[0901-NAS] Mike Griffin lascia la guida della NASA.

L’attuale amministratore NASA, Mike Griffin ha annunciato le sue dimissioni dall’incarico. Verrà sostituito temporaneamente da Chris Scolese e il successore dovrebbe essere Charles Bolden.
L’annuncio ufficiale avverrà venerdì 9 alle 9:30 (ora di Houston) presso il Building 2 South Teague Auditorium con una conferenza stampa aperta a cui parteciperà anche Mike Coats, direttore del Johnson Space Center.
L’ultimo giorno di Griffin come amministratore NASA dovrebbe essere venerdì 16 gennaio, prima del giuramento ufficiale di Barak Obama come presidente USA, che avverrà il 20 gennaio.

Charles Frank “Charlie” Bolden, Jr. (foto) è nato nel 1946 ed è un ex Marine in congedo.
Dopo aver partecipato a oltre 100 missioni di guerra (Vietnam, Laos, Cambogia) è stato pilota collaudatore presso la base del Fiume Patuxent, nel Maryland.
È entrato nel corpo degli astronauti USA con il gruppo NASA del 1980 ed ha effettuato 4 missioni Space Shuttle (STS-61-C, STS-31, STS-45 e STS-60: le ultime due come comandante).
Ha ricoperto diverse cariche all’interno dell’ente spaziale fra cui: Capo della Divisione Sicurezza al JSC, Astronauta Capo per il Test e la Verifica dei Veicoli al KSC e assistente al vice Amministratore NASA.
Nel 1994 ha lasciato la NASA per l’Accademia Navale di Annapolis e la successiva assegnazione come Comandante d’appoggio nella Operazione Desert Thunder in Kuwait, al termine della quale ha assunto diversi compiti di alto comando.
È andato in pensione dal Corpo dei Marine nell’agosto 2004.

Chissà perché ma non sono sopreso di leggere questa notizia.
Prevedo giorni difficili per il programama Constellation, avendo perso il suo più importante sponsor amministrativo (dopo quello politico ovviamente).

Il nome di Bolden è probabilmente stato “consigliato” da Griffin, sono stati colleghi per lungo tempo.
Per il Constellation francamente non ci si poteva aspettare di meglio, un astronauta come Amministratore e per di più “uomo di Griffin”… vedremo anche come saprà gestire il resto però…

La notizia non è ovviamente inaspettata, visto che anche noi di FA.it avevamo preannunciato l’abbandono dell’incarico da parte di Mike Griffin.

Sono molto contento per la “nuova entrata”! Un ex -astronauta sarà senza alcun dubbio in grado di gestire meglio il tutto, anche perchè, vista l’esperienza accumulata e il fatto di aver provato sulla propria pelle lo spazio, capirà meglio i bisogni e le necessità sia degli astronauti, sia di un nuovo programma spaziale.

Altri astronauti hanno ricoperto l’incarico di amministratore della NASA? Bolden sarebbe il primo?

Paolo Amoroso

Permettetemi la citazione storica, ma l’analogia sembra palese:

Dal comunicato stampa del 25 luglio 1943 ore 20.00

"“Sua Maestà il Re e imperatore ha accettato le dimissioni dalla carica di capo del governo, primo ministro, segretario di stato, di Sua Eccellenza il cavalier Benito Mussolini e ha nominato capo del governo, primo ministro, segretario di stato, il cavalier maresciallo d’Italia Pietro Badoglio. Nell’ora solenne che incombe sui destini della patria ognuno riprenda il suo posto di dovere, di fede e di combattimento: nessuna deviazione deve essere tollerata, nessuna recriminazione essere consentita”. In un secondo comunicato radio, il maresciallo Pietro Badoglio annuncia l’assunzione dei pieni poteri ed afferma: “La guerra continua, l’Italia duramente colpita nelle sue province invase, nelle sue città distrutte, mantiene fede alla parola data, gelosa custode delle sue millenarie tradizioni”.

In buona sostanza si cambia per non cambiare, per ora… :stuck_out_tongue_winking_eye:

L’unico che mi venga in mente e’ Richard Truly http://en.wikipedia.org/wiki/Richard_Truly

Visto che qua tutti sembravano aspettarsi le sue dimissioni, nessuno sa perche se ne va?

Quoto!
Speriamo in bene!

Non c’e’ una ragione unica:

Ma si potrebbe continuare…

Non è che tutti sanno e non te lo vogliono dire, è una notizia in un contesto che va compreso nel suo insieme. Chiedendo con cortesia magari…

E’ un peccato, ma è logico che nella nuova amministrazione ci sia qualche cambiamento, idem in NASA. Spero e anzi sono convinto che non ci saranno grossi cambiamenti nel programma della stessa agenzia, quanto un po’ di “sano” uso del manuale Cencelli…

Sinceramente da grande “tifoso” della NASA spero che per il Costellation ed il ritorno sulla luna non si arrivi a comunicati che inizino così :" Vista l’impossibilità di continuare l’impari lotta"…

In tutta onestà nemmeno io…

Per quanto non ami particolarmente l’Orion, ritengo che l’America (almeno quella spaziale) non possa permettersi un altro programma “cancellato” (dopo X30, HL 20, X 33, X 38, OSP ecc. ecc.), specie di questa portata.

Lascerebbe un ente spaziale senza alcuna “direzione” se non il LEO offerto dalla ISS, che comunque già gli americani sfruttano, e con un futuro incerto per la mancanza del successore di uno Shuttle il cui pensionamento è assolutamente necessario.

Inutile dire che i COTS, per quanto possano essere tecnologicamente attraenti, non possono rappresentare un’autentica “alternativa” all’Orion.
Se Obama decide davvero di cambiare direzione deve tirare fuori dal “cappello a cilindro” una soluzione reale e viabile, che al momento non pare esistere.

Altrimenti la NASA, e gli americani tutti, deve rassegnarsi a giocare un ruolo di secondo piano nello Spazio. Uno Spazio sempre più popolato di Russi, Europei, Cinesi ed in futuro chissà chi altro…

Dubito fortemente che Obama deciderà per un programma che lasci la America in secondo piano; Aspettiamo e vediamo! :thinking:

Quoto, riquoto e straquoto!

Io ho notato , anche se forse non è una novità , tanta esperienza in campo militare addirittura un ruolo di un certo peso nella prima Guerra del Golfo .

I giochi paiono ancora aperti, l’annuncio dovrebbe arrivare, direttamente da Obama (che a quanto pare parteciperà attivamente alla scelta per propria volontà) entro venerdì prossimo.
Si fanno attualmente parecchi altri nomi, non più di voci però…

Vedo favorevolmente questo interessamento del Presidente, segno che ha a cuore il programma spaziale :slight_smile:

Qualche indiscrezione sui possibili successori di Griffin. Tutti nomi molto interessanti, con connessioni piuttosto profonde con le scienze spaziali.

Prende piede il nome del Maggiore Jonathan Scott Gration, altro uomo di Obama:
http://www.nasawatch.com/archives/2009/01/major_general_j.html