[2021-07] Proton-M | MLM Nauka

E sempre Anatoly stima fine 2024 per il lancio di NEM verso la ISS.

3 Mi Piace

Un bel video per russofili…

4 Mi Piace

Tornando a Nauka, può essere letto come un buon segno il fatto che siano già pronti gli esperimenti da condurre nel nuovo laboratorio?

Nell’ultimo numero (n. 16 di giugno 2020) di “Spazio Russo” (“Русский космос”), la rivista di Roscosmos, che si può scaricare liberamenti qui:

https://www.roscosmos.ru/rkosmos/2020/

a p. 36 vengono ricordati l’esperimento per lo sviluppo degli embrioni nelle uova di quaglia e quello, denominato Вампир (“Vampiro”) per la realizzazione in microgravità di cristalli per sensori a infrarossi e si aggiunge:

Entrambi gli esperimenti si svolgeranno nel modulo “Nauka”, il cui lancio è previsto 2° trimestre del 2021

7 Mi Piace

Direi sicuramente di si, sembra incoraggiante, anche se per Nauka ho da tempo sospeso ogni aspettativa - ci crederò quando sarà in rampa.

Roskosmos ha annunciato il completamento con successo dei test del modulo Nauka in camera a vuoto, e ha pianificato la sua spedizione al centro di Baikonur tra il 21 e il 23 di luglio.

https://twitter.com/anik1982space/status/1281480470526595072

8 Mi Piace

Così esordisce questo tweet di Roscosmos: Важная и долгожданная новость, ossia Notizie importanti e tanto attese. Finalmente la montagna ha partorito il topolino!

Nel comunicato diffuso da Roskosmos si legge:

Qualche fotografia alla massima risoluzione concesse da Roskosmos, direi che Nauka se le merita tutte :wink:

7 Mi Piace

:heart_eyes: il razzo c’è il modulo viene spedito…ormai si lancia!

Nella sua recente intervista radio a Komsomolskaya Pravda Rogozin ha dichiarato a proposito di Nauka:

Siamo molto lieti di aver finalmente superato i test nella camera del vuoto. Ci sono alcuni piccoli problemi (“замечания”) che dovrebbero essere eliminati entro il 23 luglio. E spero che il modulo andrà a Baikonur quel giorno.

Teniamo le dita incrociate.

Nella stessa intervista Rogozin parlando del futuro della ISS ha anche sdoganato l’idea del Lego spaziale.

Non sappiamo come si svilupperà ulteriormente la Stazione Spaziale Internazionale. È probabile che questo Lego venga nuovamente smontato in parti, e quelle strutture che hanno esaurito le loro risorse, saranno smaltite e quelle non ancora obsolete potranno restare.

In realtà non è una novità l’idea che i tre nuovi moduli russi (quelli che non hanno ancora raggiunto al ISS) possano essere riutilizzati dopo la fine della Stazione Internazionale.

6 Mi Piace

Quando Rogozin dice

Questa la mia reazione

:man_facepalming:

Torno in modalità “ci credo quando è sulla rampa”

2 Mi Piace

Entro ieri sarebbe dovuto iniziare il viaggio di Nauka verso Bajkonur, ma a quanto pare non avrebbe ancora lasciato Mosca (Centro Chruničev). Speriamo che il ritardo non sia dovuto a motivi gravi/importanti, ma solo a “problemi” di organizzazione. Comunque Dimitrij Rogozin ha voluto rassicurare tutti dicendo che Nauka sarà spedito a Bajkonur entro la fine del mese.

3 Mi Piace

Pare si vada ad agosto… forse.

4 Mi Piace

È come il “teorema dei due carabinieri” o “Achille e la tartaruga”

Nauka lancerà ma Rogozin farà un numero infinito di annunci e rettifiche

3 Mi Piace

Abbiamo una data per la partenza! :crossed_fingers:

Roman Khokhlov, vicedirettore generale del Centro di produzione di Khrunichev, ha aggiunto che il modulo verrà inviato da Mosca al cosmodromo il 6 agosto e che la preparazione successiva richiederà nove mesi.

Ha aggiunto ad una dichiarazione alla stampa di Rogozin che ha ribadito che il lancio è in programma per l’aprile 2021

La cosa comincia a prendere piede tra i media. Anche la televisione Россия 24 ne ha parlato

10 Mi Piace

Scusate la volgarità ma se si rimangiano una roba “a una settimana” allora ce ne usciremo con “No Maria,
io esco!” :grinning:

Anche perché se si spedisce si spera che la preparazione non abbia intoppi (covid permettendo)

2 Mi Piace

Una bella carrellata di fotografie ravvicinate di Nauka da parte di Katya Pavlushchenko.

11 Mi Piace

Due corrispondenti dell’emittente radiofonico Komsomol’skaja Pravda hanno avuto la possibilità di dare uno sguardo più da vicino di Nauka e per la prima volta sono state diffuse anche le fotografie degli interni.

Visuale del modulo dal lato in cui attraccheranno le Sojuz e Progress. Lì in fondo invece il portello comunicante con Zvezda.

Fotografia nel verso opposto

Qualcuno è interessato al bagno?

Uno sguardo nella parte terminale di Nauka, quella rivolta a nadir. Qui si trova sia il portello per l’aggancio dei veicoli spaziali e moduli, ma anche l’airlock per le ricerche scientifiche e un oblò. Se la traduzione automatica è corretta, questa zona può essere utilizzata per uscire all’esterno della Stazione, visto che è isolata dal resto di Nauka con un boccaporto.

Ecco la parte di cui stavo parlando vista dall’esterno

Il cono di aggancio delle Sojuz/Progress (forse)

https://www.roscosmos.ru/28918/

15 Mi Piace

Nuovo articolo di Vincenzo Chichi pubblicato su AstronautiNEWS.it

8 Mi Piace

Grazie Vincenzo per l’articolo .
Ci voleva un piccolo riassunto attualizzato, visto il percorso “ad ostacoli” di Nauka.
Bravo

1 Mi Piace

La tecnologia presente nel modulo e’ ancora quella degli anni 90 o e’ stata aggiornata?

Dalle foto sembra veramente di assistere ad un tuffo nel passato :grimacing:

2 Mi Piace

Nella terza foto, sulla sinistra in quella sorta di scaffalatura c’è parecchio spazio vuoto.
È, come penso, lo spazio riservato agli esperimenti? :thinking: Esistono delle misura “standard” relative alla dimensione degli strumenti necessari per gli esperimenti a bordo?

1 Mi Piace