Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

PROPULSIONE FOTONICA

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #20 il: Mer 02/03/2016, 16:22 »
Ma il 30% della velocità della luce in 10 min, non siamo nell'ordine dei 16000 g?! Sbaglio qualcosa?
No, non sbagli...  :crazy:

Gente con gli occhi più grandi della pancia! neanche in kerbal si vedono questi numeri

In aeronautica già da tempo sono limitati dal carico di G che può reggere il pilota, in formula1 ci fanno adesso i conti, mentre in California hanno già sviluppato piloti in diamante e ce lo tengono nascosto (ammesso e non concesso che un diamante resti tale a 16k G).

Ecco la spiegazione: in California è periodo di raccolto (e non mi riferisco all'uva) :D

Non esageriamo, un diamante neanche se ne accorge. Ho fatto un paio di conti ed è inferiore all'accelerazione di un proiettile quindi basta un pilota d' acciaio :D
 

Offline sinucep

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #21 il: Mer 02/03/2016, 23:40 »
Giusto per fare l'avvocato del :rage: diavolo:
non ho fatto conti però si può immaginare che quella potenza laser serva quando la sonda si trova a grandi distanze per contrastare l'assorbimento dei fotoni che avviene lungo il tragitto. Finché la sonda è vicina alla terra, per non incenerire lo specchio, si può pensare di usare altri tipi di propulsione per allontanarsi, di diminuire la potenza dei laser o usarne un numero minore visto che si tratterà di schiere di cannoni disseminati in punti strategici del globo.

Non so se è fattibile in questo caso diluire il laser su una superficie maggiore finché la sonda è troppo vicina, in ogni caso si potrebbe puntare diversi laser in punti diversi dello specchio.

Se la sonda impiega 20 anni per arrivare al suo obiettivo si può anche pensare di sviluppare il "laser grosso" dopo il lancio in modo che sia pronto quando ci sarà bisogno di più potenza/collimazione.
« Ultima modifica: Mer 02/03/2016, 23:43 da sinucep »
Empty space is scale-invariant.
 

Offline IK1ODO

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #22 il: Gio 03/03/2016, 09:18 »
sinucep, basterebbe sfuocare il fascio. Ma sfuocare mica tanto, una vela di 100 m di diametro a 1000 km sottende 20" d'arco. Il problema è comunque e sempre mettere a fuoco, non sfuocare.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #23 il: Gio 03/03/2016, 10:05 »
Ma davvero pensate che con un raggio laser il problema possa essere la "spinta" eccessiva?!  :-o
« Ultima modifica: Gio 03/03/2016, 10:13 da orione3000 »
 

Offline Buzz

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #24 il: Gio 03/03/2016, 10:09 »
Ma davvero pensate che il problema possa essere la "spinta" eccessiva?!  :-o
Stavo pensando la stessa cosa  :stuck_out_tongue_winking_eye:
Par l’espace, l’univers me comprend et m’engloutit comme un point; par la pensée, je le comprends. (Blaise Pascal).
An age is called Dark not because the light fails to shine, but because people refuse to see it. (James Michener)
 

Offline sinucep

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #25 il: Gio 03/03/2016, 11:57 »
Ma davvero pensate che con un raggio laser il problema possa essere la "spinta" eccessiva?!  :-o

No, ho scritto questo in risposta a chi diceva che si sarebbero inceneriti gli specchi e che forse non sarebbe stato possibile oggigiorno costruire un laser così potente. Poi l'ho scritto che facevo l'avvocato del diavolo!
« Ultima modifica: Gio 03/03/2016, 11:59 da sinucep »
Empty space is scale-invariant.
 

Offline IK1ODO

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #26 il: Gio 03/03/2016, 14:21 »
E comunque se fai un laser da millemila milioni di terawatt ( =1 UW, un Urcawatt) conviene fare la potenza variabile :grin:
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #27 il: Gio 03/03/2016, 17:43 »
E comunque se fai un laser da millemila milioni di terawatt ( =1 UW, un Urcawatt) conviene fare la potenza variabile :grin:

Il passo successivo comunque è una Death Star da battaglia  :star_struck:
 

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #28 il: Mar 12/04/2016, 19:22 »
Stephen Hakwing ed alcuni altri scienziati stanno annunciando in questi minuti il progetto " Breakthrough Starshot", con cui vogliono costruire una micronavetta di pochi grammi da inviare verso Alpha Centauri fra una quindicina di anni, alla velocità di 60.000 km al secondo (quindi con un viaggio di ca. 20 anni).

 :surprise: :surprise: :surprise: :surprise:
I sognatori non sapevano che la cosa fosse impossibile, per cui la fecero.
 

Offline IK1ODO

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #29 il: Mar 12/04/2016, 20:39 »
Già. Aspetto che esca qualche documento serio prima di commentare la sparata stellare (starshot)
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 

Offline sinucep

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #30 il: Mar 12/04/2016, 21:37 »
Una bella fetta di fantascienza cesserebbe di essere tale
Empty space is scale-invariant.
 

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #31 il: Dom 17/04/2016, 22:39 »
Stephen Hakwing ed alcuni altri scienziati stanno annunciando in questi minuti il progetto " Breakthrough Starshot", con cui vogliono costruire una micronavetta di pochi grammi da inviare verso Alpha Centauri fra una quindicina di anni, alla velocità di 60.000 km al secondo (quindi con un viaggio di ca. 20 anni).

 :surprise: :surprise: :surprise: :surprise:

È quello che ho sempre immaginato per l'esplorazione spaziale oltre il sistema solare. Il modo più logico e conveniente di raggiungere alte velocità è quello di ridurre la massa...  ;)
 

Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #32 il: Dom 17/04/2016, 22:45 »
Però non é una sola, sono diecine contemporaneamente
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)
 

Offline Andrew

  • *
  • 503
Re:PROPULSIONE FOTONICA
« Risposta #33 il: Gio 07/07/2016, 19:11 »
Questo tipo di propulsione (uguale uguale!) era già stato ipotizzato nel romanzo "La Strada delle Stelle" di Niven e Pournelle. Parliamo del 1973 o giù di lì...