[2018-12-03] Soyuz-FG | Soyuz MS-11

soyuz-ms
soyuz-fg

#64

50 metri a 20 cm/sec.


#65

Arrivo ripreso dalle telecamere della ISS.


#66

18 metri all’arrivo.

E contatto!

Fra un paio di ore l’apertura dei portelli fra i due veicoli spaziali.


#67

Portello aperto e crew riunite


#68

La nuova configurazione della ISS.


#69

Video del docking

e dell’ingresso.


#70

Erano 180 giorni che non si assisteva ad un lancio orbitale manned o, se vogliamo dirla in altro modo, che un equipaggio non si inseriva in orbita. Per trovare un gap maggiore dobbiamo tornare al 2004/2005 quando fra il lancio della Soyuz TMA-5 e quello della TMA-6 passarono 183 giorni.

Anne McClain diventa il primo membro del suo gruppo (il numero 21 della NASA soprannominato 8 Balls) ad andare in orbita.

Il canadese David Saint-Jacques diventa a sua volta il primo del suo gruppo (costituito in realtà solamente da lui e da Jeremy Hansen) ad andare in orbita. Questi due astronauti canadesi sono stati selezionati nel 2009, una settimana prima degli Shenanigans i quali hanno volato tutti almeno una volta e Gerst, attualmente in orbita, è al suo secondo volo.

Era dal 2011 che non si vedevano due americane (Serena Auñón e Anne McClain) contemporaneamente in orbita. Allora furono Catherine Coleman e Nicole Stott.


#71

La copertura del lancio da parte canadese.


#72

Prime foto in orbita.

Da notare sui nuovi arrivati le patch con indicato il numero 59. Non faranno però mai parte della Expedition 59.


#73

Video delle on-board camera.


#74

Rogozin ha pubblicato sul suo canale anche quest’altro, che mostra il volo dei primi due stadi.
Da notare che al momento della separazione dei booster si verifica la stessa interruzione che avevamo notato nell’analogo video relativo all’incidente della Soyuz MS-10.


#75

Impressione mia o c’è un calo di framerate proprio nel momento della separazione dei 4 booster?


#76

Quello intendevo :wink: Probabilmente nel momento della separazione pirotecnica si verifica un’interruzione della trasmissione.


#77

Kononenko eguaglia i connazionali Padalka, Malenchenko e Yurchikhin effettuando la quarta missione di lunga durata sulla ISS. Nessuno ne ha mai fatte cinque.

Prima d’ora nessuna persona nata dopo il 1978 era mai stata sulla ISS. Anne McClain, classe 1979, detiene ora questo primato.

Con l’arrivo di Kononenko, McClain e Saint-Jacques termina “l’isolamento” del trio Gerst, Prokopiev e Auñón durato 60 giorni. Per trovare un trio rimasto “da solo” per più tempo bisogna tornare al 2011 quando Michael Fossum, Sergei Volkov e Satoshi Furukawa vi rimasero per 61 giorni.

Quattro dei sei astronauti attualmente a bordo della ISS (Prokopiev, Auñón, McClain e Saint-Jacques) sono alla loro prima esperienza sulla Stazione Spaziale. Per trovare una situazione di questo tipo bisogna tornare al 2011 quando fra aprile e maggio vi furono quattro “rookie” su sei (allora furono Dmitri Kondratyev, Catherine Coleman, Andrey Borisienko e Alexander Samokutyayev).

E sempre al 2011 bisogna tornare per vedere due americane contemporaneamente a bordo della ISS (Coleman e Stott).

Il boccaporto di Poisk torna ad essere occupato dopo 60 giorni di inutilizzo. Per trovare un inutilizzo più lungo bisogna ancora tornare al 2011 quando passarono 61 giorni fra l’undocking della Soyuz TMA-21 ed il docking della TMA-22.

Per 60 giorni la Soyuz MS-09 è stata l’unica attraccata alla ISS. Per trovare una Soyuz rimasta “da sola” per più tempo bisogna tornare sempre al 2011 quando la TMA-02M (quella di Fossum, Volkov e Furukawa) fu l’unica Soyuz presente per 61 giorni.


#78

Timelapse del lancio visto dallo spazio (a mio avviso molto meno spettacolare del “RikyProgress”).


#79

Grazie al razzo.
Stavolta si sono tenuti i frames per loro… non sono disponibili su EOL purtroppo.


#80

Comunque la vedo grigia.
Ci sono lens flares e notate che Alex ha dovuto spostare la camera più volte: non so se sarò in grado di fare un montaggio decente.


#81

Incredibile, non pensavo ci si potesse avvicinare così tanto al pad di lancio


#82

Uhmmm… Paolo…
E’ vero che nel 2011 sorrisone Kondratyev, Borisenko e Samokutyaev erano al primo volo e quindi anche alla prima esperperienza sulla ISS, ma la Coleman era al suo terzo volo. Quindi definirla rookie è un po’ una forzatura, no?

Scott Kelly, nel libro Endurance, poi spiega il perchè dell’espressione sempre glaciale di sorrisone ed il motivo non mi è piaciuto per niente.
:man_farmer:


#83

Coleman era al suo terzo volo nello spazio ma alla prima esperienza sulla ISS. Per questo ho messo rookie fra virgolette. :wink: