[2021-10-01] Atlas V 401 | Lucy

Data e stato del lancio

Data di lancio 2021-10-01 02:00:00 CEST
(2021-10-01 00:00:00 UTC)
Da confermare
Finestra di lancio 2021-10-01 02:00:00 CEST → 2021-10-01 02:00:00 CEST
(2021-10-01 00:00:00 UTC → 2021-10-01 00:00:00 UTC)
Da confermare
Stato attuale NO GO
Meteo n.d.
Hashtag n.d.

Dettagli rampa di lancio

Centro di lancio Cape Canaveral, FL, USA (USA)
Pad Space Launch Complex 41, Cape Canaveral, FL
:earth_africa: Google Maps :open_book: Wikipedia

Lanciatore

Vettore Atlas V 401
Wiki: 1
Produttore n.d.
Fornitore servizi di lancio United Launch Alliance (ULA)
Info: 1, 2, 3, 4, 5 Wiki: 1

Video e altro materiale informativo

Info n.d.
Video n.d.

Ultimo aggiornamento: 2019-05-30T17:04 CEST
Fonti: LaunchLibrary API via astronautibot 3.0

Lucy è una missione spaziale esplorativa della NASA diretta verso gli asteroidi troiani di Giove, che condividono la loro orbita attorno al Sole con Giove.

Raggiungerà la nuvola troiana L4 (un gruppo di asteroidi 60º avanti nell’orbita gioviana) nel 2027, eseguendo sorvoli ravvicinati di 3548 Eurybates, 15094 Polymele, 11351 Leucus e 21900 Orus. Dopo, Lucy tornerà vicino alla Terra dove eseguirà una fionda gravitazionale per raggiungere la nuvola troiana L5 (che orbita 60º indietro nell’orbita gioviana), dove visiterà il troiano binario 617 Patroclus e il suo satellite Menoetius. La sonda sorvolerà anche 52246 Donaldjohanson, un asteroide della fascia principale nominato in onore dello scopritore della nana bianca Lucy.

Il carico scientifico della sonda include 3 strumenti: una fotocamera nel visibile ad alta risoluzione, uno spettrometro fotografico nel visibile e vicino infrarosso, e uno spettrometro termico nell’infrarosso.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Lucy_(missione_spaziale)

Festeggiamo il superamento della CDR con questo video.

5 Mi Piace

Nuovo articolo di Luca Frigerio pubblicato su AstronautiNEWS.it

1 Mi Piace

Bell’articolo e bella missione! Secondo voi perché hanno scelto di dedicare così tanto tempo e risorse per spostarsi da una nuvola all’altra dei troiani? Non avrebbe dato molto più ritorno scientifico esaminare in dettaglio molti più asteroidi anche se all’interno di una sola nuvola?

Il problema è che, per sapere se possa avere più ritorno scientifico spostarsi da una nuvola di troiani all’altra o esplorarne una sola, bisognerebbe averle esplorate entrambe con un livello di dettaglio superiore a quello consentito dalle osservazioni tlescopiche.

2 Mi Piace

Eh sì, capisco. Due missioni distinte (con due sonde identiche) avrebbero potuto mappare più efficientemente entrambe le nuvole. Ma capisco che in queste cose bisogna accontentarsi di sfruttare al massimo un’unica missione a disposizione.

Non sono riuscito a trovare un immagine col la traiettoria vista da un riferimento solare, quella dell’articolo è vista da un riferimento rotante fissato su Giove, ma credo che energeticamente costi meno andare da uno all’altro che stare fisso su un gruppo. Se ci sono meno costi e maggiori vantaggi è la scelta migliore. Se riesco a trovare maggiori dettagli sulla manovra che verrà eseguita in prossimità della Terra quando passano da un gruppo a un altro riuscirò a fare una stima a mano del delta v per le due soluzioni.

Ha molto senso quello che dici. Per fare una visita veloce ad uno dei gruppi basta un orbita solare con perigeo molto piccolo.