[2021-07] Proton-M | MLM Nauka

Stanno per iniziare i test nella camera a vuoto per Nauka, che dureranno un mese. Se li dovesse superare con successo c’è in palio un biglietto di sola andata per Baikonur.

9 Mi Piace

Le foto sono bruttine ma (insieme a quelle di Rogozin di cui sopra) sono le prime immagini non di repertorio di Nauka da un bel po di tempo.

Roscosmos conferma che MLM è stato inviato alla camera a vuoto ieri, 16 aprile.

https://www.roscosmos.ru/28408/

6 Mi Piace

Il braccio robotico ERA ha raggiunto Baikonur.

6 Mi Piace

A breve gli toglieranno la ruggine e la muffa \s

Per chi ne sa

Scusate ma … mancano dei pezzi (pannelli…coperte termiche…) o un modulo è effettivamente così “steampunk” pieno di condutture, robe dai colori sgargianti?

E se manca… si manda al test del vuoto così per vedere se nella parte strutturale ci sono perdite?

Capita spesso di mandare in termovuoto le spacecraft ‘incomplete’.
Ovviamente tutto il modulo va strumentato con centinaia di sensori in ogni dove, quindi l’involucro esterno di coperte termiche ed MMOD viene rimosso per semplificare le operazioni di test, è sufficiente lasciare solo un paio di pannelli per caratterizzarli.
Quei pannelli bianchi che vedi probabilmente non sono MMOD ma sono radiatori fissi del controllo termico attivo (suppongo eh, non so come sia fatto nauka in dettaglio)

4 Mi Piace

In tanto a Bajkonur i “fairing misteriosi” che ha citato e fatto notare più volte @robmastri attendono pazientemente il loro “padrone”: esatto sono proprio quelli che proteggeranno Nauka fino agli strati alti dell’atmosfera.

È proprio Anatolij Zak a darci la risposta alla nostra domanda: http://www.russianspaceweb.com/iss_fgb2.html

Eccolo qui (o meglio metà) immortalato durante l’assemblaggio della Sojuz MS-12. Fotografia: Roskosmos

9 Mi Piace

E bravo Zak (ma anche @LuckyFive). Non avrei mai pensato a Nauka, perché in genere i payload per il Proton si processano in tutt’altro sito, più vicino al pad di lancio, ma proabilmente per i moduli ISS, si fa eccezione.

4 Mi Piace

Non sarà una novità, ma Nauka spiccherà il volo non prima di 12 mesi: possibile lancio rinviato a maggio 2021. Appena sarà disponibile una fonte libera, capiremo meglio il motivo di questo ulteriore ritardo. In teoria i test nella camera a vuoto si sarebbero dovuti concludere in questi giorni/settimane. Chissà! Forse è emersa qualche nuova criticità. Staremo a vedere…

7 Mi Piace

Nauka Nauka Nauka… Ufficialmente al 2º trimestre del 2021…

6 Mi Piace

Sono sospettosamente lenti…

Hanno dichiarato che gli altri moduli non andranno sulla ISS

OT: Purtroppo hanno finito i soldi e quindi stanno diluendo le azioni al massimo per il maggior risalto mediatico (magari per pestare i piedi ad Artemis)
Prevedo che Roscosmos si fermerà qui e non vedremo altro che Soyuz2+AngaraA5+Nauka/ISS/turismo per un bel po’ (o anche per sempre?)

2 Mi Piace

Forse che forse… (peraltro adesso grazie a DM-2 ha anche senso “economico”… prima non lo avrebbe avuto…)

3 Mi Piace

Anatoly ci fa sapere che il 20 aprile sarà la miglior data possibile per il lancio di Nauka.

5 Mi Piace

Oggi (17/06) Roscosmos ci informa che sono in corso i test di tenuta di Nauka nella camera a vuoto, che dureranno fino al 22 giugno.

In precedenza sono stati testati con successo i sistemi pneumatico e idraulico degli apparati propulsivi e i circuiti idraulici esterni. La scorsa settimana le unità di aggancio.

L’invio a Bajkonur è attualmente in programma per luglio 2020. :crossed_fingers: :crossed_fingers: :crossed_fingers:

https://www.roscosmos.ru/28693/

7 Mi Piace

Speriamo superi indenne questi ultimi test. :metal:

1 Mi Piace

:crossed_fingers:

Si tratta ancora di test che riguardano i sistemi dell’idrolaboratorio di Star City (appena ristrutturato), ma è interessante notare che lo “scenario” su cui si lavora in questi giorni (a differenza di quella di Huston la piscina russa non può ospitare l’intera ISS) riguarda proprio Nauka.

Lo si vede bene in questo fotogramma, dove in primo piano verso destra c’è un pezzo di Zvezda, a sinistra Poisk e in secondo piano sulla sinistra un pezzo di di Zarya e sulla destra, al posto di Pirs, per l’appunto c’è il nuovo MLM.

In questi giorni Andrej Borisenko, cioè lui:

insieme ad un tecnico di Centro Gagarin ha simulato una vera e propria sessione di EVA per l’installazione di Nauka in cui sono stati posati cinque cavi per le connessioni elettriche e dati del nuovo modulo.

https://www.roscosmos.ru/28705/

http://www.gctc.ru/main.php?id=4998

Edit: Non è una notizia del tutto nuova (grazie, @PherosNike): Astronauta Andrej Ivanovič Borisenko - #3 di PherosNike Ma diciamo che è una “conferma” :wink:

7 Mi Piace

Sì, quando chiesi a Katya se Borisenko stesse facendo EVA per installare Nauka mi disse qualcosa del tipo “Non proprio, sta facendo esercitazioni EVA nell’idrolaboratorio di Star City”, ma aggiunse anche

Diciamo che “fatalità” nell’idrolaboratorio si trova anche il mockup di Nauka, e “fatalità” le ultime configurazioni da EVA attualmente disponibili sono quelle per simularne l’installazione.
Wink Wink.

Dai che ci siamo. :blush:

6 Mi Piace

Anatoly invece ritiene che Prichal verrà lanciato nella seconda metà del prossimo anno, e di conseguenza farà parte della ISS.

6 Mi Piace

Cross your finger please :crossed_fingers:

1 Mi Piace