Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Considerazioni sulla space economy

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.027
  • Ringraziato: 12 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #80 il: Sab 09/06/2018, 10:34 »
Si andrà anche verso un ruolo professionale dell'astronauta ?( Nel senso imprenditore di se stesso.)

Perché ora non è così? Mi sembra che di esempi ce ne siano ora e ce ne siano praticamente da sempre...
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Offline lux

  • *
  • 492
Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #81 il: Mer 13/06/2018, 14:20 »
Perché ora non è così? Mi sembra che di esempi ce ne siano ora e ce ne siano praticamente da sempre...

Assunti da privati o che lavorano per privati ? (Non passando da NASA ESA.  Ecc..  ). Chiedo eh ... È una domanda. 
L' universo è un mondo fantastico
 

Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #82 il: Mer 13/06/2018, 17:18 »
Assunti da privati o che lavorano per privati ? (Non passando da NASA ESA.  Ecc..  ). Chiedo eh ... È una domanda. 

Ci sono già.
Certo,attualmente si tratta di ex Astronauti NASA,nessun azienda privata (se sbaglio correggetemi) ha fino ad ora indetto una propia selezione per Astronauti.
 

Offline albyz85

  • "Space isn't so far - it's only an hour's drive if your car could go straight up."
  • *
  • 16.027
  • Ringraziato: 12 volte
    • https://www.facebook.com/alberto.zampieron
Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #83 il: Mer 13/06/2018, 21:27 »
Assunti da privati o che lavorano per privati ? (Non passando da NASA ESA.  Ecc..  ). Chiedo eh ... È una domanda. 

La stra-grande maggioranza degli ex astronauti si è in qualche modo rimessa in gioco nell'industria privata, o nell'istruzione o più in generale come consulenti... non mi sembra ci sia nulla di straordinario o nuovo in questo.
Socio ISAA - Tessera n. 002


www.astronautinews.it
 

Offline lux

  • *
  • 492
Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #84 il: Ven 15/06/2018, 23:06 »
La stra-grande maggioranza degli ex astronauti si è in qualche modo rimessa in gioco nell'industria privata, o nell'istruzione o più in generale come consulenti... non mi sembra ci sia nulla di straordinario o nuovo in questo.

 Ma no ok..  non intendevo questo.. intendevo astronauti (non ex), che proprio per lavoro, sono assunti da aziende private per fare gli astronauti.
Oggi forse è difficile dato che le strutture sono pubbliche e gestite da istituzionali. Ma nell'articolo si ipotizzava un passaggio della ISS a privati. (O affittata a privati ?) Da qui mi chiedevo sulla figura professionale ( e molto meno istituzionale) dell'astronauta ...

 
L' universo è un mondo fantastico
 

Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #85 il: Sab 16/06/2018, 17:20 »
Ma no ok..  non intendevo questo.. intendevo astronauti (non ex), che proprio per lavoro, sono assunti da aziende private per fare gli astronauti.
Oggi forse è difficile dato che le strutture sono pubbliche e gestite da istituzionali. Ma nell'articolo si ipotizzava un passaggio della ISS a privati. (O affittata a privati ?) Da qui mi chiedevo sulla figura professionale ( e molto meno istituzionale) dell'astronauta ...

 

Citazione
Ci sono già.
Certo,attualmente si tratta di ex Astronauti NASA,nessun azienda privata (se sbaglio correggetemi) ha fino ad ora indetto una propia selezione per Astronauti.

Considera però che le capsule private saranno fornite alla NASA,senza mettere a disposizione un Astronauta della azienda fornitrice.
Tutti gli Astronauti che voleranno su queste capsule in fase operativa saranno quindi Astronauti NASA ( o di altre Agenzie Spaziali partner della NASA).
Un Astronauta della Boeing o della SpaceX volerà insieme ad uno della NASA solo nel volo di collaudo di questi mezzi.
Quindi in questa fase costituire un vero  "Corpo Astronauti" all'interno di queste aziende sarebbe inutile e prematuro.

 

Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #86 il: Lun 18/06/2018, 08:14 »
Ma no ok..  non intendevo questo.. intendevo astronauti (non ex), che proprio per lavoro, sono assunti da aziende private per fare gli astronauti.
Oggi forse è difficile dato che le strutture sono pubbliche e gestite da istituzionali. Ma nell'articolo si ipotizzava un passaggio della ISS a privati. (O affittata a privati ?) Da qui mi chiedevo sulla figura professionale ( e molto meno istituzionale) dell'astronauta ...
Dipende un po' da cosa intendi per "fare l'astronauta". Da quando è nata l'astronautica, anche se le ali da astronauta si guadagnano superando i fatidici 100 Km, di lavoro a terra gli astronauti ne fanno a pacchi e come ti ha detto Alberto, da molto tempo nelle compagnie private ci sono astronauti che svolgono questi lavori: sviluppo ed ergonomia dei mezzi in primis.
 

Offline lux

  • *
  • 492
Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #87 il: Lun 18/06/2018, 15:35 »
Dipende un po' da cosa intendi per "fare l'astronauta". Da quando è nata l'astronautica, anche se le ali da astronauta si guadagnano superando i fatidici 100 Km, di lavoro a terra gli astronauti ne fanno a pacchi e come ti ha detto Alberto, da molto tempo nelle compagnie private ci sono astronauti che svolgono questi lavori: sviluppo ed ergonomia dei mezzi in primis.

Si in effetti Intendevo astronauti in orbita a compiere mansioni o missioni .  Simile a come è adesso. Anche adesso l'azienda privata può chiedere aiuto a NASA e se passa la selezione avrà a disposizione tempo uomo sulla iSS. . Chiedevo quindi se ci sarà un tempo in cui la stessa cosa viene fatta, ma direttamente ... Ovviamente mica tutti i privati avranno bisogno e cmq è estremamente probabile che i costi sarebbero troppo alti per fare tutto in casa.
« Ultima modifica: Lun 18/06/2018, 19:20 da lux »
L' universo è un mondo fantastico
 

Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #88 il: Lun 18/06/2018, 16:21 »
Chiedevo quindi se ci sarà un tempo in cui la stessa cosa viene fatta, ma direttamente...

Con ogni probabilità,prima o poi,si.
 

Offline lux

  • *
  • 492
Re:Considerazioni sulla space economy
« Risposta #89 il: Mar 10/07/2018, 11:03 »
http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/notizie/2018-05-09/asi-battiston-altri-4-anni-sella-space-economy-16-miliardi-215436.shtml?uuid=AEAAqslE

......"l’ente che gestisce 500 milioni di fondi pubblici all’anno e che è il cuore di un indotto economico che nel nostro Paese vale 1,6 miliardi.

Il nostro Paese da diversi anni è uno dei leader mondiali nello spazio: è il terzo contributore dell’Agenzia spaziale europea (Esa), che coordina i progetti dei 22 Stati membri, e il sesto paese per produzione di articoli scientifici più citati nel campo delle scienze spaziali. E vanta ottime performance nella conquista dei fondi per la ricerca messi in palio dalla Ue: nel periodo 2014-2017 (dati di medio-termine della programmazione 2014-2020 del programma Horizon), l’Italia ha ottenuto un sovra-ritorno di 276 milioni di euro. Considerando che la contribuzione italiana al bilancio del piano Ue è stata di circa il 12%, il sistema spaziale italiano ha ricevuto indietro un 16%, mettendo in sostanza a segno un più 4 per cento. Ci sono «molti progetti in sviluppo e altri da lanciare» e la continuità di esercizio per l’Asi è «positiva, costruttiva e utile perché permette di proseguire lungo la strada intrapresa finora», ha spiegato Battiston subito dopo la notizia della sua conferma al vertice dell’Agenzia.

I numeri dicono che l’economia dello spazio in Italia vale, nel suo complesso, 1,6 miliardi..........."
L' universo è un mondo fantastico