Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

PSLV-C39 - IRNSS-1H

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline korolev

  • *
  • 249
  • Vicino alle caverne, lontano dalle stelle....
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #50 il: Mar 31/10/2017, 09:58 »
Potrebbe essere che il satellite fosse in una zona particolare, tipo da SAA, South Atlantic Anomaly?

Offline dilo

  • *
  • 51
    • https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1178710115845&set=a.1368635543862.2046622.1470908698&type=3&notif_t=like&notif_id=1500485891937990
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #51 il: Gio 02/11/2017, 06:48 »
Così come era misteriosamente apparsa, dopo 36 ore l'anomalia è rientrata e questo mi fa pensare a una misura errata dell'orbita:
https://aliveuniverse.today/rubriche/mission-log/3135-irnss-1h-orbit

Offline IK1ODO

  • *
  • 6.253
  • S = -k log (W)
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #52 il: Gio 02/11/2017, 07:33 »
Sì, volevo scrivertelo ieri, forse era un glitch nei dati. Non c'è più il NORAD di una volta :)
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein

Offline CristiaPi

  • *
  • 122
  • Quello delle simulazioni
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #53 il: Sab 25/11/2017, 15:59 »
Incuriosito dallo strano andamento della quota del perigeo e dai valori molto discordanti sulla data di rientro, ho voluto fare una simulazione uguale a quella che faccio per la Tiangong-1. I dettagli della simulazione sono gli stessi che ho già spiegato nell’altro thread: https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=26839.0

Il modello dell’oggetto orbitante è soltanto abbozzato, per cui tutti i grafici e i discorsi che faccio sono solo indicativi.

Anticipo subito che difficilmente il rientro potrà avvenire prima della prossima estate, ma bisogna anche aggiungere che la previsione è piuttosto difficile sia per l’elevata eccentricità dell’orbita che per il perigeo molto basso e variabile:

Si nota come il satellite si “tuffi” negli strati bassi dell’atmosfera in modo molto variabile; l’elevatissima velocità al perigeo (quasi 9 km/s), creando parecchia resistenza all’aria, fa sì che l’incertezza aumenti in modo significativo per l’orbita successiva. Questo fatto introduce il prossimo grafico dal quale emerge un’elevata variabilità della data di rientro:

Il grafico mostra la distribuzione delle date di rientro in funzione dell’epoca del TLE (mostrata come anno e giorno dell'anno).
Si nota l’estrema variabilità della previsione per i due TLE vicini al giorno 327: il primo TLE fa prevedere un rientro per fine 2018, mentre quello immediatamente successivo anticipa la data di 3 mesi.

Un’altra grande incognita è, come sempre, l’attività solare. Per avere un’idea di quanto possa influire, ho preso un TLE a caso e ho calcolato la data prevista del rientro: 02/10/2018 16:02.
Poi ho simulato un’elevata attività solare ponendo l’indice F10.7 uguale a 220 (valore molto elevato rispetto a circa 72 di questi giorni, ma pur sempre possibile); per lo stesso TLE, la data è stata anticipata a 06/06/2018 22:43.

Per concludere, posto un grafico che mostra la possibile evoluzione del raggio vettore e della velocità orbitale (valori minimi, medi e massimi):

Si nota il tratto verticale della velocità dovuto al brusco rallentamento causato dall’attrito con l’aria.

Brucerà, non brucerà? Mah! Secondo me non brucerà e se dovesse davvero arrivare integro a terra, in proporzione, un proiettile d’artiglieria sembrerebbe una piuma!  :happy:

Offline IK1ODO

  • *
  • 6.253
  • S = -k log (W)
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #54 il: Sab 25/11/2017, 16:08 »
Beh, un aumento improvviso dell'attività solare a lunga durata nei prossimi mesi è alquanto improbabile, anche se non impossibile.

Edit: ftp://ftp.swpc.noaa.gov/pub/weekly/Predict.txt

:Predicted_Sunspot_Numbers_and_Radio_Flux: Predict.txt
:Created: 2017 Nov 06 0400 UTC
# Prepared by the U.S. Dept. of Commerce, NOAA, Space Weather Prediction Center (SWPC).
# Please send comments and suggestions to swpc.webmaster@noaa.gov
#
# Sunspot Number: S.I.D.C. Brussels International Sunspot Number.
# 10.7cm Radio Flux value: Penticton, B.C. Canada.
# Predicted values are based on the consensus of the Solar Cycle 24 Prediction Panel.
#
# See the README3 file for further information.
#
# Missing or not applicable data:  -1
#
#         Predicted Sunspot Number And Radio Flux Values
#                     With Expected Ranges
#
#         -----Sunspot Number------  ----10.7 cm Radio Flux----
# YR MO   PREDICTED    HIGH    LOW   PREDICTED    HIGH    LOW
#--------------------------------------------------------------
2017 05        14.7    15.7    13.7       77.9    78.9    76.9
2017 06        15.4    17.4    13.4       77.9    78.9    76.9
2017 07        15.8    18.8    12.8       77.9    79.9    75.9
2017 08        16.0    21.0    11.0       77.7    80.7    74.7
2017 09        16.3    21.3    11.3       77.6    81.6    73.6
2017 10        16.4    22.4    10.4       77.2    81.2    73.2
2017 11        16.3    23.3     9.3       76.8    81.8    71.8
2017 12        16.6    23.6     9.6       76.6    82.6    70.6
2018 01        16.7    24.7     8.7       76.2    83.2    69.2
2018 02        16.5    25.5     7.5       75.5    83.5    67.5
2018 03        15.6    24.6     6.6       74.3    82.3    66.3
2018 04        15.1    25.1     5.1       73.0    82.0    64.0
2018 05        14.8    24.8     4.8       72.3    81.3    63.3
2018 06        13.7    23.7     3.7       71.3    80.3    62.3
2018 07        12.9    22.9     2.9       70.6    79.6    61.6
2018 08        12.2    22.2     2.2       69.9    78.9    60.9
2018 09        11.5    21.5     1.5       69.2    78.2    60.2
2018 10        10.8    20.8     0.8       68.6    77.6    60.0
2018 11        10.1    20.1     0.1       68.0    77.0    60.0
2018 12         9.5    19.5     0.0       67.4    76.4    60.0
2019 01         8.9    18.9     0.0       66.9    75.9    60.0
2019 02         8.3    18.3     0.0       66.3    75.3    60.0
2019 03         7.8    17.8     0.0       65.9    74.9    60.0
2019 04         7.3    17.3     0.0       65.4    74.4    60.0
2019 05         6.8    16.8     0.0       65.0    74.0    60.0
2019 06         6.4    16.4     0.0       64.5    73.5    60.0
2019 07         5.9    15.9     0.0       64.1    73.1    60.0
2019 08         5.5    15.5     0.0       63.8    72.8    60.0
2019 09         5.1    15.1     0.0       63.4    72.4    60.0
2019 10         4.8    14.8     0.0       63.1    72.1    60.0
2019 11         4.4    14.4     0.0       62.8    71.8    60.0
2019 12         4.1    14.1     0.0       62.5    71.5    60.0
« Ultima modifica: Sab 25/11/2017, 16:10 da IK1ODO »
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein

Offline CristiaPi

  • *
  • 122
  • Quello delle simulazioni
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #55 il: Mer 06/12/2017, 12:36 »
Qualcuno può confermare che l'oggetto in orbita è quello che si vede nello schema chiamato "schema che mostra la collocazione del satellite e del quarto stadio (PS4 L2.5) all’interno del fairing. Credit: ISRO" al seguente link
https://www.astronautinews.it/2017/09/17/isro-individuata-la-causa-del-fallimento-del-lancio-di-irnss-1h/
?
Che poi sarebbe la parte bianca visibile nella seconda immagine di questo link:
http://spaceflight101.com/pslv-c39/pslv-launch-failure-irnss-h/
in cui si dice che il diametro del fairing sarebbe di 3,2 m.
Conoscete un altro link con le dimensioni esterne dell'oggetto in orbita?

Online robmastri

  • Lunatico
  • *
  • 2.600
    • @@RobertoMastri
    • SpaceStuff
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #56 il: Mer 06/12/2017, 16:12 »
Si, ti confermo che non solo il satellite, ma anche il quarto stadio era completamente contenuto all'interno del fairing, il cui diametro mi sembra attendibile, visto che ISRO dichiara in 2,8 metri il diametro degli altri stadi del lanciatore.

Qui si aggiunge che la lunghezza del fairing è 8,3 m: http://spaceflight101.com/spacerockets/pslv/
  Socio I.S.A.A.

Offline CristiaPi

  • *
  • 122
  • Quello delle simulazioni
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #57 il: Mer 06/12/2017, 16:32 »
Ok, grazie per le conferme e per il link.

Scusami se non l'ho chiesto prima, ma ti risulta che la massa possa essere 2400 kg, come detto qui: https://en.wikipedia.org/wiki/IRNSS-1H dove si dice "The whole thing (weighing 2.4 tonnes)"? Facendo la somma delle masse che trovo nel tuo link, non riesco ad ottenere 2400 kg.

EDIT
In pratica, per la massa dovrei sommare l'IRNSS-1H (1425 kg), il 4° stadio a vuoto (920 kg), il fairing che non si è aperto (1150 kg), ottenendo 3495 kg; può essere? Se fosse solo il satellite e il 4° stadio, otterrei 2345 kg, massa simile ai 2400 kg nell'altro link.
« Ultima modifica: Mer 06/12/2017, 16:56 da CristiaPi »

Online robmastri

  • Lunatico
  • *
  • 2.600
    • @@RobertoMastri
    • SpaceStuff
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #58 il: Gio 07/12/2017, 18:42 »
Qui trovi il "peso a secco" dell'IRNSS-1H, che risulta essere di 958 kg.

https://www.isro.gov.in/pslv-c39-irnss-1h-mission/pslv-c39-irnss-1h-brochure

Bisogna considerare questo valore, infatti ISRO ha dichiarato di aver svuotato i serbatoi del satellite.
La somma diventa così 2.668 kg.
  Socio I.S.A.A.

Offline CristiaPi

  • *
  • 122
  • Quello delle simulazioni
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #59 il: Lun 18/12/2017, 23:42 »
Affinando la simulazione, ottengo questo risultato:

che posticipa il rientro al 2019.
Ho anche iniziato ad aggiungere un intervallo di confidenza per la data del rientro (basato semplicemente sulla media e sulla varianza delle date ottenute). Siccome il livello di confidenza è molto alto, l’intervallo è molto ampio (più di 1 anno), ma l’ho fatto anche per poter dire con sufficiente sicurezza che difficilmente il rientro avverrà nel 2018 (sempre che il Sole non si dia troppo da fare).

Una data molto simile a quella di giugno 2019 la ottengo prendendo in considerazione il tasso di decadimento del semiasse maggiore (l’elemento orbitale più affidabile per questo oggetto).
Dal seguente grafico:


si nota una perdita pari a 5,8656 km/giorno con un elevatissimo coefficiente di correlazione (quindi quel valore è una stima pressoché perfetta dell’attuale tasso di decadimento). Ovviamente, quel valore tenderà ad aumentare (in valore assoluto), ma per molti mesi del 2018 non varierà in modo molto significativo (per il nostro scopo).
Se utilizzo quel valore per stimare una data in cui il Sma sarà circa uguale al perigeo (pari a circa 163 km), ottengo: (3250 – 163) / 5,8656 = 526 giorni + 18/12/2017 = 28/5/2019; poi, per il rientro sarà questione di giorni.

I due risultati sono praticamente uguali ed ottenuti in modi completamente diversi e quasi indipendenti (a parte i TLE come sorgente comune).

Offline dilo

  • *
  • 51
    • https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1178710115845&set=a.1368635543862.2046622.1470908698&type=3&notif_t=like&notif_id=1500485891937990
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #60 il: Sab 23/12/2017, 14:26 »
Ottimo, Cristian.
Anch'io ho fatto una stima approssimativa e "nasometrica" basata sul decadimento dell'apogeo che, nell'ultimo mese, è stabile su 7,8 km/giorno: il rientro dovrebbe avvenire nella seconda metà del 2019, in buon accordo con il tuo modello sicuramente più affidabile. Invece, secondo l'ultima proiezione fatta dal sito SatFlare (http://www.satflare.com/track.asp?q=42928#TOP), si parla degli ultimi giorni del 2018.
 Quello che invece vorrei mettere in evidenza è lo stranissimo innalzamento del perigeo che, nell'ultimo mese si è alzato in media di circa 75 m/giorno (saliti oltre 250 m/giorno negli ultimi 10 giorni). Evidentemente, in prossimità dell'apogeo, c'è una debole spinta ma non riesco a capire di che tipo..  :surprise:. suggerimenti?
PS: per gli andamenti aggiornati, si veda come al solito il Log su AliveUniverse:
https://aliveuniverse.today/rubriche/mission-log/3135-irnss-1h-orbit
« Ultima modifica: Sab 23/12/2017, 14:40 da dilo »

Offline IK1ODO

  • *
  • 6.253
  • S = -k log (W)
    • https://www.facebook.com/marco.bruno.927980
    • https://plus.google.com/113260597352108277456/posts
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #61 il: Sab 23/12/2017, 15:01 »
Marco, spinta aerodinamica? Rimbalza sull'atmosfera, ha portanza? E' l'unica cosa che mi viene in mente :)
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein

Offline CristiaPi

  • *
  • 122
  • Quello delle simulazioni
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #62 il: Sab 23/12/2017, 16:47 »
Ciao Marco,
Anch'io ho fatto una stima approssimativa e "nasometrica" basata sul decadimento dell'apogeo che, nell'ultimo mese, è stabile su 7,8 km/giorno: il rientro dovrebbe avvenire nella seconda metà del 2019, in buon accordo con il tuo modello sicuramente più affidabile.
Otteniamo valori un po' diversi; per l'apogeo ottengo 9,25 km/g.
Comunque considera che i TLE per questo oggetto sono piuttosto inaccurati (forse per la particolare orbita o per lo scarso interesse attuale), anche se i più recenti iniziano a migliorare. L'unico elemento attualmente affidabile è il semiasse maggiore.

Invece, secondo l'ultima proiezione fatta dal sito SatFlare (http://www.satflare.com/track.asp?q=42928#TOP), si parla degli ultimi giorni del 2018.
Permettimi una considerazione filosofica: come fai a fidarti di qualcuno che pubblica una previsione di rientro ad 1 anno con +/-84 ore di "tolleranza"? Per la Tiangong-1 sta facendo la stessa cosa da mesi, spostando la data di rientro di svariati mesi ad ogni nuovo aggiornamento, sempre con +/-84 ore d'incertezza, mah! :surprise:

Quello che invece vorrei mettere in evidenza è lo stranissimo innalzamento del perigeo che, nell'ultimo mese si è alzato in media di circa 75 m/giorno (saliti oltre 250 m/giorno negli ultimi 10 giorni). Evidentemente, in prossimità dell'apogeo, c'è una debole spinta ma non riesco a capire di che tipo..  :surprise:. suggerimenti?
PS: per gli andamenti aggiornati, si veda come al solito il Log su AliveUniverse:
https://aliveuniverse.today/rubriche/mission-log/3135-irnss-1h-orbit
Potrebbe solo significare che all'apogeo accendono i motori nel senso della velocità; mi pare strano.
Io ottengo, invece, una perdita di quota:


Questo è, invece, dall'inizio della pubblicazione dei TLE (dovremmo ignorare i TLE più sballati):


Si nota un andamento sinusoidale della quota del perigeo. Entro il prossimo gennaio, potremo verificare se è confermato.

Scusami se mi permetto di darti un consiglio, ma secondo me dovresti fare il grande passo di iniziare ad utilizzare l'SGP4 come previsto per l'utilizzo dei TLE, altrimenti hai sempre il dubbio sui valori che ottieni.

Offline dilo

  • *
  • 51
    • https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1178710115845&set=a.1368635543862.2046622.1470908698&type=3&notif_t=like&notif_id=1500485891937990
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #63 il: Sab 23/12/2017, 22:01 »
Otteniamo valori un po' diversi; per l'apogeo ottengo 9,25 km/g.
E' dovuto al fatto che il calcolo l'ho effettuato sull'ultimo mese... da inizio missione, anch'io ottengo 9.26 km/giorno.

Permettimi una considerazione filosofica: come fai a fidarti di qualcuno che pubblica una previsione di rientro ad 1 anno con +/-84 ore di "tolleranza"? Per la Tiangong-1 sta facendo la stessa cosa da mesi, spostando la data di rientro di svariati mesi ad ogni nuovo aggiornamento, sempre con +/-84 ore d'incertezza, mah! :surprise:
Si, l'ho notato... credo che 84 ore sia il valore massimo di incertezza che riescono a gestire con il loro software (?) quindi non lo guardo nemmeno, l'incertezza reale è sicuramente maggiore date le oscillazioni.

secondo me dovresti fare il grande passo di iniziare ad utilizzare l'SGP4 come previsto per l'utilizzo dei TLE, altrimenti hai sempre il dubbio sui valori che ottieni.
Forse hai ragione, però ci vorrebbe un tutorial perchè ho difficoltà persino a installarlo!

Offline CristiaPi

  • *
  • 122
  • Quello delle simulazioni
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #64 il: Sab 23/12/2017, 23:59 »
Mi capita spesso di vedere semplici programmini scritti in Python che fanno uso di librerie d'astronomia. Sono in grado di eseguire praticamente tutti i calcoli che normalmente si devono fare per affrontare argomenti come il nostro.
Comunque, il minimo indispensabile lo fa anche quel file excel che t'avevo indicato tempo fa.
Basta avere tempo e buona volontà.  :happy:

Offline CristiaPi

  • *
  • 122
  • Quello delle simulazioni
Re:PSLV-C39 - IRNSS-1H
« Risposta #65 il: Lun 22/01/2018, 12:35 »
Quello che invece vorrei mettere in evidenza è lo stranissimo innalzamento del perigeo che, nell'ultimo mese si è alzato in media di circa 75 m/giorno (saliti oltre 250 m/giorno negli ultimi 10 giorni). Evidentemente, in prossimità dell'apogeo, c'è una debole spinta ma non riesco a capire di che tipo..  :surprise:. suggerimenti?
Potrebbe dipendere dal fatto che utilizzi direttamente gli elementi riportati nei TLE senza "decodificarli" tramite l'SGP4.
Ciò parrebbe confermato se si confrontano gli elementi presenti nel TLE con quelli osculatori che ottengo (come previsto) tramite l’SGP4.
Se, per esempio, calcolo il semiasse maggiore direttamente dal moto medio presente nel TLE e lo confronto con il semiasse maggiore calcolato correttamente tramite SGP4, l’errore arriva a 4,3 km (la media dell’errore è 3,1 km).
Le cose peggiorano se il calcolo riguarda la posizione del satellite; in tal caso, l’errore supera i 7 km (l’errore medio è 5,1 km).

Ciò detto, è evidente che tali errori distribuiti casualmente falsano completamente la tendenza a crescere o a diminuire di una quota che varia di qualche chilometro in 1 mese, perché l’errore medio di 5 km è quasi il doppio della variazione della quota del perigeo.