[2019-03-02] Falcon 9 Block 5 | SpX-DM1 (Demonstration Mission 1)

falcon-9

#473

Tutto pronto per la rimozione dalla chiatta.


#474

Bellissime riprese del lancio con la chicca all’infrarosso.


#475

Tornando alla questione delle maschere IPK, ossia questa (Credit: Roscosmos):

aveva parlato anche Samantha nel suo diario, definendola “nuova” (nel 2014):

Sam ci conferma (indirettamente) che quella indossata domenica da Anne è made in USA. In questa foto (credit ESA) l’indossa anche lei:

Evidentemente durante gli allarmi per perdita ammoniaca se ne indossa una terza (usata sulla ISS anche in questi giorni), quella che porta Anton nella foto sopra. E’ russa anch’essa?


#476

Stadio rimosso.


#477

Versione a risoluzione migliore.


#478

I bastimenti di SpaceX sono salpati per raggiungere la zona di recupero della Crew Dragon.


#479

Timelapse che mostra apportaggio e dechiattamento del primo stadio.


#480

Abbiamo anche un video tradizionale.


#481

Questi cosi non sono per niente piccoli…


#486

L’atterraggio su OCISLY.

Photo credit: SpaceX


#487

Il rientro e’ previsto l’ 8 Marzo alle 13:45 ([UTC], ovvero 14:45 ora Italiana.

Anche se dovrebbe essere un dato ben noto lo riporto perche’ ho trafficato un po’ per trovarlo, alla fine era su Wikipedia.


#488

La Crew Dragon vista da terra. :scream:


#489

La Crew Dragon vista dallo spazio.

Photo credit: NASA

https://flic.kr/s/aHsmwkhcXd


#490

Le prime 3 foto sembrano quasi un “rendering”, che spettacolo …


#491

Gambe rimosse dal primo stadio.


#493

La storia del pupazzo e di come è stato accolto sulla ISS ha aspetti molto interessanti.

  1. il fatto che non ne sia stato fatto un business premeditato dice molto sulla psicologia di Elon Musk. Avrebbe potuto accordarsi con i produttori del pupazzo e ricavare un sacco di $$, ma da quanto pubblicato sopra non l’ha fatto.
  2. basta un pupazzo, forse inaspettato, per far uscire il lato umano di questi tecnici superselezionati che vivono nello spazio, ed avvicinarli a noi che li guardiamo dal basso, con molta invidia, quando ci passano sulla testa.
  3. La NASA ovviamente sapeva del clandestino a bordo, ma non ha impedito la sua partenza. Anche questo indica quanto di umano c’è in ambienti che, visti da fuori, sembra freddi, quasi robotici.

PS: fatto confermato dalla famosa frase che si sente nel video di un lancio da Kourou postato da un utente del forum e che per noi romani vale più di un trattato di sociologia:
“Tiè, ciapa! Due minuti e trenta de lavoro. Un mese de buco de culo, e mò vola!”


#494

Io farei anche un’altra riflessione.

Il giorno che ci saranno stazioni spaziali private, ospiti paganti o “abitanti”, le stazioni diventeranno piu’ “umane” o piu’ “stilose”.

Adesso sono dei container in cui tuttto ha scopi puramente funzionali, condiviso tra persone, nazioni ed enti pubblici. Sono l’equivalente spaziale di un ufficio postale o di una sala operatoria. Il giorno che sara’ necessario comunicare, attrarre, far sentire gli avventori a proprio agio, o addirittura per qualcuno quello sara’ il proprio mezzo se non “casa” potremo assistere finalmente all’arredamento dello spazio.

Si vede gia’ con gli interni della Dragon, decisamente stilosi. Il pupazzo e’ solo una faccia della stessa medaglia.

Per quanto riguarda gli animali domestici penso che siano fattibili solo quelli di cui si possono gestire le deiezioni a zero g. Quindi pochi. Forse dei pesci in un acquario con coperchio a tenuta e senza bolle d’aria, risolvendo il problema della manutenzione periodica :slight_smile: Cosa combinerebbe un gatto, un criceto o un pappagallino a zero g mi incuriosice parecchio ma non so se e’ una scena che vedremo a breve.


#496

In che senso hai dovuto trafficare per trovarlo?

image

https://calendar.google.com/calendar?cid=dXBzbXBlb2JkNHRyYWw1YmtlN3Z0YWRsZThAZ3JvdXAuY2FsZW5kYXIuZ29vZ2xlLmNvbQ


#499

Alcune possibili motivazioni e retroscena dei dubbi russi sulla sicurezza dell’attracco della Dragon:


#501

Lettura interessante, non so quanto attendibile…certo non faccio fatica a credere agli ‘umori’ di Roscomos e dei suoi vertici, ma la fonte forse in questo caso non è proprio unbiased