[2021-11] Starship | Orbital Flight Test

Date di riferimento

Data di lancio NET 2021-11-30 00:00:00

Status attuale

Stato attuale INCERTO
Probabilità -

Missione

Missione Tipo Orbita
Orbital Flight Test Volo di test Orbita bassa terrestre (LEO)

Veicolo spaziale utilizzato

Veicolo Ship 20 seriale SN20
Destinazione Orbita bassa terrestre

Rampa di lancio

Nome Orbital Launch Mount A1 2
Località SpaceX Space Launch Facility, Texas, USA :us:
Lanci totali 0

Lanciatore

Vettore Starship1 2
Produttore SpaceX :us:1 2
Fornitore servizi di lancio SpaceX :us:1 2
Primo volo
None
Numero stadi 2
Dimensioni altezza: 120,00 m
diametro: 9,00 m
Peso al lancio 5.000 t
Spinta al decollo 72.000 kN
Capacità di carico LEO: 100.000 kg
GTO: 21.000 kg
Successi/Lanci totali 0/0 (0 consecutivi)

Stadi e booster

Tipo Seriale Voli Recupero Su Precedente Turnaround
Ocean Booster 4 0 Non tentato GOM - -

Caratteristiche veicolo spaziale

Veicolo Starship
Primo volo
None
Trasporto equipaggi NO
Dimensioni altezza 50,00 m, diametro 9,00 m
Capacità di carico 100.000 kg

Variazioni della data di lancio

Vedi il dettaglio
Da A Δ G:O:M:S
2021-07-31 00:00:00 2021-08-31 00:00:00 31:00:00:00
2021-08-31 00:00:00 2021-09-30 00:00:00 30:00:00:00
2021-09-30 00:00:00 2021-11-30 00:00:00 61:00:00:00


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 06:42 con AstronautiBOT 8.1 - Fonte: LaunchLibrary2 API

5 Mi Piace

(Traduzione automatica) Volo inaugurale del veicolo di lancio della Starship a due stadi. Il booster si separerà dopo 170 secondi di volo e rientrerà a circa 32 km dalla costa nel Golfo del Messico. Il secondo stadio raggiungerà l’orbita fino a quando non effettuerà un rientro mirato a circa 100 km al largo della costa nord-occidentale di Kauai (Hawaii).

7 Mi Piace

questo argomento è finalmente realtà.

5 Mi Piace

Animazione che descrive l’intera missione.

2 Mi Piace

Data di lancio aggiornata!

Da NET July 31, 2021 12:00:00 AM a NET August 31, 2021 12:00:00 AM

1 Mi Piace

La ragione di questo cambiamento (sempre e comunque approssimativo).

5 Mi Piace

Una predizione sull’orbita di Jonathan McDowell.

9 Mi Piace

… e la risposta di Musk…

Il rapporto portanza su resistenza fa una grande differenza. Poniamo molta più attenzione alla portanza di Staship rispetto alla Dragon, dato che dobbiamo tenere la temperatura di picco più bassa per la riutilizzabilità dello scudo termico. La Dragon sopporta temperature di picco più alte ma un’esposizione totale alle alte temperature basso, in quanto guidata dalla quantità di calore delle piastrelle che raggiunge la linea di giunzione durante la discesa con paracadute.

In altre parole Starship farà uso delle sue superfici aerodinamiche di controllo per fornire una portanza sufficiente ad estendere il periodo di rientro, distribuendo un carico termico totale maggiore su un periodo di tempo più lungo, in modo daridurre la quantità massima istantanea di calore a cui il veicolo è soggetto.

Rispetto alla Dragon, vi è una diversa composizione del sistema di protezione termico, data la differenza nei requisiti e nella struttura dei due veicoli.
Starship ha poi il vantaggio che avendo una maggiore capacità di manovra proprio grazie alle estese superfici aerodinamiche, sarà molto più flessibile della Dragon in termini di potenziali zone di atterraggio.

10 Mi Piace

Quindi mi sembra di capire che il profilo di rientro sarà più “orizzontale” di quello che hanno le capsule, che invece “vengono giù”. Corretto?
Questo significa che l’area da tenere sgombra a terra (sull’oceano) è più ampia? Lo Shuttle sorvolava un mucchio di zone popolate durante le fasi critiche, ma forse poteva farlo perché era un velivolo governativo?

“Governativo” o “non governativo” non c’entra nulla, è ovviamente solo una questione di sicurezza. Le “zone di sicurezza” vengono decise in base a dove potrebbero cadere i detriti che potrebbero causare danni. Lo shuttle sorvolava zone abitate nella parte di rientro atmosferico dove se anche qualcosa fosse andato storto i frammenti si sarebbero disintegrati.

Sì, altre capsule rientrano con lo scudo termico ad angolazioni non eccessive (ad es. Lo shuttle rientrava a 40°) mentre SS rientrerà a 90° (!!) Ovvero in verticale rispetto alla superficie terrestre. Questo per allungare il rientro e dissipate più energia così da poter utilizzare meno carburante nell’ultima breve(issima) fase di rientro propulsivo. il vantaggio di un veicolo come starship sta nell’uso delle “alette” che le permettono di “flettere” la traiettoria di rientro per essere più precisi nell’atterraggio.

4 Mi Piace

Infografica di Tony Bela, aggiornata all’intervista di Tim Dott a Elon Musk, dalla quale sono emerse ulteriori informazioni sui piani di volo. ( > qui < al alta risoluzione )

7 Mi Piace

Data di lancio aggiornata!

Da NET August 31, 2021 12:00:00 AM a NET September 30, 2021 12:00:00 AM

1 Mi Piace

Data di lancio aggiornata!

Da NET September 30, 2021 12:00:00 AM a NET November 30, 2021 12:00:00 AM

1 Mi Piace