[2022-08-23] SLS Block 1 | Artemis-1

Tranquillo @LuckyFive ! anzi ti ringrazio per la spiegazione e la gentilezza. Babbo io che ho letto con un occhio aperto e uno chiuso stamane alle 6 e non ho approfondito. Effettivamente bastava rileggere adeguatamente il tweet per capire.
Siamo qui per scambiarci informazioni e nel mio caso per imparare tanto da un universo a me sconosciuto e che affascina. Detto questo, tornando InTopic, attendiamo quindi il Giovedì 14! :smiley:

4 Mi Piace

Il tasso di fallimento del valvolame in ambito aerospace è sempre stato così elevato? Recentemente ci sono stati tanti problemi con delle valvole. Lato attuatori o lato meccanico non è dato sapere ma sempre problemi sono.

2 Mi Piace

da elettronico, i problemi più frequenti derivano da cose elettromeccaniche: relé, contatti, attuatori, elettrovalvole… :wink: scherzo, ma ce ne saranno centinaia, e tutte con caratteristiche molto stringenti. Poi magari restano ferme per anni dopo l’installazione, e cicli termici, esposizione ad agenti diversi (acqua, contaminanti…) non aiutano

scusate ma leggendo i post indietro mi sembrava che avessero problemi solo le infrastrutture, mentre ora il problema è di una valvola dell’ICPS? Tra l’altro ICPS non è nulla di nuovo ma un refitting con minime modifiche del secondo stadio del DeltaIV

è anche vero che ICPS è fermo da 5 anni al KSC

Sì è così. Nel post di @LuckyFive qui sopra c’è il link al blog di NASA che spiega (traducendo)

Gli ingegneri hanno identificato una valvola di ritegno dell’elio che non funziona come previsto, richiedendo alcune modifiche per garantire la sicurezza dell’hardware di volo. L’elio viene utilizzato per diverse operazioni, incluso lo spurgo del motore o delle tubazioni prima di caricare i propellenti, nonché per il drenaggio del propellente. Una valvola di ritegno è un tipo di valvola che consente al liquido o al gas di fluire in una particolare direzione e impedisce il reflusso. La valvola di ritegno dell’elio è lunga circa tre pollici e impedisce all’elio di uscire dal razzo.

Dopo il test il razzo SLS la navicella Orion torneranno nel Vehicle Assembly Building (VAB) dove gli ingegneri esamineranno la valvola e la sostituiranno se necessario.

3 Mi Piace

è comprensibile (in questo caso è più probabile sia meccanico, normalmente le ritegno non sono attuate per questione di sicurezza). Mi sembra da profano che nei primi anni dell’astronautica i problemi maggiori fossero legati alle pompe o alle turbine, in questo momento sento spesso parlare di valvole (del liquido in un tubo ha fatto esplodere una dragon, starliner sappiamo che ha avuto grossi problemi con più valvole, adesso questa valvola su un sistema apparentemente collaudato)

2 Mi Piace
4 Mi Piace

Aggiornamento sulle ore appena trascorse riguardo lo stato del Wet Dress Rehearsal si SLS.

Intorno alle 2022-04-14T11:00:00Z il centro di controllo missione ha dato l’autorizzazione a iniziare le operazioni di riempimento dei serbatoi di SLS con ossigeno (LOx) e idrogeno liquido (LH2). Le previsioni meteo sono perfette per il test e non si prevede condizioni avverse nelle successive ore. Tuttavia il caricamento dei propellenti non è avvenuto subito, prolungato la finestra di stop al conto alla rovescia. Infatti le squadre hanno scoperto un problema alla conduttura dell’azoto gassoso, che presenta analogie con l’imprevisto riscontrato nel tentativo del 4 aprile.

Si diceva che la simulazione odierna sarebbe stata svolta con una procedura diversa, più veloce, per far fronte al guasto di una valvola di non ritorno del circuito dell’elio. Per questa ragione non sarà rifornito e pressurizzato lo stadio superiore ICPS, per cui si ci limiterà al primo stadio. La valvola guasta sarà sostituita al ritorno di SLS al VAB dopo il test alla piattaforma 39B.

https://blogs.nasa.gov/artemis/2022/04/14/artemis-i-update-rockets-upper-stage-and-boosters-powered-up-countdown-on-track/

L’intoppo con la linea dell’azoto allo stato gassoso è stato sistemato prima dello scoccare dell’ora e alle 2022-04-14T12:47:00Z il conto alla rovescia è ripartito. Da questo momento sul cronometro restano 6 ore e 40 minuti al fittizio T-0 della partenza.

Dicevo che ossigeno e idrogeno liquido non fluiranno ossigeno e idrogeno liquido nei serbatoi di IPCS. Tuttavia il personale predisporrà lo stesso le linee di alimentazione dei propellenti per il loro passaggio raffreddandole.

https://blogs.nasa.gov/artemis/2022/04/14/artemis-i-update-launch-director-gives-go-for-propellant-loading-countdown-set-to-resume/

2 Mi Piace

Nemmeno il tempo di iniziare a pompare ossigeno liquido (LOx) dentro SLS che bisogna interrompere le operazioni. Uno o più sensori hanno segnalato un valore fuori scala (o troppo alto o troppo basso) nella temperatura dell’ossigeno liquido. Si tratta un test reale, è lo scopo di queste simulazioni far fronte a imprevisti spesso originati da impostazioni conservative dei parametri.

Gli ingegneri hanno capito dove sta il problema e un modo per risolverlo affinché le operazioni possano riprendere, ci fa sapere Jeremy Parson, vicedirettore del programma Exploration Ground Systems al Kennedy Space Center.

Sembra essere stata la soluzione e il direttore di volo ha dato il suo consenso per applicare le misure correttive.

Come annunciato nel precedente tweet, sono riprese le operazioni per raffreddare le linee di alimentazione dei quattro motori RS-25 in previsione dell’afflusso dell’ossigeno liquido nel serbatoio di SLS. Alla ripresa delle attività e al raggiungimento di determinate pietre miliari nel cronoprogramma, il conto alla rovescia sarà aggiornato per compensare il ritardo accumulato.

4 Mi Piace

Tic-tac. Si continua. Gli ingegneri hanno progressivamente aumentato il flusso di ossigeno liquido verso SLS, passando da un riempimento lento - *slow fill *- a uno veloce - fast fill.

Quasi parallelamente anche le linee dell’idrogeno liquido sono state predisposte al suo passaggio. Come per l’ossigeno liquido sono state spurgate e raffreddate per minimizzare gli effetti dello shock temico.

Infine, circa alle 2022-04-14T16:30:00Z a giudicare dal tweet, anche l’idrogeno liquido ha iniziato a fluire - lentamente - nelle condutture verso SLS.

8 Mi Piace

Questo è interessante: un automatismo ha interrotto l’afflusso di idrogeno in concomitanza dell’aumento della portata dell’ossigeno liquido. Il sistema di sicurezza ha rilevato un delta di pressione superiore ai parametri impostati durante la transizione tra afflusso lento e veloce dell’ossigeno, che arrestato il pompaggio dell’idrogeno.

Sistemi di blocco come questi servono per assicurare che SLS operi in condizioni stabili e sicure.

7 Mi Piace

La massa di ossigeno e idrogeno liquido via via crescente in SLS durante il riempimento deve essere la stessa. I serbatoi vanno riempiti di pari passo per scongiurare sovraccarichi (sbilanci) nella struttura vettore.

Per questo motivo, in attesa che gli ingegneri risolvano l’imprevisto emerso, è stato fermato l’afflusso di ossigeno liquido.

4 Mi Piace

Piano B: le squadre hanno adottato una procedura diversa e sintetica per caricare l’idrogeno liquido dopo lo stop forzato.

Sembrava funzionare, ma una lettura non coerente all’estremità degli ombellicali ha catturato l’attenzione degli ingegneri.

C’è una perdita! Da qui l’origine dei valori fuori scala misurati durante si provava a velocizzare il caricamento dell’idrogeno liquido. Le operazioni sono state interrotte: né ossigeno né idrogeno stanno fluendo in SLS.

Jeremy Parson ci ricorda la pericolosità dell’idrogeno liquido e che tutti i sistemi di terra sono provati a lungo nel garantirne la tenuta e l’affidabilità.

Tuttavia la prova con condizioni reali può far emergere criticità che dai test “a secco” (dry dress rehearsal) non è stato rilevato.

6 Mi Piace

Per acquisire preziosi dati in vista del volo inaugurale, il direttore di volo ha dato il permesso per simulare il passaggio dell’idrogeno liquido nello stadio superiore IPCS. Quindi c’è l’ok per raffreddare le linee di alimentazione dell’idrogeno.

Se ho ben interpretato il tweet, il serbatoio dell’idrogeno liquido di SLS è carico al 5% della sua capacità e non si andrà oltre. Il carimento dei propellenti resterà fermo e per oggi il conto alla rovescia non arriverà al T-0. Sembra proprio che ci sarà un abort.

Il personale si riserva di decidere sul da farsi. Seguiranno aggiornamenti…

5 Mi Piace

Arriva la conferma da Jeremy Parson che per oggi (14 aprile) è tutto. Limitatamente a IPCS la sua porzione di Wet Dress Rehearsal ha dato esito positivo. Per lo stadio centrale, invece, si procederà nelle prossime ore al drenaggio dei propellenti.

Appena sarà sicuro per il personale avvicinarsi a SLS ispezioneranno i connettori della struttura di servizio da dove si sono verificate le fuoriuscite di idrogeno. Nelle prossime ore verrà elaborato e diffuso il nuovo piano d’azione.

2 Mi Piace

Il serbatoio dell’ossigeno è stato riempito quasi per metà.

2 Mi Piace

Teleconferenza oggi alle 21 per capire i prossimi passi.

2 Mi Piace

Domanda ai tempi del Saturn-V non mi risultano tutti questi intoppi, cosa è cambiato in questi venti anni?

In realtà il primo saturn V è rimasto al pad per dei mesi e si è verificata anche una grossa perdita… mi sembra abbastanza normale quello che succede con SLS, solo che adesso è molto più “live” e il pubblico è cambiato rispetto agli anni 60

4 Mi Piace

@gp1nick ti ringrazio di cuore per la risposta; avevo la sensazione dell’aumentata medianità , ma volevo una conferma. Grazie ancora

2 Mi Piace