[2020-01-01] Atlas V N22 | CST-100 Starliner Crewed Flight Test (Crewed)

Data e stato del lancio

Data di lancio 2020-01-01 01:00:00 CET
(2020-01-01 00:00:00 UTC)
Da confermare
Finestra di lancio 2020-01-01 01:00:00 CET → 2020-01-01 01:00:00 CET
(2020-01-01 00:00:00 UTC → 2020-01-01 00:00:00 UTC)
Da confermare
Stato attuale NO GO
Meteo n.d.
Hashtag n.d.

Dettagli rampa di lancio

Centro di lancio Cape Canaveral, FL, USA (USA)
Pad Space Launch Complex 41, Cape Canaveral, FL
:earth_africa: Google Maps :open_book: Wikipedia

Lanciatore

Vettore Atlas V N22
Wiki: 1
Produttore n.d.
Fornitore servizi di lancio United Launch Alliance (ULA)
Info: 1, 2, 3, 4, 5 Wiki: 1

Missione CST-100 Starliner Crewed Flight Test (Crewed)

Tipo Volo di test
Carichi paganti n.d.
Committenti n.d.

Video e altro materiale informativo

Info n.d.
Video n.d.

Ultimo aggiornamento: 2019-10-26T02:06 CEST
Fonti: LaunchLibrary API via astronautibot 3.1

Mi chiedo perchè in questo caso specifico la NASA abbia accettato il riutilizzo delle capsule abitate mentre per quelle cargo, come nella fattispece la Dragon, neghi il loro riutilizzo.

Ora non so dire con certezza se siano attualmente riutilizzabili però, se lo fossero, anche per la Space X sarebbe stato un bel vantaggio sia come immagine, sia finanziariamente dovendo ogni volta utilizzare una nuova capsula.

Non mi risulta che NASA abbia mai negato la possibilità a SpaceX di riutilizzare le capsule Dragon cargo. Si tratta forse di una leggenda popolare?

1 Mi Piace

Se la memoria non mi inganna, da contratto non possono riutilizzarle per voli verso la ISS. Bisogna poi vedere se così come vengono costruite attualmente siano riutilizzabili per altre missioni.

1 Mi Piace

Ma non è detto che la NASA consenta il riutilizzo di CST-100.

L’articolo dice che Boeing pensa di riutilizzarle ma non specifica se su missioni NASA o meno. Una volta usate per la missione NASA, Boeing può benissimo riutilizzare la capsula per voli privati e non per altri voli NASA.

Stessa cosa per SpaceX, nessuno le vieta di riutilizzare le sua Dragon (anche le attuali cargo) per missioni private…almeno credo.

Credo proprio di si’. Ho dato una veloce rilettura ai vari articoli di NASA sulle varie fasi dei contratti Commercial Crew Program e non ho trovato traccia di proibizioni.

1 Mi Piace

E’ economicamente conveniente utilizzare una capsula cargo più volte?

1 Mi Piace

Ne siete sicuri? Perché mi ricordo anch’io questa clausola per le capsule Dragon. Me la ricordo sopratutto perché la trovavo economicamente peggiorativa. Mi sembra che in questo forum si era tornati sull’argomento alla stipula del contratto aggiuntivo per i voli cargo fino al 2024 e qualcuno si chiedeva se questa clausola esistesse anche per questo nuovo contratto. Mi sembra strano che sia io che topopesto abbiamo un falso ricordo identico.

1 Mi Piace

Diciamo che fino a prova contraria (un documento NASA che implichi il divieto di riutilizzo) le Dragon cargo possono essere riutilizzate per i voli verso la ISS. In presenza di tale documento farò pubblica ammenda su quanto da me scritto.

1 Mi Piace

Qui ci vorrebbe l’intervento di Albyz; se ben ricordo fu proprio lui a far notare questo particolare riguardante il contratto della Space X con la NASA e il fatto che le capsule utilizzate per missioni alla ISS dovessero sempre essere nuove e mai riutilizzate. Potrei anche confondermi però, se permettete, mi sembra strano!

Sembrava anche a me di ricordare questa clausola (almeno per il primo contratto), mi riprometto di verificare :wink:

Credo semplicemente che nasa abbia pagato per un servizio che, nel dettaglio del prezzo, include un vettore e una capsula.
Considerato che il riutilizzo di entrambi è ancora oggi teorico, direi che quando di firma un contratto lo si fa su basi il più possibile realistiche.

Ciò detto, cercando info a riguardo ho visto qualche riferimento (ma non certezza) al riutilizzo di parti dell’avionica di alcune Dragon.

Se non ricordo male ci fu una discussione per il fatto che la NASA avesse utilizzato per anni lo Shuttle, un sistema riutilizzabile che più volte aveva attraccato alla ISS, e nel contratto con la Space X, la NASA specificava chiaramente che per ogni missione la società in questione avrebbe dovuto utilizzare sempre una capsula nuova e non una utilizzata in precedenza. In merito a questo fatto io avevo espresso il mio disappunto per la clausola poichè per anni la NASA aveva utilizzato un sistema riutilizzabile ed ora che ce ne era la possibilità, teorica, non permetteva di fare la stessa cosa; come il detto:" Il bue dice cornuto all’asino".

Mi pare di ricordare anch’io la stessa cosa.

Anch’io ho lo stesso ricordo. Non potevano essere riutilizzate, perlomeno per voli sulla Iss per conto Nasa.

Ciao
By Regulus

1 Mi Piace

Del tipo: “ti diciamo che non puoi fare questa cosa, ma appena tu ci volti le spalle siamo i primi a farla!”. :angry: :facepunch: :face_with_symbols_over_mouth:

1 Mi Piace

Cogliendo l’occasione di questa discussione, dopo il loro utilizzo dove vanno a finire tutte le capsule Dragon utilizzate per le missioni di rifornimento alla ISS? Le terranno stivate in qualche capannone o staranno discutendo per metterle in qualche museo?

Io credo che verranno ampiamente cannibalizzate (a parte forse la prima per il suo valore storico).
Molti gusci,al massimo riempiti con simulacri di interni, saranno donati a musei,scuole,associazioni,ecc ecc.

1 Mi Piace

Comunque sia, io spero vivamente di vederne presto una e, magari, come successe anni fa per un modulo di rientro di una Soyuz, che venga esposta nella città qui sopra menzionata.