[2020-11] Falcon 9 Block 5 | Sentinel-6 Michael Freilich

Date di riferimento

Data di lancio NET Inizio novembre 2020
(2020-11-01 00:00:00 UTC)

Status attuale

Stato attuale INCERTO
Data e ora PROVVISORIE
Probabilità n.d.

Missioni

Missione Tipo Orbita
Sentinel-6A (Jason-CS) Scienze della Terra Low Earth Orbit

Lanciatore

Vettore Falcon 9 Block 5 12
Fabbricante SpaceX
Fornitore servizi di lancio SpaceX (USA) 1 2
Esordio 2018-05-11
Numero stadi 2
Dimensioni altezza: 70,00 m, diametro: 3,65 m
Peso al lancio 549 t
Spinta al decollo 7.607 kN
Capacità di carico LEO: 22.800 kg, GTO: 8.300 kg

Stadi e booster

Dati non disponibili.

Rampa di lancio

Nome Space Launch Complex 4E 1
Località Vandenberg AFB, CA, USA (USA)
Lanci totali 15

Ultimo aggiornamento: 2020-05-31T19:00 CEST via AstronautiBOT 4.2 beta
Fonte: SpaceLaunchNow API

Sentinel-6A ha iniziato a prendere forma nell’agosto 2018.

1 Mi Piace

Ed è stato completato lo scorso settembre.

1 Mi Piace

Galleria fotografica.

La missione Sentinel-6A, nota anche come Jason Continuity of Service (Jason-CS), è una collaborazione tra NASA, NOAA, ESA e EUMETSAT. Questa missione consiste di due parti: la prima continuerà la raccolta di dati a lungo termine sull’altezza globale del livello del mare iniziata dai primi satelliti Jason nel 1992 (NDT: dal 1992 era il TOPEX/Poseidon, Jason-1 è stato lanciato nel 2001). Questa parte della missione fornirà dati di altimetria necessari per il monitoraggio del clima oceanico, per la modellizzazione e predizione numerica dell’oceano, per le previsioni del tempo, per la meteorologia marina, per l’altimetria e la modellizzazione costiera. Un obiettivo secondario della missione è quello di raccogliere profili verticali della temperatura in alta definizione, usando la tecnica di misura di Occultazione Radio del Global Navigation Satellite System (GNSS, Sistema Globale di Satelliti di Navigazione), per determinare i cambiamenti di temperatura nella troposfera e nella stratosfera e per supportare le previsioni meteo numeriche.
È previsto che il Sentinel-6A opererà in un’orbita circolare altamente inclinata ad un’altitudine di 1336 km, con una missione operativa di durata quinquennale.

Un video di ESA che ci spiega il ruolo di Sentinel 6
https://youtu.be/m0EpTv6maN8

2 Mi Piace

Sentinel-6A cambierà nome.

Ecco il nuovo nome: Michael Freilich.

https://youtu.be/oGiASYMBk58

Michael Freilich ha iniziato i test acustici a Ottobrunn, vicino a Monaco di Baviera.

1 Mi Piace

Ecco il comunicato stampa in italiano.

Ottobrunn/Friedrichshafen, Germania, 6 maggio 2020 - Il satellite di osservazione della Terra Sentinel-6A è in fase di test a tutto volume. Gli ingegneri spaziali di Airbus stanno "bombardando" con il suono l'ultimo satellite del programma europeo per la sicurezza e per l’ambiente "Copernicus" all'interno di una speciale camera dello Space Test Center Industrieanlagen-Betriebsgesellschaft mbH (IABG) di Ottobrunn, vicino a Monaco in Germania. Il test del rumore acustico simula l'impatto sonoro al quale il satellite sarà sottoposto durante il lancio del razzo.

La camera, che copre un’area di circa 100 m2 ed è dotata di enormi altoparlanti, è sigillata ermeticamente durante i test che consistono in quattro esplosioni sonore di 60 secondi l’una e colpiscono il satellite con intensità crescente. Al suo apice, Sentinel-6A riceverà l’impatto di 140 decibel (dB). Per fare un confronto, un suono di circa 50 dB è piacevole per l’orecchio, a circa 100 dB il rumore diventa fastidioso e circa 120 dB è doloroso. Un martello pneumatico o una motosega producono circa 110 dB. Un aumento di 10 dB significa raddoppiare il livello sonoro percepito.

“Copernicus Sentinel-6” è una missione di altimetria oceanografica operativa che misurerà costantemente la topografia degli oceani nel corso dei prossimi dieci anni. Sentinel-6 è dotato di un radar-altimetro che fornirà osservazioni frequenti e ultra precise sull’altezza della superfice degli oceani su scala globale. Queste informazioni sono indispensabili per il monitoraggio continuo dei cambiamenti del livello dei mari, un indicatore fondamentale dei cambiamenti climatici e un elemento essenziale dell’oceanografia operativa. Sentinel-6 coprirà ogni 10 giorni fino al 95% della superficie degli oceani liberi dai ghiacci, fornendo informazioni cruciali su correnti oceaniche, velocità del vento e altezza delle onde, al fine di migliorare la sicurezza marittima.

Due satelliti Sentinel-6 dedicati a Copernicus, il programma europeo per l’ambiente e la sicurezza, sono stati sviluppati sotto la direzione industriale di Airbus. Il satellite Sentinel-6 fa parte della serie di missioni Copernicus dell’Unione Europea ed è stato creato anche grazie alla cooperazione internazionale tra ESA, NASA, NOAA ed EUMETSAT.

3 Mi Piace