[2019-12-30] Atlas V N22 | CST-100 Starliner Crewed Flight Test (Crewed)

Ferguson è un ex Astronauta NASA ed è già stato sulla ISS, quindi in generale non dovrebbe essere un problema.
Considerando questo aspetto non dovrebbe essere difficile per lui compiere un breve corso di aggiornamento.
Più che altro,che compiti affidargli durante la permanenza,e a che titolo?

Si, ma solo in tre missioni Shuttle per pochi giorni otto anni fa, da questo a rimanere per mesi ce ne passa… Per quanto riguarda poi il ‘breve corso di aggiornamento’ spero che la NASA abbia consultato Roscosmos…
Poi, come giustamente fa notare @carmelo_pugliatti … a che titolo?

Anche Finche e Wilmore sono già stati sulla ISS per centinaia di giorni, eppure stanno rifacendo il corso al Centro Formazione Cosmonauti insieme a Nicole Mann che è una rookie. Ferguson dovrebbe avere lo stesso “trattamento”.

In effetti la cosa è bizzarra.
Vediamo un pò:
Credo che per il primo volo la compagnia che fornisce la capsula ha diritto di piazzare a bordo un suo Astronauta.
SpaceX ha rinunciato a questa clausola,non così Boeing.
Quindi immagino che,a meno Boeing non decida di seguire l’esempio di SpaceX e rinunciare al propio uomo,la NASA non possa fare a meno di portarselo dietro anche se decide di trasformare il volo inaugurale in una missione molto più lunga (addirittura sei mesi).
Credo anche che Boeing non paghi nulla, perchè altrimenti dubito molto metterebbe mano al libretto degli assegni per staccarne uno a molti zeri solo per far restare uno dei suoi piloti sulla stazione per svariati mesi.
Evidentemente la questione deve essere stata discussa,e se si è deciso che Ferguson può partecipare a questa missione di lunga durata sulla ISS,è evidente che è perfettamente qualificato,che può essere addestrato nel periodo di tempo che ci separa dal volo,e che una sua presenza è funzionale ai compiti da svolgere sulla stazione.

Quello che non capisco (per mia ignoranza, è evidente) è quale interesse possa avere Boeing a portare su un “proprio” astronauta…

@blitzed mi viene da dire:

  • per avere a bordo un esperto/collaudatore di sistemi nella nuova capsula che appartenga al “proprietario del mezzo” e che si prenda alcune responsabilità specifiche durante il volo (una sorta di comandante) a prescindere da chi poi sarà comandante a bordo della ISS o di qualsiasi altro mezzo futuro.
  • per poter offrire servizi a la carte, che includano nel servizio di trasporto in orbita una persona che si occupi del “pilotaggio” e del veicolo mentre a bordo possono sedere clienti con un minimo di formazione legata soprattutto alla sicurezza ma che di fatto sono “solo passeggeri”.
3 Mi Piace

più che speculazioni è azzardo…
ma se dovessi puntare, direi che Ferguson rimarrà a terra :sweat_smile:

Poteva aver senso mandarlo per una missione breve, magari con l’extra carino dello stunt pubblicitario della bandiera da riportare a casa.
Ma venendo meno queste 2 prospettive…

Però se sta facendo un corso di aggiornamento in Russia (sempre se la notizia è esatta) non credo che rimarrà a terra.

Infatti risulta che NON sia in Russia, mentre gli altri 2 sì.

Hmm…questo mi pare significativo.

Però,guardiamola da questo punto di vista, se Ferguson fosse sostituito dovrebbe esserci un altro astronauta NASA,addestrato a volare con lo Starliner a prendere il suo posto.
Credo che il candidato più idoneo dovrebbe essere un membro NASA dell’equipaggio di riserva.

In questo caso,
1-Un Astronauta dell’equipaggio di riserva dovrebbe muovere al primo equipaggio,e con loro addestrarsi in Russia.
2-Dovrebbe essere nominato un nuovo membro dell’equipaggio di riserva (anche questo addestrato sullo Starliner).
3-Se il backcrew di Ferguson fosse un altro pilota della Boeing anche questo andrebbe rimosso e sostituito con un Astronauta NASA addestrato a volare sullo Starliner.

Insomma,una rivoluzione.
Si hanno notizie o sentori di questi cambiamenti?

Mi sembrava che CST-100 potesse essere pilotata anche solo da due membri di equipaggio…

Per questo a suo tempo mi aveva stupito la decisione di far volare per il primo volo della capsula tre Astronauti (Eric Boe, Nicole Mann, Chris Ferguson ) anzichè due come sul DragonX.
Evidentemente NASA e Boeing avranno avuto le loro ragioni per volere un equipaggio di tre persone ,e a questo punto non so se la decisione di trasformare il volo inaugurale in una lunga permanenza sulla ISS faccia venire meno o addirittura rafforzi la necessita della presenza presenza di tre Astronauti sullo Starliner.
Boh,vedremo.

Anche Chris Ferguson ha iniziato l’addestramento a Star City.

http://www.gctc.ru/main.php?id=4595

Se ne potrebbe ricavare che anche lui riceverà la stessa formazione degli altri. In realtà no. Mentre il corso degli altri durerà cinque settimane,

La durata della preparazione di Christopher Ferguson al Centro Formazione Cosmonauti sarà di una settimana, durante la quale riceverà un’idea generale della progettazione e del layout della sezione russa dell’ISS e dei suoi sistemi. Inoltre, l’astronauta familiarizzerà con il funzionamento dei sistemi e le azioni dell’equipaggio della ISS in caso di emergenza.

Ecco comunque Ferguson sul posto

(sembra che abbia bisogno dell’interprete)

La fonte è sempre quella sopracitata: http://www.gctc.ru/main.php?id=4595

2 Mi Piace

L’Atlas 5 N22 destinato a lanciare la crewed CST-100 è stato completato ed è pronto per essere spedito al KSC.
Sarà questo il vettore che riporterà astronauti sulla ISS dal suolo americano dai tempi dello Shuttle? Nell attesa di scoprire la risposta, ecco qui il tweet del breve discorso a riguardo tenuto nella fabbrica ULA di Decateur

3 Mi Piace

L’Atlas N22 è stato imbarcato sul vascello ULA che condurra il vettore al Cape. Sembra che a bordo ci sia anche il booster di un Delta 4 Heavy.
Nelle immagini l’imbarco del Centaur bi motore e del primo stadio. Immagini credit ULA
immagine

2 Mi Piace

@SaturnPower Credo proprio sia il Primo Stadio di un Delta 4 med 4,2+

Il primo stadio per quel volo è stato gia spedito a Cape Canaveral. Ed è l’ultimo Delta IV M.
Quindi si tratta per forza di un CBC (Common Booster Core) del Delta 4 Heavy.

Questo è l’articolo pubblicato dalla NASA a riguardo, Il testo specifica un’informazione rilevante a proposito del razzo Atlas V che verrà utilizzato… il suo numero seriale: AV-082. Sarebbe una buona cosa aggiungerlo alle informazioni presenti nel primo post di questo argomento.

Mi auguro che il lancio vada bene, comunque mi sembra che questo progetto abbia più ritardo rispetto a quello dello Space X…