Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Falcon 9 Block 5 - Megathread

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #80 il: Dom 20/05/2018, 11:59 »
Troppo pigri per leggere, in due diversi post, il lungo intervento di Musk sul Block 5?   :zzz:

Niente paura, ora ve lo riassume e ve lo spiega l'ottimo articolo di AstronautiNEWS!   :ok_hand:  Basta un click!

https://www.astronautinews.it/2018/05/20/falcon-9-block-5-tutte-le-novita-della-punta-di-diamante-di-spacex/

Non c'è più scampo:  :rtfm: :rtfm: :rtfm:
  Socio I.S.A.A.
 
Questo messaggio ha ricevuto 2 ringraziamenti.

Offline astronautinews

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #81 il: Dom 20/05/2018, 12:00 »
Falcon 9 Block 5 – Tutte le novità della punta di diamante di SpaceX

Poche ore prima del lancio della missione Bangabandhu-1 Elon Musk in persona ha partecipato ad una teleconferenza con vari giornalisti, durante la quale il patron di SpaceX ha parlato a lungo e con ricchezza di...
Articolo completo: Falcon 9 Block 5 – Tutte le novità della punta di diamante di SpaceX
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #82 il: Dom 20/05/2018, 14:51 »
- Recuperare *tutti* gli elementi del razzo potrebbe portare, in futuro, ad una diminuzione del costo pari a 1/10 dell'attuale, cioe' nell'ordine di 6 milioni di dollari a lancio.
Marco, scritta così sembra che il risparmio per ogni lancio sia 6 milioni di dollari, mentre giovedì sera ad AstronautiCAST hai detto che ogni lancio avrà un costo di 6 milioni di dollari. Quale delle due interpretazioni è quella giusta?
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #83 il: Dom 20/05/2018, 14:56 »
Hai ragione, la frase potrebbe essere scritta meglio, e la vado a correggere.
Per rispondere alla tua domanda, ogni lancio potrebbe costare 6 milioni di dollari. Il costo diminuisce di un ordine di grandezza.
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA
 
Questo messaggio ha ricevuto 1 ringraziamenti.

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #84 il: Dom 20/05/2018, 16:13 »
per me la vera rivoluzione per spacex sarà quello di diventare un vero e proprio servizio taxi per lo spazio

...

la rapidità di accesso allo spazio sarà la chiave per creare un nuovo settore commerciale, probabilmente anche verso la luna e oltre.

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Giustissima osservazione. Infatti sembra esattamente l'obbiettivo di SpaceX.
Mentre continuano a cercare di abbassare i costi dei voli, mirano ad abbreviare i tempi non solo di carico e lancio, ma anche di recupero.
Da quanto riportato da Marco Zambi, al momento siamo a circa 6M$(costi vari) +12M$(2°stadio) +6M$(fairing) +400k$ di rifornimenti per volo dichiarati. L'ammortamento del costo di costruzione e delle revisioni periodiche ogni dieci lanci rimane un segreto industriale di SpaceX.
Potremmo azzardare un costo inferiore ai 30M$ per lancio in LEO, ma potrebbero essere stati citati da SpaceX solo costi atti a giustificare i prezzi di listino dei prossimi anni.
I reali costi per SpaceX restano un mistero.

Quando toccheranno un minimo, probabilmente comincerà il lancio della costellazione Starlink. Attendiamo novità sullo sviluppo dei satelliti.
« Ultima modifica: Dom 20/05/2018, 17:10 da Peter Pan »
SpaceX is a game changer !
Cold Fusion is real!
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #85 il: Dom 20/05/2018, 18:47 »
E peraltro significa che i propellenti costano circa 1,1 $/Kg
insomma, la meta' della benzina alla pompa....  :rage:
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #86 il: Dom 20/05/2018, 20:44 »

IMHO c'é un altro ritorno economico della riusabilità, che non é immediatamente visibile.

Il poter recuperare il 1° stadio di un razzo dà la possibilità inedita (Space Shuttle a parte, che non colloco tra i razzi) di smontarlo per studi, analisi, controlli. Con questo feedback il vettore, come abbiamo visto, viene migliorato, e vengono utilizzati particolari più curati.

Grazie Livio,
fornisci un inedito spunto originale e intelligente, che in effetti dà conto del modo in cui SpaceX ha imparato a migliorarsi, implementando migliorie tecnologiche "experience based", che solo il riutilizzo dei componenti permette.
Le varie iterazioni del Falcon 9 (vedi ad esempio i miglioramenti delle grid fins), sono una concreta testimonianza dell'utilità di poter disporre del primo stadio per analisi e studi, una volta rientrato a terra.
 
Questo messaggio ha ricevuto 1 ringraziamenti.

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #87 il: Lun 21/05/2018, 01:00 »

IMHO c'é un altro ritorno economico della riusabilità, che non é immediatamente visibile.

...
Concordo, ma confesso che mi è sembrato evidente sin dall'inizio.
SpaceX is a game changer !
Cold Fusion is real!
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #88 il: Lun 21/05/2018, 19:03 »
A quanto pare il Safety Panel della NASA avebbe dato il proprio assenso alla tecnica "Fuel and Go" con l'equipaggio già a bordo:

http://spacenews.com/safety-panel-considers-spacex-load-and-go-fueling-approach-viable/
 
Questo messaggio ha ricevuto 2 ringraziamenti.

Offline Maxi

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #89 il: Lun 21/05/2018, 19:37 »
Da un punto di vista di sicurezza sono convinto che sia meglio essere già a bordo del razzo, con la possibilità di fuga della capsula in ogni momento, prima dell'inizio del carico dei propellenti. Questo senza considerare che, per la sicurezza delle squadre di appoggio sulla rampa, iniziare il rifornimento quando queste siano già al sicuro è un deciso passo avanti.
Le critiche a SpaceX derivano dall'incidente del 2016 ma da allora la compagnia di Musk ha fatto decisi passi avanti nella mitigazione di quel rischio e la catena di lanci (e di static fire) senza problemi lo dimostra ampiamente.
Infine direi che difendere la posizione 'prima si imbarca i propellenti e poi si fa salire a bordo l'equipaggio' con la frase che 'si è fatto così per 50 anni' non mi pare una convinzione che si fonda su solide basi, con tutto il rispetto per Thomas Stanford.
Come giustamente ha fatto notare Musk, anche i passeggeri non aspettano più che l'aereo sia rifornito prima di salire a bordo. Le tecnologie evolvono e direi che SpaceX ha dimostrato che si può modificare un paradigma superato, anche in campo spaziale... Quanti erano, anche su questo Forum composto da persone competenti ed esperte in materia, che non credevano che il rientro e l'atterraggio integro di un primo stadio orbitale fosse possibile...
Collabora con : www.aliveuniverse.today
Socio del Gruppo Astrofili Viareggio- www.astrogav.eu
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #90 il: Lun 21/05/2018, 20:04 »
Sicuramente l'unico modo di dimostrare a NASA la sicurezza del caricare i propellenti con l'equipaggio a bordo è stato un'attenta riformulazione delle relative procedure. NASA deve essere stata anche convinta della bontà ed efficacia delle misure messe in campo dopo l'incidente del 2016, che per ovvie ragioni ha richiesto una revisione di quanto fatto fino a quel momento.
Poi certo, parliamo di ambito spaziale, dove i materiali sono spinti al limite dalle condizioni di utilizzo, anche a terra, e penso siamo tutti convinti che non esista alcuna attività in questo campo che sia a rischio zero.
Tuttavia un solo incidente con equipaggio, oltre ad essere una tragedia umana, metterebbe a rischio tutto il settore e quindi sono certo che SpaceX abbia anche questo fattore come motivazione a fare le cose perbene.

Infine, rispetto a come la nostra community reagisce alle dichiarazioni di Musk, ovviamente ci sono sfumature diverse.
Sai bene anche tu @Maxi, che segui queste cose da anni come noi, che naturalmente alla fine contano i fatti più che le nostre dichiarazioni di "esperti" ;).
Le nostre, alla fine, sono solo chiacchere, anche se cerchiamo di sviscerare i fatti come meglio possiamo. A volte ci azzecchiamo, grazie all'esperienza anche professionale che si è maturata, altre volte eccediamo nello scetticismo (ma anche nel suo opposto).
Personalmente spero che ci sbagliamo di grosso quando dubitiamo di alcune delle sue sparate  :stuck_out_tongue_winking_eye:, ep enso che nessuno qui, a parte criticare i suoi metodi da smargiassone, non gli riconosca di aver dato uno scossone tecnologico al settore che non si vedeva da decenni, e che fino ad ora ha davvero fatto grandi cose.

In SpaceX lavorano ingegneri eccezionali ma soprattutto persone che hanno un entusiasmo, un orgoglio, una voglia di scrivere un capitolo nuovo della storia dell'astronautica che probabilmente dà una spinta in più che anni fa era inimmaginabile. Speriamo, per il bene di tutto il settore, che abbia un gran successo e che questo suo scommettere tutto su un megarazzo come il BFR non sia il passo più lungo della gamba.
Marco Zambianchi
ForumAstronautico Founder
Presidente Associazione ISAA
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #91 il: Lun 21/05/2018, 23:41 »
Io m'ero sempre immaginato un motore a razzo, la turbopompa in particolare, come una cosa che DEVE funzionare una volta sola e basta..

Questa convinzione è stata intaccata dal concetto di static-fire..

Ora SpaceX accende e spegne motori come fossero luminarie natalizie...
in effetti sì, suona "strano", ma come tutte le componenti meccaniche esistono dei parametri di progetto funzionali ai cicli di stress meccanico e termico a cui devono resistere.
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #92 il: Mar 22/05/2018, 08:19 »
Le critiche a SpaceX derivano dall'incidente del 2016 ma da allora la compagnia di Musk ha fatto decisi passi avanti nella mitigazione di quel rischio e la catena di lanci (e di static fire) senza problemi lo dimostra ampiamente.

Assolutamente corretto ma ammetterai che, se c'è stato un incidente, c'erano delle cose/procedure che presentavano dei problemi e andavano corrette. Quindi le obiezioni di NASA non erano così campate in aria.
Ovviamente certe affermazioni di giustificazione poi, come dici tu, non hanno molto senso....


Infine direi che difendere la posizione 'prima si imbarca i propellenti e poi si fa salire a bordo l'equipaggio' con la frase che 'si è fatto così per 50 anni' non mi pare una convinzione che si fonda su solide basi, con tutto il rispetto per Thomas Stanford.

Come giustamente ha fatto notare Musk, anche i passeggeri non aspettano più che l'aereo sia rifornito prima di salire a bordo. Le tecnologie evolvono e direi che SpaceX ha dimostrato che si può modificare un paradigma superato, anche in campo spaziale...



Quanti erano, anche su questo Forum composto da persone competenti ed esperte in materia, che non credevano che il rientro e l'atterraggio integro di un primo stadio orbitale fosse possibile...

A parte il fatto che, attualmente, quello che rientra non è uno stadio orbitale ma un primo stadio che non va in orbita, a quanto ricordo le obiezioni erano sulla sostenibilità economica e non sulla fattibilità tecnica. Obiezioni figlie dell'esperienza del programma STS.

Per quanto mi riguarda sono felicissimo di sbagliarmi in questo modo.

P.S.
Tutto ciò sempre tralasciando le sparate sui tempi di realizzazione....
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #93 il: Mar 22/05/2018, 09:18 »
Concordo, ma confesso che mi è sembrato evidente sin dall'inizio.
Vale pure per me.
 

Offline corgius

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #94 il: Gio 24/05/2018, 20:03 »
sembra che, contrariamente a quanto atteso, nel secondo stadio di questo lancio (nominalmente anch'esso block5) non fossero presenti i COPV di ultima generazione che sarebbero serviti per considerare questo lancio come il primo dei 7 richiesti da NASA per certificare il razzo al volo umano

SpaceX’s final upgrade to its Falcon 9 rocket isn’t quite final
giuseppe corleo

...The Gods Themselves...
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #95 il: Gio 24/05/2018, 21:15 »
Molto strano, perché con il volo del Block 5 hanno ripristinato la stessa timeline di caricamento propellenti che usavano ai tempi di Amos-6 (basta vedere i presskit) e che avevano cambiato proprio per evitare problemi con i COPV.   :surprise: Non possono essere gli stessi...
  Socio I.S.A.A.
 

Offline bigshot

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #96 il: Ven 25/05/2018, 04:25 »
Molto strano, perché con il volo del Block 5 hanno ripristinato la stessa timeline di caricamento propellenti che usavano ai tempi di Amos-6 (basta vedere i presskit) e che avevano cambiato proprio per evitare problemi con i COPV.   :surprise: Non possono essere gli stessi...

A quanto pare l'attuale procedura di carico dell'ossigeno liquido è stata introdotta con l'adozione dei block4 ed inserita nella cartella stampa solo nell'ultimo lancio.
Effettivamente andando a vedere i tweet e gli aggiornamenti in tempo reale su NSF l'inizio del caricamento del LOX per l secondo stadio avveniva attorno a T-20m
Se fossi gatto: miao. Se fossi cane: bau. Se fosse tardi: ciao!
:)
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #97 il: Ven 25/05/2018, 13:54 »
Scusa, non ho capito che cosa vuoi dire. Se si confrontano nei presskit le indicazioni relative al caricamento dei propellenti in Bangabadhou e nelle missioni precedenti si vedono tempi molto diversi: inizio a T-35 minuti al posto di T-70. Ma i 35 minuti erano stati introdotti anche prima del Block 5 - mi pare da quando si è iniziato ad usare il LOX superfreddo - fino ad Amos-6.
  Socio I.S.A.A.
 

Offline bigshot

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #98 il: Ven 25/05/2018, 18:55 »
devi guardare i tempi di caricamento dell'ossigeno liquido e non dell'RP1.
Per l'ossigeno liquido l'unica variazione è l'inizio  delle procedure di carico dello stage 2 dopo circa 10/15 minuti rispetto al booster mentre in origine partivano in contemporanea.

A quanto pare tutti i lanci block 4 hanno avuto questa tempistica aggiornata.
Se fossi gatto: miao. Se fossi cane: bau. Se fosse tardi: ciao!
:)
 

Re:Falcon 9 Block 5 - Megathread
« Risposta #99 il: Gio 31/05/2018, 17:55 »
Qual è il vantaggio di tenere i piloti a bordo per - quanto, 3-4 ore? - mentre si fa il pieno, invece di farlo prima?

E, andando off-topic…. perché non c'è nessun thread sul Falcon Heavy?!?