Associazione ISAA
ForumAstronautico
AstronautiNEWS
AstronautiCAST
AstronautiCON
StratoSpera
ForumAstronautico.it

Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Zarya

  • *
  • 21
Si sa già l'anno, e sopratutto giorno e mese del prossimo periodo di massima vicinanza a Marte?
 

Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #1 il: Ven 06/07/2018, 18:38 »
Il 30 luglio 2018 Marte raggiungerà una grande opposizione, cioè una configurazione di distanza minima dalla Terra (circa 58 milioni di km) che si verifica ogni 15-18 anni.
 
Questo messaggio ha ricevuto 2 ringraziamenti.

Offline Zarya

  • *
  • 21
Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #2 il: Ven 06/07/2018, 18:44 »
Il 30 luglio 2018 Marte raggiungerà una grande opposizione, cioè una configurazione di distanza minima dalla Terra (circa 58 milioni di km) che si verifica ogni 15-18 anni.

Chiedo scusa, avrei dovuto specificare meglio.
Intendevo la prossima ancora, successivamente a questa imminente del 2018.
 

Offline IK1ODO

Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #3 il: Ven 06/07/2018, 18:59 »
Ogni due anni circa, Zarya. La prossima è a ottobre 2020. http://www.pianeta-marte.it/marte_in_cifre/le_prossime_opposizioni_di_marte.htm

edit: la prossima opposizione perielica, ovvero che si verifica quando Marte è nel punto più vicino al Sole (e quindi anche alla Terra) sarà il 15 Settembre 2035.
« Ultima modifica: Ven 06/07/2018, 19:01 da IK1ODO »
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 
Questo messaggio ha ricevuto 1 ringraziamenti.

Offline Zarya

  • *
  • 21
Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #4 il: Ven 06/07/2018, 19:06 »
Ogni due anni circa, Zarya. La prossima è a ottobre 2020. http://www.pianeta-marte.it/marte_in_cifre/le_prossime_opposizioni_di_marte.htm

edit: la prossima opposizione perielica, ovvero che si verifica quando Marte è nel punto più vicino al Sole (e quindi anche alla Terra) sarà il 15 Settembre 2035.

Grazie mille!
In genere quelle perieliche, come quella del 2035, quanto durano e quanti giorni occorrono per raggiungere Marte?
 

Offline IK1ODO

Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #5 il: Ven 06/07/2018, 19:24 »
Dipende da quanto vai veloce... diciamo che il periodo buono dura qualche settimana, poi tutto dipende dall'orbita che decidi di fare, e da quanto carburante puoi bruciare.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 
Questo messaggio ha ricevuto 1 ringraziamenti.

Offline Zarya

  • *
  • 21
Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #6 il: Sab 07/07/2018, 13:02 »
Dipende da quanto vai veloce... diciamo che il periodo buono dura qualche settimana, poi tutto dipende dall'orbita che decidi di fare, e da quanto carburante puoi bruciare.

Capito.
E se io volessi viaggiare verso Marte proprio in questo periodo, ogni luogo potrebbe andare bene o dovrei partire da un punto preciso?
A questo punto, se parto che ne so dagli USA, una volta in orbita dovrò fare qualche giro o potrò andare quasi "direttamente" (magari dovrò anche usare l'effetto "fionda" tra i pianeti?)?
 

Offline IK1ODO

Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #7 il: Sab 07/07/2018, 13:35 »
Non mi pare che convenga usare l'effetto fionda per andare su Marte. Dovresti prima andare in un'orbita molto alta, e poi ricadere verso Terra. Complicato, credo. E il punto di partenza può essere qualunque, più vicino possibile all'equatore per sfruttare la velocità di rotazione del pianeta, e scegliendo l'ora giusta che permetta di puntare verso Marte con un minimo di correzioni. In alternativa si sale fino all'orbita bassa (LEO), si verifica che tutto sia ok, e poi si fa un'accensione per lasciare l'orbita terrestre. Ad esempio, le missioni russe Phobos/Grunt avevano fatto così.
"Lo studio e in generale l'aspirazione alla verità e alla bellezza rappresentano un ambito in cui è permesso rimanere bambini per tutta la vita" - A. Einstein
 
Questo messaggio ha ricevuto 1 ringraziamenti.

Offline Zarya

  • *
  • 21
Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #8 il: Dom 15/07/2018, 15:02 »
Non mi pare che convenga usare l'effetto fionda per andare su Marte. Dovresti prima andare in un'orbita molto alta, e poi ricadere verso Terra. Complicato, credo. E il punto di partenza può essere qualunque, più vicino possibile all'equatore per sfruttare la velocità di rotazione del pianeta, e scegliendo l'ora giusta che permetta di puntare verso Marte con un minimo di correzioni. In alternativa si sale fino all'orbita bassa (LEO), si verifica che tutto sia ok, e poi si fa un'accensione per lasciare l'orbita terrestre. Ad esempio, le missioni russe Phobos/Grunt avevano fatto così.

Capisco.
Tempo fa ho letto un articolo riguardante il Gateway lunare, che potrebbe fungere da centro di rifornimento per una navicella diretta verso Marte.
Ma considerando sempre la posizione di massima vicinanza, avrebbe effettivamente senso utilizzare la stazione lunare?
 

Re:Quandò sarà il periodo di massima vicinanza a Marte?
« Risposta #9 il: Dom 15/07/2018, 19:37 »
Zarya se ti interessa il problema dal punto di vista quantitativo, ossia ∆v necessario per raggiungere i vari pianeti del sistema solare, c'é la bellissima tabella del sito "matematicamente", che qui ti riporto. Da qui hai un quadro abbastanza chiaro di che cosa conviene o non conviene fare. Come vedi, il maggior quantitativo di ∆v va via solo per raggiungere l'orbita terrestre. Vedi anche quanto conviene fare rifornimento in orbita terrestre rispetto all'orbita lunare. Considera pure che più carburante ti porti dietro, più carburante ti serve per raggiungere quel ∆v, per l'equazione del razzo di Ciolkovskij.





Fonte: https://www.matematicamente.it/esercizi-svolti/problem-solving-avanzato/fionda/
<ISAA n°119> | È vero, ho scalato montagne e ho camminato in luoghi remoti. Ma come avrei potuto vedervi se non da una grande altitudine o da una grande distanza? In verità, come si può essere vicini se non si conosce la lontananza? (Khalil Gibran)