[2018-10-11] Soyuz-FG | Soyuz MS-10

soyuz-ms
soyuz-fg

#1

Data e stato del lancio

Data di lancio 2018-10-11 10:40:15 CEST
(2018-10-11 08:40:15 UTC)
Finestra di lancio 2018-10-11 10:40:15 CEST → 2018-10-11 10:40:15 CEST
(2018-10-11 08:40:15 UTC → 2018-10-11 08:40:15 UTC)
Stato attuale FALLITO
Meteo n.d.
Hashtag #SoyuzMS10

Dettagli rampa di lancio

Centro di lancio Baikonur Cosmodrome, Republic of Kazakhstan (KAZ)
Pad 1/5, Baikonur Cosmodrome, Kazakhstan
:earth_africa: Google Maps

Lanciatore

Vettore Soyuz-FG
Wiki: 1
Produttore n.d.
Fornitore servizi di lancio Russian Federal Space Agency (ROSCOSMOS) (RFSA)
Info: 1, 2, 3, 4 Wiki: 1

Missione Soyuz MS-10

Tipo Esplorazione umana
Carichi paganti n.d.
Committenti National Aeronautics and Space Administration (NASA)
Info: 1, 2, 3, 4 Wiki: 1

Video e altro materiale informativo







Ultimo aggiornamento: 2019-01-03T22:44 CET
Fonti: LaunchLibrary API via astronautibot 2.0

AstronauticAgenda della settimana 2018-41
[2018-11-07] Soyuz STB/Fregat-MT | MetOp-C
#2

Se ci fosse un admin compiacente :wink: e non troppo occupato, all’argomento in cui ci troviamo potrebbe essere unito questo:

https://www.forumastronautico.it/t/soyuz-fg-soyuz-ms-10-56s/24608


#3

Nelle immagini relative alla preparazione della Progress MS-09 abbiamo visto una Soyuz parcheggiata nella grande sala del sito 254. Si tratta della Soyuz MS-10 (56S) destinata a partire per la ISS l’11 ottobre prossimo con a bordo due soli astronauti: Aleksey Ovchinin (Roscosmos) e Nick Hague (NASA). Anche se la partenza è lontana, i lavori sulla capsula manned sono già iniziati.

Il 4 luglio, per esempio, la Soyuz è stata trasportata nell’annessa camera anecoica (ossia con pareti in grado di non riflettere onde sonore e radio) allo scopo di effettuare i test sui sistemi radio e in particolare sul sistema Kurs utilizzato per il rendezvous e il docking. Ecco le immagini che documentano il trasferimento:

Notare che qui è la Progress a rimanere sullo sfondo.

Per il trasporto nella camera si usa un particolare tipo di carrello su binari, quello giallo che vedete sulla destra.

Sembra strano, ma il carrello viene spinto a mano

Dopo pochi metri (notate l’effigie di Korolev sul muro in fondo, siamo letteralmente nella stanza a fianco) interviene una nuova gru e la capsula ritorna in orizzontale.

Qui si vedono le pareti della camera anecoica (sembra molto diversa da quelle, piene di “piramidi” appuntite, usate per i satelliti).

La Soyuz viene appoggiata su un apposito supporto.

Gallerie complete:
https://www.roscosmos.ru/25267/
https://www.energia.ru/en/news/news-2018/news_07-05.html

Se vi è sfuggito qualcosa di queste operazioni, potete rivedervele nel video

I test nella camera sono durati 24 ore, dopodiché c’è stato un nuovo trasferimento nella sala principale. Da qui la Soyuz è stata rimossa il 13 luglio, per affrontare i test di tenuta nella camera a vuoto.

Per questo scopo si usa l’altro carrello (più grande e alto) che abbiamo già visto all’opera.

Questo è motorizzato ed usa una monorotaia

All’ingresso della camera a vuoto, cambio di carrello tramite gru.

Il nuovo carrello è in grado di entrare nella camera

Quello bianco e circolare sulla destra è il portello che sigillerà la camera, ovviamente dopo essersi accertati che nessuno sia rimasto dentro. :fearful:

Galleria completa:
https://www.roscosmos.ru/25315/

Video


#4

Chissà perché usano così tanti tipi di supporto/trasportatore… a parte quelli specifici per una particolare lavorazione, tipo quello della camera a vuoto…


#5

Roscosmos ci informa che la Soyuz è stata tenuta nella camera a vuoto e testata per eventuali perdite dal 13 al 19 luglio. Oggi è stata riportata nella sala principale del sito di integrazione payload, con la medesima procedura.

Arriva la gru per il trasbordo sul carrello. In questa sala c’è un bel po’ di materiale accatastato.

Una volta sul carrello si ripercorre, a ritroso, il binario dell’altra volta. Quello sulla destra è il vagone ferroviario che sarà utilizzato per il trasporto della Soyuz al luogo di assemblaggio con il vettore.

Nuovo trasbordo via gru.

La destinazione finale non è mostrata nelle foto. Per scoprirla bisogna per forza vedere il video.

Altre immagini qui: https://www.roscosmos.ru/25335/


#6

Roscosmos ci fa sapere che è iniziato l’assemblaggio del Soyuz FG che, in ottobre, porterà la MS-10 alla ISS. Ecco le immagini che documentano l’operazione.

Per prima cosa si devono unire le due sezioni in cui è diviso il secondo stadio (core) durante il trasporto.

Si cominicia con il togliere i “tappi rossi” (scusate il linguaggio tecnico) che chiudono i due tronconi. Quello di sinistra è già stato rimosso.

Poi si toglie anche l’altro

E’ bene verificare che non manchi nessun pezzo della “scatola di montaggio” e che siano tutti perfettamente puliti

Questa è l’integrazione più delicata, perché non si tratta di due stadi ma di due parti dello stesso stadio, quindi ci sono molti collegamenti da fare. Durante i lavori il tecnico che vedete rimane nel vano tra i due serbatoi per stringere tutte le connessioni.

e poi esce dallo sportello di ispezione che si vede in questa foto

Ultimato il lavoro il booster viene spostato in una zona più adatta al montaggio dei booster laterali

Ecco che arriva il primo

E poi gli altri.

Non mi è molto chiaro come funzioni il meccanismo di aggancio alla base dei booster

Quello in cima è più semplice

Ancora uno…

e il vostro Soyuz FG in scala 1:1 è pronto!

Galleria completa: https://www.roscosmos.ru/25411/

Naturalmente ci sono anche i video. Il primo, mostra il disimballaggio dei materiali e l’avvicinamento dei due componenti del secondo stadio

Il secondo il loro collegamento

E il terzo il montaggio dei booster


#7

Così? :wink:


#8

Grazie, perfetto. Mi permetterò di segnalare qualche altra fusione, non per fare il “precisino”, ma perché, credo, aiuterà gli utenti a comprendere meglio il senso dei post automatici, che inizialmente sembrano un po’ freddini e solitari e invece sono fatti apposta per favorire le discussioni sulle missioni.


#9

Segnalazione graditissima! Mandami pure un PM con queste cose che le sistemo pian piano


#10

E sai cosa faccio? Aggiungo all’agenda, fra le note, il link del topic già creato automaticamente sul forum, così appare sia nel riepilogo settimanale dell’AstronauticAgenda sia a chi ha semplicemente il calendario su Google.


#11

Intanto, il 25 settembre, gli equipaggi principale e di riserva sono sbarcati all’aeroporto di Baikonur:

Ecco il russo Aleksej Ovchinin e lo statunitense Nick Hague che scendono dalla scaletta

Ed eccoli accolti dalla rappresentanza di Roscosmos

e dai giovani fan del posto tease

Nel frattempo sono stati raggiunti anche dai loro backup, in seconda fila da sinistra il candese David Saint-Jacques e il russo Oleg Kononenko

ed ecco il caratteristico bus lilla che li ha accompagnati in città, al cosiddetto Hotel degli astronauti:

Galleria completa: https://www.roscosmos.ru/25530/

Video con tutta la scena

Il giorno successivo i cosmonauti hanno iniziato la fase finale della loro preparazione al volo. Si sono perciò recati al cosmodromo…

…dove, dopo il briefing

e le foto di rito…

…sono entrati nella Soyuz MS-10…

…per effettuare una serie di controlli…

e hanno preso in visione del nuovo rilevatore di G0

e del nuovo trapano con punta antislittamento (scusate, non ho resistito tease ).

Era prevista anche la classica prova delle tute

Galleria completa: https://www.roscosmos.ru/25535/

In seguito, il 29 settembre, la Soyuz è stata rifornita di propellenti. Eccola oggi, 1° ottobre, di ritorno:

Come si può vedere, c’è un certo affollamento al sito 254. A sinistra della navicella di cui stiamo parlando, sospesa alla gru, c’è la Progress MS-11 e a destra la successiva Soyuz MS-11.

L’MS-10 è stata unita all’adattore per la connessione al terzo stadio del lanciatore:

Nel frattempo si lavorava sul fairing attaccando un logo celebrativo.

AstronautiQUIZ: di quale centenario si tratta?

Chi ha detto “della Soyuz”? spanked E’ un veicolo vecchiotto, ma non così tanto!

Gallerie complete: https://www.roscosmos.ru/25549/ e https://www.energia.ru/ru/iss/iss57/photo_10-01.html

Prossime operazioni: il 3 ottobre ispezione dei tecnici e inserimento del fairing.


#12

100 anni dell’ Experimental… Maschinostr… Qualcosa :sweat_smile:


#13

100 anni dalla fine del primo conflitto mondiale?


#14

завод за експериментални машиностроение
che secondo google traduttore dovrebbe essere
impianto per la costruzione di macchine sperimentali


#15

Finalmente sarà possibile compromettere la sicurezza propria e dei propri compagni di viaggio senza lasciare goffi segni da “pivellino” :stuck_out_tongue:


#16

:grin: :grin: :grin:


#17

Più letteralmente “завод экспериментального машиностроения” (che significa la stessa cosa), semplificando è il nome attuale di una vecchia fabbrica di armi che nel 1918 fu evacuata (e quindi rifondata) a Podlipki (oggi Korolev) e che poi divenne parte di OKB-1, oggi RSC Energia.

Ancora non se ne parla, perché l’anniversario è in dicembre, ma questa è la news di Roscomos nel 2008: https://www.roscosmos.ru/4829/


#18

Oggi, a Baikonur, i cosmonauti (prime crew e backup) si sono impegnati in alcune “classiche” attività che precedono il lancio alla presenza dei media.

Simulazione di attracco manuale alla ISS:

Addestramento con gli scacchi:

Backgammon training:

Allenamento al biliardo:

Torneo di pingpong:

[torno serio :wink: ] Preparazione fisica alla microgravità

A seguire Hague ha piantato il suo albero (è alla sua prima missione)

Mentre Ovchinin si è preso cura del suo, piantato nel 2016 quando ha fatto il suo primo volo sulla Soyuz TMA-20M (Expedition 47/48):

Non sono mancate le foto…

…e l’intervista di rito:

Galleria completa: https://www.roscosmos.ru/25566/

Frattanto al cosmodromo avveniva l’ispezione della Soyuz MS-10 da parte di tecnici e progettisti:

Che hanno sottoscritto l’autorizzazione a proseguire le operazioni

Di conseguenza gli operai hanno provveduto a inserire la navicella nel fairing

Galleria completa: https://www.roscosmos.ru/25562/

Quest’ultima operazione è documentata anche in video:

La prossima attività prevista è un’ispezione della Soyuz da parte dell’equipaggio, sabato 6.


#19

Oggi (6/10), come anticipato, i due equipaggi si sono recati al cosmodromo per gli ultimi controlli sulla Soyuz, già vestita dal fairing.

Ehi, Hague ha un nuovo indicatore 0G.

In seguito la Soyuz è stata caricata nel suo vagone, per essere condotta al sito 112 per l’integrazione con il lanciatore.

Il gruista deve fare lo slalom per non urtare la Soyuz MS-11 (davanti) e la Progress MS-11 (dietro)

Questa volta il trasporto avviene su un carro aperto

Ed ecco il treno che lascia il sito 254

Galleria completa: https://www.energia.ru/ru/iss/iss57/photo_10-06.html

Ci vediamo lunedì (8/10) per l’integrazione con il Soyuz.


#20

Oggi si sono riuniti i rappresentanti della Commissione Statale e dei tecnici per deliberare sullo stato della Soyuz MS-10 e del suo equipaggio

(forse l’età media dei partecipanti si è un po’ abbassata negli ultimi tempi, ma di certo le presenze femminili non sono cresciute)

A seguito del via libera dato nella riunione, i tecnici hanno provveduto a connettere la Soyuz al terzo stadio

A montare la “torre di fuga” in cima al fairing

A rimuovere alcuni “Remove before flight” dal terzo stadio

Mentre si stringevano bene i bulloni:

AstronautiQUIZ: che cosa fanno qui?

L’“upper-composite”, come lo si chiamerebbe altrove, è stato poi movimentato per la connessione con il complesso core+booster (che avevamo già montato qualche post più su):

(Anche in questa sala c’è un certo affollamento)

Lavoro completato!

Gallerie complete:

Le stesse operazioni sono riassunte in questo video (che mostra anche la fase iniziale in cui si colloca il core sull’apposito vagone).

Il rollout al pad 1/5 è previsto domani.

Intanto Bridenstine non fa mistero di essere in Russia, per assistere al lancio e per il preannunciato incontro con Rogozin (in cui speriamo che riescano almeno a concordare una versione unificata della questione del buco).