi non è abituato a essere sottoposto a audit nel 90% delle volte, se non ha una formazione in cui gli stato spiegato l'intento e le modalità, quando viene coinvolto lo vive nella maniera più sbagliata e controproducente possibile... mi è capitato più volte di effettuare audit in settori solitamente non coinvolti, anche all'interno di aziende comunque aeronautiche e avere reazioni terribili con il risultato di una visita totalmente inutile nel migliore dei casi...
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Offline Luca

  • TFNG Team - Testicula tacta, omnia pericula iacta!
  • *
  • 7.114
    • https://plus.google.com/u/0/
    • @Spazionauta
    • ISAA Council Member
Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #39 il: Mar 02/06/2015, 12:08 »
Qualche mese fa la mia azienda mi ha mandato a fare il corso per auditor interno del sistema qualità nell'industria e durante le lezioni il docente ha sempre sottolineato il fatto che le interviste fatte durante gli audit vanno condotte mettendo le persone a proprio agio e facendo capire loro che l'oggetto dell'audit non è la persona, ma la, o le procedure del sistema qualità.
In sostanza l'auditor deve tenere molto in considerazione l'aspetto psicologico quando svolge il proprio compito.
Luca Frigerio
 - Socio e Consigliere ISAA
 - STRATOSPERA PROJECT Supporter
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #40 il: Mar 02/06/2015, 13:33 »
Infatti Luca. Ma in ambito sanitario la reticenza e/o paura è  piu alta in quanto l'errore sanitario, per via di una legge retrograda, è  penale.
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #41 il: Mar 02/06/2015, 17:37 »
Infatti Luca. Ma in ambito sanitario la reticenza e/o paura è  piu alta in quanto l'errore sanitario, per via di una legge retrograda, è  penale.
E' proprio questo il punto, io sono nel campo dell'elettromedicale ed è normale quando c'è un problema cercare il colpevole. Penso accada in qualsiasi azienda, nel privato soprattutto. Se sei un padrone o un responsabile e hai avuto un danno economico o di immagine vuoi sapere a chi devi fare la lavata di capo, e delle buone intenzioni degli audit non te ne frega niente. Perdonate lo sfogo anche perché sto andando ot...
 

Offline Vittorio

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #42 il: Mar 02/06/2015, 18:23 »
Infatti Luca. Ma in ambito sanitario la reticenza e/o paura è  piu alta in quanto l'errore sanitario, per via di una legge retrograda, è  penale.
E' proprio questo il punto, io sono nel campo dell'elettromedicale ed è normale quando c'è un problema cercare il colpevole. Penso accada in qualsiasi azienda, nel privato soprattutto. Se sei un padrone o un responsabile e hai avuto un danno economico o di immagine vuoi sapere a chi devi fare la lavata di capo, e delle buone intenzioni degli audit non te ne frega niente. Perdonate lo sfogo anche perché sto andando ot...
:beer: Come vi comprendo ... (lo sapete, vero, che sono tecnico di radiologia?)
Vittorio

Whoopee! Man, that may have been a small one for Neil, but that's a long one for me.
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #43 il: Mar 02/06/2015, 19:09 »
Certo Vittorio e che giochi coi magneti tutto il giorno :D
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #44 il: Mar 02/06/2015, 19:20 »
@ Orione
vedi questa è  la mentalità  che poi ingenera insabbiamento o omertà.
Se dalla mentalità  punitiva si passasse a quella comprensiva del perché  anche chi ha materialmente errato sarebbe compartecipe del percorso investigativo e risolutivo.
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene
 

Offline Vittorio

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #45 il: Mar 02/06/2015, 19:38 »
Certo Vittorio e che giochi coi magneti tutto il giorno :D
E non solo con i magneti: con la TAC, i tubi radiogeni, la sala operatoria ... Ma appunto stiamo andando OT
Vittorio

Whoopee! Man, that may have been a small one for Neil, but that's a long one for me.
 

Re:Proton: altro fallimento
« Risposta #46 il: Mar 02/06/2015, 21:00 »
Certo Vittorio e che giochi coi magneti tutto il giorno :D
E non solo con i magneti: con la TAC, i tubi radiogeni, la sala operatoria ... Ma appunto stiamo andando OT
era una facezia per salutarti
fine OT
"Please, dear God, don't let me fuck up." A. Shepard

ISAA member
BIS member

Stratogene