[2018-12-07] Long March 3B/E | Chang'e 4 (lander and rover)

lunga-marcia

#122

Dal minuto 03:48 di questo video si vedono due fotogrammi del rover mentre scende dal lander!

Questi:


#123

Sono rimasto colpito dall’analisi de “Il giornale” che mostra preoccupazione perchè afferma che in realtà, dietro le tematiche scientifiche, si nasconde una dimostrazione di forza contro gli USA.

“Questa macchina fatta scendere sulla faccia invisibile della Luna è di fatto una dichiarazione di potenza e una sfida militare. Trump per precauzione ha dichiarato la volontà di conquistare Marte dopo una rapida colonizzazione della Luna. Tutti gli analisti ieri prevedevano sviluppi che oscillavano fra l’ammirazione e l’apocalisse prossima ventura. Buon anno.”

Voi come la vedete?


#124

Beh, che la Cina stia alzando la testa non ci sono dubbi (vedi le recenti dichiarazioni a proposito di Taiwan). E da anni lo dimostra anche nel settore spaziale.

Però chiamarla “dichiarazione di potenza” secondo me denota ignoranza astronautica, considerando che nello stesso periodo dell’allunaggio cinese gli americani sono entrati in orbita con un asteroide, hanno fatto un passaggio ravvicinato ad un corpo celeste più lontano di Plutone e sono atterrati su Marte, pianeta dove tra le altre cose da anni vanno in giro con il loro terzo rover, ben più sviluppato di quello Cinese…

I Cinesi (come noi Europei, come i Giapponesi o gli Indiani) vanno avanti alla grande. Ma gli Americani ottengono più risultati spaziali di tutto il resto del mondo messo assieme.


#125

I miei due cents.

Per chiarire la mia posizione di partenza, premetto che Il Giornale è un quotidiano di cui non ho alcuna stima, e che personalmente prendo con le molle e i guanti di lattice da anni. Le iperboli dei suoi direttori e giornalisti sono state parte organica del calo della qualità del giornalismo italiano degli ultimi 20 anni.

Ma non credo proprio. Chang’e 4 non è troppo diversa da Chang’e 3 e non ha fatto nulla di straordinariamente nuovo nel panorama dell’esplorazione interplanetaria. Sulla Luna i rover ci sono stati dai tempi delle Lunokhod e missioni che sfruttano satelliti relais ne abbiamo da due decenni su Marte. La pur straordinaria impresa dei Cinesi è un grande passo per il loro programma spaziale, ma niente di rivoluzionario su scala planetaria. Fanno le cose bene, seguono un loro percorso, meritano rispetto senza dubbio, ma l’interpretazione di questa missione come “dichiarazione di guerra e una sfida militare” rimane un onanismo mentale di chi ha scritto il pezzo.

Come direbbe qualcuno: Fonte? Ammesso e non concesso che lo abbia detto, secondo me non lo ha mai detto. :wink:

Probabilmente tutti gli analisti che lavorano a il Giornale. La sola cosa che ho sentito/letto ieri a proposito di Chang’e 4 sono giustissime congratulazioni e gandi manifestazioni di affetto e stima, peraltro meritate.

In generale, che la Cina stia crescendo a livello internazionale/geopolitico è cosa nota ed è un trend che va avanti da anni, e presto sarà in grado di sfidare l’egemonia USA, il cui prestigio internazionale non gode di ottima salute, specie con l’ultimo presidente.


#126

Sì, attenzione alle dichiarazioni dei generalisti. Anche RaiNews24 ha voluto declinare in chiave politica questo raggiungimento della Cina sventolando la bandiera della volontà di supremazia sugli USA e inserendo la storia di Taiwan. Non c’entra una sega.
Cerchiamo di prendere i tg e la stampa generalisti con le pinze senza farci trascinare nei loro ragionamenti, rivedono le notizie a modo loro e devono sempre inserirci qualcosa di politico per forza.

Su Euronews è invece uscito un bel servizio di Jeremy Wilks che posterò qui appena lo caricano stand-alone sul sito.


#127

Beh, nemmeno io nutro molta stima per quella testata. Lo leggo giusto per sentire “l’altra campana” quando si tratta di posizioni opposte alle mie su vari temi.


#128

I fini analisti del Giornale hanno bisogno di Chang’e 4 per accorgersi della volontà della Cina di affermazione come superpotenza e di ricerca del prestigio internazionale?


#129

Chiaro. Non leggere nella mia risposta un attacco personale, mi raccomando :angel:
In ogni caso, credo che posso riassumere la mia modesta opinione su quello specifico pezzo dicendo che puoi ignorarlo bellamente :wink:


#130

il modulo di servizio per la prossima missione Chang’e-5, la missione che dovrà riportare a terra un campione di suolo lunare nel 2019, ha inviato questa immagine nel 2014, ci si aspettano altre immagini del genere a breve


#131

E intanto Yutu-2 avanza (evitando di cadere nel cratere):

https://www.weibo.com/ttarticle/p/show?id=2309404324819037476651#_0


#132

Una palette dei colori più realistica per le immagini di Chang’e 4:


#133

Volevo appunto chiedere come mai le immagini sono così rosse…


#134

avevano bilanciato male i colori


#135

Perché sono state scattate al tramonto (cit) :grin:


#136

eh… già!! :smile: :grin:


#137

“Pechino, 4 gennaio (Xinhua)–la seconda luna Rover della Cina ha guidato sul lato lontano della luna, che si pensa che porti le scoperte più scientifiche dal mondo straniero.

Il nuovo Rover, chiamato Yutu-2, o letteralmente Jade Rabbit-2, separato dal lander e scese sulla superficie lunare Giovedi notte, lasciando le prime “impronte” sul terreno sciolto lunare, che sarà visto per migliaia di anni come la luna non ha vento o pioggia.

Anche se il Rover della sonda Chang ’ e-4 sembra simile al suo predecessore Yutu della sonda Chang ’ e-3, gli ingegneri spaziali cinesi hanno reso più leggero, più intelligente, più forte e più affidabile.

Nel folclore cinese, Yutu è il coniglio bianco dell’animale domestico di Chang ’ e, la dea della luna che ha prestato il suo nome alla missione lunare cinese.

Gli scienziati sperano Yutu-2 si recherà più lontano per inviare più immagini del terreno sconosciuto, “ascoltare” per le storie registrate nelle rocce lunari antiche, e trovare più tracce della storia precoce della luna e il sistema solare.

Accendino

Il 135-kg nuovo Rover è di 2 kg più leggero rispetto al suo predecessore ed è il più leggero Rover mai inviato alla luna, ha detto Jia Yang, vice capo progettista della sonda Chang ’ e-4, dalla Cina Academy of Space Technology (CAST).

Il motivo principale per la riduzione del peso è la rimozione di un braccio robotico e la sua sostituzione con uno strumento sviluppato da scienziati svedesi per analizzare l’ambiente di radiazione sulla superficie lunare, ha detto Jia.

Come Yutu, che atterrò sulla luna alla fine del 2013, il nuovo Rover trasporta il radar penetrante sotto la superficie per rilevare la struttura quasi superficiale della luna e uno spettrometro a infrarossi per analizzare la composizione chimica delle sostanze lunari.

Due telecamere panoramiche, come due occhi, possono prendere immagini a colori ad alta risoluzione.

Il Rover, con una vita di design di tre mesi, può attraversare rocce fino a 20 cm, ad una velocità massima di 200 metri all’ora.

Intelligente

Alla notte sulla luna, le temperature possono cadere a circa negativo 180 gradi Celsius. Durante la missione Chang ’ e-3, il centro di controllo del terreno istruito che il Rover sarebbe rimasto dormiente ogni notte, ha detto Zhang He, direttore esecutivo del progetto sonda Chang ’ e-4, dal CAST.

Una volta che il sole si alzava, Yutu si svegliava automaticamente, ma aveva bisogno di controllo di terra per istruirlo per avviare la modalità di lavoro, Zhang ha detto.

Tuttavia, Yutu-2 entrerà automaticamente nello stato dormiente in base al livello di luce solare, e può anche entrare nello stato di lavoro da solo.

“Abbiamo fatto questa regolazione perché la comunicazione tra il controllo del suolo e la sonda Chang ’ e-4 sul lato più lontano della luna non è così conveniente come la comunicazione con Chang ’ e-3 sul lato vicino”, ha detto Zhang.

Forte

La prima Lunar Rover Yutu della Cina ha subito un guasto meccanico dopo aver guidato circa 114 metri cinque anni fa.

“Come risolvere il problema in modo che non accada di nuovo è stata la sfida principale nello sviluppo del nuovo Rover”, ha detto Zhang Yuhua, un altro Vice capo progettista della sonda.

"Abbiamo migliorato il layout dei fili sul nuovo Rover e preso le misure per prevenire i cortocircuiti. Abbiamo anche fatto un design di isolamento di guasto in modo che se si verifica un problema, non influenzerà l’intero sistema ", ha detto Sun Zezhou, capo progettista della sonda Chang ’ e-4.

“Rispetto a Yutu, il nostro secondo Rover è più forte”, ha detto Shen Zhenrong, un progettista del Rover, dal CAST.

“Siamo fiduciosi che il nostro nuovo Rover può correre più lontano sulla luna e ottenere risultati più scientifici”, ha detto Sun.”

http://www.xinhuanet.com/english/2019-01/04/c_137719617.htm


#138

Google translate? Cos’è “accendino”? Ahaha😂

Edit: l’ho capito dopo. Ha tradotto “lighter”.


#139

Queqiao sorveglia tutto dall’alto.

https://twitter.com/aj_fi/status/1081095992865423360?s=21


#140

immagini belle davvero!


#141

Pechino, 6 gennaio (Xinhua)–la sonda della Cina Chang ’ e-4 ha iniziato l’esplorazione del lato lontano della luna grazie al satellite che fornisce un ponte di collegamento di comunicazione con il controllo a terra.

Il satellite, chiamato Queqiao, è stato lanciato il 21 maggio 2018, ed è il primo operante nell’orbita halo intorno al secondo punto lagrangiano (L2) del sistema Terra-Luna, a quasi 500.000 km dalla terra.

La distanza massima tra il satellite e la sonda Chang ’ e-4 sul lato nascosto della luna è di 79.000 km. Il satellite elabora i dati dalla sonda e li trasmette sulla terra, ha detto Sun Ji, un progettista del satellite dell’Accademia cinese di tecnologia spaziale.

Il satellite può rimanere nella sua orbita per lungo tempo grazie al consumo di carburante relativamente basso, visto che la gravità della Terra e della Luna bilanciano il suo movimento orbitale, ha detto Zhang Lihua, capo progettista del satellite.

Il concetto di schieramento di un satellite ponte in primo luogo è stato proposto dagli esperti dello spazio degli Stati Uniti negli anni 60, ma è stato realizzato dagli ingegneri spaziali cinesi.

"Lasceremo Queqiao lavorare più a lungo possibile. Si potrebbe anche fornire la comunicazione per le sonde di altri paesi, se intendono esplorare il lato più lontano della luna nel corso della vita del satellite ", ha detto Ye Peijian, un accademico dell’Accademia cinese delle scienze e un esperto di spazio Senior.

“E quello sarà un contributo cinese fatto al mondo,” ha detto.

Il satellite ponte sarà utilizzato anche per esperimenti scientifici e tecnologici.

Ha uno spettrometro radio a bassa frequenza, sviluppato congiuntamente da scienziati olandesi e cinesi, per aiutare gli astronomi ad “ascoltare” le estensioni più profonde del cosmo.

Inoltre trasporta un riflettore sviluppato dall’Università del Yat-Sen del sole, nella provincia del Guangdong della Cina del sud, per condurre la prova laser-variante più lunga del mondo fra il satellite e un Osservatorio sulla terra.

I ricercatori sperano di usare le telecamere sul satellite per catturare asteroidi che colpiscono il lato più lontano della luna, ha detto Sun Ji.

“È estremamente difficile, ma speriamo di riuscirci”, ha detto Sun.

Per ridurre il costo della missione Chang ’ e-4, il satellite ponte è stato progettato per essere relativamente piccolo, del peso di circa 400 kg.

Gli esperti cinesi hanno progettato parecchie antenne per esso, compreso uno ha modellato come un ombrello con un diametro di quasi 5 tester.

“Abbiamo imparato da tecnologi tessili e orologiai nello sviluppo della rete metallica e le costole sull’antenna”, ha detto Zhang.

"Deve sopportare i cambiamenti di temperatura di più di 300 gradi centigradi. Abbiamo condotto innumerevoli esperimenti per questo ".

La sua squadra aveva appena 30 mesi per sviluppare il satellite, mettendoli sotto pressione tremenda.

Per promuovere l’interesse pubblico nell’esplorazione dello spazio, l’amministrazione nazionale di spazio della Cina ha invitato la gente a scrivere i loro desideri per esplorazione di spazio e lunare ed il satellite ponte trasporta i nomi di decine di migliaia di partecipanti ed i loro messaggi.

http://www.xinhuanet.com/english/2019-01/06/c_137723875.htm